Una settimana in Norvegia

in viaggio con Mauro Bertoli in Norvegia

torna alla mappa
Una settimana in Norvegia

Siamo partiti per la Norvegia in quattro, perchè avevamo un amico a Stavanger che ci aveva invitato. Siamo riusciti a prenotare un volo molto economico con Ryanair per Oslo Rygge: volo diretto a soli 145 euro a/r a persona, compreso il bagaglio da imbarcare. Ottimo!

Itinerario

OSLO
Da Oslo Rygge prendiamo la navetta Ryanair "Express" 290 nok a/r a testa. Le carte di credito non funzionano, paghiamo in cash.
Arrivati a Oslo siamo un po' delusi perchè ci aspettavamo la precisione tipica del Nord (Danimarca, Svezia) ma poi abbiamo imparato ad apprezzarla: sono più "wild", ovvero sono più semplici e meno ossessionati dalla precisione, direi un buon compromesso tra la precisione "quadrata" e la fatiscenza tipica italiana. Avevamo poco tempo per visitare la città che è molto carina e moderna. L'"Opera House" è molto moderno ma triste e freddo, sembra progettato da un architetto inglese privo di emozioni... sconsigliato, voto 2. Sembra un tentativo dei Norvegesi di sembrare "moderni" ma si affidano alle persone sbagliate che non riescono a far esprimere le qualità della Norvegia: colori, emozioni, intelligenza e natura. Una struttura a linee rette in marmo bianco e vetro proprio no! Un' isoletta piena di vetri alla rinfusa proprio non la capisco... peccato! Poi rientrato a casa da internet scopro che è un veliero!
Hotel Scandic Vulkan ottimo, 53 euro a testa, nuovissimo! WI-fi gratuito, postazioni gratuite, caffè gratis, bagagli in hotel dopo il check out gratis (come dappertutto).

STAVANGER
Prendiamo il treno e andiamo a Stavanger, 6 ore con un cambio in bus per dei lavori sulla linea: organizzazione e precisione massima! Gentilissimi, disponibili, sempre pazienti agli atteggiamenti dei non-norvegesi (che si notano!), funziona tutto alla perfezione!
Stavanger, dove ci ospitano, è molto bella e colorata; è un centro che non offre molto, ma simpatico. Merita! Piccoli musei carini da visitare (archeologico, ecc) e abbiamo trovato la festa del cibo (Food festival) e la mattina ci hanno anche regalato la colazione!
Andiamo al Pulpit Rock, 2 ore e mezza per salire e un'ora e mezza per scendere, totale 8 km ma la fatica merita! Paesaggio incredibile, come nelle cartoline! Attrezzarsi con scarpe comode, non è proprio una passeggiata saltare tra le rocce come stambecchi in mezzo all'acqua e alla natura... l'ultimo bus per tornare è alle 18, noi siamo arrivati al parcheggio alle 13 quindi sostiamo sul Pulpit Rock troppo poco... peccato!
Il giorno dopo andiamo con un tour guidato in kajak a Jorpeland nella natura... consigliatissimo! A metà si è messo a piovere... bellissimo! 3 ore per 420 nok a testa.
Compriamo il salmone fresco al supermercato: 1,2 kg per circa 210 nok... in Italia così non lo mangi!

BERGEN
Andiamo da Stavanger a Bergen con l'aliscafo, tutto preciso, chiaro e indicato, come del resto tutto in Norvegia!
Bergen bellissima, colori, emozioni, sapori e gente simpatica, disponibile e gentile. Bellissima la "vecchia" Bergen (Brygge) che è patrimonio dell'Unesco come molte cose in Norvegia! Immancabile il mercato del pesce, purtroppo pieno di italiani e spagnoli che fanno la stagione e che rovinano l'atmosfera norvegese criticando chi li fa lavorare troppo e gli affitti troppo alti, quando in realtà prendono 8.000 euro al mese e pagano un affitto da 500 euro per la quota di un appartamento condiviso in 4. Tre mesi in Bergen per 9 mesi di rendita a Parigi... L'Italiano si fa sempre distinguere e in Norvegia proprio stona! si nota a 1000 miglia di distanza essendo l'unico triste, "furbo" e irriconoscente!
La vista di Bergen, dopo essere saliti con la funicolare, da noi fatta in notturna con discesa a piedi, è spettacolare! Bergen illuminata... bella!
L'ultimo giorno andiamo a vedere le cascate di Steinsdalfossen vicino a Norheimsund (consigliate da un altro diario di viaggio), belle perchè ci "entriamo"!
L'Hotel P-Hotels è una delusione: il bagno è osceno... a parte il bidet che ovviamente esiste solo in Italia, il wc, la doccia e il lavello sono in un metro quadrato senza separazioni... immaginate cosa succede dopo la doccia... La colazione, compresa nel prezzo, è di due tramezzini di cartone, una mela e un succo di frutta. In compenso internet è gratuito, anche dalle due postazioni a disposizione e la posizione è molto centrale!
Da Bergen prendiamo la Norway in Nutshell, crociera tra i fiordi composta da: treno, traghetto turistico dentro il fiordo fino a Flam (molto bello con i gabbiani che ci accompagnavano), da Flam a Myrdal con il treno d'epoca "Flamsbana - the Flam railway": cascate, alberi, rocce, acqua per 2 ore... però bellissime e indimenticabili!
Torniamo a Oslo con il treno. Cambio su bus causa lavori, anche qui organizzato e efficiente.

OSLO 2
Di nuovo a Oslo e finalmente il sole!
Bellissima la National Gallery, con audio guida delle opere principali, veramente una sorpresa!
Il Parco di Vigeland è un'altra sorpresa! Molto bello! Consiglio di documentarsi bene prima di andarlo a vedere, perchè è un'opera immensa, una vita dedicata al progetto del parco lasciato in dono al comune di Oslo, con la "ruota della vita" che rappresenta le fasi della vita, dalla nascita alla morte, che ti trasmette il vero significiato delle opere... purtroppo la fontana principale è chiusa per manutenzione.
Hotel Radisson Blu Scandinavia a 4 stelle economico, gentilissimi, con sauna e piscina (a 10°C circa!), vista irrinunciabile dal 21 piano sul fiordo e mega colazione internazionale: ottimo! Internet wi-fi gratuito se hai un tuo dispositivo, sulle postazioni dell'hotel a pagamento (unica nota negativa).

VARIE
In Norvegia tutto si basa sulla fiducia, sembra incredibile come siano irrimovibili su questa cosa! Prima prendi, poi paghi! Non ho visto un recinto o filo spinato come in Italia... A qualsiasi domanda cercano di rispondere a qualsiasi costo! Tutti sanno l'inglese e per tutti intendo tutti, dai 6 ai 100 anni! Da letture senza fonte sembra che a scuola prima insegnino l'inglese e poi il norvegese. Confermo questa impressione, inglese da madrelingua e padronanza dei termini che di sicuro non è scolastica! In Norvegia l'inglese è lingua lavorativa, quindi non è necessario per lavorarci conoscere il norvegese, che dicono essere molto difficile.
Alcune curiosità:
- Prenotare tutto (spostamenti, hotel, visite, ecc) prima via internet risparmiate molto, anche il 50%! (con i "mini pris")
- Tutta la Norvegia è connessa, prenotazioni, servizi, tutto via internet!
- Si paga tutto con carta di credito, alcune banche (ma non nelle città turistiche) ti fanno prelevare/cambiare senza commissioni, nei money exchange o in posta chiedono dai 40 ai 75 nok per il cambio. Noi avevamo il cambio a 1 euro = 7,3 nok.
- I costi sono altissimi: acqua 50 ml 25 nok, trancio pizza 40 nok, birra 60 nok, biglietto bus 1 ora circa 3 euro, musei da circa 10 euro l'uno, caffè americano 25 nok...
- Se possibile fatevi un giro in auto, è il nostro unico rimpianto! Alcuni turisti italiani che abbiamo incontrato hanno fatto 10 giorni per 600 euro! Chi invece andava a Capo Nord molto di più (ma non riportava l'auto dove l'aveva presa).
- Se vedete prima Capo Nord, poi tutto risulta poco attraente! Una famiglia italiana che abbiamo incontrato diceva che Bergen non era bella... cavolo! Abbiamo capito... erano tornati da Capo Nord! A loro dire "indimenticabili i 200km per arrivare a Capo Nord, con le alci che attraversano la strada, e i paesaggi... poi arrivi a Capo Nord e li è il top..."
- Il tempo può variare anche 6 volte al giorno: sole-pioggia, pioggia-sole, sole-pioggia, ecc... è stranissimo!
- Le bottiglie di plastica se le torni in un negozio ti danno 1 nok
- Nel cono possono mettere solo una pallina, per loro due cadono!
- Portarsi degli impermeabili e sacchi per le borse, in quanto piove sempre!
- Dove possibile prendete le audio guide, ben fatte e spiegano aspetti della Norvegia, dei norvegesi e dei loro artisti a noi sconosciuti.
- Se non ti piace camminare è meglio organizzarsi con i mezzi pubblici!
- Buonissime le marmellate, lo yogurt e il pesce.
- Una buona catena di supermercati è la Meny.
- Il caffè è all'americana, l'espresso anche se è in listino, è sempre praticamente diluito!
- Se l'Italia avesse il 10% dell'inteligenza dei Norvegesi vivremmo nell'oro!

La capitale, Bergen, Stavanger… un assaggio di Grande Nord, auspicando un ritorno

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook