Diario di viaggio in Scozia

in viaggio con gatza79 in Scozia

torna alla mappa
Diario di viaggio in Scozia

Ciao ragazzi, proverò a dare un itinerario di quello che è stato il mio viaggio in Scozia dal 5 al 15 luglio 2009; per i dettagli delle zone visitate fate riferimento alle guide; spesa complessiva a persona: 1700€ circa (considerate che ho speso abbastanza per i souvenir e lo shopping…).Fra castelli, pecorelle, paesaggi e terre stupende!Partenza da roma ciampino verso Edimburgo con un’ora di ritardo (ci è stato detto a causa del G8 in corso), volo Ryanair tranquillo, ritiro bagagli rapido, prendiamo un taxi (20 £) verso Hunter Square dove si trova il nostro hotel (Ibis Hotel, 87,50 £ la camera doppia per notte senza prima colazione, da consigliare, ottime tariffe, posizione convenientissima : grazie lonely planet!! http://www.ibishotel.com/it/hotel-2039- ... ndex.shtml ), in cui dormiremo 2 notti prima di ritirare l’auto alla budget in aeroporto; ci facciamo subito un giro nella old town, e la prima cosa che ci colpisce è: sporcizia e rifiuti ovunque, come Napoli (verremo poi a sapere che c’è uno sciopero dei netturbini in corso); passeggiata sul ROYAL MILE, visitiamo la GLADSTONE’S LAND (http://www.nts.org.uk/Property/25/ , http://en.wikipedia.org/wiki/Gladstone's_Land), ma senza soffermarci troppo, ceniamo alle or 18 circa al DEACON BRODIE TAVERN (http://www.undiscoveredscotland.co.uk/e ... avern.html ), qui dicono che dal diacono Brodie che faceva una doppia vita macabra abbia preso ispirazione per scrivere Il dottor Jeckill e Mr Hyde lo scrittore Stevenson; faccio una capatina all’hard rock cafè (http://www.hardrock.com/locations/cafes ... IBEnumID=3 ) solo per comprare la t-shirt classica e andiamo a nanna esausti.

6 luglio 2009
Usciamo di buona mattino, facendo colazione da Starbucks a 20 metri dall’hotel, visitiamo nell’ordine:
-WRITERS MUSEUM , gratuito (http://www.edinburgh.gov.uk/internet/Le ... kars_court );mi è piaciuto moltissimo!
-ST. GILES CATHEDRAL (http://www.stgilescathedral.org.uk ) ;qui a fianco c’è un cuore fatto con mosaici , l’heart of midlothian, dove si dice che sputarci sopra porti fortuna;
-EDINBURGH CASTLE ( http://www.edinburghcastle.gov.uk / ) ; per visitarlo ci vuole mezza giornata, ma la visuale è spettacolare!!! Qui abbiamo fatto l’exporer pass(21£ a testa, con cui abbiamo a partire da oggi 5 giorni per poter visitare anche stirling castle e urquhart castle) conveniente se volete visitare piu cose in scozia; per i dettagli andate alle guide o al link, segnalo solo che alle ore 13 tutti i giorni c’è l’ONE O CLOCK GUN, a cui abbiamo assistito, cioè sparano un colpo di cannone alle 13 in punto !!! In tutti i castelli a partire da questo incontreremo sempre suonatori di cornamuse rigorosamente in kilt, sporran e calzettoni che delizieranno le nostre orecchie con melodie tipicamente scozzesi.
ci spostiamo quindi dalla old town verso la new town dove visitiamo la fantastica NATIONAL GALLERY OF SCOTLAND (http://www.nationalgalleries.org/visit/page/2:114:2/, gratuita), passsiamo per gli stupendi PRINCES STREET GARDENS, e saliamo a piedi facendo 287 scalini sullo SCOTT MONUMENT (3£, dal quale i panorami sono davvero mozzafiato!!)
La mia ragazza mi fa notare una tappa segnalata dalla lonely planet (avevamo anche la rough guide, pesante, ma portatevele entrambe in scozia, entrano in uno zainetto): i SURGEON’S HALL MUSEUMS (http://www.rcsed.ac.uk/site/455/default.aspx) , che comprendono l’HISTORY OF SURGERY MUSEUM, sulla storia della chirurgia in Scozia, il MENZIES CAMPBELL DENTAL MUSEUM, sull’odontoiatria , e infine il PATHOLOGY MUSEUM, che custodisce organi colpiti da malattie, tumori e deformazioni, abbastanza raccapricciante: dovrete avere fegato per andarci (si fa per dire….).
Esausti dall’aver visitato Edimburgo in un solo giorno praticamente (tralasceremo la Roslin Chapel inserita da me nell’itinerario perché l’ultimo giorno trascorreremo piu tempo nella GLENCOE, e a conti fatti , mai una scelta del genere si è rivelata azzeccata cosi, anche perché so che la roslin chapel attualmente all’esterno è in fase di ristrutturazione), ci rechiamo in rose street e ceniamo al pub Abbotsford;
andiamo a nanna domani si parte per Stirling!
Ci colpisce che qui non fa buio mai praticamente, c’è molta piu luce di notte che in Irlanda (dove siamo stati la scorsa estate), d’altro canto Edimburgo si trova alla stessa latitudine di Mosca…
La Old Town e la New Town di Edimburgo sono state nominate patrimonio mondiale dall’UNESCO (http://whc.unesco.org/en/list/728 ) , e non è difficile capire perché: la città ti rapisce con la sua austera e dignitosa bellezza, città cosmopolita, organizzatissima, se non uscite dal centro(dove ci sono tutte le attrazioni turistiche principali) si gira alla grande a piedi, mettete scarpe comode , salite e discese ce ne sono, ma non faticose come a Lisbona.

7 luglio 2009
Taxi dall’hotel verso aeroporto per noleggiare l’auto presso la budget ( http://www.budget.co.uk/ che consiglio vivamente, dopo essermi servito di loro anche in Portogallo), noleggiamo una Peugeot 207 rossa fiammante diesel per 8 giorni (300£ con la SCDW, prenotata dall’Italia,in pratica sei assicurato su qualsiasi cosa e visto che si guida al contrario qui ve la consiglio),alle 9 si parte(dopo aver montato il mio fedele scudiero tom tom che all’estero e in italia non mi ha mai tradito, speriamo bene) alle 10 siamo arrivati al BANNOCKBURN HERITAGE CENTRE ( 5£ , http://www.instirling.com/sight/bannock.htm http://www.undiscoveredscotland.co.uk/s ... index.html, molto interessante sulla storia scozzese, poi ci rechiamo allo STIRLING CASTLE (http://www.instirling.com/sight/castle.htm anche qui visuali dall’alto del castello formidabili, peccato che alcune parti sono al momento chiuse per restauro, per intenderci è chiuso dove ci sono le stirling heads );e alle 14 siamo al WALLACE MONUMENT (http://www.nationalwallacemonument.com/ molto piu interessante dello Scott Monument…); caffè ( o meglio brodaglia sarebbe il nome piu apropriato) e partiamo per PITLOCHRY, dove pernotteremo al Tir Aluinn Guesthouse ( http://www.tiraluinn.co.uk lo trovate sulla lonely planet, 30 pounds a testa dormire e prima colazione scozzese che ci riempirà la pancia per tutta la giornata cosi da nn perdere tempo per fermarsi a mangiare, faremo sempre colazioni abbondanti). Cena al MOULIN INN ( http://www.moulininn.co.uk segnalato come MIGLIOR PUB SCOZZESE dalla Lonely Planet) , semplicemente fantastico , si mangia meglio in scozia che in Irlanda e in Inghilterra secondo noi, prenderemo quasi sempre il salmone (in Scozia non mangiare salmone è un delitto, è davvero superlativo), e altro pesce, solo una sera assaggerò haggis e una mattina il black pudding (sanguinaccio), davvero deliziosi, non credevo; dopo cena passeggiamo per Pitlochry, davvero molto molto carina.

8 luglio 2009
Partiamo presto cosi da recarci al QUEEN’S VIEW (http://www.forestry.gov.uk/website/Recr ... ViewCentre ) nei pressi del vicino Loch Tummel, qui ci sono dei panorami mozzafiato, e ci restiamo per una mezz’ora, meritava davvero; alle 9:30 siamo al BLAIR CASTLE( http://www.blair-castle.co.uk , 8,25 £ ) castello dei duchi di Atholl (mi venne l’idea di visitarlo dopo aver visto un articolo sul castello su bell’europa di agosto 2008…), il castello di per sé sembra piu un palazzo in realtà, ma ci colpiscono soprattutto gli hercules gardens e il boschetto dove si possono vedere i cervi nelle vicinanze del castello; che meraviglia; ci spostiamo poi in auto alla EDRADOUR DISTILLERY, la distilleria piu piccola di scozia, situata in posizione idilliaca nelle colline del Pertshire, vicino cmq dal castello di blair; alla distilleria c’era una signora che ci introduceva al tour guidato, take signora Kathy, vecchina ultrasettantenne molto simpatica, la quale alla domanda sulla sua età posta da una turista tedesca lei ha risposto con voce squillante: “FIFTEEN (15!)”, poi c’è stato un altro tizio rigorosamente in kilt che ci spiegava dettagliatamente il processo di distillazione dell’acqua della vit amolto interessante la spiegazione e fornitissimo il gift shop, dove ovviamente ho fatto strage…..
dopo la solita brodaglia di caffè (ormai mi sono abituato), partiamo per DRUMNADROCHIT dove ci aspetta il bradys, b&b prenotato da internet dove trascorreremo questa notte(55 £ 2 persone) ; facciamo sosta all’ HOUSE OF BRUAR (ve lo consiglio se amate il cashmere in particolare (facciamo strage di shopping anche qui, o meglio solo la mia compagna di viaggio) arrivati esausti, proprio di fronte al b&b c’è il ben leva hotel, consigliato dalla lonely planet, dove ceniamo davvero bene a prezzi sempre contenuti, nn si spende molto perché e sufficiente prendere un main dish e un dolce e sei a posto , le porzioni sono abbondanti qui.
Nel nostro b&b c’era un tanfo di muffa o non so di che, mi spiace dirlo, ma è stato il peggiore b&b dove siamo stati…
Incontriamo qualche midge(le terribili zanzarine scozzesi che pungono), ma non ci daranno mai fastidio davvero; è qui sul LOCH NESS che ci accoglie il vero acquazzone vero e proprio.

9 luglio 2009
Lasciamo la stanza ( e non vedevamo l’ora…), andiamo (o meglio vado io , la mia ragazza si rifiuta, le darò poi ragione )a visitare il LOCH NESS EXHIBITION CENTRE (6,5 £ BUTTATI VIA…) e ci rechiamo al CASTELLO DI URQUHART (biglietto incluso nell’explorer pass ), poco distante,arriviamo all’orario di apertura per evitare gli autobus carichi e pieni zeppi di turisti per goderci il castello in tranquillità; entriamo e dopo un breve filmato raggiungiamo le rovine , in realtà questo è solo un insieme di rovine, ma le visuali che hai da qui verso il loch ness sono formidabili…; da qui ci mettiamo in macchina e partiamo per LAIRG,dove iniziamo a vedere le single track road con passing places, cioè strade a senso unico con piazzole di sosta per consentire di far passare le auto che arrivano di fronte a te, comode perché ormai siamo nelle highlands, e di auto ne passano davvero poche, anche i paesaggi che ci accompagnano cambiamo durante il viaggio, c’è un silenzio surreale, paesaggi aspri, meno dolci del PERTHSHIRE; unico neo nelle highlands piu di una volta sentiremo dei boati assordanti di jet militari dovuti alla presenza di basi aereee militari della Royal Air Force disseminate nelle terre alte scozzesi….
Arrivati a Lairg visitiamo le FALLS OF SHIN ( http://www.fallsofshin.co.uk/ ingresso gratuito), le cascate dove i salmoni risalgono le cascate per andare a deporre le uove: si rivela una grossa delusione, (col senno di poi avrei proseguito fino a thurso in auto arrivando all’estremo nord scozzese) di salmoni nemmeno l’ombra, in compenso al gift shop facciamo il carico di border e walkers i mitici biscotti di pastafrolla tipici della scozia, mmm che bontà, in realtà acquistiamo anche cd, maglie rugby e t-shirt…..
A questo punto andiamo ad ULLAPOOL per trascorrervi la notte ma facendo una deviazione non prevista all’inizio: ci rechiamo infatti presso ACHILTIBUIE, paesino piccolissimo con visuali sbalorditive sulle SUMMER ISLES (Tanera Mor, Tanera Beag e una dozzina di isole piu piccole dove vivono si e no 120 persone) , ci fermiamo al summer isles hotel (http://www.summerisleshotel.co.uk date un’occhiata alle immagini) per un caffè e ci dirigiamo verso ullapool, dove trascorreremo la notte ( eilean donan guest house segnalata dalla lonely planet, 30 £ a testa e ottima colazione davvero, http://www.ullapoolholidays.com/index.htm); poggiate le valigie in camera passaggiamo per ullapool, porto caratteristico, baia stupenda da cartolina, il proprietario del b&b ci informa della presenza della banda paesana che suona le cornamuse, sono ragazzini con il maestro, piacevolissima melodia scozzese di bagpipes; ceniamo a the seaforth ristorante consigliato dalla lonely planet dove proviamo arbroath smokies e dolci vari, ottima cena (grazie lonely planet, lo trovate là); passeggiatina dopo cena e udite udite : avvistiamo un paio di foche ! simpaticissime!!
Il meteo ci ha regalato nella giornata di oggi un pomeriggio di sole eccezionale: dai 14 gradi di loch ness ai 24 del pomeriggio per concludere con vento forte e freddo la sera a ullapool, ma niente pioggia.

10 luglio 2009
La destinazione di oggi sarà la penisola di APPLECROSS ( http://www.applecross.info , splendido paesino fuori dal mondo per i paesaggi piu belli di scozia (insieme a quelli di skye); partiamo alle 8:30 decidendo di fare la strada che la costeggia evitando il bealach na ba(il passo del bestiame), una strada alternativa terribile, ma la piu spettacolare di scozia secondo gli scozzesi (ce ne accorgeremo al ritorno, ho visto i piu bei paesaggi della vacanza in cima al bealach na ba) a corsia unica dove i camper non possono passare;
le tappe intermedie sono state:
-Dundonnell, qui vicino ci fermiamo a visitare delle belle spiagge (Little Gruinard beach)
-Little loch Broom
-Poolewe,dove ci fermiamo a mangiare degli scones (biscottini) farciti con marmellata eccezionali…, il bar si chiamava Bridge Cottage Coffee shop;
-Gairloch, dove abbiamo visitato una spiaggia fantastica
La Applecross bay, una spiaggia caraibica, non fosse per la temperatura, e finalmente arriviamo ad applecross dove dormiremo ( rowanbank b&b ,toscaig, applecross http://www.applecross.info/accomm.htm, ceratelo qui, 70£ camera doppia e colazione, anzi la signora ci ha chiesto solo 60£ perché non le era possibile cucinarci la scottish breakfast, ma solo la continental breakfast, pazienza, ci adattiamo… fossero questi i problemi); oggi 24gradi!!!! E sole,tanto e caldo!! record per la scozia; passeggiamo molto avvistiamo dei fantastici cervi, qualche foca e ceniamo ad APPLECROSS INN (http://www.applecross.uk.com/inn/index.htm ,oviemante riportato dalla Lonely planet…) vediamo il tramonto piu bello di scozia alle 23 circa: da qui si gode di una veduta fantastica verso l’isola di skye , davvero da togliere il respiro.

11 luglio 2009
Partiamo presto da applecross passando per il bealach na ba, una strada che se ti toglie 10 anni di vita!!! Terribile , ma qui ci sono i panorami migliori che guardano l’isola di skye; sostiamo qualche volta su queste montagne meravigliose ; arriviamo sull’ ISOLA DI SKYE passando per lo skye bridge, sosta a broadford per un caffè( a fianco c’è il serpentario, un museo con i serpenti, ma dopo averli visti allo zoosafari di fasano lo scorso maggio non entriamo) e già si intravedono i mitici BLACK E RED CUILLINS (le montagne di skye) alle ore 13 passiamo a visitare la talisker distillery , davvero interessante( ovviamente mi fermo al gift shop…),anche se la Edradour mi è sembrata molto più genuina e ruspante. Partiamo per dunvegan e arriviamo al CASTELLO DI DUNVEGAN (DUNVEGAN CASTLE, 7,50 £, piu 4 £ per fare il giro sulla barchetta a vedere le foche, fatelo!!): semplicemente fantastico, ancora meglio la vegetazione circostante (gardens) e il giretto in barca ad avvistare le foche, impossibile non vederle, carinissime, considerando che il 35% delle foche di skye vive sul loch dunvegan ( http://www.dunvegancastle.com/content/default.asp )! Da qui ci rechiamo verso le CORAL BEACHES segnalate dalla lonely planet, spiagge fantastiche dalle quali oltre il mare caraibico turchese e cristallino si gode un panorama sensazionale sulle ebridi esterne, wow che meraviglia ragazzi, tanto tanto sole nel frattempo…. Esausti , ma felicissimi per la giornata, ci rechiamo a STEIN INN (waternish, 97 £pounds camera doppia e prima colazione da manuale), dove ceniamo anche con una portata a base di carne di cervo, buonissima, e dell’haddock con patatine; passeggiamo, c’è tantissimo vento qui e a ndiamo a letto, nel frattempo dall’inizio del viaggio ho fatto qualcosa come mille foto….il binocolo portato è stato utilissimo in tutto il viaggio, cosi come il pile e la giacca impermeabile.

12 luglio 2009
Stamane partiamo e come meta finale abbiamo PORTREE, partiamo presto e percorriamo facendo il giro dell’isola di skye (tralasceremo purtroppo solo la penisola di sleat dove c’è il secondo castello di skye , quello di Armadale, ormai siamo sazi di castelli), attraverseremo la penisola di TROTTERNISH, la piu spettacolare secondo me dal punto di vista naturalistico; prima tappa a UIG (delusione secondo me, la lonely planet esagera nel descrivere la bellezza di questo paesino, oppure il fatto di essere in scozia ci ha affinato il palato e di paesaggi ne abbiamo visti di migliori e non ci pare nulla di che uig), dove c’è la isle of skye brewery, il birrificio dove producono le birre locali, molto buone per altro, ma oggi è tutto chiuso perché è domenica e gli isolani la domenica non lavorano affatto! caffè e ripartiamo; nuova sosta sotto una pioggia battente e infernale a THE SKYE MUSEUM OF ISLAND LIFE ( http://www.skyemuseum.co.uk/ a nord di trotternish, dove visitiamo la tomba di flora mac donald , all’esterno del museo, nel kilmuir graveyard); ripartiamo e ci fermiamo a KILT ROCK, la pioggia si è fermata e il paesaggio è mozzafiato, c’è una cascata alta 200 piedi(circa 70 metri), e l’acqua viene giù da una roccia enorme che ricorda vagamente un kilt, da qui il nome kilt rock; ripartiamo altra sosta a LEALT FALLS (cascate eccezionali vicino a skye diatomite, il quale non è segnalato sulle guide ma solo sulle guide locali); ripartiamo per Portree facendo un’ultima sosta per osservare OLD MAN OF STORR, peccato che è arrivata la nebbia e la visuale non è eccezionale, e cosi decidiamo di non percorrere l’itinerario che ci porta fino in cima, ma guardiamo dalla strada; nulla di che secondo me, kilt rock ci ha entusiasmato molto di più (anche se credo che queste sensazioni soggettive sono dettate dal meteo peggiore qui).
Finalmente siamo a portree, siccome il b&B ( http://www.ben-tianavaig.co.uk/index.html ben tianavaig, 5 bosvile terrace, portree, raccomandato caldamente dalla lonely planet anche se la gestione è cambiata ora:non c’è piu una coppia anglo- australiana che lo gestisce, ma una coppia di un gallese molto bravo ai fornelli e una simpatica nordirlandese) prevede l’arrivo dalle 16 alle 18 e sono le 15 circa, ci fermiamo al CAFE’ ARIBA (locale consigliato sempre dalla lonely planet dove prendiamo una zuppa, un felafel buonissimo e un caffè), passeggiamo e ci rechiamo all’ufficio turistico di portree: davvero attrezzato e ci fornisce di brochure e depliant fantastici e gratuiti, non contenti di ciò acquistiamo fotografie, calendari, t-shirt Ecc. ecc… Arriviamo al b&b, depositiamo le valigie, ci riposiamo fino alle 17:30 ,ma siccome la curiosità cresce e le giornate sono lunghe e soleggiate qui, andiamo a sligachan in automobile, dove secondo Bill, il proprietario del b&b ci sono le visuali migliori dei Cuillins, sia red che black (rossi e neri,i red cuillins hanno profili più sinuosi e delicati, mentre i black sono piu scuri e con punte più aguzze); in effetti ne valeva la pena. Torniamo a Portree, parcheggiamo l’auto e andiamo a cena a ISLES INN ( http://www.accommodationskye.co.uk lonely planet ti ringrazio ancora), dove trascorriamo una serata piacevolissima mangiando dell’ottimo salmone grigliato e io mi avvicino titubante all’haggis, solo che avendo già mangiato tutto il pollo al curry piccantissimo, non riesco a finire tutto il mio haggis(l’importante è non pensare ai suoi ingredienti)…. Molto saporito però; il tutto innaffiato da birra tennent’s, mc ewan’s e non poteva mancare la RED CUILLIN beer, la birra locale. Come se non bastasse, c’è anche musica dal vivo CEILIDH, musica tipica gaelica(d’altra parte su skye non appena si arriva la prima cosa che colpisce vedere sono i cartelli stradali scritti in doppia lingua gaelica e inglese…), molto coinvolgente; il locale è pieno di gente e di teste di cervo impagliate, ricorda un po’ l’interno del blair castle per gli animali imbalsamati. All’esterno della taverna c’erano un paio di signore visibilmente alticce che mi guardavano con occhi languidi, me la sono svignata trainato dalla mia ragazza…

13 luglio 2009
Ci svegliamo dopo un fantastico sonno ristoratore e verso le 8 partiamo per EILEAN DONAN CASTLE (http://www.eileandonancastle.com/benven ... -donan.htm 5,50 £), il castello piu fiabesco e piu fotografato in Scozia;il suo fascino è davvero contagioso, dopo un’ora e tante tante foto sotto il sole (!), partiamo per Fort William, direzione Glenfinnan; arriviamo prima al GLENFINNAN MONUMENT (http://www.undiscoveredscotland.co.uk/g ... index.html , parcheggio pay and display 2 £ ,ingresso 3 £) dal quale la vista sul LOCH SHIEL è eccezionale; dal centro visitatori di tale attrazione turistica si parte 5 minuti di camminata su un punto panoramico per fermarsi ad osservare il passaggio sul GLENFINNAN VIADUCT del treno dei Giacobiti (è un viadotto che attraversa tutta la vallata al di sopra del quale passa un treno a vapore turistico, il trenino di harry potter per intenderci…); in questa zona Bonnie Prince Charlie viene celebrato come una divinità! ora da qui partiamo per GLENCOE, la stupefacente vallata piu bella della scozia a detta di molti dove facciamo un sentiero a piedi molto carino; salutiamo glencoe per oggi, ripartiamo per fort William e cosa ci si presenta davanti ai nostri occhi già carichi di tanta bellezza? Un arcobaleno completo da parte a parte (cioè un semicerchio), dopo un paio di minuti ne vediamo un altro a fianco del primo, che meraviglia! Arriviamo a FORT WILLIAM , stasera abbiamo prenotato in una villa (ASHBURN HOUSE http://www.scotland2000.com/ashburn/index.htm , Achintore Road, Fort William, 100 £ la camera doppia, anzi 90, siccome l’indomani non avremmo fatto colazione dovendo partire presto per Edimburgo , la signora ha deciso di farci uno sconto), depositati i bagagli, solita doccia ristoratrice, e abdiamo a cena al CRANNOG SEAFOOD RESTAURANT (http://www.crannog.net/restaurant.asp, raccomandato dalla lonely planet, batte tutti gli altri ristoranti per la sua posizione invidiabile), dove ceniamo perfettamente.

14 luglio 2009
Stamane si parte da Fort William in direzione per lasciare la macchina in aeroporto e trascorrere l’ultima mezza giornata ad Edimburgo prima di rientrare nell’italia torrida e afosa; passiamo ovviamente per glencoe dove ci fermiamo piu volte per le foto e per respirare quel clima di relax e di tranquillità incomparabile con nessun altro luogo secondo me; facciamo una sosta nei pressi del LOCH KATRINE nei trossachs per mangiare qualcosa e ripartiamo passando per la rapida autostrada M9 da stirling arriviamo; chiamiamo un taxi che ci porta all’ hotel TRAVELODGE (http://www.travelodge.co.uk/search_and_ ... tel_id=205), in st.mary’s street, vale a dire posizione sempre centralissima, in pratica sul royal mile. A questo punto io vado a visitare prima il PEOPLE’S STORY MUSEUM, molto interessante sulla vita dei cittadini scozzesi nel passato, e poi il museum of Edinburgh(mi è piaciuto un po meno,ma c’è una chicca: il collare e la ciotola di greyfiars bobby, il cagnolino fedele che pianse sulla tomba del suo padrone per 14 anni! ); poi ho visto canongate kirk, interessante soprattutto il suo cimitero retrostante perché c’è la tomba di Adam Smith (l’economista) . sono poi passato all’ HOLYROOD PALACE senza entrarci perché erano le 17 ed era già chiuso, e ho visitato dall’esterno lo SCOTTISH PARLIAMENT (molto moderno!!), la sede del parlamento del governo di scozia; ultimo giro sul royal mile fino al castello a piedi per salutare il castello e ritorno in hotel: stasera cena speciale per il compleanno della mia ragazza andiamo al ristorante TOWER (http://www.tower-restaurant.com/index2.html raccomandato dalla lonely planet), che si trova all’ultimo piano del museum of edimburgh, per questa sera non si è badato a spese, ma prima di salire su al ristorante cosa vediamo? Il cagnolino bobby seppellito proprio nelle vicinanze al lato del museo di Edimburgo!
Passeggiata finale in grassmarket e a letto, sono le 23, e alle 6:30 dell’indomani abbiamo l’aereo per Roma.
Gli scozzesi mi sono sembrati davvero gentili cordiali, sempre pronti alla battuta contro l’Inghilterra, THE AULD ENEMY, IL VECCHIO NEMICO COME DICONO LORO, mangiano però troppi dolci e schifezze varie, nel senso che con tutto il cibo a base di pesce che hanno mangiano quella robaccia… mah(sicuramente le schifezze varie sono piu economiche; bevono come spugne, ma d’altra parte reggono l’alcol alla grande; dell’Italia non mi è mancato assolutamente nulla!!! mi rimane nel cuore tutto ciò che abbiamo visto: senza dubbio uno dei posti migliori, se non il migliore in assoluto dei luoghi che ho visitato nei miei viaggi.Tutto è stato organizzato da me molto pazientemente grazie al sito http://www.visitscotland.com, http://www.undiscoveredscotland.com , navigando su http://www.turistipercaso.it , http://www.forumviaggiatori.com, http://www.aboutscotland.com , http://www.welcometoscotland.com/ , http://www.rampantscotland.com/ , http://www.scotland-info.co.uk , http://www.homecomingscotland2009.com/default.html , oltre alla rough guide e alla lonely planet avevo anche quella della National Geographic.

W la scoziaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook