PDA

Visualizza Versione Completa :

ATTENTATI A LONDRA!!!



silviaf26
07-07-2005, 13:07:52
:(

poochie76
07-07-2005, 13:08:05
:-? :-?

silviaf26
07-07-2005, 13:09:20
sono state messe delle bombe nella metropolitana di LOndra, per ora si parla di 20 morti + feriti, la matrice terrorismo islamico

silviaf26
07-07-2005, 13:11:09
L'intera rete della metro londinese e' stata chiusa in seguito alle esplosioni. Le stazioni interessate: Aldgate,Edgware Road, King's Cross, Old Street e Russel Square. Fonti di polizia hanno detto che ci sono numerosi feriti e anche dei morti. Testimoni parlano di altre esplosioni su tre autobus nel centro della citta'. Sky News: treni intrappolati nella stazione di Edgware Road

poochie76
07-07-2005, 13:18:33
:( :( :(

occhidigatto
07-07-2005, 13:19:38
Purtroppo le notizie drammatiche non mancano mai, c'è troppa gente che non ha un caxxo di meglio da fare :(

giorgessa
07-07-2005, 13:25:26
L'ANSA recita:
"La polizia ferroviaria londinese ha finora parlato di uno sbalzo di energia nel sistema di alimentazione della rete e non di atto terroristico."

non ci crede nessuno! :015:
Olimpiadi, G8, Unione Europea ... mi sembra che UK sia un po' nell'occhio del ciclone! Stranna commistione Bush-Blair ...

Francois
07-07-2005, 13:36:07
Accidenti e io che pensavo di andare a Londra nel periodo natalizio, dopo questa notizia mia moglie si terrorizzerà e 90 su 100 mi costringerà a cambiare meta...

Comunque a parte questo si può dire solo che questi gesti sono da non commentare e da censurare sul nascere perche è assurdo colpire povera gente che si sposta in metropolitana, povera gente innocente che magari stava lavorando o stava tornando a casa o stava facendo delle commissioni... è una cosa assurda davvero....altro ora proprio non mi viene :(

VERGOGNA

Ricky
07-07-2005, 13:36:20
CORRIERE:
LONDRA (GRAN BRETAGNA) - Un nuovo 11 settembre. O meglio un nuovo 11 marzo. Questa volta a Londra. Almeno 5 scoppi si sono verificati nella metropolitana di Londra. Provocati probabilmente da bombe. Che sono deflagrate certamente anche su 3 autobus nel centro della capitale britannica che sono stati distrutti. Il primo scoppio vicino alla stazione di Liverpool Street. Ambulanze e polizia sono sul posto. Ci sarebbero per ora in tutto 20 morti e almeno 90 feriti. Ma il bilancio è destinato a salire. Il ministro degli Interni Clarke ha parlato di «persone con gravissime lesioni». Le esplosioni nella metro sono almeno cinque: presso le stazioni di Aldgate, Edgware Road, King’s Cross, Old Street e Russell Square. Tutto il traffico della metropolitana di Londra è stato interrotto.
Almeno un ordigno esplosivo, non deflagrato, è poi stato trovato in una stazione metropolitana di Londra. Lo ha riferito, secondo quanto detto da testimoni, un dirigente della rete metropolitana.
Il capo della Polizia londinese, Ian Blair, ha lanciato dalla Bbc un appello alla popolazione invitandola a restare dov'è e a non chiamare i servizi di emergenza, se non per ragioni gravissime. La polizia parla di almeno 6 esplosioni. secondo altri gli scoppi sarebbero otto.

Francois
07-07-2005, 13:39:05
Mi fa così innervosire leggere queste cose che...uff.... :052: :070: :015: :020: :(

icesweet
07-07-2005, 13:41:02
:( :( :( :( :( :050:

Francois
07-07-2005, 13:43:49
Cara Ice anche io sono un po' spaventato visto che intendevo andarci per Natale... cmq vedremo, mia moglie l'ha sentito in TV è corsa a dirmelo... mi ha detto: "Fra vieni a vedere in TV che è successo a Londra..e lì dovremmo andare noi a Natale..." insomma comunque sono cose che davvero non riesco a definire con un aggettivo :(

Ricky
07-07-2005, 13:53:21
Londra, 7 lug. (Adnkronos) - Il capo della polizia di Londra, Ian Blair, ha ammesso che le esplosioni di questa mattina sono riconducibili a ''attacco terroristico di grande portata''. Blair ha inoltre confermato che in uno dei siti sono state ritrovate tracce di materiale esplosivo.

icesweet
07-07-2005, 14:01:46
CHE DISASTRO RAGAZZI!!!!!
POVERA GENTE...... :( :( :(
QUESTE SONO LE COSE GRAVI....NON TUTTE LE NOSTRE SOLITE CAX........SCUSATE MA QUANDO CE VO'!!!!!!

mark
07-07-2005, 14:21:19
Certe volte è meglio riflettere e tacere.....
:( :( :( :(

trottola
07-07-2005, 14:29:38
siamo tutti carne da macello.
ma perchè non vanno a tirarne una bella grossa in Scozia dove ci sono i soliti 3/4 stronzi che la fanno sempre franca????

giunela
07-07-2005, 14:40:44
siamo tutti carne da macello.
ma perchè non vanno a tirarne una bella grossa in Scozia dove ci sono i soliti 3/4 stronzi che la fanno sempre franca????


sarebbe stato meglio, visto che chi muore è sempre la gente comune.....

Ricky
07-07-2005, 14:43:34
GRUPPO RIVENDICA SU WEB E METTE IN GUARDIA ITALIA
IL CAIRO - Un messaggio su Internet la cui autenticità non è possibile verificare rivendica a nome del 'Gruppo segreto della Jihad di al Qaida in Europa' gli attentati di oggi a Londra e mette in guardia l'Italia e la Danimarca dal mantenere le truppe in Iraq e in Afghanistan.

FINORA NON RISULTANO ITALIANI COINVOLTI
Al momento non si hanno notizie di italiani coinvolti nelle esplosioni a Londra. Lo si apprende alla Farnesina, la cui Unità di crisi, fin dalle primissime notizie delle esplosioni, si è attivata tenendosi in stretto contatto con le competenti autorità britanniche e la nostra Ambasciata a Londra. Il ministro Fini - si apprende alla Farnesina- si mantiene in costante contatto con le nostre autorità diplomatiche e consolari.

RIUNITO AL VIMINALE COMITATO ANALISI ANTITERRORISMO
Appena appresa la notizia delle esplosioni avvenute a Londra al Viminale si è riunito il comitato analisi strategica antiterrorismo(C.a.s.a.). "I nostri esperti di antiterrorismo - ha detto il ministro dell'Interno, Pisanu, a margine di un convegno della Fondazione Free - sono già riuniti e tutti i canali di collaborazione con l'Inghilterra sono in piena attività". Il comitato è stato attivato dal ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, all'inizio del 2004, nell'ambito del 'Piano nazionale per la gestione di eventi di natura terroristica'.

CIAMPI, RIPUGNANZA E SDEGNO
"La perdita di tante vite umane e la devastazione causate dalla barbarie del terrorismo suscitano in tutti gli italiani ripugnanza e sdegno". Così il presidente della Repubblòica Carlo Azeglio Ciampi in un messaggio alla Regiona Elisabetta II.

"Il popolo italiano è a fianco del popolo britannico nella esecrazione per l'attentato, nella condanna del terrorismo, nella umana pietà nei confronti delle vittime innocenti". Con queste parole, Carlo Azeglio Ciampi ha espresso alla Regina Elisabetta il cordoglio per gli attentati a Londra.

Fonte: www.ansa.it (http://www.ansa.it)

GALANDRIEL
07-07-2005, 14:54:02
Inizialmente parlavano di guasto elettrico. poi man mano che il tempo passava è risultata chiara la tecnica il modo l'ora delle esplosioni.
londra era da tempo in cima alla lista dei possibili obbiettivi di al qaida.
troppo in evidenza negli ultimi tempi hanno aspettato l'inizio del g8 che concentrava l'attenzione a glasgow per colpire il centro della city.
appena ieri si festeggiava la nuova capitale olimpionica.

dalle rivendicszioni siamo i prossimi in lista. è più probabile che colpiscano a milano.

Eppure risulta che a londra erano passati da grado minimo a medio di allerta.
SE LO DOVEVANO ASPETTARE . PERCHè l'attenzione DEVE ESSERE SEMPRE CONCENTRATA LADDOVE SUI RECA BUSH E I SUOI TORTI?
lasciando scoperto il fianco della gente che va a lavorare?bru

Antoemario
07-07-2005, 15:04:46
Francois, ti stai preoccupando x il mese di dicembre..io a londra ci devo andare il 16 agosto!!!!!!!!!!!! :013: :( :013: :013: :(

poochie76
07-07-2005, 15:25:16
Beh scusate ma per ora possiamo preoccuparci di altro e non di vacanze da passare a Londra?!
Anche perchè solitamente gli attentati non vengono riproposti in successione nello stesso luogo.

La paura di Milano incombe sempre più... :(

yberf
07-07-2005, 15:25:36
Francois, ti stai preoccupando x il mese di dicembre..io a londra ci devo andare il 16 agosto!!!!!!!!!!!! :013: :( :013: :013: :(

"Fra vieni a vedere in TV che è successo a Londra..e lì dovremmo andare noi a Natale..."

... fosse davvero questo il problema...

Il fatto è che è più sicuro andare a Londra ora rispetto ad un paio di giorni fa, un po' come se ci si fosse tolti il pensiero...
Il fatto è che non si è sicuri e basta, sia che si stia in Italia, sia che si viaggi all'estero...
Il fatto è che oggi è successo a Londra e domani può succedere a Milano o a Roma o a Parigi o Los Angeles...
Il fatto è che non si sa se sarà domani o fra un anno o fra due o ancora oggi...

frisino
07-07-2005, 15:41:33
Il problema è che USA e Spagna i loro attentati li hanno avuti.Adesso è toccato alla Gran Bretagna.Francia e Germania sono fuori dai giochi perchè non sono in Iraq.Rimangono Italia e Danimarca (ma la Danimarca conta come il 2 di picche a briscola) e quindi il cerchio si restringe.
Qui nel bel paese sarà il caso che iniziamo a stringere le chiappe per bene.....

Ricky
07-07-2005, 15:54:03
Il fatto è che l'Occidente non avrà mai risposte "giuste" da dare, ad una situazione che è destinata a degenerare sempre più.
Guerra? E' dimostrato, non serve.
Misure preventive? E' dimostrato, servono a poco.
Dialogo? Pare quasi impossibile.
Intolleranza? Peggio di ogni cosa.
Tolleranza ed accoglienza? Mi sembra di capire non cambi nulla.

DIscorso "G8".
Noi SIAMO il G8.
Può far storcere il naso, può far ribrezzo ma, agli occhi del mondo noi siamo questo, con i nostri negozi, con le nostre 2-3 automobili a famiglia, con i nostri cellulari, con le Nike, con il "pensiero" delle vacanze, mentre mezzo mondo, quello "sbagliato" muore di fame.
E a loro, quelli del mondo "sbagliato", non frega niente di quello che io sto scrivendo, non gliene può fregare di meno di come la penso: non hanno niente, e vedono te che hai tutto, e ti odiano, e noi faremmo lo stesso al loro posto. Su un terreno così, hanno buon gioco gli eccessi, gli integralisimi pseudo-religiosi da una parte, la xenofobia dall'altra.

E io la vedo male, molto male, purtroppo... :(

Antoemario
07-07-2005, 16:12:18
Yberf, ero sicuramente fuori luogo a parlare di "vacanze", so benissimo che in questo momento i problemi e le preoccupazioni sono altre, però concedimi che sotto sotto mi viene da pensare ai nostri 2000 euro di risparmi già spesi e che potrei perdere. solo questo

yberf
07-07-2005, 16:29:18
Yberf, ero sicuramente fuori luogo a parlare di "vacanze", so benissimo che in questo momento i problemi e le preoccupazioni sono altre, però concedimi che sotto sotto mi viene da pensare ai nostri 2000 euro di risparmi già spesi e che potrei perdere. solo questo
scusa, non era una critica, ovviamente c'è acnhe tutta la "vita di ogni giorno" da considerare...

Antoemario
07-07-2005, 16:49:43
no, ma non devi scusarti, avevo capito il tuo intervento!

Francois
07-07-2005, 17:01:23
Chiaramente anche io non avevo intenzione di ridurre il discorso della tragedia ad un discorso personale legato a delle vacanze che avranno luogo fra 5 mesi.. e mi meraviglio di Poochie che ha fatto questo intervento un po' fuori luogo...comunque non facciamo polemiche in un topic in cui tutti dovremmo concentrarci e pensare a quel che è accaduto...

Circa l'Italia è chiaro, i prossimi saremo noi, i francesi e i tedeschi sono stati furbi, non come noi che pur di leccare il c...o (scusatemi la volgarità) a Bush e company abbiamo seguito gli USA fino a trovarci nei guai, ritirare le truppe ora è inutile, ormai è tardi... adesso bisogna solo cercare strategie per evitare o comunque per sminuire gli effetti dei vari tentativi che gli islamici faranno ma scusatemi la sincerità io credo che prossimamente anche qui in Italia ci sarà una brutta sorpresa... la soluzione era ritirare le truppe insieme a quelle spagnole, ora lo ripeto è troppo tardi...pensiamo solo a difenderci dai terroristi che presto o tardi arriveranno e allora sarà dura...

poochie76
07-07-2005, 17:20:15
So benissimo che non era vostra intenzione Francois, ma ho solo voluto portare l'attenzione su quello che è accaduto.
La loro tattica è quella della paura che, seppur lecita, non deve farci smettere di viaggiare.

Francois
07-07-2005, 17:30:45
Poochie è chiaro ma come non si può avere paura se si deve viaggiare con un'intera famiglia al seguito? Comunque il mio messaggio non valutarlo come un attacco alla tua persona...era un modo per come dire riprendere il discorso e rispondere con fermezza

poochie76
07-07-2005, 17:51:17
Si l'avevo capito Fra ;)

Ricky
07-07-2005, 22:55:32
(ANSA) - ROMA, 7 LUG - I morti accertati negli attentati di Londra sono 44. Lo ha detto il ministro degli esteri Gianfranco Fini citando fonti britanniche. Fini, che ha partecipato al vertice convocato dal governo a Palazzo Chigi, ha anche rivelato che i due feriti italiani sono ststi dimessi dall'ospedale. Intanto il ministro della Difesa Martino dice che 'tutte le misure necessarie' sono state prese per la sicurezza delle strutture di interesse militare in Italia e dei contingente italiani all'estero.

Fonte: www.ansa.it (http://www.ansa.it)

Ninni77
07-07-2005, 23:19:50
Per fortuna la gente non smetterà mai di viaggiare: io ho passato il capodanno 2001 a Londra, dopo 3 mesi dall'11 settembre di New York! La polizia non faceva che ripetere che era meglio non andare a Trafalgar Square, ma quella sera io ero lì, e con me, un sacco di altra gente... la piazza era piena!

A parte questo, l'immagine di Londra colpita dal terrorismo mi ha fatto rabbrividire: lì è casa mia, lì c'è mia madre, c'è un mio caro amico, c'è la città che ho nel cuore e nella mente dall'età di 11 anni!
Questo pensiero mi ha accompagnato tutto il giorno e l'unica cosa che ho potuto fare è stato lavorare, potete immaginare come :015:
Fortunatamente mamma e tutti i suoi alunni (ragazzi dai 10 ai 12 anni!) stanno bene, Filippo anche (chiuso in casa, come ha ordinato Blair o non so chi altro!)... ma queste sono solo "magre" consolazioni.

giorgessa
08-07-2005, 00:15:23
l'avete notato anche voi?
Ci stiamo abituando.
Voglio dire agli attentati, ai terroristi, ai morti, alle stragi. Ogni volta ci fa meno effetto.

personalmente continuerò a viaggiare e se il mio destino si incorcerà con quello di un atto terroristico, vuole dire che era scritto così. Barricarsi in casa non è una soluzione.

L'Occidente si sta sgretolando sotto la mano potente dell'Oriente. Stiamo vivendo il declino di una civiltà e di una dominazione. E io non ho una posizione, non saprò giustificare ai miei figli questo immobilismo.

Fine di una giornata da (NON) dimenticare.

Kamar
08-07-2005, 01:13:22
Il fatto è che è più sicuro andare a Londra ora rispetto ad un paio di giorni fa, un po' come se ci si fosse tolti il pensiero...
Il fatto è che non si è sicuri e basta, sia che si stia in Italia, sia che si viaggi all'estero...
Il fatto è che oggi è successo a Londra e domani può succedere a Milano o a Roma o a Parigi o Los Angeles...
Il fatto è che non si sa se sarà domani o fra un anno o fra due o ancora oggi...
Infatti, tanto ra non siamo tranquilli da nessuna parte e quello di oggi ha dimostrato possono farlo ancora quando vogliono......
La sicurezza non e' poi quella sicurezza che credevamo.

Kamar
08-07-2005, 01:16:06
Il fatto è che l'Occidente non avrà mai risposte "giuste" da dare, ad una situazione che è destinata a degenerare sempre più.
Guerra? E' dimostrato, non serve.
Misure preventive? E' dimostrato, servono a poco.
Dialogo? Pare quasi impossibile.
Intolleranza? Peggio di ogni cosa.
Tolleranza ed accoglienza? Mi sembra di capire non cambi nulla.

DIscorso "G8".
Noi SIAMO il G8.
Può far storcere il naso, può far ribrezzo ma, agli occhi del mondo noi siamo questo, con i nostri negozi, con le nostre 2-3 automobili a famiglia, con i nostri cellulari, con le Nike, con il "pensiero" delle vacanze, mentre mezzo mondo, quello "sbagliato" muore di fame.
E a loro, quelli del mondo "sbagliato", non frega niente di quello che io sto scrivendo, non gliene può fregare di meno di come la penso: non hanno niente, e vedono te che hai tutto, e ti odiano, e noi faremmo lo stesso al loro posto. Su un terreno così, hanno buon gioco gli eccessi, gli integralisimi pseudo-religiosi da una parte, la xenofobia dall'altra.

E io la vedo male, molto male, purtroppo... :(
Purtroppo quello che hai detto e' tutto vero....pure io la vedo male.......

Kamar
08-07-2005, 01:22:09
Non voglio mettermi a scrivere cosa penso perche' se no devo stare qua fino a domattina.

Noi siamo niente, siamo solo in mano a quelle marionette che decidono tutto per noi e che portano a queste belle cose, mai ntanto loro se ne stanno belli corazzati, difesi, protetti fino all' inverosimile e noi, gente comune, che tripoliamo ogni giorno per arrivare in fondo al mese, per ringraziamento ci prendiamo pure delle bombe tra capo e collo.

Loro giocano benissimo sul fatto dell' ignoranza di certi popoli e sanno bene come alimetare l' odio di queste persone verso noi.

Fatemi andare a letto se no ci sto davvero fino a domani a scrivere.

Commento il tutto con una parola araba : MOREF !!! ( significa " che schifo ).

icesweet
08-07-2005, 01:43:06
Ciao Kamar sei stato molto ma molto chiaro e giusto....hai scritto anche per me...!!!!! mi hai preceduta di qualche minuto....avrei detto le tue stesse identiche cose......non ci sono piu' parole...andiamo a nanna altrimenti altro k enciclopedia!!!!!anzi una devo ripeterla......E' PROPRIO 1 VERO SCHIFO!!!!!!!
ANZI DI PIU'.......... notte a tutti....A domani........

Francois
08-07-2005, 09:51:55
Ho già deciso con mia moglie che la prossima meta (quella del Natale) resta Londra... anche io concordo con chi dice che non si può cambiare tutto per questa gente....

Kamar
08-07-2005, 12:19:48
Si, infatti come ha detto Yberf e' piu' tranquillo ora andare a Londra che non prima.
La sicurezza esce fuori dopo che succedono queste cose.
Mi sono trovata in Egitto diverse volte nel momento che e' successo qualcosa di brutto o ad andarci subito dopo che era successo e credimi, la sicurezza era una cosa incredibile, come non mai.

giorgessa
08-07-2005, 13:14:34
la verità?
la sicurezza non esiste!

Ricky
13-07-2005, 13:58:45
La cosa che mi ha sconvolto di più, più degli attentati stessi. è questa: gli attentatori erano cittadini britannici, islamici ma britannici.
Capite la portata di questo?
Capite quanto sia spaventosa la notizia e cosa significa veramente per noi?
Capite quanto profondamente stia a dimostare come, purtroppo, "siamo diversi"?
La portata di questa notizia, se è vera, è destruente. :(

mark
13-07-2005, 15:32:30
A proposito di questa notizia (che pare vera) ho sentito il commento di un giornalista inglese.
Diceva che i genitori di questi terroristi sono emigrati in Gran Bretagna negli anni 50/60 e per tutta la vita hanno cercato inutilmente di inserirsi e di sentirsi in qualche modo parte della nuova patria.
I figli, visto il fallimento dei genitori, per reazione hanno cercato nella religione dei loro nonni le proprie radici e sebbene siano nati in Inghilterra e siano stati allevato come inglesi in realtà hanno visto nel fondamentalismo l'unica vera loro identità.
Questa si che è una cosa triste!
:(

Francois
13-07-2005, 16:24:55
E' una cosa triste che sottolinea che è inutile fare ciò che sta facendo il governo italiano per prevenire cioè aumentare espulsioni e concedere permessi di soggiorno premio ai collaboratori... è inutile perchè il futuro attentatore che potrebbe seminare morte a Roma o a Milano o da qualche altra parte in Italia potrebbe avere passaporto italiano.... io non so cosa si dovrebbe fare per prevenire ma di certo ciò che sta facendo il governo non è la cosa migliore.....

silviaf26
13-07-2005, 16:48:41
sono convinta che parte delle problematiche che dobbiamo affrontare oggi siano causate dal razzismo e dall'ipocrisia ocidentale ma eviterei di cadere in spiegazioni un pò "semplicistiche" che dividono il mondo in "buoni" e "cattivi" ... in fondo ognuno di noi ha sempre la possibilità di una scelta di fronte a sé.

BEA
13-07-2005, 17:17:53
Purtroppo penso anche io che ci stia tornando indietro quello che per decenni, come mondo occidentale, abbiamo seminato. E a pagare, non sono certamente quelli che hanno fatto determinate scelte.
Non mi ha sorpreso che gli attentatori fossero cittadini britannici: le diseguaglianze sociali in GranBretagna e la società "multi-razzista" che hanno creato non sono cose nuove...

Ricky
14-07-2005, 09:15:33
Sarebbe molto importante, credo, capire la "vera verità".
Io ho sentito una notizia del tutto opposta a quella riportata da Grazia/Mark, ed il distinguo non è da poco.
Nelle notizie che ho appreso, si parlava di famiglie perfettamente inserite, facenti parte della comunità islamica naturalmente, ma discretamente agiate, con attività commerciali ben avviate ecc.
Purtroppo è cattivo costume della classe giornalistica riportare notizie a volte così diverse da sembrare riferite non allo stesso fatto.
Non ci piove che, come dice Bea, "ci stia tornando indietro quello che per decenni, come mondo occidentale, abbiamo seminato"
Capisco maggiormente questo discorso, tuttavia, per il disperato, per l'emarginato, come avevo fatto cenno in un precedente mio intervento.
Per questo, per capire, certi particolari sono, sarebbero, molto importanti.

giorgessa
21-07-2005, 16:13:30
BRUTTE NOTIZIE DA LONDRA:

Londra, esplode bomba
nella metropolitana
Nuovo allarme terrorismo a Londra. Evacuate tre stazioni della metropolitana, e poi bloccata l'intera rete, in seguito a quelli che la polizia ha definito "incidenti", confermando poi che si è trattato di una bomba. Scotland Yard ha riferito anche di un'esplosione su un autobus a Hackney Road, nella zona orientale della capitale. Testimoni riferiscono anche di una sparatoria. Le tre stazioni evacuate sono quelle di Warren Street, di Shepherds Bush e di Oval.

repubblica.it

Francois
21-07-2005, 16:35:58
Io stavo vedendo su RAI1 l'Ispettore Derrick quando all'improvviso ho visto la sigla del TG1 edizione straordinaria e mi sono preoccupato molto perchè ho subito pensato ad un attentato a Roma o a Milano o comunque in Italia, invece si trattava ancora di Londra, ho sentito che c'è stata una lieve esplosione che ha ferito solo un uomo, probabilmente l'attentatore, e poi ho sentito che c'è stato anche un conflitto a fuoco. Insomma Londra stava di nuovo per essere teatro di una tragedia, è il secondo round, proprio quello che Scotland Yard disse di aspettarsi due settimane fa... ma dico se c'è stato un secondo ci potrebbe essere anche un terzo... e chissà quanti ancora... in che schifo di mondo però siamo arrivati a vivere...

giorgessa
21-07-2005, 16:39:52
ragazzi, queste cose fino a qualche anno fa le vedevamo solo nei film ... e ora ... ci siamo quasi. Tocca quasi a noi. :(

Francois
21-07-2005, 16:40:39
Giorgessa cara io credevo che fosse già arrivato il nostro turno quando ho visto quella sigla che interrompeva Derrick....

giorgessa
21-07-2005, 17:05:47
non so ... inizio ad essere un po' inquieta...
mi sa che non mi rendo mica bene conto di quello che sta succedendo. Penso sempre che siano cose così lontane.
ma contemporaneamente ho la sensazione che il pericolo si avvicina a passi sempre più veloci.

Francois
21-07-2005, 17:14:47
Io avevo convinto mia moglie che Londra nel prossimo Natale era meta sicura da raggiungere perchè già colpita ma appena ha sentito del secondo round ha detto "visto che l'hanno rifatto, e se facessero anche un terzo round a natale?" ormai credo che debba cominciare a prendere in considerazione anche altre mete...

giorgessa
21-07-2005, 17:19:55
ma lche vada a Torino un posto letto ce l'hai sempre ...
poi dopo Natale saremo blindati anche qua perchè ci sono le Olimpiadi :015:

Francois
21-07-2005, 17:33:38
In effetti Torino è una città abbastanza a rischio proprio per le Olimpiadi....

giorgessa
21-07-2005, 17:39:39
chi può si tocchi per me, thanks ;)

Francois
21-07-2005, 17:41:28
Va bè Giorgessa ma non è il caso di preoccuparsi troppo, tanto quelle son cose a cui pensarci è inutile.... ci devono pensare i potenti, quelli si che devono farlo per combatterlo ma noi dobbiamo solo inconsciamente e tacitamente sperare di non essere mai coinvolti in prima persona....

Ricky
22-07-2005, 11:22:40
Francois ha detto: "ci devono pensare i potenti, quelli si che devono farlo per combatterlo ma noi dobbiamo solo inconsciamente e tacitamente sperare di non essere mai coinvolti in prima persona..."

Mi permetto, rispettosamente, di dissentire! :)

mark
22-07-2005, 12:22:55
Mi permetto, rispettosamente, di dissentire! :)

:077:

Antoemario
22-07-2005, 14:12:55
A febbraio, quando abbiamo prenotato per Londra, ero al settimo cielo:finalmente ad agosto avrei realizzato uno dei miei più grandi sogni, visitare questa splendida città. Ma questo sogno si sta trasformando in un incubo... Tutti mi dicevano di stare tranquilla perchè dopo il primo attentato non ce ne sarebbero stati altri, ma ora..come faccio a non preoccuparmi? :015: :015: :015:

giorgessa
22-07-2005, 15:36:59
Antoemario, non so cosa consigliarvi. Anche perchè e uscita quest'ANSA:

Londra: ucciso sospetto attentatore
L'uomo stava per salire su un treno, evacuata stazione metro
(ANSA) - LONDRA, 22 LUG - La polizia britannica ha fatto sapere di aver sparato a un presunto attentatore nella stazione della metro di Stockwell, a Londra. L'uomo, che stava per salire si un treno della Northen line, sarebbe stato colpito alla testa mentre stava per farsi esplodere. La stazione di Stockwell, dove e' stato ucciso il sospetto terrorista, e' stata evacuata. Due linee della metropolitana sono state sospese, affermano testimoni oculari.

Il che significa almeno due cose:
1) la polizia è autorizzata a sparare a vista ai sospettati (mi ricorda qualcosa che ha a che fare con l'America e i sospettati comunisti)
2) ci sono altri attentati in programma verso gli alleati degli americani

E' questo il futuro che ci aspetta?

poochie76
22-07-2005, 15:43:51
Da La Stampa di oggi:

La rivendicazione degli attentati è arrivata con un comunicato diffuso nella notte sui forum islamici in Internet: la sigla è quelle delle 'Brigate Abu Hafs Al-Masri', la stessa che si era attribuita la paternità degli attentati del 7 luglio a Londra e quelli a Madrid nel 2004. Dopo Londra «i prossimi segni si vedranno a Roma, Amsterdam e in Danimarca». Un messaggio carico di minacce dirette al nostro paese e al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che «promette colpi duri, in luoghi dove non li aspettate» sia in Europa, che direttamente in Iraq, che - si legge nel testo - sarà «la tomba dei soldati italiani».

yberf
22-07-2005, 16:16:40
purtroppo antoemario hai perfettamente ragione... che fare?
... in fin dei conti la vita è la vostra e nessuno ha voglia di far la fine del martire per nulla!
Se fossi nei vostri panni avrei lo stesso dilemma, c'è poco da discuterne...

Credo che però alla fine partirei lo stesso.
Non per fare l'"eroe", assolutamente... credo che la motivazione sia più vicina ad un "per non darglierla vinta". Ci fanno paura, e sanno anche loro che la cosa funziona.... ma non è giusto. Non accetto di stare in casa perchè i treni o le metro possono essere un loro bersaglio. Non voglio rinunciare a viaggiare perchè loro, attraverso questi atti, me lo impongono.
Sarebbe come alzare "bandiera bianca" senza lottare. E quando c'è di mezzo l'onore, l'orgoglio, la libertà, non si può fare...

Antoemario
22-07-2005, 16:20:18
Yberf, le tue parole sono bellissime. Grazie, mi hanno tirato su!

Francois
22-07-2005, 16:22:00
Si Yberf quello che dici tu è vero e lo condivido però il mondo è grande e ci sono tanti posti da poter visitare perchè intestardirsi con Londra dopo ciò che lì è successo... a Londra si può andare un'altra volta...

mark
22-07-2005, 16:30:48
E anche i terroristi possono colpire da un'altra parte.
E allora?
:-?

Francois
22-07-2005, 16:35:13
Chiaramente Mark si va a scegliere al posto di Londra una meta a basso rischio....se uno poi al posto di Londra va a New York bè tanto vale restare a Londra....

silviaf26
22-07-2005, 16:48:58
:-?
posti sicuri??? perchè sai dove colpiranno la prossima volta?
e se vai a Londra cosa fai? non usi la metropolitana?

Francois
22-07-2005, 16:53:56
Ma no Silvia ho parlato di posti in cui il rischio è basso, chiaramente parlavo di mete diverse da Londra non di mete all'interno della città a rischio minore... un esempio sono città come Praga, Lisbona, Budapest, Vienna, Oslo, Stoccolma, e altre... queste di sicuro sono città in cui il rischio è basso non credte anche voi?...

yberf
22-07-2005, 16:54:40
Si Yberf quello che dici tu è vero e lo condivido però il mondo è grande e ci sono tanti posti da poter visitare perchè intestardirsi con Londra dopo ciò che lì è successo... a Londra si può andare un'altra volta...
Hai ragione, bisognerebbe capire quali sono i posti a basso rischio...
due anni fa un ragazzo, per nulla affiliato a Al Qaeda o a chi altri, semplicemente per spirito emulativo (e perchè aveva deciso di farla finita), si è fatto saltare in aria davanti ad uno dei McDonalds di Brescia; aveva scelto bene il posto: pieno di gente (sopratutto bimbi ovviamente) e sapeva che proprio accanto al punto da lui scelto c'erano 5 o sei bombole. Erano vuote (e se fossero state piene contenevano Azoto e non Ossigeno, quindi erano inerti lo stesso) ed il suo gesto ha spaventato molti ma ha fatto solo una vittima (lui). Non ci sono stati nemmeno feriti.
Ma se per caso le cose fossero andate come voleva lui sarebbe stata veramente una strage.
Quali sono i posti a basso rischio quando anche a casa tua può succedere una cosa del genere? Amsterdam? L'Olanda no ha partecipato alla guerra ma posso immaginare che non resterà fuori a lungo dalla cronaca degli attentati. Lo stesso dicasi per le altre grandi citrà (Barcellona, Berlino e soprattutto Parigi)...
... e se domani capitasse a Santeramo in Colle cosa succederebbe? E' proprio questo il punto Francois, il fatto che NON c'è un posto più sicuro di un alto proprio perchè non puoi controllare tutti i centro commerciali, tutti i luoghi pubblici, tutti i treni e gli autobus... a loro non interessa "farci fuori tutti", a loro interessa solo farci paura. Poi che a morire siano persone di Londra, NY, Madrid, Milano, Brescia o Santeramo in Colle, basta che poi la cosa faccia notizia, che va benissimo...

Francois
22-07-2005, 17:25:22
Ma si Yberf però dia oggettivamente non puoi non ammettere che Londra o New York sono più a rischio di Praga o di Vienna o di Budapest o di Berlino....dai ....si sa benissimo...

yberf
22-07-2005, 17:46:30
si sa... fino a che non succede...

il punto però è un altro Francois: io sono idealista e forse utopista, probabilmente non ho i piedi ben per terra e di queste cose, sicuramente, non ci capisco nulla (non è ironia la mia, sto dicendo sul serio!); dall'altra parte tu hai moglie e figli a cui devi comunque fare da padre e garantire un futuro... siamo, ora, due mondi quasi totalmente opposti...

mi chiedo però a cosa potrebbe portare il darglierla vinta e cambiare meta puntando su città a meno rischio, quando un giorno gli attentati nelle metropoli "a rischio" non faranno più notizia e si deciderò di sorprendere tutti uscendo dagli schemi e colpendo quelle a meno rischio... allora forse GIUSTAMENTE (!!!davvero!!!) si dirà "ho moglie e figli, non posso rischiare, restiamo a casa e basta"...

spero che la cosa non avvenga, spero anche, ora che posso ancora, di essere in grado, nel mio piccolo, di non farla accadere non dandogliela vinta e non lasciandogli fare quello che vogliono con le nostre (la mia!) vite...

Francois
23-07-2005, 09:52:26
Prima di rispondere ad Yberf vorrei fermarmi un attimo e pensare che questa notte altre quasi 70 persone hanno perso la vita e ci sono oltre 200 feriti per degli attentati in Egitto a Sharm el Sheik (scusate se sbaglio a scrivere), ormai il terrorismo sta superando ogni limite, sta superando ogni confine e mette bombe e semina morte a scadenze molto brevi... il 7 a Londra, il 21 ancora a Londra e oggi a Sharm... la soluzione? Non so, ammetto che non riesco a pensare a quale potrebbe essere la soluzione per questo grossissimo problema, ma dico solo che bisogna affrettarsi prima che cadiamo tutti sotto una pioggia di kamikaze e bombe di vario genere, no, non è una visione apocalittica, ma è la realtà che purtroppo il mondo sta vivendo....

In risposta al precedente messaggio di Yberf dico che forse potresti aver ragione ma io sinceramente sto cominciando a pensare ad una meta alternativa a Londra perchè di portare una famiglia in una città dove mettono 4-5 bombe ogni 15 giorni o dove il rischio che ne sia messa una è altissimo io non me la sento.... tu sei giovane e quando si è giovani si ha meno senso del pericolo, forse è di qui che dipende la tua sicurezza... comunque è chiaro che poi ognuno deve far quel che si sente....e chi segue sempre il proprio instinto non sbaglia mai... questo è un mio concetto su cui mi baso da moltissimi anni... ;) poi per confermare la mia teoria delle nazioni a rischio e quelle a basso rischio ti faccio notare come l'attentato di questa notte è stato fatto in Egitto, nazione islamica moderata che sta collaborando con l'occidente e che 15 giorni fa si vide rapito e ammazzato il suo ambasciatore a Baghdad, anche questa volta hanno colpito dove il rischio c'era e si conosceva benissimo....