Taiwan, insolita ma intrigante

in viaggio con alfa7374 in Taiwan

torna alla mappa
Taiwan, insolita ma intrigante

Il nostro viaggio comincia il 17 Luglio 2007. Con una macchina noleggiata partiamo per Roma per prendere l’aereo della China Airlines che ci porterà in 16 ore, facendo uno scalo di un’ora a Bangkok, a TAIPEI, la capitale di TAIWAN (ex Formosa).

NOTIZIE UTILI
L’aeroporto dista circa 30-40 minuti dal centro città.
In città sono diffusissimi i taxi, di colore giallo, che per pochissimi dollari taiwanesi portano ovunque.
A volte l’igiene, soprattutto nei ristoranti, confrontata con i nostri standard può sembrare carente. Ma ce ne sono tanti di ottimo livello. Il cibo è spesso molto buono.
Quando si va nei mercatini bisogna un po’ adattarsi, ma l’esperienza è talmente coinvolgente che ci si passa su. I menu spesso sono solo in cinese.
Le indicazioni stradali sulle autostrade e a Taipei sono anche nei nostri caratteri. Uscendo da queste zone le indicazioni sono esclusivamente in cinese.
Nel periodo in cui siamo stati noi (Luglio) faceva molto caldo e il tasso di umidità era elevatissimo. L’aria condizionata è diffusa ovunque e il caldo è comunque sopportabile. Distributori di bibite si trovano con una frequenza molto alta.
Da Agosto comincia la stagione dei tifoni.
E’ buona regola utilizzare creme solari e cappelli. Non abbiamo avuto problemi di insetti.Alla scoperta di una meta di viaggio della quale si conosce poco, ma non per questo meno interessante18 Luglio
Arriviamo stanchissimi, ma la voglia di cominciare il viaggio ha il sopravvento. Ci attende all’uscita dall’aeroporto la nostra amica di Taiwan con un suo parente che ci farà da autista durante tutta la nostra permanenza. Ci dirigiamo all’albergo, che la nostra amica ha scelto per noi. Si tratta dello splendido Hotel Grand in stile pagoda, leggermente fuori città, posto in posizione collinare, con tutta la città davanti come panorama. Dopo aver preso possesso della camera, ed esserci un po’ ripresi dal caldo torrido che ci ha accolti, ci dirigiamo al ristorante dove ci attende la cognata e i nipotini della nostra amica. Il ristorante è specializzato in ravioli al vapore, che troviamo ottimi.

19 Luglio
Dopo una sontuosa colazione a buffet, dove c’è di tutto, dal sushi, ai ravioli cinesi, ai pancakes, french tost, cornetti, carne, pesce… tutto, siamo pronti per la nostra prima escursione. Ci dirigiamo allo YANG MING SHAN NATIONAL PARK. Una zona dove l’attività vulcanica dell’isola è piuttosto evidente ed emozionante. Troviamo una temperatura molto più piacevole della città. La zona è ricca di stabilimenti termali.
Il pomeriggio lo dedichiamo ad una passeggiata in uno dei tantissimi mercati della città.
Ci rechiamo poi a vistare lo splendido grattacielo Taipei101, il più alto al mondo al momento della costruzione, ma ormai già superato. Prendiamo l’ascensore super veloce che in circa 40 secondi ci porta all’89° (dei 101 piani) piano dove assistiamo ad uno splendido tramonto con vista a 180° sulla città. Un’enorme sfera di acciaio visibile al centro della terrazza è lo strumento utilizzato per contrastare la forza dei venti dei tifoni che da Agosto si abbattono sull’isola.

20 Luglio
Cominciamo la giornata con la visita dello Chiang Kai-shek Memorial Hall. Visitiamo l’interessante museo dedicato alla vita del Generalissimo.
Ci rechiamo poi a visitare il Museo Nazionale dove abbiamo la fortuna di trovare una esposizione delle statue dell’esercito di terracotta che dopo pochi giorni si trasferiranno a Londra. Il museo è circondato da un rigoglioso giardino.
La sera ci rechiamo al porto di SHER LIN dove assistiamo ad un tramonto mozzafiato e giriamo per gli ormai familiari mercatini notturni. Tra le altre cose proviamo un piatto tipico, ovvero delle frittate di piccole ostriche locali.

21 Luglio
Partiamo subito dopo colazione per dirigerci allo YELIOU GEO PARK per vedere le particolarissime formazioni rocciose createsi col tempo per effetto delle forze della natura prima che le stesse modifichino irreversibilmente l’aspetto di questo paesaggio.
La zona è ricca di spiagge. Il sole picchia e dopo sole due ore si vedono gli effetti sulla nostra pelle. Le creme solari sono raccomandatissime. I taiwanesi si difendono indossando camicie a maniche lunghe e grossi copricapo anche perché amano mantenere la pelle molto chiara.
Nel pomeriggio andiamo a KEELUNG, la città natale della nostra amica, e visitiamo un caratteristico tempio buddista dove svetta una enorme campana tibetana e una immensa statua di Budda visitabile dall’interno con alla base due enormi leoni dorati.
La sera ceniamo in un altro mercato notturno.

22 Luglio
La mattina ci rechiamo a visitare la tomba di una famosa cantante locale, Teresa Teng, meta di tantissimi fan dell’isola. Troviamo della musica a fare da sottofondo alla tomba e un grosso pianoforte che possiamo far suonare camminando sui grossi tasti. Visitiamo poi l’area del cimitero interamente disseminati di splendide sculture. Il nostro autista è riluttante ad avvicinarsi per non disturbare le anime che riposano.
Rientrati in città ci rechiamo a visitare uno dei templi più belli e suggestivi della nostra visita, cioè il Longshan Temple. Ci sono tante persone che offrono doni, accendono incenso e pregano. Siamo coinvolti dall’atmosfera e dai canti che ascoltiamo.

23 Luglio
Dopo la ormai piacevole abitudine della ricca colazione mattutina partiamo alla volta di LUKANG, uno dei più caratteristici e antichi villaggi dell’isola. Dopo qualche ora di viaggio lungo le ottime e poco trafficate strade dell’isola giungiamo all’hotel dove trascorreremo la notte.
Dopo un piccolo riposino nelle ore centrali e più calde della giornata ci rechiamo a visitare il mercato della città dove abbiamo modo di entrare in un negozio e nel suo retro che scopriamo essere la casa dei proprietari che ce la fanno visitare. In città facciamo scorte di dolci tipici del posto.

24 Luglio
Dopo un’ulteriore visita di questa zona partiamo per tornare a Taipei.

25 Luglio
La mattina la dedichiamo alla visita dell’interessante zoo di Taipei dove possiamo ammirare tante specie animali.
Il pomeriggio ci rechiamo a PING LING per visitare il locale museo del thè. Ad accoglierci in città una enorme fontana a forma di teiera. Dopo la visita del museo dal quale possiamo anche vedere dal giardino delle piantagioni di thè, ci viene illustrato il rito della preparazione della bevanda nazionale che accompagna sempre i taiwanesi anche nei loro pasti. Abbiamo la possibilità di provarne diversi tipi e ne compriamo un po’ per noi e come souvenir per amici e parenti.

26 Luglio
La mattina ci dirigiamo a NINEPORTION, un caratteristico villaggio sulle montagne così chiamato perché le nove famiglie che lo costituivano dividevano in altrettante parti le provviste. Il mercatino locale è davvero interessante e troviamo qualche oggetto di artigianato che compriamo.
La sera torniamo a Keelung dove ceniamo all’affollatissimo mercatino locale.

27 Luglio
Partiamo per la nostra seconda escursione che ci obbligherà ad un’altra notte fuori Taipei.
Dopo aver percorso una lunga e tortuosa strada arriviamo al TAROKO NATIONAL PARK.
Qui possiamo subito ammirare uno splendido paesaggio roccioso e l’acqua cristallina del fiume che scorre, dove locali si rinfrescano. Dopo aver preso posto allo spartano hotel del parco facciamo una passeggiata nei dintorni e ci informiamo sulle escursioni del giorno seguente.

28 Luglio
Ci attende un sentiero molto caratteristico fatto di strade scavate nella roccia dai militari giapponesi durante la loro permanenza sull’isola, arriviamo a delle splendide cascate, possiamo ammirare un sontuoso canion scavato dal fiume e delle grotte invase dall’acqua.
Nel pomeriggio torniamo a Taipei.

29 Luglio
La mattina è dedicata al Lin family garden, giardino allestito da una delle più facoltose famiglie di Taipei. Si trovano delle bellissime costruzioni e allestimenti. Visitiamo anche una zona in cui si può accedere pagando un biglietto extra.
Il pomeriggio lo dedichiamo alla visita del Tempio di Confucio. Qui possiamo assistere alle prove dei canti che si terranno in occasione della festa dedicata a Confucio. Ascoltiamo le note di un suonatore con un tipico flauto dai suoni molto rilassanti. Il tempio è davvero molto bello.

30 Luglio
Dedichiamo la giornata ad una visita libera della città utilizzando la comoda metropolitana collegata con una navetta che parte ad orari prestabiliti dal nostro hotel.
Nel tardo pomeriggio ci rechiamo all’aeroporto dove ci attende alle 23:00 circa l’aereo che ci ricondurrà a casa.

Rientriamo portando con noi il ricordo di immagini, suoni, colori e sapori che ci accompagneranno per sempre.

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook