Finalmente in Kenya!

in viaggio con mictopolina in Kenya

torna alla mappa
Finalmente in Kenya!

Itinerario

ARRIVO IN AEREOPORTO
Purtroppo noi non eravamo stati avvisati del pagamento della tassa d’ingresso: 40 $ ma il bello è che accettano soltanto i $ datati dal 2001 in poi. Ovviamente in Italia, tre giorni prima della partenza, la banca mi ha dato $ del 1995. Non li prende nessuno!
Me li sono riportata a casa! Fortuna che avevamo anche gli €, altrimenti facevamo la fame!
Con Air Italy non abbiamo pagato la tassa di uscita.

VILLAGGIO
STUPENDO! Avevamo una villa con 4 posti letto ed eravamo in 2! Ah, c’è pure la cucina! E vi consiglio di portarvi la moka da casa. Giardini fantastici! 2 belle piscine dove passavamo la maggior parte delle ore. La villa era abbastanza pulita, asciugamani che ti corrodono quando ti asciughi ma non problem. Tutti i letti sono forniti di zanzariere, ma di zanzare nemmeno l’ombra per fortuna. In ogni stanza ci sono le pale e nella camera matrimoniale c’è anche l’aria “confezionata” che rinfresca tutta la casa.

SPIAGGIA
Sabbia fine, dorata, c’è la barriera corallina ma davanti al villaggio è quasi impossibile fare il bagno. Occorre fare una passeggiata verso sinistra dove si incontrano piscine naturali. Il mare non è dei migliori in quanto vicino c’è un fiume che getta in mare acqua marrone…
Con minimo 6 partecipanti, tutti i giorni c’è l’escursione (gratuita) alla famosa spiaggia dorata (spiaggia di pirite). Ti portano in jeep. La località si chiama Che Chale. La sabbia è stupenda, il mare è più bello rispetto al Karibuni. L’acqua del mare è calda. A Che Shale c’è tutto: bar, ristorante, docce, bagni e pure camere (eventualmente per la prossima vacanza a contatto con la natura). Vi consiglio di entrare a fare un giro: rimarrete esterefatti, tutto è fatto a mano, a partire dal pavimento e per finire al lampadario!) Wonderful!
Vi consiglio di sedervi al baretto e prendetevi un cocco, è fantastico! Costo circa 1,50€ ma portatevi gli scellini kenioti.

ASSISTENZA IN LOCO
Inesistente! Se avete qualche problema chiedete alla reception di Giustina (italiana), ma a noi non è stata molto d’aiuto.

ALL INCLUSIVE
Pessimo! Non pensate di trovare l’all inclusive di Santo Domingo!
Cibo scarso! Vassoi vuoti che venivano rimpiazzati solo dopo richiesta.
Acqua naturale e vino ai pasti.
Nel pacchetto c’era scritto buffet, invece il primo e il secondo venivano serviti al tavolo (nessun problema a prendere entrambi i primi o entrambi i secondi).
La cucina è italianizzata; vi troverete a mangiare spaghetti alla carbonara o roba simile ma di pessima qualità!
Al buffet c’erano gli antipasti/verdure… saranno stati sei o sette vassoi, ogni giorno sia a pranzo che a cena sempre uguali! No comment.
Frutta scarsa, se arrivi tardi inesistente!
Dolci, anzi dolce, solo 1 qualità.
La mattina brioches con formiche oppure biscottini salati… ke orrore!
Al bar ogni volta ti fanno firmare un foglio, loro dicono che serve al villaggio per rendersi conto di cosa viene consumato… mah…
Il bicchiere è a metà ovviamente.
Le bibite gratis sono solo al “tembo bar” dalle 10 alle 23. A noi hanno fatto storie sull’orario, tentano in tutti i modi di farti pagare…
I vacanzieri sono costretti a rimanere alla piscina più grande se si vuole bere (temperatura attorno ai 35 gradi!), perché dalla spiaggia o dall’altra piscina ti devi fare i chilometri per bere. I bar ci sono ma a quello della spiaggia paghi, mentre il bar della piscina relax era chiuso.
Ovviamente anche al bar dove fanno l’animazione serale tutto è a pagamento.
Il caffè americano è gratis solo a colazione al ristorante principale. A pranzo ed a cena o durante la giornata te lo devi pagare.
Più che un all inclusive, io lo chiamerei PENSIONE COMPLETA CON BEVANDE AI PASTI!

ESCURSIONI
Per carità non fatele nel villaggio! I responsabili delle escursioni vi staccheranno la pelle dalle ossa, sono morbosamente ossessivi! In tutti i modi vi convinceranno!
Noi le abbiamo fatte con i beach boys: poca spesa massima resa!
Vi faccio un esempio: Sardegna Due 30€, col villaggio 65€, ma il bello è che eravamo in escursione sulla stessa barca con i turisti del villaggio! Noi avevamo l’accompagnatore (Roberto) e loro no! Noi ci siamo fatti una bella risata, mentre quelli che avevamo comprato l’escursione nel villaggio si sono mangiati le unghie dei piedi! Ah ah ah
Se avete bisogno di escursioni andate in spiaggia e chiedete di Roberto ed Emanuele. I ragazzi kenioti che ci sono in spiaggia ve li chiamano in 5 minuti.
Emanuele: emm_safari@yahoo.com Tel: +254726443062
Roberto: robertkono@yahoo.com Tel: +254728356768
(parlano entrambi in italiano o inglese)
Ho conosciuto altri beach boys, ma diffidate… si prendono i soldi ma non vengono a prendervi per l’escursione!
Andate a Sardegna 2, è un paradiso! Praticamente vi portano su un atollo di spiaggia bianca modello Maldive! I ragazzi organizzano la grigliata: è stato il pranzo migliore di tutta la vacanza! Gamberoni, aragoste e barracuda a volontà! E coca-cola!
Il safari di un giorno da Roberto ed Emanuele vi costa 90 €.
Questi ragazzi comunque lavorano per un’agenzia e potete fidarvi.

ABBIGLIAMENTO
Portatevi i vestiti che non usate più e regalateli! Hanno bisogno di tutto! Soprattutto scarpe tipo ciabatte o infradito da spiaggia, scarpe da tennis, pantaloni, magliette e cappellini per ripararsi dal sole. Portate magliette per i bambini, penne e quaderni.
Hanno veramente bisogno di tutto.
Uscite dal villaggio e visitate le loro capanne di fango. Anzi saranno loro che vi chiederanno se volete che vi portino ai loro villaggi. Chiedete, sempre in spiaggia, di Peppiniello, vi accompagnerà lui. Portatevi qualche scellino, lui (se volete) vi porta in una sottospecie di negozio, comprate farina o polenta e regalatela (con 30 scellini/30 eurocent comprate 1 kg di farina). Hanno veramente fame.
Comprate la farina e polenta e regalatela a Rama. Rama è il direttore di sala del ristorante nonché un prete. Lui porterà le cose che gli regalate all’orfanotrofio, se volete vi accompagna e potete consegnarla voi ai bambini. A fare il cameriere c’è anche un altro prete di cui ora mi sfugge il nome, vanno a dire messa una domenica lui e una domenica Rama.

SOLDI
Uscite dal villaggio, girate a sinistra e raggiungete la strada principale (1 minuto a piedi).
Prendete un matatu (pulmino) che vi porterà a Malindi. Costo 50 scellini kenioti a testa.
Il prezzo è uguale per tutti. Però chiedete sempre il prezzo prima di salire. Invece per girare per Malindi prendete un tuc tuc (la nostra ape) che costa 50 scellini in totale (ci stanno su 3 persone).
A Malindi c’è il cambio: 1 € vi danno 102 scellini kenioti, in villaggio ve ne danno 90.
Anche per comprare gli oggetti in spiaggia i ragazzi preferiscono gli scellini.

SOUVENIR
Comprate tutto in spiaggia. Contrattate sempre tutto! A sinistra della spiaggia ci sono delle ragazze keniote che fanno capolavori con le perline. Anelli, portamonete, collane, portachiavi: sono stupendi e costano una miseria. E se non vi piace il modello o colore, dategli qualche ora di tempo che ve li preparano. Se siete interessate alle treccine, con 10 € vi fanno pure l’allungamento.
Pure a Che Shale ci sono i beach boys (vedrete che saranno gli stessi che ci sono davanti al Karibuni, si fanno i chilometri!). A Che Shale fanno più sconto, sarà forse perché c’è meno gente.
A Malindi c’è la fabbrica del legno, ma è cara.
Nel villaggio c’è il negozio di Araka, il mitico Araka Araka! Vende oggetti in pietra saponaria (dama e scacchi sono stupendi) e oggetti tutti in legno fatti a mano! Ha pure una fabbrichetta, se avete bisogno di qualche oggetto particolare, lui ve lo fa preparare in un giorno. Ovviamente contrattate! La parola d’ordine appena entrate nel negozio è: Araka, sei tu che fai i saldi? e lui vi fa lo sconto!

TELEFONO
Non utilizzate il vostro cellulare, vi lapidano! Per telefonare in Italia costa 6€ al minuto, ogni sms 1€. In reception vendono le schede telefoniche locali a 5€ e poi potete comprare le ricarica da 250 scellini (2.50€). Per telefonare in Italia con Safari.com costa 50 eurocent al minuto, invece i messaggi costano 15 eurocent.

Se dovessi tornare in Kenya non prenderei più il pacchetto ma soltanto il volo.
Ho conosciuto una persona che affitta le ville del Karibuni; praticamente con quello che spendete per una settimana in all inclusive là vi pagate 1 mese di affitto della villa per 4 persone! Nel prezzo c’è compreso pure un ragazzo che fa le pulizie tutti i giorni e un altro che cucina per voi. Per opportuna conoscenza: 2 ananas 50 scellini, 2 kg di pesce o gamberoni 250 scellini (2,50€). Se avete bisogno, chiedetemi pure che vi do il riferimento.
Non sarà una semplice vacanza, ma un’esperienza di vita che consiglio a tutti di fare almeno una volta nella vita. Il Kenya vi toccherà il cuore.

Tutto quello che dovete sapere sul Karibuni Villas di Mambrui

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook