Weekend in Maremma

in viaggio con fruini in Italia

torna alla mappa
Weekend in Maremma

Itinerario

Lo scorso week-end, per festeggiare il mio compleanno, ho deciso di fare un bel viaggio con la mia compagna nella Maremma, incuriosito dai consigli ricevuti da un mio amico.
Partiamo di buon mattino da Milano ed arriviamo a Grosseto all’ora di pranzo. Avevamo prenotato al Grand Hotel Bastiani, in pieno centro della città. Veniamo accolti con cortesia alla reception e ci viene consegnata una splendida camera doppia al terzo piano con vista sulle Mura Medicee della città.
Prima di uscire dall’Hotel, Massimiliano e Margherita ci hanno consigliato per il pranzo un ottimo ristorante del centro, “L’Uva e il Malto”, nel quale abbiamo mangiato del buonissimo pesce fresco proveniente dalla costa, distante solo una decina di km dalla città.
Nel pomeriggio esploriamo la città, salendo sulle Mura Medicee, perfettamente conservate, ed ammirando la città dall’alto. Visitiamo poi la Cattedrale di San Lorenzo, Piazza Dante con il Palazzo degli Aldobrandeschi (ora sede della Provincia) e il monumento dedicato a Leopoldo II di Lorena. Molto bella anche la Chiesa di San Francesco, che conserva affreschi del ‘300.
Dopo aver esplorato le bellezze di questa città, la mia compagna mi spinge verso Corso Carducci, la via dello shopping proprio dietro il Bastiani, ed io non volendola irritare la seguo paziente in questo giro.
Torniamo all’hotel carichi di pacchi, e ci prepariamo per la cena: eravamo stanchi, e alla reception ci indicano il ristorante “Porta Vecchia”, a soli 100 metri dall’Hotel, che offre specialità di carne. Mangiamo degli ottimi tortelli maremmani ripieni di ricotta e spinaci ed una bistecca di Chianina della Maremma: veramente da leccarsi i baffi!
Andiamo a letto stanchi e pronti a vivere il giorno seguente le bellezze di questa zona.
La mattina seguente, a colazione Roberta, una signora che ha in sè tutta l’eleganza e la simpatia dei toscani, ci ha fatto sentire come a casa nostra: abbiamo trovato un buffet di dolci e salati, accompagnati da un buon cappuccino.
Contenti per la bella colazione, partiamo in macchina per scoprire le bellezze della Maremma. In mattinata partiamo verso Orbetello, che si trova al centro di una riserva naturale. Ci fermiamo nell’Oasi della Laguna di Orbetello, gestita dal WWF, aperta al pubblico nei fine settimana. Per degli amanti della natura come noi questo è un vero spettacolo, con sentieri guidati che ci guidano alla scoperta dei numerosi animali presenti.
Nel pomeriggio, su consiglio dell’amico Roberto che mi aveva raccontato del suo viaggio, ci rechiamo nella vicina Capalbio, che ospita lo splendido Giardino dei Tarocchi realizzato dall’artista Niki De Saint Phalle. Le sculture nel giardino rappresentano i simboli dei tarocchi, e ricordano in modo sorprendente le statue presenti nel Parc Guell di Barcellona, realizzate da Gaudì, meta di un mio precedente viaggio.
Dopo aver visitato il parco nel pomeriggio, siamo tornati al Bastiani a Grosseto: qui abbiamo passato una piacevole serata per le vie della città.
La mattina seguente era purtroppo quella della partenza: dopo un’ottima colazione, Massimiliano ci ha salutato e proposto di tornare a trovarlo per il Capodanno, per il quale ci ha proposto una cena in un castello nelle vicinanze di Grosseto; sarebbe sicuramente un’esperienza nuova e diversa, ci faremo decisamente un pensierino!
Sulla strada del ritorno sosta obbligata in un’altra perla della Maremma, Massa Marittima. Nel piccolo borgo abbiamo ammirato la Cattedrale di San Cerbone e il Palazzo del Podestà, nella piazza duecentesca della città. Abbiamo qui assaggiato anche un ottimo vino, il Monteregio, in quanto questa città fa parte di una Strada del Vino intitolata a questo rosso.
Ci siamo dopo rimessi in marcia per la nostra Milano sicuri di ritornare nella bella Maremma, una perla che abbiamo scoperto e ci ha regalato un fantastico week-end.

Un assaggio di Toscana, con la speranza di tornare

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook