Week-end lungo ad Assisi e Norcia

in viaggio con RobertaMauro in Italia

torna alla mappa
Week-end lungo ad Assisi e Norcia

Itinerario
- 1 GIORNO: SAN CRISPINO
Dopo un lungo ed estenuante viaggio (per i lavori sulla Autostrada Milano - Firenze) , arriviamo in tarda serata nella residenza in cui avevamo prenotato, il Resort e SPA San Crispino in località Tordandrea, a pochissimi chilometri da Assisi.
Data la tarda ora non ci rimane che la cena.
Il ristorante è elegante e raffinato, ha un servizio particolarmente curato e propone menù tipici umbri.
Ci vengono serviti piatti tradizionali locali, ma allo stesso tempo ricercati.
La filosofia del ristorante e' quella di utilizzare quasi completamente prodotti del territorio, direttamente dal produttore, per una più attenzione per l'ambiente, con menù "a km zero" (come era riportato sul menù).

- 2 GIORNO: ASSISI
Le previsione mettono brutto per il pomeriggio, quindi decidiamo di passare la mattinata alla visita di Assisi.
Tappa obbligatoria per chi viaggia in Umbria è Assisi, la città di San Francesco.
Si inizia la visita di Assisi con la famosa Basilica, iniziato nel 1228, due anni dopo la morte di Francesco. Essa racchiude due chiese sovrapposte, quella Inferiore in cui è conservata la tomba del Santo e dove si possono ammirare gli stupendi affreschi di Cimabue, e quella Superiore in stile gotico, impreziosita dal ciclo di affreschi di Giotto (alcuni dei quali ricostruiti miracolosamente dopo il recente devastante terremoto) .
Usciti dalla basilica visitiamo la adiacente Piazza del Comune. In quei giorni la piazza era addobbata con sculture coloratissime ultramoderne, che però non turbavano la tranquillità della medesima. E’ veramente bello passeggiare nelle strette e antiche viuzze del paese. Ci ha stupito da quanto ben conservato sia questo paese umbro.
Era la prima volta che visitavano questa bella regione. Purtroppo il tempo volta la peggio e di gran corsa andiamo verso il parcheggio dove avevamo lasciato la vettura.
Torniamo al nostro Hotel e l’intero pomeriggio è dedicato al benessere e al relax del nostro corpo. Il Resort ha al suo interno un esclusivo centro benessere, per rigenerare il corpo e la mente. E’ dotato di una sauna finlandese, piscina jacuzzi con idromassaggio, bagno turco aromaterapico, zona relax con cromoterapia, angolo fitness con tapis-roulant e vasca idromassaggio. Ci viene anche servita una lista con tisane di tutte le specie.
Dopo un pomeriggio passato nella SPA non ci rimane che la cena a “Km zero“.

- 3 GIORNO: NORCIA
Di buona ora ci alziamo e dopo un'ottima colazione passiamo la mattinata nel centro benessere. Prima di lasciare questo meraviglioso Hotel vogliamo usufruire di una ultima sauna e idromassaggio.
La mattina passa in fretta e lasciamo Assisi per la nostra prossima meta, Norcia. Giunti a destinazione, dopo circa 75 Km da Assisi, troviamo l’albergo prenotato poco tempo prima.
L’hotel scelto è il “Grotta Azzurra“, che oltre alle camere ha anche un rinomato ristorante con belle sale cinquecentesche con volte a crociera. Qui vi facciamo un veloce pranzo, il cibo è ottimo e il conto sarà salato…
Il pomeriggio lo spendiamo in giro per Norcia. Da non perdere sono le seguenti attrazioni turistiche.
La BASILICA di San Benedetto eretta, forse, sul luogo ove era la casa del Santo, nel medioevo, ricostruita nel 1389 e più volte ristrutturata.
Il DUOMO, che conserva la dedica a Santa Maria Argentea la pieve demolita nel 1554 per costruire la rocca, fu eretta dopo il 1560 ricostruita e ristrutturata dopo la serie di terremoti.
La ROCCA (Castellina) che fu eretta da Giulio III come residenza fortificata per i governatori pontifici, su progetto del Vignola, nel 1554 ed occupò il luogo della pieve di S.Maria Argentea e del Palazzo del Podestà. Fu parzialmente distrutta dai terremoti e restaurata. Ha pianta quadrilatera con agli angoli torrioni a scarpata sghemba, oggi è sede del museo.
MUSEO ARCHEOLOGICO PERMANENTE – Mostra Permanente degli Antichi Mestieri e della Civiltà Contadina – Museo Civico Diocesano con Collezione Massenzi .

- 4 GIORNO: NORCIA, ASSISI, LAGO TRASIMENO
La mattina si fa un ultimo giro per Norcia, senza dimenticare di acquistare le famose “lenticchie di Norcia“.
In questa cittadina, sono molto famose le “Norcerie“. Il legno è l’elemento chiave di questi negozi: pavimenti, scaffali, banconi e vetrine sono tutti elementi realizzati secondo le antiche tradizioni della norcineria classica, e i prodotti tipici di ottima qualità. I grandi supermercati non hanno ancora preso piede in questa cittadina dell’Umbria (per fortuna nostra) .
Dopo aver caricato la macchina con i bagagli torniamo ad Assisi per vedere una Basilica saltata in precedenza, la Santa Maria degli Angeli.
Questa Basilica, di imponenti dimensioni (è la settima in ordine di grandezza fra le chiese cristiane) in fondo poco si addice ai dettami di semplicità francescani, fu però necessaria per poter accogliere le masse dei pellegrini in visita alla Porziuncola .
Al centro della chiesa, sotto la cupola, si trova la Cappella della Porziuncola, decorata all‘esterno da affreschi di Andrea d‘Assisi, detto l‘Ingegno. All‘inizio del presbiterio si accede alla Cappella del Transito, la cella di S. Francesco, dove il Santo morì.

Lasciamo la basilica e imbocchiamo la via per l’Autostrada. Lungo la superstrada vediamo alcuni cartelli che indicano il lago Trasimeno e decidiamo di fare una breve sosta anche qui.
Parcheggiata la autovettura facciamo un veloce giro. Costeggiamo a piedi questo meraviglioso lago, rimaniamo sorpresi dalla sua bellezza.
La breve vacanza è finita, ci lascia in bocca un buon sapore tra la ottima cucina umbra e le sue bellezze storiche.

Roberta e MauroLe bellezze della regione italiana dove è più alta la spiritualità

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook