Un bagno ... d'inverno

in viaggio con Giuliano_css in Italia

torna alla mappa
Un bagno ... d'inverno

Ho 67 anni e sono nonno di quattro nipotini; qualche domenica fa sono stato coinvolto in un'esperienza per me davvero insolita che all'inizio avevo rifiutato categoricamente, vista anche la ... temperatura esterna!!
Già, perché i miei tre nipoti, spalleggiati naturalmente dai loro genitori, mi hanno semplicemente invitato ad andare a fare il bagno in un laghetto ...
Questo racconto vuole semplicemente essere uno stimolo per vivere una giornata diversa dal solito e ricca di emozioni davvero inusuali. Un'idea per un weekend indimenticabileIl mio racconto si incentra solamente sulla visita (con relativo bagno fuori stagione) a "Villa dei cedri"; tuttavia consiglio a chi non fosse mai stato in queste zone di non perdere una visita a Lazise, splendida cittadina storica sul lago di Garda, ottima per fare due passi in una cornice davvero affascinante e magari per dedicarsi allo shopping nei tanti negozi e negozietti che caratterizzano il suo centro . La zona nei dintorni è poi famosa soprattutto per la presenza di innumerevoli parchi a tema: cito tra tutti Gardaland (chiuso però nel periodo invernale), Caneva world (parco acquatico, idem come sopra), il Parco Safari del Garda con il suo zoo, il Parco Giardino Sigurtà. Colà di Lazise è un paesino minuscolo e direi che praticamente sorge intorno al Parco di "Villa dei cedri", circondato da un possente muro di cinta che sembra non finire mai e da cui si intuisce la grandezza e maestosità del complesso. Il nome di "Villa dei cedri" deriva dalla presenza di una costruzione databile alla fine del settecento che è l'edificio principale della proprietà ma non l'unico; accanto ad esso sorgono infatti un'altra villa ed una serie di edifici (scuderie e fattorie), tra cui una magnifica serra in ferro battuto. A caratterizzare in maniera indelebile tutto il complesso sono tuttavia due elementi principali: il magnifico parco, ricco di una vegetazione incredibile con piante secolari,viali e radure e soprattutto il laghetto che,caratteristica davvero unica, è dotato di acqua sorgiva calda, che scaturisce dal sottosuolo ad una temperatura di 37 gradi circa. Data la temperatura, la...balneabilità è garantita in qualsiasi stagione e con qualsiasi tempo, e questo, unitamente alla collocazione idilliaca del laghetto basta ed avanza per rendere il luogo veramente magico! Inoltre nella nostra mente il concetto di "terme" è più o meno associato a quello di luogo di cura: qui si è invece in un vero e proprio eden, immersi in una natura rigogliosa e profumata, ad una temperatura ideale; se si pensa che tutto questo fa anche "bene"...beh, è veramente il massimo!! Difatti l'acqua è dotata di virtù terapeutiche veramente eccezionali che naturalmente non sta a me descrivere; da parte mia ricordo una sensazione di infinita dolcezza e benessere, unitamente ad un interminabile bagno insieme ai miei tre scatenati e felicissimi nipoti. Al centro del laghetto (5000 mq circa) periodicamente una fontana emette un getto altissimo d'acqua che si innalza con un effetto suggestivo per parecchi metri; lungo le rive esistono svariate "docce" con funzioni diverse che procurano piacevolissimi massaggi; esiste inoltre una "vasca" speciale all'interno del lago in cui la temperatura dell'acqua è notevolmente calda (38,5°). La vera "chicca" è costituita comunque dalla grotta termale: un trionfo di idromassaggi in un ambiente particolarmente suggestivo e scenografico che non mancherà di stupirvi piacevolmente.Sulle rive del lago esiste una struttura (sorta di grosso gazebo dalle pareti trasparenti) riscaldata adibita sia a spogliatoio che a luogo di ristoro, con annesso bar e servizio snack; nella bella stagione le rive sono attrezzate con ombrelloni e lettini sdraio che si possono noleggiare in loco. Colà di Lazise si raggiunge provenendo da sud, ovest ed est dall'uscita Peschiera dell'autostrada A4, seguendo poi le indicazioni per Gardaland e quindi le indicazioni per "Parco termale del Garda" ; chi giunge da nord può invece uscire al casello Affi dell'Autobrennero procedendo quindi in direzione Peschiera.

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook