La fiera di San Giuseppe a Cervia!

in viaggio con Ci Sono Stato in Italia

torna alla mappa
La fiera di San Giuseppe a Cervia!

Le tradizionali focarine illuminano a festa la campagna ed il mare della RomagnaAL FUGARÈNI

A sera l’è tot fug par la campagna,
u ‘s immomina al ca di cuntadén,
e’ rid i vecc, guardend alzès la fiama,
burdèl i zira in tond tnendas la mén.
J’è fug azis par tota la Rumagna,
ch’i vo fè lom Merz ch’l’è drì che e’ ven,
parchè nénc st’an l’arnassa la campagna,
perché l’arcolt nénc par st’an e’ venga ben.
Quest u ‘l faseva i nostar vecc e nô,
nénca se u n’ s’usa piò come una volta,
a cuntinuem sta vecia tradizion.
E adès, nénca se a sem personi seri,
par arturnè babì’ incora una volta,
a fasém la fugarèna a Ca dalj’Eri


LE FOCARINE: A sera è tutto un fuoco per la campagna,/ si illuminano le case dei contadini,/ ridono i vecchi, guardando alzarsi la fiamma,/ bambini girano intorno tenendosi la mano./ Sono fuochi accesi in tutta la Romagna,/ che vogliono far lume a Marzo che è prossimo a venire,/ perché anche quest’anno rinasca la campagna,/ perché il raccolto anche per quest’anno venga bene./ Questa lo facevano i nostri vecchi e si,/ anche se non si usa più come una volta,/ continuiamo questa vecchia tradizione./ E adesso, anche se siamo persone serie,/ per ritornare bambini ancora una volta,/ facciamo la focarina a Casa delle Aie.

Lirica di Bruno ed Oberdan Guidazzi (da Gal Galten - Rime e Ricordi Cervesi - Il Ponte Vecchio Editore - 1997)

Le Focarine, tradizionali falò che illuminavano la notte di S. Giuseppe, venivano accese in segno beneaugurante, ad indicare che l'inverno, con i suoi rigori e le sue miserie, cedeva il passo alla primavera, la stagione della rinascita della natura.
Gli enormi falò avevano una valenza propiziatoria, servivano ad ingraziarsi le forze della Natura, affinchè il raccolto fosse abbondante.
La tradizione non s'è persa ed ancor oggi, girando qua e là per la campagna, si vedono i falò accesi, nel segno di una tradizione che non vien meno e che diviene occasione per festeggiare e riunire le famiglie.
Il comune di Cervia festeggia l'evento con la tradizionale "Fiera di S. Giuseppe", abbinata alla Sagra della Seppia; il periodo di inizio primavera è infatti la stagione della miglior pesca per le seppie.
Da non perdere, quindi, gli stand gastronomici che offrono la tradizionale cucina marinara romagnola; appuntamento davvero ghiotto per coloro che vanno alla ricerca degli antichi sapori tradizionali.
L'appuntamento enogastronomico non è tuttavia l'unico, e s'abbina a momenti d'animazione, spettacoli musicali, mercati tradizionale e mercato dei fiori.
Sulla spiaggia libera di Cervia il 14 sera verrà accesa la tradizionale focarina, appuntamento davvero suggestivo e ricco di atmosfera; al termine uno spettacolo pirotecnico di grande suggestione illuminerà il mare a suggello di questa grande festa popolare.

Fiera di San Giuseppe
8° Sagra della Seppia
14-19 marzo 2006
Centro commerciale di Pinarella


Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook