L’oasi WWF Foppe di Trezzo

in viaggio con yberf in Italia

torna alla mappa
L’oasi WWF Foppe di Trezzo

A breve distanza da Milano, scopriamo una zona protetta ricca di emergenze naturalistiche L'Oasi Foppe di Trezzo si trova all'interno di un Sito d'Importanza Comunitaria (SIC IT2050011) nel Comune di Trezzo sull'Adda (Mi).
L'area si estende per circa 5,5 ettari nel Parco Adda Nord.

L'AMBIENTE
Zona umida. Area originata dall'escavazione dell'argilla ove è avvenuto uno spontaneo recupero di un ambiente caratteristico delle zone umide della media pianura padana.
Il valore naturalistico è accresciuto dal fatto che l'oasi è diventata un punto di riferimento per l'avifauna migratrice che compie annuali spostamenti lungo la direttrice del fiume Adda.

LA FLORA E LA FAUNA
Ambienti agricoli si alternano a stagni e fasce boscate igrofile in cui prevalgono giunchi, carici, ninfee, salici, pioppo nero oltre a ciliegi selvatici, betulle e carpini bianchi.
Si segnala la presenza del tasso, dell'allocco, della tortora, del martin pescatore, il pendolino e il succiacapre la specie di maggior valenza segnalata nell'area.
Tra gli anfibi si segnala il tritone crestato, il tritone punteggiato, il rospo comune, la rana verde, la rana agile, la raganella e la più rara rana di Lataste.
Tra i mammiferi la talpa europea, il riccio, il moscardino, l'arvicola rossastra, la volpe, la donnola e si segnala la presenza del tasso.
Gli uccelli più comunemente osservabili sono la gallinella d'acqua, il martin pescatore, il picchio verde e rosso maggiore e il rampichino. Meno frequentemente si possono osservare l'airone cenerino, la garzetta, il fringuello e il verdone.
Due studiosi (Master università di Bergamo) hanno realizzato un studio fitosociologico, promosso e supportato dal Parco Adda Nord, sulla vegetazione arborea delle Foppe dove sono state censite 230 specie vegetali tra quelle di bosco, prateria e zone umide.
Con il piano di gestione del SIC sono in corso numerosi studi su mammiferi, uccelli e flora acquatica. In particolare da sottolineare lo studio delle specie acquatiche, anfibi e rettili attraverso il "progetto di conservazione delle zone umide e della fitodiversità acquatica nel sito di importanza comunitaria Oasi Le Foppe di Trezzo, nell'ambito del progetto di conservazione della biodiversità nel Parco Adda Nord", finanziato attraverso il Bando Cariplo.

VISITARE L'OASI
L'Oasi è aperta tutto l'anno e sempre visitabile liberamente.
Il gruppo WWF Foppe di Trezzo organizza durante l'anno visite guidate, anche notturne, per adulti e famiglie.
Gruppi e scolaresche tutti i giorni su prenotazione. Alle scolaresche che visitano l'Oasi viene distribuito materiale informativo come libretti dedicati alla flora e alla fauna dell'Oasi e schede eco quiz.
I visitatori vengono accompagnati in un percorso ad anello della durata di 60/70 minuti passando a lato dei laghetti alternati da aree di radura e boschi.

GESTIONE E STRUTTURE
Sentiero natura attrezzato, osservatori per vedere gli uccelli. Gestione in comodato. l'Oasi si trova all'interno del Parco Adda Nord, identificata nel suo interno come Riserva Naturale.
Cartelli didattici di flora e fauna. Prevista la costruzione di un centro visite.

STUDI E RICERCHE
Ogni autunno e primavera vengono effettuate sezioni di inanellamento a scopo scientifico dell'avifauna che frequenta l'Oasi. L'Oasi Le Foppe è inserita come stazione di inanellamento dell'osservatorio regione Lombardia.

PER GLI STUDIOSI
Da segnalare con rilievo la scoperta di una piantina acquatica Ludwigia palustris. La si trova in molti stagni dell'oasi ed è inserita come a rischio estinzione nel libro rosso delle piante edito nel 1992 dal WWF e società Botanica Italiana, oltre alla pianta carnivora "utricularia vulgaris" specie considerata a rischio di estinzione, e alla "salvinia natans" una piccola felce acquatica, anch'essa considerata a rischio e tutela della convenzione di Bonn.

LIBRO D'ORO
Hanno contribuito alla nascita dell'Oasi Paolo Corti, Fabio Cologni, Alessandro Villa.

COME ARRIVARE
L'oasi si trova nel Comune di Trezzo d'Adda (MI), fornace Radaelli. L'ingresso dell'Oasi si trova in via E. Brasca, nei pressi dell'incrocio con la Str. Prov.le 2.
Per chi arriva da Trezzo, percorrere via Vittorio Veneto, in direzione Monza, fino ad arrivare a via E. Brasca.
Per chi arriva da Busnago, percorrere la Str. Prov.le 2, e, una volta entrati nel Comune di Trezzo sull'Adda, imboccare, 100 mt dopo il distributore, via E Brasca.

CONTATTI
E-mail: info@oasilefoppe.it
Sito web: www.oasilefoppe.it
Facebook: Associazione WWF Le Foppe

NEI DINTORNI CONSIGLIAMO DI VISITARE
Il fiume Adda, Trezzo e il suo castello medievale, Crespi D'Adda villaggio operaio del fine 800 sito tutelato dall'Unesco come patrimonio dell'umanità (dista solo 2 Km dall'oasi).

MANGIARE E DORMIRE
Hotel albergo Trezzo, via Sala 17, tel. 02-92002401
Vecchio Lavatoio, via Alzaia, Trezzo S/Adda

Per le immagini si ringrazia http://www.oasilefoppe.it

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook