In giro per il Conero

in viaggio con Elena_css in Italia

torna alla mappa
In giro per il Conero

Volevamo fare qualche giorno a giro per l'Italia senza spendere un' esagerazione e senza stare 10 ore in macchina... e così abbiamo scelto di le Marche, regione a noi sconosciuta (anche se quasi "vicina di casa" visto che abitiamo in Toscana).
Per prima cosa abbiamo prenotato un agriturismo o meglio una country house (come dicono li) a Recanati luogo adatto per visitare un pò tutta la zona delle Marche e Conero.
Abbiamo scelto la country house le Meraviglie (http://www.countryhouselemeraviglie.it/) aperta da poco perchè secondo quanto dettoci dalla proprietaria solo da circa 3-4 anni le Marche hanno "ri-scoperto" la loro campagna e un nuovo modo di viaggiare per agriturismi (cosa che in Toscana già fanno da almeno 10 anni).Le Marche in tutto il loro fascino, fra bel mare e centri storiciPRIMO GIORNO
Il primo giorno siamo partiti da Siena, abbiamo attraversato Colfiorito (dove purtroppo non ho preso le patate rosse) per giungere a Macerata, bella cittadina medievale con una bella quanto antica università e un bel teatro all'aperto, lo Sferisterio.
Dopo abbiamo proseguito per Recanati dove anche li siamo rimasti affascinati dal paesino tutto restaurato.
Abbiamo visitato la casa di Giacomo Leopardi (7 euro casa + museo) e l'ermo colle dove mi aspettavo di vedere la famosa siepe... e invece un c'era :) (http://www.giacomoleopardi.it/index.htm)
Da li abbiamo proseguito per Loreto per vedere il famoso Santuario della Madonna Nera di Loreto, effettivamente è molto bello a prescindere che uno possa più o meno credere (http://www.santuarioloreto.it/)
Dopo essersi rifocillati, siamo andati a vedere il mare che non ci ha deluso, bellissimo: Sirolo e Numana due paesini arroccati sul promontorio del Conero a picco sul mare cristallino e chiaro (non sembra neanche di essere "vicino" a Rimini), li abbiamo cenato in una pizzeria sulla piazza di Sirolo da dove si può ammirare l'infinità del mare (http://www.rivieradelconero.info/)

SECONDO GIORNO:
Il secondo giorno siamo andati la mattina a fare un pò di mare a S.maria di Porto nuovo,piccola lingua di terra con un mare bellissimo.
Vi consiglio una sosta all'inizio della discesa per Portonuovo per ammirare la costa e il promontorio che "sorveglia" dall'alto il mare e le spiagge bianche.
Sul tardi siamo andati a vedere Montelupone, piccolo paesino medievale che come si direbbe a Siena "non gli pende un capello"... e dopo aver cenato (divinamente) al country house siamo andati a fare due passi ad Osimo, bello per le sue chiese e per questa passeggiata a picco sul nulla e con vista a perdita d'occhio da una parte del mare e dall'altra della campagna. Osimo è famoso anche per le sue grotte sotterranee che però non abbiamo visitato (http://www.comune.osimo.an.it/municipio/osimo.htm).

TERZO GIORNO:
Prima di andare al mare siamo andati a vedere il Monte Conero che come ho già detto sovrasta il mare fra Porto Recanati (insomma... molto simile alle cittadine della Romagna) e Ancona. Il monte è bello e andatto a fare trekking, peccato che fossimo con gli infradito.
Per fare il mare siamo andati a Numana, molto bella.
La sera dopo il mare siamo andati a vedere Castelfidardo paese famoso per il museo della fisarmonica che potrete vedere in vendita in tutti i paesini, e dopo tutto questo girare altra cena luculliana nella country house (pasta fatta in casa, fritto marchigiano e dolci fatti il loco)

QUARTO GIORNO:
Ultimo giorno di vacanza. Siamo partiti presto in direzione Siena con varie piccole soste.
Prima sosta a Jesi anche questa tipica cittadina marchigiana. Poi siamo andati verso l'interno per visitare le grotte di Frasassi (15€ a persona spese bene). A Frasassi abbiamo visitato l'abbazia di San vittore (1200) e poi la grotta. La grotta è bellissima e lascia senza parole, consiglio portatevi un maglione la temperatura è di 14 gradi ma con un alto tasso di umidità (http://www.frasassi.com/).
Poi nel rientrare ci siamo fermati a Gubbio e Umbertide e poi dritti verso casa.

Alcuni NB
NB1:la cucina è buonissima, vi consiglio di assaggiare le olive all'ascolana, la crema fritta, il coniglio in porchetta e assaggiare il Rosso del Conero.
NB2: la cosa che più mi è piaciuta delle Marche è il fatto che si possono percorrere chilometri senza "trovareniente" per poi girare l'angolo e vedere un paesino arroccato nei monti dove sembra di rivivere le sensazioni provate da Leopardi quando scriveva il sabato del villaggio.
NB3: da tutti paesini si può mirare il mare e la campagna... e dal mare si possono raggiungere in max 15minuti vari paesini.
NB4:consiglio questo tipo "di fuga" da chi in estate vuole il mare bello a poco prezzo e la sera usciti dalla spiaggia ha voglia di perdersi fra paesi e stradine di campagna.
O a chi in tutte le stagioni (anche se dev'essere bellissimo in autunno) ama "semplicemnete" la campagna e questo "nuovo chianti" (dove però c'è il Rosso Conero, peraltro buonissimo) ancora intatto e non sfruttato.
NB5:in tutti i villaggi anche quelli fatti di tre case potrete ammirare il teatro del paese.
Elena

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook