Tour dell’Irlanda

in viaggio con alecensi82 in Irlanda

torna alla mappa
Tour dell’Irlanda

L’Isola di Smeraldo continua ad affascinare i nostri viaggiatori1 giorno, mercoledì 12/8/09
Partiamo da roma (leonardo da vinci) con volo delle ore 20.40 Arrivo all'aereoporto di Cork alle ore 22.55 (ora irlandese: -1 da quella italiana), subito siamo andati a prendere l'auto noleggiata con la hertz... sorpresa, le auto piu improbabili ce le danno a noi! Una fiat fiorino cubo, brutta da vedere ma rivelatasi poi una perla per spaziosità!
Montiamo in auto per andare a casa di Giovanni, dove ci arrangeremo dormendo in cucina!
Il primo impatto non può non andare alla guida a sinistra... comincia subito a guidare Giovanni visto che è a Cork già da tempo, e già si trova abbastanza bene nel guidare, l'unico problema è regolarsi sul lato sinistro dell'auto per non portarsi via specchietti o marciapiedi!

2 giorno, giovedì 13/8/09
Partiamo da Cork verso le 9 del mattino, con noi 4 si è unita per una giornata Ersilia, un'amica di Giovanni.
Svoltiamo subito in direzione Kenmare, per poi entrare nel Ring of Kerry, una strada panoramica molto bella ma molto molto stretta... ogni volta che si incrociava un pulman bisognava pregare!
Attraversiamo paesini deliziosi, fino ad arrivare nel pomeriggio a Portmagee, un piccolo paese di pescatori scelto perchè da qui partono i traghetti per le isole Skellig, patrimonio mondiale dell'unesco per le migliaia di specie di uccelli che li vi vivono.
La sera ceniamo in un pub del luogo, e subito ci accorgiamo dell'incredibile ospitalità e gentilezza degli abitanti; passiamo la sera li, tra la cena, le guinness e qualche risata con un vecchio ubriacone del luogo...

3 giorno, venerdì 14/8/09
La mattina ci svegliamo ma subito una brutta sorpresa... Giovanni chiama il traghettatore con cui avevamo prenotato la traversata... ci dice che quella mattina non partiva per colpa del mare mosso. Sconsolati andiamo a fare colazione (irish!) poi per avere novità ci rechiamo nel porto e troviamo altri barcaioli che ci propongono la traversata con loro, con un gommone nel mare mosso!
Laura stempera subito chi voleva andarci... cosi la tanto sognata Skellig Michael la continueremo a vedere nelle foto!
La nota positiva è che oggi dovevamo fare parecchia strada, quindi ripartiamo subito per non arrivare tardi al nostro B&B a Liscannor, nei pressi delle Cliff of Moher.
Salutiamo Ersilia che ci lascia per tornare a Cork, noi proseguiamo passando per la costa, lungo dei bellissimi paesaggi ed isolette, per giungere poi a Liscannor; il B&B è molto carino. La sera cena di pesce in paese e poi di nuovo in un pub del posto, tra guinness e risate con le persone all'interno del pub... strano ma tutti qui come diciamo di essere italiani si mettono a cantare Pavarotti!

4 giorno, sabato 15/8/09
La mattina ci rechiamo alle famose Cliff of Moher, le vertiginose scogliere tanto famose, che cadono a picco sull'oceano! Un panorama da urlo... vedo gente che si avvicina un pò troppo al
burrone, io sono un pò pauroso quindi mi mantengo sempre almeno 3 metri distante!
Tornati in auto partiamo alla volta di Galway, una cittadina molto viva sopratutto di notte! Il solito bellissimo paesaggio ci accompagna... notiamo che ad ogni curva cambia tutto, da colline verdi e dolci passiamo a a colline rocciose, erba non piu moto verde ma tendente al rosso.
Arrivati a Galway andiamo subito a mangiare un Hamburgher poi in giro per il paese.
La sera cena di lusso in un pub molto grande e molto affollato. Ostriche fresche e Guinness... una vera lecconeria!

5 giorno, domenica 16/8/09
La mattina prendiamo il pulmann che ci porta fuori Galway per imbarcarci nel traghetto che ci porterà nelle isole Aran.
Avevamo sottovalutato la traversata, il mare molto mosso e nonostante il traghetto non era piccolissimo ondeggiava sui lati un po’ troppo per i miei gusti; la nota simpatica... il barista all'interno dell'imbarcazione chiude la saracinesca per correre dietro ai passeggeri che stavano male offrendo dei sacchettini!
La traversata, durata 45 minuti finalmente è finita, e noi ci ritroviamo nell'isola principale; a parte le frotte di turisti fa molto stacco, sembra di essere tornati indietro negli anni... qui vivono tutti o di pesca o di allevamento, si ostinano ancora a parlare la vecchia lingua irlandese: il Gaelico.
Si può noleggiare una bici e girare l'isola, noi scegliamo, visto il poco tempo a disposizione di girarla con un pulmino..
Quest'isola è completamente ricoperta di muretti fatti a mano con i massi, che qui si trovono a volontà! Tutti questi divisori servono a delimitare le aree in cui le proprie vacche possono pascolare.
Ma una bella camminata ci attende, le scogliere delle Aran sono alte, ma bellissime, una vista da perdersi con gli occhi, un sogno paesaggio tutto da fotografare! secondo me sono molto molto piu belle delle piu famose Cliff of Moher; un vento fortissimo ci accompagna in vetta!
Riprendiamo poi il traghetto che questa volta è più clemente con noi (per fortuna!) e torniamo a Galway, dove ci attende un'altra serata tipica irlandese da un pub all'altro.

6 giorno, lunedì 17/8/09
La mattina partiamo alla volta di Clifden, facciamo una piccola deviazione per Coral Strand, nel Carraroe (una bellissima spiaggia sconosciuta ai turisti, ma non a noi!), una grande spiaggia con la caratteristica di avere al posto della sabbia dei coralli, piccolie belli ognuno diverso dall'altro! L'acqua sembra quella di posti da sogno come le Haway o la Sardegna; se la temperatura fosse piu estiva questi posti non avrebbero nulla da invidiare alle località piu famose!
Ritorniamo in macchina e facciamo l'ennesima e inevitabile sosta a Roundsone Harbour, soprannominato la perla del Connemara, arroccato attorno ad un porticciolo pieno di barche, con le sue case variopinte ed i pub dall'aria invitante, e visto che ci siamo non ci facciamo mancare un ottimo pranzo di pesce freschissimo!
Soddisfatti e con la pancia piena ci dirigiamo verso Clifden dove ci attende un bed&breakfast veramente carino in cui rimaniamo per due notti. La gentilissima signora del B&B ci dice che dal suo giardino dietro casa c'è un piccolo sentiero che con soli 5 minuti a piedi porta alle scogliere: accettiamo il suo consiglio e ci facciamo questa stupenda camminata nel verde irlandese accompagnati dal cane della signora che ci indica la strada! Visto che è una bella giornata e che l'ora ancora ce lo permette rimontiamo in macchina e ci avventuriamo nella Skyroad, uno spettacolare circuito che tocca la località di Kingston e si snoda lungo una distanza complessiva di 12 km; l'unico aggettivo per descriverla è SPETTACOLARE!

7 giorno, martedì 18/8/09
La mattina ci svegliamo con la magnifica vista sulle scogliere che rimarresti a guardarle per ore intere, ma il tempo è denaro, quindi ci rimettiamo in marcia verso Westport, addentrandoci nella contea di Mayo. Arrivati a Westport al punto informazioni ci dicono che per arrivare al punto più alto del paese dobbiamo prendere a piedi un sentiero che ci farà godere di uno stupendo panorama sulle 365 isole dell'Atlantico. Ci dirigiamo verso questo sentiero che a nostra insaputa è una vera e propria scalata! Dopo oltre mezz'ora di camminata ci accorgiamo che siamo solo a metà del percorso e che la restante metà è ancora più in salita... questa volta gettiamo la spugna (anche perchè il panorama era stupendo anche da lì!).
Percorriamo un pezzo della Clew Bay (baia di Clew) e torniamo poi a Clifden stanchi ma contenti!

8 giorno,mercoledì 19/8/09
Arriva il momento di riportare la macchina al noleggiatore, il nostro viaggio è lungo (circa 300 km) e le strade non sono delle più scorrevoli quindi partiamo verso le 10 in direzione Cork, dove tra una fermata e l'altra arriviamo nel pomeriggio. Visto che la macchina la dobbiamo riportare entro le 21:30 ne approfittiamo per cenare con un bel piatto di pasta a casa di Giovanni.
Riportata la macchina ci facciamo portare da un taxi al nostro albergo e poi una veloce visita a Cork.

9 giorno, giovedì 20/8/09
Questa mattina ce la prendiamo con più calma e andiamo a zonzo per le vie di Cork. La sera... ovviamente in giro per pub!

10 giorno, venerdì 21/8/09
Da Cork prendiamo un bus fino a Midleton e andiamo a visitare la fabbrica dell'irish Jameson whiskey. Alessandro e Francesco si fanno prendere la mano e in un batter d'occhio li ritrovo a degustare whiskey insieme ad altre persone che non conoscevano, ma che all'apparenza sembravano amiche d'infanzia! Con tanto di attestato di degustatori di whiskey riprendiamo il bus per Cork dove ci attende una cenetta in un pub!

11 giorno, sabato 22/8/09
Ce la prendiamo sempre con più calma, del resto siamo in ferie si o no?!
Ci incontriamo a Cork con Ersilia e Francesco nel primo pomeriggio dove ci dedichiamo finalmente ad un pò di shopping. La sera ci raggiunge anche Giovanni e ce ne andiamo in giro per Cork.

12 giorno, domenica 23/8/09
Ora è tutto pronto per il triste ritorno a casa, ci rechiamo all'aeroporto seguiti da un temporale che sembra chiederci di non andarcene... ma purtroppo dobbiamo quindi prendiamo l'aereo e alle 19:40 arriviamo all'aereoporto di Roma dove ci aspetta un caldo assurdo che per 11 giorni avevamo scordato! Qui la voglia di ritornare dritti dritti in Irlanda è tanta!
Arriviamo a Macerata alle 00:30 e ci accorgiamo definitivamente che questa stupenda vacanza purtroppo è finita davvero!

Altre notizie e foto del viaggio: http://www.digitalphotoworld.biz/

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook