Il Taj Mahal, davvero l'edificio più bello del mondo?

in viaggio con leander in India

torna alla mappa
Il Taj Mahal, davvero l'edificio più bello del mondo?

Situato a un paio di chilometri dalla città di Agra nello stato indiano dell'Uttar Pradesh, il Taj Mahal è spesso chiamato "poesia in pietra", una poesia che è anche un atto d'amore verso la persona a cui fu dedicato.
Fu infatti fatto edificare dall'imperatore moghul Shah Jahan in memoria della sua moglie preferita Mumtaz Mahal, morta nel 1631 nel dare alla luce il loro quattordicesimo figlio. La costruzione dell'immenso mausoleo ebbe inizio l'anno successivo ed ebbe termine nel 1653.
Si stima che al cantiere abbiano operato circa 20.000 persone provenienti da tutta l'Asia, con interventi anche dall'Europa, in particolare di artigiani esperti nella lavorazioni dei raffinati intarsi in marmo, pietre dure e pietre preziose.
Oggi il Taj Mahal è una delle meraviglie del mondo e proclamato dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità nel 1983. Il suo aspetto odierno è pressoché il medesimo dell'epoca di costruzione, grazie anche a un minuzioso restauro attuato nel 2002, che ha restituito l'antico splendore alle eleganti cupole, alle facciate finemente intagliate e ai migliori esempi di intarsi in marmo mai realizzati nella storia dell'arte.

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook