Rodi, la Grecia nel cuore

in viaggio con Ambra Righetto in Grecia

torna alla mappa
Rodi, la Grecia nel cuore

E' da una settimana ormai che sono a casa, ma con la testa sono ancora a Rodi: indimenticabile... la vacanza ideale davvero!
C'è di tutto, è impossibile annoiarsi. Ero convinta di andare al mare ed invece ho trovato pure la montagna! Non credevo che Rodi fosse così! Da un lato vedi il mare, dall'altro ti ritrovi la montagna con le caprette che pascolano, paesi tranquilli per serate in compagnia del proprio fidanzato al chiaro di luna e Faliraki cittadina piena di attrazioni, luna park, negozi, locali per gustare cocktail buonissimi oltre che belli da vedere! Ed escursioni, tante tante escursioni, perchè la Grecia ti offre tanto... guardare dei resti storici per sognare ad occhi aperti templi, divinità greche... insomma dovete andarci! Ce n'è per tutti i gusti. Ed ora vi racconterò la mia vacanza; la mia Rodi!Una delle mete di vacanza che non tradiscono maiIo ed Enrico siamo partiti il 12 Agosto da Bergamo Orio al Serio con un volo della MyAir; tutto ok se non fosse per il peso della valigia! 15Kg valigia, 7Kg bagaglio a mano e non si sgarra, altrimenti ad ogni kilo in più 10€! Pazzesco! Noi come tanti altri turisti, ci siamo messi da una parte a togliere peso, certo che se il tour operator avesse avvisato prima sarebbe stato meglio!
Non ho ancora capito infatti se è dipeso da quest'ultimo o dalla compagnia aerea. Una signora ha pagato 130€, contenta lei...
Arriviamo a Rodi dopo due ore e mezza trascorse tranquillamente, leggendo un giornale e con un buon servizio a bordo; non amo molto volare...
In aeroporto ci aspetta l'assistente Mediterraneo che ci dà l'auto che avevamo prenotato (una Micra con l'aria condizionata, mica male!) e ci indica la strada per arrivare presso l'appartamento ad Archangelos. Un pò distante da Rodi città, ma volevo un posto tranquillo, e poi tutti dicono che il mare è più bello verso il Sud dell'isola (a dire il vero non l'ho trovato brutto in nessuna zona).
Ci sistemiamo nell'appartamento, se così lo vogliamo chiamare (forse il prossimo anno è meglio spendere qualcosina in più), e andiamo a mangiare qualcosa perchè come al solito i tour operator ti fanno partire nelle ore più strane del giorno... la notte! Andiamo a letto verso le 2. Domani ci aspetta una giornata intensa; non voglio sprecare neanche un secondo!

II° giorno
Ci svegliamo e decidiamo di andare a fare colazione fuori. Andiamo da Mike's e ordiniamo due succhi e due paste (giganti!) ripiene di crema di mele: 8€.
Ancora spaesati decidiamo di andare in spiaggia, destinazione Tsampika beach. Questa sarà la mia spiaggia preferita! Spaziosa, pochi italiani, un venticello costante che ti concilia il sonno anche se ti sei appena svegliato, un pò di sassolini per entrare in acqua ma per nulla fastidiosi. Due sdraio e un'ombrellone 7€. All'una andiamo a mangiare qualcosa in uno dei chioschi (mi sembra Alexander) alle nostre spalle; sono lenti nel servirti ma ho notato che un pò tutti lo sono; credo sia perchè loro cucinano tutto al momento. Una giros pita, un'insalata greca piena zeppa di cipolla, un'acqua 8€.
La sera ci prepariamo per Faliraki, paese colonizzato da inglesi ubriaconi! Ogni due metri c'è un negozio con tantissime magliette contraffatte: D&G a 10€, profumi a 3€, donne di colore che ti fanno le treccine, ristoranti ed è proprio in uno di questi che ci fermiamo a cenare: un moussaka (una specie di pasticcio delizioso!) un souvlaki (spiedino di carne) con patate, pane (col burro!?), acqua e una birra 20€. Vicino a questa strada principale c'è anche una via adatta proprio a giovani: locali uno dopo l'altro con musica assordante e cocktail buonissimi (5€ l'uno), con ragazze che ti invitano ad andare dentro al proprio locale; armatevi di pazienza... se passate venti volte, per venti volte loro vi fermeranno proponendovi di entrare! Che stress!

III° giorno
Stamattina direzione Lindos! Avevamo regolato la sveglia alle 8.00 ma come al solito ci prendiamo a letto! Siamo in vacanza!
Prima di arrivare ci fermiamo in uno spiazzo lungo la strada per fare una foto del panorama: Lindos dev'essere proprio bellissima! Parcheggiamo sopra e ci incamminiamo a piedi perchè il parcheggio giù verso l'ingresso per Lindos si paga.
Prima giriamo un pò a piedi, viette strettissime, mura bianche che più bianche non si può, mille negozi, una chiesetta meravigliosa, peccato che non si possa fotografare l'interno!
Decidiamo di raggiungere l'acropoli con l'asino anche se tutti scrivevano su internet di andarci a piedi perchè fanno tenerezza; ma l'asino una volta veniva usato per trasportare carichi pesanti, è un animale di forte struttura! E comunque capisco se pesassi 90Kg!
5€ a testa e saliamo sull'asinello: che bell'esperienza! E' tutto così magico! Una carezza all'asino ed entriamo nell'acropoli: 6€ l'uno. Tante foto, tante cose da vedere ed una vista da lassù mozzafiato! Scendiamo a piedi e andiamo a pranzare nella taverna Alex che vi sconsiglio! Un moussaka, un piatto misto greco, pane e due bottiglie d'acqua 27€! Mangiato male e quando guardiamo perchè il conto era così salato, abbiamo visto che una bottiglia d'acqua costava 4€! Robe da matti!
Il pomeriggio stanchissimi andiamo a Kolimbya beach. 6€ per due lettini e ombrellone. Anche questa spiaggia mi è piaciuta molto. Tranquilla, di sassolini però, molto vento e con delle simpatiche anatre che gironzolavano tra i lettini. La sera, dopo una tappa in appartamento, torniamo a Kolymbia per mangiare qualcosa nella taverna To Horiatiko (l'ultima a destra lungo il viale degli eucalipti). Mangiato benissimo davvero. C'erano altre due coppie, abbiamo ordinato un saganaki di formaggio (antipasto), un pollo con patate e una grigliata mista con patate, acqua: 16,50€. Un pò di attesa come al solito ma tutto davvero squisito e abbondante! Poi abbiamo passeggiato lungo questo viale anch'esso con locali dove bere qualcosa e negozi. Abbiamo trascorso una piacevole serata e il tutto senza il caos di Faliraki; due cocktail allo Statues 8€.

IV° giorno
Oggi andremo a visitare le rovine di Kameiros dall'altra parte dell'isola. Sono convinta che l'auto sia il miglior mezzo di trasporto. In moto si va benissimo di giorno, ma la sera le strade non sono illuminate per niente, neanche l'ombra di un lampione, capre che ti tagliano la strada, i Greci che ti si attaccano dietro alla macchina per poi sorpassarti.
Arriviamo a Kameiros per osservare le rovine di quella che una volta era una cittadina: si pagherebbe 4€ a testa ma noi quel giorno abbiamo la fortuna di entrare gratis (ogni tanto!). Wow! Peccato che non abbiamo neanche una guida perchè penso sarebbe stato interessante sapere qualcosa di più su quello che abbiamo visto! Incantevole!
Ci spostiamo verso Monolithos già che siamo dall'altro lato dell'isola, bisogna sfruttare per guardare il più possibile. Ma prima ci fermiamo a mangiare qualcosa preso la tarverna Panorama. Io prendo una pizza mentre Enrico pollo e patatine, una birra ed un te: 16€.
Finito di mangiare tra un branco di gatti che ci guardava (li adoro! e lì ce ne sono tantissimi) ci avviamo verso il castello di Monolithos. Che delusione, niente di speciale! Se sapevo facevo pure a meno: una chiesetta, quattro sassi, due alberi... andiamocene! Già che siamo nei dintorni andiamo in una spiaggia poco distante da lì: Fourni beach. Tranquilla, piena di sassi (un dolore!) i soliti lettini con l'ombrellone 6€. Riposiamo, arrivano finalmente le 18.00 e leviamo le tende.
La sera andiamo a Rodi città. Quella vecchia però. Stupefacente! Un casino per arrivarci. I Greci guidano veramente come pazzi! Ma chi gliela dà la patente? Si buttano fuori dappertutto! E' veramente molto trafficato il centro. Dopo le 21.00 i parcheggi non si pagano. Entriamo a Rodi città vecchia accompagnati dalle note di un sassofonista, luci soffuse, che meraviglia... un'atmosfera unica. All'interno poi tanti negozi come al solito, dove comprare souvenir, gelaterie, ristorantini, locali dove bere qualcosa, ma attenti... costa una cifra! Una birra 7€! Ormai siamo seduti che facciamo?! La seconda volta che siamo ritornati abbiamo provato un altro locale dove facevano anche uno spettacolo con gli indiani che cantavano e ballavano, una Red Bull sempre 7€! E' un vizio allora! Ovviamente con un posto così loro ci fanno i soldi.

V° giorno
Stamattina optiamo per le terme di Kallithea: una delusione!
Sporche, indecenti davvero! Ma porca miseria, è uno degli itinerari che i turisti vengono a visitare e le tengono in quel modo? Ciabatte abbandonate, carte, lattine... 5 minuti e le hai girate.
Ci trasferiamo nella Baia di Anthony Quinn. Dicono sia bellissima ed è proprio così se non fosse per il fatto che praticamente tutta Rodi và a prendere il sole lì! Non c'era neacnhe un centimetro quadrato di posto! Niente di niente! Mi avevamo consigliato di andarci di mattina ma dato che non sapevamo che fare quel pomeriggio e ci trovavamo in zona ho pensato a questa baia. L'acqua è verdissima, con a lato delle montagne altissime sembra di essere sul set di Laguna Blu. Se decidete di andarci fatelo di mattina e portatevi le scarpette per i sassi perchè qui è davvero difficile entrare in acqua. Incavolati come bestie, perchè prendere il sole sopra una roccia non è il massimo, decidiamo di cambiare spiaggia: Traganou beach, fatta pure questa di sassi, molto spaziosa e tranquillissima. La sera una doccia, cena in appartamento e gelato a Lindos al Gelo Blu (2.80€ due palline) che ve lo consiglio perchè ultra buono! Anche di sera Lindos non si smentisce per la sua bellezza.

VI° giorno
In spiaggia perchè abbiamo esaurito le escursioni e poi vogliamo fare un pò vita da mare anche noi. Andiamo alla Golden beach ad Agia Agathi; che bel mare... da prendere il pedalò e andare farsi un giretto, però chissà perchè la mia preferita resta sempre Tsampika beach nella quale infatti ci torniamo il pomeriggio. Giochiamo a carte, prendiamo il sole, un pò di relax in mare e ci prendiamo un bella insalata di frutta da 4,50€; la signora simpaticissima ci chiede se ci è piaciuta... i Greci sono persone deliziose, sempre cordiali.

VII° giorno
Ultimo giorno, sing! si torna già a casa... però abbiamo ancora l'intera giornata davanti a noi e così impegniamo la mattina per andare alla Valle delle Farfalle (5€ ingresso). Ne ho sentite tante su questa Valle, e devo dire che in effetti non è niente di chissà cosa, diciamo che se non avete niente da fare potete andare a fare un giretto tanto per dire che anche voi ci siete stati.
E' bello perchè sembra di essere in montagna e tanto per restare in tema andiamo a fare una tappa anche a Epta Piges a vedere le sette sorgenti naturali. Bello l'ambiente sempre di montagna ma anche qui niente di che! C'è anche un tunnel da fare con i piedi immersi nell'acqua e completamente al buio... non ho ancora capito dove si usciva, io non l'ho fatto.
Arriva sera. Anche quest'anno è finito tutto. Non ci tornerò a Rodi, perchè io sono fatta così... i posti mi piace vederli una volta soltanto ed averli impressi nella mente. E nel cuore in questo caso...

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook