Natale in Sassonia, una vera e propria esperienza

in viaggio con Alexandra Grumling in Germania

torna alla mappa
Natale in Sassonia, una vera e propria esperienza

La Sassonia è il Land che ha la più ampia gamma di eventi, tradizioni e usanze natalizie in Germania e quindi che offre una vera e propria esperienza natalizia grazie ai tipici mercatini di Natale con prodotti artigianali, proposte culinarie e non solo. E inoltre: mentre in altri luoghi il "Natale" viene caratterizzato dai mercatini di Natale, in parte si possono vivere le tradizioni natalizie sassoni per tutto l'anno: nei laboratori dimostrativi, nelle manifatture, nei musei e nelle mostre.

Le tradizioni natalizie sassoni hanno centinaia di anni. Lo Striezelmarkt di Dresda è il più antico mercatino di Natale tedesco. Esiste dal 1434. Deve il suo nome ai tradizionali dolci di Dresda "Striezel", chiamati oggi Stollen. I Christstollen di Dresda sono stati creati nel 1474. Si tratta dei dolci natalizi con la più antica tradizione in Germania. La prima menzione in un atto risale all'"anno 1329" a Naumburg (Saale) come regalo di Natale per il vescovo Heinrich. A quel tempo gli Stollen erano dolci "di magro" fatti con pasta di lievito per il digiuno cristiano nel periodo dell'Avvento. A Dresda i Christstollen vengono menzionati dolo 150 anni dopo che a Naumburg. Dal 1560 i fornai sassoni fornivano al proprio principe elettore per la festa santa due Stollen natalizi lunghi 1,50 m e dal peso di 36 libbre ciascuno. Otto mastri e otto garzoni li portavano al castello. Nel 1730 Augusto il Forte fece preparare uno Stollen gigantesco di 1,8 tonnellate che venne suddiviso in 24.000 porzioni. A questo evento fa riferimento ogni anno la Stollenfest che ha luogo a Dresda sullo Striezelmarkt il sabato del 2° fine settimana dell'avvento.
La definizione "Dresdner Stollen" può essere utilizzata dal 1997 solo per gli Stollen preparati nell'area di Dresda. Sulla definizione "Original" Dresdner Stollen vigila il "Schutzverband Dresdner Stollen e.V.“, che rappresenta gli interessi di circa 150 fornai e pasticceri nel'area di Dresda. I turisti possono assistere di persona alla cottura di questi dolci durante il periodo a loro dedicato.
La più grande panetteria per gli Stollen è la panetteria e pasticceria Emil Reimann. In questa azienda, che vanta una storia di più di 530 anni e che ha segreti tramandati da generazioni sull'arte di cottura degli Stollen, i visitatori possono assistere dal vivo alla preparazione degli Original Dresdner Christstollen e alla fine possono gustare quelli da loro fatti con una buona tazza di caffè. Già nel 1727 Augusto il Forte, principe elettore di Sassonia, chiese ai Reimann di cuocere uno Stollen gigantesco in occasione di una festa a corte. E proprio questo Stollen, che centinaia di anni fa aveva conquistato le papille della nobiltà, si ritrova ancor oggi negli ingredienti dell'Original Dresdner Christstollen dei Reimann.

Nella panetteria in Schandauer Straße 79 tutto viene preparato a mano: anche i Dresdner Christstollen. In questo modo gli ospiti hanno la possibilità di mescolare gli ingredienti direttamente nel negozio, di fare la pasta e di cuocere gli inconfondibili Stollen di Ullrich secondo la loro ricetta.

Una presentazione storica del processo avviene invece nel vecchio Kammergut di Pillnitz. In questa corte creata dal fornaio Andreas Wippler facente parte dell'ex Kammergut in Söbrigener Straße 1 ci sono una caffetteria, un negozio e il forno. Dalla caffetteria si ha una panoramica sulla vicina pasticceria e sul forno. Gli ospiti possono quindi seguire il processo di cottura degli Stollen. Particolarmente interessante il forno storico con le attrezzature del nonno. Ai visitatori viene quindi presentata la tradizionale produzione artigianale e si mostra che è vero che la tecnica è cambiata negli ultimi 100 anni, ma non la ricetta o l'abilità artigianale.

Itinerario

Il paese del Natale: i Monti Metalliferi
Quando in Sassonia parliamo del tema "paese del Natale", si pensa immediatamente ai Monti Metalliferi. Nessun'altra regione è così nota per le sue tradizioni natalizie come i Monti Metalliferi. A ragione l'area viene chiamata il "paese del Natale tedesco". Qui le tradizioni e le usanze sono strettamente collegate all'attività mineraria svoltasi qui per secoli e che ancora oggi influenza il paesaggio e i suoi abitanti. Si possono vivere questi usi ancora oggi nel Mittenschicht, l'ultimo turno dei minatore prima della santa notte che viene offerto dalle associazioni come offerta turistica nelle miniere storiche. O nei numerosi cortei e parate delle corporazioni dei minatori nei fine settimana dell'Avvento, come ad esempio ad Annaberg-Buchholz, Schneeberg, Schwarzenberg, Seiffen o Marienberg.

I Monti Metalliferi e il Natale: meditazione e splendore, arroganza e ospitalità. Il minatore ha dato espressione alla sua voglia di luce. Pertanto le luminarie luccicano nelle piazze del mercato e nelle finestre invece ritroviamo gli angeli e i minatori, nonché i cosiddetti Schwibbögen (candelieri decorativi tipici) che simbolizzano l'ingresso alle gallerie della miniera ornato dalle lampade da minatori. Così all'osservatore appare il paesaggio innevato sui Monti Metalliferi: come una casetta delle bambole illuminata.

Anche le piramidi, gli schiaccianoci, gli omini fumatori, nonché il Reifendrehen (produzione di giochi con particolari tecniche di lavorazione del legno al tornio) e il tombolo sono attività artigianali che provengono dall'attività mineraria. All'epoca della crisi del tardo Medioevo sono sorte come nuovi settori di lavoro e garantiscono ancor oggi la sussistenza a 1.600 imprese artigianali. In diversi luoghi gli ospiti possono guardare i mastri artigiani all'opera nelle loro botteghe o in manifatture dimostrative: ad esempio presso la Wendt & Kühn, nelle KWO Kunstgewerbewerkstätten di Olbernhau, presso la Seiffener Volkskunst eG o in strutture museali come il Nussknackermuseum (Museo degli schiaccianoci) di Neuhausen. Ci sono anche offerte interattive, come ad esempio corsi di intaglio e di torneria per gli ospiti.
Lo Spielzeugmuseum (Museo dei giocattoli) di Seiffen e il Freilichtmuseum di Seiffen o la ex Saigerhütte di Olbernhaus offrono uno sguardo su quest'epoca di sviluppo. La nuova arrivata a Annaberg-Buchholz è la Manufaktur der Träume (Manifattura dei sogni). Questa esposizione con circa 1500 oggetti di arte popolare dei Monti Metalliferi di Erika Pohl-Ströher nel cuore della città montana rappresenta veramente un punto di qualità. Con gli occhi e le orecchie, con il cuore e l'intelletto i visitatori possono scoprire tesori di artigianato e arte dei Monti Metalliferi, che erano e sono collegati al periodo di Avvento e di Natale. Installazioni interattive, miniature delle capanne di Annaberg, paesaggi in miniatura, parate delle corporazioni dei minatori e la messa in scena "Al di là della luce" ne sono degli esempi. I toni, gli effetti di luce e i rumori mettono in scena pezzi di mostra - oggetti di arte popolare e artigianali che hanno le loro radici soprattutto nei Monti Metalliferi sassoni e boemi.

Nei tipici mercatini di Natale, spesso con una grande piramide al centro, e in più di 500 manifestazioni gli abitanti dei Monti Metalliferi mostrano essere padroni di casa amichevoli e semplici. Un "Hutz’nohmd" nella lingua parlata e infine "Neinerlaa", l'"Heiligabendgericht" (piatto della santa notte) delle famiglie dei minatori come ai tempi del tardo Medioevo, sono le offerte per lo spirito e il palato che non ci si deve perdere. E ancora una tradizione vive nei Monti Metalliferi: il vecchio saluto del minatore "Glück-Auf" (Buona fortuna)!

Così come gli abitanti di Dresda amano i loro Christstollen, anche gli abitanti dei Monti Metalliferi hanno i loro Christstollen. Nella Annaberger Backwaren GmbH ad esempio le specialità vengono preparate a livello artigianale pezzo per pezzo secondo una ricetta vecchia di secoli e con ingredienti di qualità. Una particolare specialità della Annaberger Backwaren GmbH è l'"Original Erzgebirgische Butterstollen". Non solo è possibile gustarlo e provarlo, ma lo si può anche preparare autonomamente. Oltre alle visite guidate attraverso la panetteria che prepara gli Stollen, le storie e le canzoni tradizionali e un assaggio di Stollen il programma "Selbst ist der Stollen-Bäcker" per gruppi a partire da 15 persone da settembre a dicembre offre la possibilità di preparare direttamente gli Stollen.
Anche in altre regioni della Sassonia si può vivere tutto l'anno l'atmosfera natalizia
Non distante dalla capitale della Sassonia, a Pulsnitz, città dei Pfefferkuchen, vengono preparati dal 1558 i Pulsnitzer Pfefferkuchen . Una festa di Natale senza i famosi Spitzen di Pulsnitz è impensabile. Nessun altro dolce evoca con il suo aroma così tanti ricordi come i Pulsnitzer Pfefferkuchen. I suoi ingredienti prelibati sono ovviamente un segreto. Le vecchie ricette protette per secoli unite a un know-how artigianale conferiscono a questi dolci il loro inconfondibile gusto. E questo non solo a Natale. Sempre il primo fine settimana di novembre ha luogo nella città dei Pfefferkuchen il più singolare mercato di Pfefferkuchen in Germania.

La particolarità degli Original Pulsnitzer Pfefferkuchen è che la pasta non contiene grassi e viene stoccata per la lievitazione per diverse settimane e diversi mesi. Solo successivamente vengono aggiunte le spezie e viene rilavorata. La ricetta precisa e la composizione delle spezie è un segreto gelosamente conservato dalle pasticcerie generalmente a conduzione familiare. Il più importante tipo di Pulsnitzer Pfefferkuchen sono gli Spitzen: biscotti ripieni ricoperti di cioccolata. Poi ci sono anche tipi non ripieni, tra cui Alpenbrot, Pflastersteine e recentemente Pfefferkuchen integrali, Pfefferkuchen integrali biologici al farro e anche Pfefferkuchen alla canapa. Oltre alla fabbrica di Lebkuchen nella "città dei Pfefferkuchen" ci sono pasticcerie specializzate con una produzione artigianale tradizionale e una Lebkuchen GmbH (il pasticciere di Pfefferkuchen è una professione riconosciuta in Sassonia). L'azienda più antica ancora di proprietà della famiglia fondatrice è la Pfefferküchlerei Löschner, fondata nel 1813.
La Pulsnitzer Lebkuchenfabrik GmbH e il laboratorio dimostrativo del Museum Pfefferkuchen offrono la possibilità ai visitatori di dare un'occhiata ai forni. L'esposizione trasmette un'atmosfera autentica. Mostra una Pfefferküchlerei (pasticceria specializzata in Pfefferkuchen) intorno al 1900 con il funzionamento delle macchine e l'equipaggiamento manuale. Le macchine esposte sono rimaste in parte in uso fino al 1997 a Bautzen. L'equipaggiamento storico del negozio è un prestito dell'Heimatverein Königsbrück. Altri pezzi in esposizione provengono dalle Pfefferküchlerei di Pulsnitz e da cittadini. Tra le altre cose vale la pena vedere la gramola per la pasta, una sfogliatrice per Pfefferkuchen, una taglierina per gli Spitzkuchen e una stampatrice per biscotti. Il museo dispone inoltre di un piccolo forno in cui 4-8 visitatori possono cuocere e decorare contemporaneamente i Pfefferkuchen. Ogni partecipante deve prevedere una buona ora di attività. I risultati poi rimangono di proprietà dell'artista che li ha cotti. Il laboratorio dimostrativo del Museum Pfefferkuchen offre anche delle visite guidate. Nell'unico museo europeo dedicato ai Pfefferkuchen, nella "Alten Pfefferküchlerei" di Weißenberg, si può assistere all'arte della preparazione.

Nella Brüdergemeine di Herrnhut da 160 anni vengono realizzate stelle dell'Avvento in carta: ormai sono diventate famose in tutto il mondo. In questa città dell'Alta Lusazia ha la propria sede la Herrnhuter Sterne GmbH. Nel 1894 Pieter Hendrik Verbeek ha aperto a Herrnhut, nel luogo in cui oggi si trova il negozio dell'azienda, un negozio di libri, arte e articoli musicali e ha offerto modelli di carta per creare delle stelle. Negli anni successivi Verbeek ha sviluppato una stella stabile e componibile con 25 punte. Nel 1925 Verbeek ha chiesto il brevetto per la prima stella di Herrnhut senza corpo e fino ad oggi il brevetto costituisce la base per la produzione di stelle. Nel nuovo laboratorio dimostrativo della Herrnhuter Sterne GmbH inaugurato nel 2011 è Natale 365 giorni all'anno. Tutto l'anno è possibile assistere alla produzione delle stelle di Herrnhut e farsi stupire dallo splendore delle stelle di ogni colore e dimensione. Chi vuole creare la propria stella, lo può fare qui a mano in modo molto tradizionale. In questo modo si apprende la storia della stella a Herrnhut: l'usanza di creare insieme la stella nella cerchia familiare e di appenderla la prima domenica dell'Avvento ha una lunga tradizione ed è strettamente collegata alla storia della Herrnhuter Brüdergemeine, una chiesa libera evangelica. I figli dei missionari, che risiedevano in diverse parti del mondo, ricevevano nei collegi di Herrnhut un'ottima formazione scolastica per la loro vita futura. All'inizio del periodo di avvento gli scolari realizzavano insieme le stelle e le utilizzavano per decorare le stanze dei collegi e successivamente le loro case come ricordo della loro infanzia. Dato che secondo la Herrnhuter Brüdergemeine anche gli ex bambini dei collegi spesso si dedicavano ad attività missionarie in diversi paesi, questa usanza di creare le stelle si è diffusa in tutto il mondo. Fino ad oggi si è mantenuta quindi la tradizione di realizzare la stella la prima domenica di avvento nella cerchia familiare e di annunciare in questo modo il profondo periodo del Natale.

Mercatini di natale ricchi di tradizione in Sassonia
Ovviamente i grandi mercatini di Natale di Dresda, Lipsia e Chemnitz attirano tante persone. Tra i punti d'incontro prenatalizi preferiti ricordiamo le bancarelle nella romantica Sassonia. Così la città di Görlitz invita al mercatino di Natale nell'Obermarkt tra le sontuose case di mercanti del rinascimento e del barocco, il mercatino di Natale delle famiglie di Radebeul promette nell'Altkötzschenbroda fiabe, idee regalo e gioie per il palato, Seiffen lustra gli occhi con le sue tradizioni di arte lignea. L'atmosfera natalizia si percepisce anche nei castelli e nei borghi fortificati - nel mercato medievale nel castello di Dresda, nella fortezza di Königstein, nel castello di Weesenstein, nel borgo fortificato di Scharfenstein o nel castello di Nossen.

Annaberg-Buchholz
In un centro città generalmente sommerso dalla neve le tradizioni e le usanze prendono vita nel mercatino di Natale. Con le sue tipiche bancarelle dei Monti Metalliferi, la piramide e ogni bendidio da regalare è sicuramente uno dei più belli mercatini di Natale dei Monti Metalliferi, dove vengono esposte le famose opere intagliate nel legno. Qui sarete avvolti da una magica atmosfera natalizia con i sapori delle ricette della nonna. Assistete alla Große Bergparade (parata delle corporazioni dei minatori) come apice dell'evento. www.annaberg-buchholz.de

Bautzen
Il mercatino di Natale di Bautzen vanta una lunga tradizione e risale al 1384. Ca. 80 rivenditori e punti ristoro si presentano nel centro città con decorazioni natalizie; ogni giorno Babbo Natale apre una finestrella dell'Avvento sull'Hauptmarkt. Circa 50 manifestazioni culturali, ad esempio il taglio degli Stollen, concerti natalizi con strumenti a fiato e canti di Natale. www.bautzen.de

Chemnitz
Durante l'Avvento il centro città ornato a festa si trasforma in un mondo natalizio tipico dei Monti Metalliferi con una piramide natalizia a cinque piani, gli Schwibbogen (candelieri decorativi tipici), una grande scatola dei giochi e il mercato medievale. Si possono inoltre godere l'arte popolare tradizionale, le specialità locali, le prelibatezze natalizie e le idee regalo in 200 diversi stand. "Glück auf! Glück auf! - der Steiger kommt" (Buona fortuna, buona fortuna, arriva il caposquadra). Così risuona il centro città di Chemnitz quando inizia la Große Bergparade (parata delle corporazioni dei minatori) con circa 900 figuranti e musicisti della banda dei minatori nel periodo di Natale. Vengono salutati i 600 minatori e membri di 29 confraternite e associazioni, nonché 300 musicisti della banda dei minatori di sette diverse cappelle nei loro abiti tipici sulla piazza di fronte al Municipio. www.chemnitz-tourismus.de

Dresda
Benvenuti allo Striezelmarkt, uno dei più vecchi mercatini di Natale tedeschi, con la piramide più alta del mondo. Fondato nel 1434 deve il suo nome all'Hefestriezel, famoso da lungo tempo come Original Dresdener Christstollen, i tipici dolci natalizi. Ogni anno gli viene dedicato un corteo, la Stollenfest, che si tiene il sabato del 2° fine settimana dell'Avvento. Incantano poi i lavori artigianali tradizionali più raffinati di Dresda e dell'area circostante, come le piramidi, gli omini fumatori, i Schwibbögen (candelieri decorativi tipici), il vasellame e le stelle dell'Avvento di Herrnhut. www.dresden.de/striezelmarkt

Natale a Meißen
Oltre a un variopinto programma di manifestazioni nei numerosi centri culturali di Meißen e a un mercatino di Natale pieno di atmosfera sulla storica piazza del mercato, questa volta il municipio verrà trasformato in un gigantesco calendario dell'avvento. Dal 1° al 24 dicembre verrà aperta ogni giorno una finestra. Inoltre sul palcoscenico vicino al portale del municipio si svolge ogni giorno uno spettacolo, da una gigantesca urna da lotteria ogni giorno viene estratto il vincitore di una tombola e naturalmente al mattino della santa notte, in linea con l'importanza della giornata di festa viene annunciato il premio e il vincitore principale. www.touristinfo-meissen.de

Mercatino del Natale slesiano di Görlitz
Artigianato artistico, bancarelle e punti ristoro contribuiscono a creare un'atmosfera natalizia intorno allo storico Untermarkt presentando merci e specialità dalla Slesia, dalla Sassonia e dalla Boemia. Vecchie musiche natalizie, cori di Görlitz e associazioni di strumenti a fiato contribuiscono a creare un'atmosfera festosa e invitano a partecipare ai canti. www.goerlitz.de/christkindelmarkt

Fortezza di Königstein
Lo storico mercato di Natale romantico è organizzato all'insegna del motto "Storie da mille e una notte". Bellezze e figure fiabesche orientali accompagnano il comandante della fortezza von Kyaw, nonché il Babbo Natale di Königstein attraverso un programma interessante.www.festung-koenigstein.de

Lipsia
La tradizione del mercato di Natale di Lipsia sulla meravigliosa piazza del mercato davanti al vecchio municipio risale al 1767. Ogni anno vengono proposte attrazioni come ad es. il "Märchenland", l'area fiabesca per i piccoli visitatori, il mercato medievale "Alt Leipzig" e il "Bethlehem Basar". Immergetevi nella tradizione dei minatori nella "Bergparade" (parata delle corporazioni dei minatori) dei Monti Metalliferi. I festosi concerti del famoso coro Thomanerchor e le numerose rappresentazioni del Weihnachtsoratorium (oratorio del Natale) di Bach nelle chiese di Lipsia garantiscono un grande divertimento. www.leipzig.de

Plauen
Sul bellissimo Altmarkt, circondato da case borghesi storiche e dal vecchio municipio con il frontone rinascimentale, luccica un gigantesco albero di Natale.
Numerosi commercianti offrono la loro merce sotto le luci dell'albero e della piramide e ogni giorno Babbo Natale viene in visita. Il programma natalizio delle rappresentazioni offre ore di grande intensità. www.plauen.de

Schneeberg
Intorno alla piazza del mercato si raggruppano delle bancarelle finemente decorate per il mercatino del Natale di Schneeberg, un tipico mercatino natalizio dei Monti Metalliferi con la grande piramide caratteristica, i campanari e la musica dei minatori. Il punto culminante della manifestazione è la "Lichtelfest", ogni anno il 2° fine settimana dell'Avvento, con la grande Bergparade (parata delle corporazioni dei minatori) notturna con centinaia di figuranti, bande musicali e bande dei minatori. www.schneeberg.de

Seiffen
Con l'accensione delle luci sulla piazza del Municipio a Seiffen il periodo prenatalizio inizia all'insegna della tradizione dei Monti Metalliferi. Date un'occhiata nel mercato di Natale agli artigiani e scoprite le novità della famosa arte dell'intaglio dei Monti Metalliferi. Vale la pena fare una visita al villaggio dei giocattoli fiabescamente decorato o all'esposizione speciale nello Spielzeugmuseum (Museo dei giocattoli). Vivete in modo tradizionale le usanze natalizie del corteo delle luci sui sentieri dell'attività mineraria durante la Große Bergparade dei minatori (parata delle corporazioni dei minatori). Godetevi con tutti i sensi i numerosi concerti di Natale e le tipiche prelibatezze regionali. Godetevi tranquillamente questi bei momenti con un bicchiere di vin brulé intorno a un falò. www.seiffen.de

Zwickau
Uno dei mercatini di Natale più belli e più grandi della Sassonia ai piedi dei Monti Metalliferi vi attende. Risplende grazie alla lucentezza della piramide del Natale e alle 500 luci dell'albero di Natale nel centro città di Zwickau. Ogni pomeriggio viene Babbo Natale per i bambini. Vivete inoltre il tradizionale corteo dei minatori con figuranti e bande musicali dei minatori, tipico della regione dei Monti Metalliferi. www.kultour-z.de

Contatti: Sassonia Turismo - Tourismus Marketing Gesellschaft Sachsen mbH, Bautzner Str. 45-47, D-01099 Dresda, Tel.: 0351-491700, Fax: 0351-4969306, info@sachsen-tour.de, www.sassoniaturismo.it

Torniamo a vivere le tradizioni dell’Avvento in una delle più affascinanti regioni della Germania

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook