Breve soggiorno a Nizza

in viaggio con Ferny Forner in Francia

torna alla mappa
Breve soggiorno a Nizza

Viaggio in treno, soggiorno dal 2 al 7 gennaio 2009.La bella città appena oltre confine ha molto da offrire al visitatoreCiò che ci è piaciuto particolarmente:
* Luci ed addobbi natalizi
* LA PLACE MASSENA con le magnifiche opere d’arte di Jaume Plensa: la Fontain du Soleil con le sue statue, e la Conversation a Nice opera di 7 statue montate a circa 6 metri di altezza, che rappresentano i continenti della terra, illuminate internamente da luci di diverso colore che si trasmettono da una all’altra a simboleggiare la trasmissione della cultura tra i popoli della terra, notevole anche la pavimentazione e le panchine in marmo.
* Passeggiare sulla PROMENADE DES ANGLAIS e stenderci al sole sulla spiaggia pietrosa.
* Visitare le chiese barocche della VIEILLE NICE, in particolare notiamo la chiesa di Santa Reparata.
* Girare per il mercato del Cours Saleya (MARCHÈ AUX FLEUR) e della Place Garibaldi.
* Visitare la CHIESA RUSSA DI S. NICOLA, una delle più importanti e belle chiese ortodosse costruite (nel 1903) fuori dalla Russia, in parte imitando la chiesa di San Basilio sulla piazza Rossa di Mosca.
* Visitare l’esposizione di opere di Salvador Dali nell’hotel Negresco, storico hotel di Nizza.
* Visita all’ANFITEATRO ROMANO sulla collina di Cimiez
* Visitare il magnifico MUSEO CHAGALL, sempre a Cimiez, nel museo sono esposte le opere bibliche e il Cantico dei Cantici, è la più grande esposizione mondiale di questo grande artista, imperdibile.
* Visitare a VALLAURIS (25 km da Nizza, bus 1 euro a testa) il castello al cui interno si trova il MUSEO PICASSO con la magnifica opera monumentale della Cappella della Guerra e della Pace (all’interno di una cappella romana ricostruita, grande più di 120 mq), sulla piazza antistante il museo la magnifica e celebre statua bronzea di Picasso l’Homme au mouton; sempre nel castello ci sono opere in ceramica di Picasso, il museo Magnelli, celebre pittore astrattista di Firenze, e anche un’interessante esposizione temporanea di azulejos e zelliges, “Le sourire du chat”, celebri piastrelle decorative di ceramica, molto diffuse in Spagna e Portogallo, se andate prima del 9 marzo consideratela “da non perdere”, è un peccato che non si potevano fare foto.
* Fare un percorso completo dell’unica linea tranviaria.
* Visitare la chiesa e i giardini del monastero di S. Francesco a Cimiez, particolarmente interessanti le opere del pittore Luis Brea (1500), molto belli e ampi i giardini da cui si vede il panorama di Nizza.
* Visitare il MUSEO DI PALENTOLOGIA UMANA TERRA AMATA la cui caratteristica è quella di sorgere negli stessi luoghi dove furono rinvenuti i reperti archeologici, di grande interesse l’esposizione temporanea di circa 1000 francobolli (Préihistoire de timbres), emessi da tutti gli stati del mondo e aventi per soggetto i grandi temi della preistoria e l’archeologia.Hotel Elvetique un 2 stelle situato in prossimità della Place Massena, la più nota piazza della città, spesa per 5 notti 309 euro, in camera matrimoniale, di media grandezza è fornita di tutti i servizi (tv satellitare, cassaforte, bagno completo con bidet), ritengo il rapporto qualità prezzo eccellente.Ricordiamo in particolare il ristorante Acchiardo, nella città vecchia, ambiente rustico, menù tipico nizzardo, invariato da anni.
Voyageur-nissart, ambiente giovanile e moderno, cucina nizzarda un po’ creativa.
In entrambi i ristoranti si mangia sui 12-18 euro a testa.

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook