Natale a Sharm

in viaggio con pablita in Egitto

torna alla mappa
Natale a Sharm

Premessa, prima volta sul Mar Rosso per me e Filippo; offerta last minute con Reliance Travel, sicuramente giudizio positivo su tutto.
Ottimo rapporto qualità prezzo: l'hotel è di piccole dimensioni ma molto curato, ci sono stuoli di camerieri al ristorante sempre pronti a farti accomodare e sparecchiare, così come gli addetti alla manutenzione della piscina, della spiaggia, delle camere e di tutto il complesso.
Clima
Ottimo il clima, al pomeriggio si poteva prendere il sole fino alle 15.00, dopo ci voleva una maglietta e maniche lunghe per il vento e pantaloni della tuta leggeri; gli ultimi due giorni senza vento in assoluto, si poteva anche fare il bagno senza la mezza muta. La sera bastava una t-shirt a maniche lunghe e una felpa oppure un giubbotto di jeans.
Dove alloggiare
Le camere (almeno la nostra nel blocco coi numeri tra 500 e 620) erano pulite e sempre ben riordinate, arredate in stile moderno ma molto confortevoli; tutto l'hotel è stato costruito con ottimi materiali (scalone e verande in marmo, corridoi e saloni in cotto fiorentino) e con ottimo gusto, quello che lascia a desiderare sono le finiture (porte, piastrelle, ecc. sono trascurate) diciamo che in quel senso la manutenzione è stata carente.
In cucina
Cibo: tasto dolente! Noi abbiamo viaggiato parecchio in Asia e ci siamo adattati sempre a tutto.
Qui ci aspettavamo qualcosa di meglio: tutto era pulito (ho sentito spesso lamentele sulla pulizia dell'Egitto) ma poche cose e sempre le stesse: grandi vassoi di pomodori e cetrioli, verdure lesse, un tipo di riso, un tipo di pollo, un tipo di carne rossa, una pasta scotta con la passata di pomodoro cruda e stop.
La frutta è stata ciò che mi ha più deluso: tutti i giorni datteri (freschi o secchi), arance a pezzi e guava fruit; poche volte le banane, una volta ananas, una volta anguria, al cenone di Natale qualche fragola! Ma con il caldo che fa' non dovrebbero avere certi frutti......boh?
Però ci siamo adattati: una sera al Pizza Hut di Naama Bay, una sera al Sinai Star a Sharm vecchia, e tanto tanto riso e tante insalate con l'ottimo pane arabo, nelle varianti con tanti semini speziati diversi.
Da non perdere
La spiaggia è bella, con sabbia pulita, larga, con ombrelloni e lettini ben distanziati (non come per gli hotel vicini: Conrad, Baron e Falcon's Hill, dove c'erano solo due file di lettini e sembrava di essere a Riccione uno sull'altro!), con un bar che prepara discreti hamburger e hot dog; la spiaggia è a 300 mt. dall'hotel, non c'è navetta, basta attraversare la strada e scendere per una stradina sterrata direttamente in spiaggia.
Ottima visibilità a fare snorkeling oltre la passerella, bella e ricca la barriera.
Belle le escursioni a Ras Mohammed, da non perdere anche per chi non è un diver e la salita al Monte Mosè, impegnativa, ma bella per i paesaggi ed emozionante per l'atmosfera che si crea intorno. Inoltre raid nel deserto con i quad e sosta all’accampamento beduino.
Un po' pressanti gli egiziani, come tutti gli arabi e i commercianti o presunti tali.
Molto preparate le guide di Reliance che ci hanno accompagnato nelle escursioni.Relax al Coral Beach Montazah

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook