Egitto: il viaggio “classico”

in viaggio con lilly e il vagabondo in Egitto

torna alla mappa
Egitto: il viaggio “classico”

L’intento del mio diario di viaggio è fornire informazioni che possono esser utili per chi va in Egitto per la prima volta, quindi ha dubbi sul tour operator da scegliere, sul periodo della vacanza e su cosa mettere in valigia…. Non mi dilungo sulla descrizione delle località visitate perché troverete informazioni sicuramente più dettagliate su internet e sulle varie pubblicazioni.
Per prima cosa consiglio a tutti di informarsi prima delle partenza riguardo i siti archeologici e le escursioni previste dal programma scelto, in modo tale da poter scegliere bene le escursioni facoltative, senza rimpianti (sembra una cosa scontata ma pochi dei nostri compagni di viaggio erano a conoscenza di ciò che avremmo visto ed hanno scelto le escursioni in modo un po’ casuale, magari guidati dalla stanchezza).Informazioni pratiche per il viaggio nella terra dei FaraoniPer quanto riguarda il nostro viaggio, ci è sembrato che il Turchese offrisse il miglior rapporto qualità prezzo, abbiamo scelto il programma “all’ombra delle piramidi” aspettando l’offerta paga 1 e parti in due; purtroppo la partenza è solo da Bergamo.
Il programma prevede 4 notti al Cairo, in hotel 5 stelle e 3 notti in motonave (secondo loro anche questa 5 stelle)

le escursioni incluse sono:

- Museo Egizio al Cairo
- Cittadella di Mohamed Ali e bazar di Khan El Khalili al Cairo
- Piramidi di Giza e Sfinge
- Abu Simbel
- Tempio di Kom Ombo
- Riva Occidentale di Luxor (Valle dei Re, Valle delle Regine, tempio della regina Hatshepsut, colossi di Memnon)

Con possibilità delle seguenti escursioni facoltative:

- Menfi e Sakkara
- escursione in feluca all’isola botanica ad Aswan
- Villaggio nubiano ad Aswan
- Riva Orientale di Luxor (Tempio di Karnak e tempio di Luxor)
- Cairo di notte
- Suoni e luci alle Piramidi
- Diga di Aswan, obelisco incompiuto, tempio di Philae
- Alessandria d’Egitto/ Piramidi nascoste del deserto occidentale
- Tempio di Medinet Habu

con l’offerta abbiamo pagato in agenzia un totale di 1600euro (1260€ + 340€ di tasse); nonostante le ripetute richieste non c’è stato modo di sapere in anticipo il costo delle escursioni facoltative, l’abbiamo scoperto solamente il giorno dell’arrivo al Cairo, per questo scrivo i prezzi delle escursioni come pacchetti offerta e come costi singoli, almeno chi sceglierà lo stesso viaggio ha un’idea di quanto dovrà aggiungere.
non è possibile effettuarle proprio tutte perché alcune vengono fatte contemporaneamente, quindi bisogna fare una scelta

offerta base: 110euro invece di 135euro

-Menfi e Sakkara (chi ha fatto questa escursione non ha potuto partecipare a quella delle piramidi nascoste nel deserto occidentale)
-Aswan tour (diga, tempio Philae, obelisco incompiuto) 38euro
-giardino botanico 16euro
- templi Karnak e Luxor 42euro

offerta optional 135euro invece di 154euro

-suoni e luci alle piramidi
-Cairo by night 27euro
-Piramidi nascoste nel deserto occidentale (Dahshur e Maydum), è incluso l'ingresso anche dentro le piramidi, 79euro (chi ha fatto questa escursione non ha potuto fare Menfi e Sakkara)
- villaggio nubiano 18euro

acquistando entrambi i pacchetti vi è un'ulteriore sconto di 5 euro.

l'escursione a Medinet Habu è costata 14euro e viene fatta solamente se c'è tempo e il numero di persone minimo, chi fa questa escursione non ha tempo per vedere la tomba di Tutankhamon (che è da pagare a parte)

non so il prezzo per Alessandria D’Egitto perché nessuno del nostro gruppo ha scelto di farla, infatti la guida ci ha consigliato di vedere le piramidi del deserto occidentale piuttosto che andare ad Alessandria.


La sequenza delle escursioni non era la stessa del programma fornito dall’agenzia, ma poco importa.
Sapevamo già delle levatacce mattutine (grazie ai commenti di altri viaggiatori trovate nei forum), le sveglie erano previste alle 4:00-5:00-6:00 ma così il caldo non era eccessivo e soprattutto avevamo la possibilità di vedere i siti non ancora affollati.
Per chi sceglie di fare tutte le escursioni possibili il programma può risultare un poco faticoso, ma credetemi, ne vale la pena!!!

Nel programma non viene specificato che a Giza viene data la possibilità (pagando a parte) di entrare nella piramide di Micerino, ma la nostra guida ce l’ha sconsigliato dato che saremmo potuti entrare (con ingresso già incluso nel biglietto) nelle piramidi di Dahshur e Maydum, siti che a quanto ci è stato detto vengono visitati solo dal turchese.

All’interno del museo del Cairo, pagando a parte si può visitare la sala delle mummie.
Nella valle dei Re, si può pagare per l’ingresso alla tomba di Tutankhamon, cosa che ci è stata sconsigliata in quanto era in programma l’ingresso ad altre meravigliose tombe (noi personalmente abbiamo preferito non entrare per avere il tempo di visitare il tempio di Medinet Habu).

Alcune considerazioni sul tour operator:
anche se complessivamente gli viaggio è andato molto bene, gli operatori del turchese erano praticamente assenti, abbiamo giusto intravisto Annalisa e Caterina… anche in aeroporto ci hanno praticamente lasciati soli, mentre il corrispondente Bds ha fatto una buona assistenza, durante il viaggio e anche alla partenza in aeroporto ci hanno assistito passo per passo.
Per quanto riguarda la nostra guida Yasser, che ci ha accompagnato per tutta la settimana, è stato eccezionale, parla un ottimo italiano, è stato molto disponibile, colto, professionale e cortese.

Per quanto riguarda le strutture, la nostra camera dell’hotel Pyramisa era veramente sporca, altro che 5 stelle, era una stalla! il bagno incrostato e con peli e capelli (non nostri), quindi ho disinfettato il bagno ed ho anche dovuto chiedere lenzuola pulite perché quelle del mio letto avevamo la “sindone” di un precedente ospite…comunque la camera era molto spaziosa e ben accessoriata. Il ristorante dell’hotel sembrava abbastanza pulito, un buon servizio e cortesia del personale, il cibo era molto buono e abbondante.

Mentre in motonave la cabina era più pulita...ma già che era un 5 stelle almeno una cuffietta per la doccia la potevano mettere a disposizione!! il ristorante era più “italianizzato” menù meno vario e abbondante, ma alla fine ho riportato a casa qualche kg in più!!!!!

Alcuni consigli prima di mettervi in viaggio:
portate abiti leggeri perché anche se siamo a novembre soprattutto ad Aswan e Luxor le temperature sono molto elevate, non possono mancare capellino e occhiali da sole, per chi ha la pelle delicata consiglio anche la protezione solare.
Indispensabili anche sciarpe di cotone, felpa o maglioncino di cotone perché la sera c’è fresco (quasi freddo al Cairo) ma soprattutto perché nei bus e nei locali l’aria condizionata è altissima, questa differenza di temperatura può scombussolare la vostra pancia più dell’acqua!! A proposito, portate (oltre ai farmaci che normalmente siete costretti a prendere, non si sa se li troverete in Egitto) Enterogermia, noi su consiglio del farmacista l’abbiamo presa ogni giorno come precauzione; non può mancare l’Imodium (meglio se orosolubile), la Tachipirina, i Sali minerali che vi tirano su in caso di dissenteria.
Comunque noi l’abbiamo evitata con un’igiene manicale, niente acqua se non sigillata, acqua della bottiglia anche per lavare i denti, la si può comprare in hotel, nell’autobus (la bottiglia piccola costa 0,50€) o ancora meglio nel supermercato, noi ne abbiamo trovato uno vicino all’hotel.
Lavate spesso le mani (è buono avere in borsa anche l’amuchina gel), niente verdura cruda e frutta che non si può sbucciare e non sottovalutate l’effetto dell’aria condizionata o di bevande fredde con tutto quel caldo..

Si suda tanto, tantissimo quindi attrezzatevi bene… e se visitate le moschee ricordatevi i calzini, già che si cammina scalzi e per le signore ricordate niente pantaloncini corti e spalle scoperte! in Egitto sono molto tolleranti, ma è giusto rispettare le loro usanze!
Un’altra cosa, meglio avere scarpe chiuse, magari da ginnastica per fare le escursioni, con i sandali si può scivolare o farsi male..
Sarebbe meglio portarsi i soldi in tagli piccoli e tante monetine, serviranno perché anche per entrare in bagno vi verrà chiesta la mancia! Attenzione, molte persone per strada vi chiederanno di cambiare le monete con banconote, controllate bene, la moneta egiziana è molto simile all’euro, ma vale molto meno!!
L’euro viene accettato ovunque, tranne nei supermarket, comunque potete cambiare i soldi in aeroporto o in hotel.
Portate con voi una piccola torcia…l’illuminazione interna della piramide non è efficiente…e credetemi non è bello trovarsi a metà della scaletta di legno completamente al buio con persone che premono per uscire.
Spero che queste informazioni vi possano essere utili per organizzare la vostra vacanza!
Vi auguro un buon viaggio!!!

Lascia un commento
Per inviare commenti è necessaria la registrazione
Vai alla pagina di registrazione
Seguici su Facebook