Pagina 1 di 5 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 41

Discussione: Un mese nei parchi dell ovest!

  1. #1

    Un mese nei parchi dell ovest!

    Ciao, forse questo è il mio primo post, ho letto molto sulla parte relativa all' Africa ed ora sto iniziando a dedicarmi alla lettura degli USA

    Non vorrei accodarmi ai post di qualcun altro, ma se lo ritenete più corretto mi sposto!

    Incominciamo, il volo l' ho già acquistato settimana scorsa! Partenza il 28 agosto e rientro il 23 di settembre.
    Seguendo un pò i vostri itinerari ho stilato il mio che vi riporto sotto, volevo sapere se secondo voi è fattibile senza correre troppo.

    Per il momento mi fermo qui, se avete consigli su percorso e tempi e anche sui motel, visto che a Yellowstone saranno parecchio cari
    vorrei trovare qualcosa di più modesto ma pulito nelle altre tappe.

    grazie!!!

    PS: pensavo di non ingombrarmi subito dell' auto e di noleggiarla poi, sapete come posso raggiungere Lombard Street dall' aeroporto?
    E' vero che per il taxi spenderei sulle 50/60$? Siamo in due quindi devo valutare i tempi di spostamento e la somma dei biglietti dei mezzi..


    Domenica 28 agosto
    Atterraggio alle 18.50.
    Recupero dei bagagli e trasferimento in Lombard Street.

    Lunedì 29 agosto
    Visita della città.

    Martedì 30 agosto
    Golden gate bridge, Sausalito e Tiburon.. ecc

    Mercoledì 31 agosto.
    Recupero auto a metà mattinata.
    Verso sequoia National Park, notte a Three Rivers.

    Giovedì 1 Settembre
    Sveglia prestino, visita al sequoia NP , breve tracking.
    Nel pomeriggio trasferimento a Wawona in albergo.

    Venerdì 2 settembre
    Ingresso a Yosemite da Wawona, visita del parco.
    Notte in hotel nel parco.

    Sabato 3 settembre
    Visita di Yosemite tutto il giorno.
    Notte a Mammoth lake.

    Domenica 4 settembre.
    Mammoth lake.
    Trasferimento con calma verso Death Valley.
    Arrivo in hotel nel parco nel tardo pomeriggio e visita al tramonto.

    Lunedì 5 settembre
    Sveglia all’ alba, visita del parco fino a metà mattina, poi fa un caldo bestia.
    Trasferimento verso Las Vegas.
    Giretto a Las Vegas e ricerca albergo.

    Martedì 6 settembre
    Verso Zion NP, visita pomeridiana del parco.
    Notte a Zion

    Mercoledì 7 settembre.
    Sveglia presto e Visita mattutina di Zion.
    Trasferimento a Bryce dopo pranzo.
    Ricerca albergo e pianificazione attività per la giornata successiva.
    Vedere il tramonto nel parco.

    Giovedì 8 settembre
    Visita a Bryce tutto il giorno con gita in asinello.
    Notte.

    Venerdì 9 settembre
    Trasferimento a Page in albergo.
    Visita di Page e del Lake Powell. Glen Canyon.

    Sabato 10 settembre
    Mattina all’Antilope Canyon.
    Gita sul lake Powell.
    Notte.

    Domenica 11 settembre
    Sveglia presto, trasferimento a GC South Rim in albergo.
    Visita e giro in aereo?
    Notte.

    Lunedì 12 settembre
    Trasferimento a GC North Rim in albergo.
    Cazzeggio per punti panoramici.
    Notte

    Martedì 13 settembre
    Cazzeggio per punti panoramici all’ alba.
    Verso Monument valley.
    Notte per strada.

    Mercoledì 14 settembre
    Monumant Valley se non vista il giorno prima.
    Trasferimento a Moab in albergo.
    Notte

    Giovedì 15 settembre
    Arches NP all’ alba
    Verso Yellowstone
    Pernottamento verso Jakson Hole.

    Venerdì 16 Settembre
    Grand Teton NP
    Notte a Jackson Hole

    Sabato 17 Settembre
    Yellowstone e notte nel parco

    Domenica 18 Settembre
    Yellowstone e notte nel parco

    Lunedì 19 Settembre
    Yellowstone
    Dormire fuori dal parco in direzione salt lake City

    Martedì 20 settembre
    Salt lake City e isolotto
    Notte

    Mercoledì 21 settembre
    Verso Lake Tahoe, visita del lago e notte.

    Giovedì 22 settembre
    Lake Tahoe la mattina, pranzo e ritorno a San Francisco.
    Notte a San Francisco, sistemazione bagagli.

    Venerdì 23 settembre
    Prima gita ad Alcatraz se prenotata all’ arrivo oppure ultimo giro nei dintorni dell’ albergo.
    Trasferimento all’ aeroporto : lasciare l’ auto e fare il check in per le 15.30.



    Scusate è un pò lungo
    Alla prossima!

  2. #2
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Non ho approfondito giorno per giorno, ma butto giù le prime cose che mi vengono in mente.
    - partire con un programma dettagliato è bello, lo si fa tutti, poi ti accorgerai in corso d'opera che si fanno degli aggiustamenti dovuti a un'infinità di fattori (o si sta di più in un posto che piace, o si lascia prima uno che ci delude, inserimento di cose che si scoprono in loco, ecc.)
    - anche noi a fine viaggio pernottammo sulla Lombard: dopo nove anni dal nostro viaggio non ricordo bene, ma non mi pare che la distanza dall'aeroporto sia eccessiva. Comunque fai un controllo con Google maps.
    - ottima l'idea di prendere la macchina solo il terzo giorno in partenza da Frisco: la città si gira bene con i mezzi pubblici.
    - come ho già detto molte volte in queste pagine, lascerei perdere Sequoia N.P. che comporta un lungo giro, tanto le sequoie gigante le vedi a Yosemite nei siti di Mariposa Grove e Tuolumne Grove. La giornata risparmiata puoi aggiungerla a Las Vegas: esagerata e assurda finché vogliamo, ma in un viaggio nell'ovest quello spaccato di una certa America deve trovare un po' più di posto rispetto alla notte risicata che hai programmato.
    - ora non ho la mappa sottomano e non ho presenti le distanze, ma mi sembra che passare dal South al North Rim del Grand Canyon non sia redditizio in termini di distanze; noi facemmo il South a inizio viaggio e il North al ritorno dal giro fino a Yellowstone: prova a studiare un itinerario alternativo e magari valuta anche di scartare il North, tutto sommato non aggiunge molto al lato opposto a parte un minore affollamento, anche perché potresti guadagnare tempo e inserire (vedi prossima nota)...
    - vedo che non citi Canyonlands: errore gravissimo. Capita a molti di considerarlo poco - chissà, forse lo si reputa ripetitivo - mentre è uno per parchi più straordinari d'America. Vasto, un po' complicato anche perché è composto di tre settori ma, se proprio non hai il tempo di vedere Needles e The Maze che sono un po' di difficile approccio (non ci riuscimmo nemmeno noi) almeno Island in the Sky è irrinunciabile.
    - riguardo a Yellowstone, direi che è corretta la ripartizione delle tappe, ma ti consiglio di prenotare per tempo in due punti diversi, uno a sud e uno a nord: le sistemazioni non sono moltissime e quelle a buon prezzo vanno presto esaurite. Noi prenotammo il giorno prima (eravamo in 4 a inizio giugno) e avemmo qualche difficoltà. Stesso discorso per il Grand Canyon, prenotare in anticipo, ci va veramente tutto il mondo!
    Per il resto, non vedo grossi problemi: in certi momenti arriverete in piccole cittadine la cui via principale è tutta una sfilata di motel!

    Prova anche a dare un'occhiata al mio resoconto. Lo trovi a questa pagina http://www.cisonostato.it/stato.php?id= ... lasse=&p=9 al titolo "Stati Uniti: il mito dell'ovest" in quattro parti. E' del 2002, ma rimane sostanzialmente valido per tappe, distanze, tempi di visita ecc. Proprio in questi giorni lo stanno utilizzando tre mie amiche che se lo sono stampato e stanno ricalcando più o meno il mio viaggio.

    Adesso lascio spazio ad altri, vedrai che non mancheranno altri consigli.
    Benvenuta sul Forum!

  3. #3
    Senior Member L'avatar di Mononeurone
    Data Registrazione
    16-03-2010
    Località
    In riva al Brembo.
    Messaggi
    1,416

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Salto dove conosco poco...


    Lunedì 5 settembre
    Sveglia all’ alba, visita del parco fino a metà mattina, poi fa un caldo bestia.
    Trasferimento verso Las Vegas.
    Giretto a Las Vegas e ricerca albergo.

    Martedì 6 settembre
    Verso Zion NP, visita pomeridiana del parco.
    Notte a Zion
    Non ti fermi a Las Vegas?

    Mercoledì 7 settembre.
    Sveglia presto e Visita mattutina di Zion.
    Trasferimento a Bryce dopo pranzo.
    Ricerca albergo e pianificazione attività per la giornata successiva.
    Vedere il tramonto nel parco.

    Giovedì 8 settembre
    Visita a Bryce tutto il giorno con gita in asinello.
    Notte.
    Zion è un parco che se non giri a piedi almeno una giornata dice poco però passarci costa poco.
    La gita in asino a brice è una ciofecata, ti fa perdere un mare di tempo e ti trovi in mezzo a giapponesi beoti. Ci sono diverse possibilità di camminare e vedere angoli meravigliosi senza grande fatica. In una giornata fai con calma il sentiero a cerchio che fa il giro del parco in mezzo ai pinnacoli che è una meravigli.

    Venerdì 9 settembre
    Trasferimento a Page in albergo.
    Visita di Page e del Lake Powell. Glen Canyon.


    Sabato 10 settembre
    Mattina all’Antilope Canyon.
    Gita sul lake Powell.
    Notte.
    Se intendi una visita del Glen c'è poco da vedere facilmente, c'è qualche punto raggiungibile con l'auto molto carino ma non aspettarti una "visita". Vai all'Horseshoe bend, absolutely. L'antelope va fatto fra le 11 e l'una del pomeriggio, il top è la visita delle 12,00, per i raggi di sole.
    ]Domenica 11 settembre
    Sveglia presto, trasferimento a GC South Rim in albergo.
    Visita e giro in aereo?
    Notte.

    Lunedì 12 settembre
    Trasferimento a GC North Rim in albergo.
    Cazzeggio per punti panoramici.
    Notte

    Martedì 13 settembre
    Cazzeggio per punti panoramici all’ alba.
    Verso Monument valley.
    Notte per strada.
    Se vuoi vedere il gran C il south è più spettacolare, il north è più selvaggio ma decisamente meno spettacolare. Se non l'hai mai visto farei il sud, non butterei via un gg per fare il giro. Fra tutti i parchi a mio giudizio è uno dei meno belli. Gita in elicottero, indimenticabile.

    Mercoledì 14 settembre
    Monumant Valley se non vista il giorno prima.
    Trasferimento a Moab in albergo.
    Notte

    Giovedì 15 settembre
    Arches NP all’ alba
    Verso Yellowstone
    Pernottamento verso Jakson Hole.
    Se la monument in qualche ora la attraversi e la puoi vedere ( io sono stato un giorno per dire), Arches, minimo, ma minimo ti porta via un giorno ed è poco.
    Moab Jack H sono 500 miglia

    Venerdì 16 Settembre
    Grand Teton NP
    Notte a Jackson Hole

    Sabato 17 Settembre
    Yellowstone e notte nel parco

    Domenica 18 Settembre
    Yellowstone e notte nel parco

    Lunedì 19 Settembre
    Yellowstone
    Dormire fuori dal parco in direzione salt lake City
    Anche il Teton è parco prevalentemente per escursionisti ciò non toglie che offra paesaggi bellissimi e facili passeggiate, ma se fare trek non è il fine andrei dritto a Yellowston, i Teton si vedono comunque e nella famosa cartolina a specchio nel lago. 2gg per Yellowstone sono pochi, 3 sono il minimo, minimo per non vedere comunque tutto.

    Martedì 20 settembre
    Salt lake City e isolotto
    Notte

    Mercoledì 21 settembre
    Verso Lake Tahoe, visita del lago e notte.

    Giovedì 22 settembre
    Lake Tahoe la mattina, pranzo e ritorno a San Francisco.
    Notte a San Francisco, sistemazione bagagli.

    Venerdì 23 settembre
    Prima gita ad Alcatraz se prenotata all’ arrivo oppure ultimo giro nei dintorni dell’ albergo.
    Trasferimento all’ aeroporto : lasciare l’ auto e fare il check in per le 15.30.

    Scusate è un pò lungo
    Alla prossima![/quote]

    Personalmente da SF a Yellowstone e ritorno è una pallata micidiale, ti costringe a vedere molte cose di corsa e tantissime altre non vederle proprio. Io mi concentrerei di più su di una zona, California ad esempio, o l'ovest. O almeno fare un one way.

  4. #4

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Ciao lasabbry e benvenuta,

    detto che un viaggio è sempre un qualcosa di soggettivo, direi di intimo, provo a darti alcuni consigli in base alla mia esperienza personale (Giugno 2010):

    1) Quoto il consiglio che ti ha dato leander: le sequoie le puoi vedere a Yosemite, ci sono tre siti all'interno del parco ma il più conosciuto è il bosco di Mariposa Grove, si trova vicino l'uscita sud del parco (Oakhurst).

    2) Lasciato Yosemite percorrendo la Tioga Road (è bellissima, ti consiglio di fermarti spesso ai vari view point. Vedrai degli scorci suggestivi sulla valle che poi non dimeticherai più), puoi fermarti a dormire a Lee Vining, che si trova alcune miglia più a nord di Mammoth Lake. La mattina dopo potrai visitare due chicche, quali Bodie (Ghost Town) e la South Tufa Mono Lake Reserve (sono delle formazioni di tufo che escono dalle acque azzurre del lago). Bodie si trova 32 miglia a nord di Lee Vining, le ultime tre su strada sterrata. In Giugno il parco apriva alle ore 9.00. La South Tufa Mono Lake Reserve invece si trova poche miglia a sud di Lee Vining, sulla sinistra. Tieni presente che da Lee Vining ci metti 5 ore per raggiungere la Death Valley, quindi arrivi giusto per gustarti il tramonto all'interno, magari alle Sand Dunes, il primo sito importante che trovi appena fuori Stovepipe Wells.

    3) La mattina dopo puoi fare il giro classico nella zona est della DV: Badwater, Artist Drive, Zabriskie Point e Dante's View. Il giro, fatto con la dovuta calma e con un trail di un paio di km a Badwater, mi portò via 4 ore e mezza. Il caldo è secco e ti prosciuga i liquidi. Io l'ho sofferto molto a Badwater, mentre nelle zone più elevate della DV, Artist Drive e Dante's View, soffiava una brezza piacevole e rinfrescante.

    4) Page: così come ti ha consigliato mononeurone, non lasciare fuori dal programma la visita all'Horseshoebend. L'escursione all'Antelope Canyon (bellissimo) ti porterà via tra andata e ritorno un paio d'ore. La visita è consigliata nelle ore centrali della giornata (per una questione di luce all'interno). Hai due opzioni: o acquisti il tour con una delle numerose agenzie che trovi a Page, oppure fai il tour con i Navajo come ho fatto io. In questo caso ti rechi all'ingresso dell'Antelope, sullo spiazzo c'è l'ufficio prenotazioni (lo puoi fare anche il giorno prima), ti presenti lì mezz'ora prima dell'orario concordato, ti caricano sui loro fuoristrada e dopo alcuni km di strada accidentata arrivi allo slot canyon. Con il tuo gruppo ci sarà sempre una guida.

    Quando hai un po’ di tempo libero e, se vuoi naturalmente, prova a dare un’occhiata al mio diario di viaggio che trovi nel link che ho in firma, potresti trovare degli spunti interessanti.

    Stefano
    I diari dei nostri viaggi lì trovate su http://www.inviaggioconricky.it

  5. #5
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Citazione Originariamente Scritto da steve63
    2) Lasciato Yosemite percorrendo la Tioga Road (è bellissima, ti consiglio di fermarti spesso ai vari view point. Vedrai degli scorci suggestivi sulla valle che poi non dimeticherai più), puoi fermarti a dormire a Lee Vining, che si trova alcune miglia più a nord di Mammoth Lake. La mattina dopo potrai visitare due chicche, quali Bodie (Ghost Town) e la South Tufa Mono Lake Reserve (sono delle formazioni di tufo che escono dalle acque azzurre del lago). Bodie si trova 32 miglia a nord di Lee Vining, le ultime tre su strada sterrata. In Giugno il parco apriva alle ore 9.00. La South Tufa Mono Lake Reserve invece si trova poche miglia a sud di Lee Vining, sulla sinistra. Tieni presente che da Lee Vining ci metti 5 ore per raggiungere la Death Valley, quindi arrivi giusto per gustarti il tramonto all'interno, magari alle Sand Dunes, il primo sito importante che trovi appena fuori Stovepipe Wells.

    4) Page: non lasciare fuori dal programma la visita all'Horseshoebend. L'escursione all'Antelope Canyon (bellissimo) ti porterà via tra andata e ritorno un paio d'ore. La visita è consigliata nelle ore centrali della giornata (per una questione di luce all'interno). Hai due opzioni: o acquisti il tour con una delle numerose agenzie che trovi a Page, oppure fai il tour con i Navajo come ho fatto io. In questo caso ti rechi all'ingresso dell'Antelope, sullo spiazzo c'è l'ufficio prenotazioni (lo puoi fare anche il giorno prima), ti presenti lì mezz'ora prima dell'orario concordato, ti caricano sui loro fuoristrada e dopo alcuni km di strada accidentata arrivi allo slot canyon. Con il tuo gruppo ci sarà sempre una guida.
    Sottoscrivo al 100% entrambi i suggerimenti. Bodie e Mono Lake sono splendidi, la Tioga Road è uno spettacolo interminabile. Per l'Antelope raccomando anche io la soluzione Navajos: sono efficientissimi, spendi meno che con le agenzie a dai una mano a una popolazione che non se la passa poi tanto bene.

  6. #6

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Citazione Originariamente Scritto da leander
    Citazione Originariamente Scritto da steve63
    Per l'Antelope raccomando anche io la soluzione Navajos: sono efficientissimi, spendi meno che con le agenzie a dai una mano a una popolazione che non se la passa poi tanto bene.
    Siamo nella loro terra, nella loro nazione, quindi ospiti. E come dice giustamente leander, sono popolazioni che non se la passano tanto bene.
    I diari dei nostri viaggi lì trovate su http://www.inviaggioconricky.it

  7. #7
    Senior Member L'avatar di Mononeurone
    Data Registrazione
    16-03-2010
    Località
    In riva al Brembo.
    Messaggi
    1,416

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Citazione Originariamente Scritto da leander
    Citazione Originariamente Scritto da steve63
    2) Lasciato Yosemite percorrendo la Tioga Road (è bellissima, ti consiglio di fermarti spesso ai vari view point. Vedrai degli scorci suggestivi sulla valle che poi non dimeticherai più), puoi fermarti a dormire a Lee Vining, che si trova alcune miglia più a nord di Mammoth Lake. La mattina dopo potrai visitare due chicche, quali Bodie (Ghost Town) e la South Tufa Mono Lake Reserve (sono delle formazioni di tufo che escono dalle acque azzurre del lago). Bodie si trova 32 miglia a nord di Lee Vining, le ultime tre su strada sterrata. In Giugno il parco apriva alle ore 9.00. La South Tufa Mono Lake Reserve invece si trova poche miglia a sud di Lee Vining, sulla sinistra. Tieni presente che da Lee Vining ci metti 5 ore per raggiungere la Death Valley, quindi arrivi giusto per gustarti il tramonto all'interno, magari alle Sand Dunes, il primo sito importante che trovi appena fuori Stovepipe Wells.

    4) Page: non lasciare fuori dal programma la visita all'Horseshoebend. L'escursione all'Antelope Canyon (bellissimo) ti porterà via tra andata e ritorno un paio d'ore. La visita è consigliata nelle ore centrali della giornata (per una questione di luce all'interno). Hai due opzioni: o acquisti il tour con una delle numerose agenzie che trovi a Page, oppure fai il tour con i Navajo come ho fatto io. In questo caso ti rechi all'ingresso dell'Antelope, sullo spiazzo c'è l'ufficio prenotazioni (lo puoi fare anche il giorno prima), ti presenti lì mezz'ora prima dell'orario concordato, ti caricano sui loro fuoristrada e dopo alcuni km di strada accidentata arrivi allo slot canyon. Con il tuo gruppo ci sarà sempre una guida.
    Sottoscrivo al 100% entrambi i suggerimenti. Bodie e Mono Lake sono splendidi, la Tioga Road è uno spettacolo interminabile. Per l'Antelope raccomando anche io la soluzione Navajos: sono efficientissimi, spendi meno che con le agenzie a dai una mano a una popolazione che non se la passa poi tanto bene.
    Tutti i Mono sono bellissimi......

  8. #8
    Member
    Data Registrazione
    14-02-2007
    Messaggi
    56

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Ciao Lasabbry,
    ti lascio un qualche "copia-incolla" tratto dalla mia guida riguardo a qualche pezzettino di racconto del Parco più bello d'America (e non solo), ovvero il Grand Teton.
    Con tutto il rispetto possibile verso i tantissimi che lo definiscono in tal modo in questo ed in altri forum, io non sono d'accordo sulla qualificazione del Grand Teton come Parco "per camminatori". Al Grand Teton si può camminare, nuotare, andare a cavallo, in canoa, fare rafting sullo Snake River, osservare la wildlife, abbondante come allo Yellowstone o semplicemente rimanere -estasiati - ad osservare la bellezza di montagne, laghi, fiumi, valli e foreste.
    Forse più di altri luoghi dovrebbe essere conosciuto un minimo prima di arrivarci, circostanza che ti permetterebbe di godere appieno delle bellezze a volte un pò nascoste di questo Parco. La maestosità del Grand Canyon è molto diretta e parla una lingua che tutti possono comprendere, la bellezza delle montagne ha più a che fare con la ricchezza della vita e con l'armonia che possiamo trovare al cospetto di questi spettacolari scenari.
    Il Parco Nazionale del Grand Teton ha qualcosa per tutti, ma in particolare deve essere proposto a coloro che non vedono nella Natura una sfida da superare, come potrebbe capitarvi salendo sulle pareti di El Capitan allo Yosemite o dentro un gommone sulle rapide del Colorado, quanto piuttosto a coloro che vedono nella Natura una infinita dispensatrice di conoscenza e coloro che attingendo da questo grande libro aperto vorranno accrescere la propria sensibilità.
    La fine di giugno è probabilmente il miglior periodo dell’anno per godere degli spettacolari panorami di questa particolare sezione delle Montagne Rocciose. Il verde brillante dei prati, le lunghe giornate di sole, la speciale qualità della luce a 2200 metri d’altezza, le montagne ancora incappucciate di neve su cieli perfettamente tersi di un azzurro quasi irreale contribuiranno a rendere la vostra vacanza tra i monti del Wyoming una esperienza irripetibile e indimenticabile.
    Ecco dunque le vostre giornate tipo al Grand Teton, il più bel Parco d’America.
    È probabile che arriviate a Jackson Hole nel pomeriggio, magari dopo un lungo viaggio in auto. Lasciate i vostri bagagli all’albergo e, se non è troppo tardi, fate una visita al "Jackson Hole - Greater Yellowstone Visitor Center" per entrare nel giusto clima del Parco ed anche per prendere una buona serie di brochure e piccole guide. La struttura si trova giusto alla fine del paese nella direzione ovest verso i due Parchi, sulla US191.
    Nella grande struttura di legno potrete osservare molti capi imbalsamati della grande fauna nordamericana, orsi, alci, castori, lupi, aquile e cervi wapity con palchi di corna immensi.
    Jackson Hole, la porta d’ingresso al Parco è un pittoresco villaggio cowboy, tutto di legno, una delle più belle cittadine d’America.
    Quando uscirete dal Visitor Center e si farà l’ora per la cena avrete solo l'imbarazzo della scelta con molti ristoranti che offrono le classiche bistecche "western".
    Se, in attesa di entrare al ristorante del "Million Dollar Cowboy", vi capitasse di incontrare l’ex Presidente Bill Clinton, che trascorre qui alcune delle sue vacanze, o l’attore Harrison Ford, che vive a Jackson Hole, li riconoscereste di sicuro, ma non siate certi che il distinto signore con la camicia a quadri, i jeans gli stivali e il cinturone che vi sta accanto, o che potrete incontrare nelle gallerie d’arte del paese, sia una persona meno influente. Molti finanzieri e Presidenti di multinazionali sono di casa qui, dove un tempo erano di casa gli Indiani Shoshoni.
    Se il Million Dollar Cowboy vi sembrerà troppo caro, potete sempre optare per una pizza all'aperto al "Mountain High Pizza Pie" sulla strada principale del paese, sulla quale poi fare una bella passeggiata dopo cena per vedere i bellissimi negozi affacciati sui caratteristici marciapiedi fatti di vecchie assi di legno.
    La mattina se siete mattinieri - e al Grand Teton bisogna essere mattinieri - prendete la 191 nord per entrare nel Parco del Grand Teton.
    Quando arrivate a Moose Junction fate attenzione, troverete una deviazione a sinistra per entrare nel Parco, voi non prendetela ma tirate diritto, superate Blacktail Pond Overlook e Glacier View Turnout, poi fate attenzione ad una svolta a sinistra per Schwabacher's Landing.
    Percorrete tutta la strada sterrata fino a dove essa finisce, continuate a piedi fino ad un piccolo corso d'acqua che già specchia le montagne, ma voi proseguite.
    Il sentiero costeggia un bel torrente su cui le strolaghe scivolano senza rumore, lungo il percorso, a fianco di questo piccolo tributario dello Snake River, si notano costruzioni di tronchi pressoché perfette.
    A volte si ergono come autentiche piramidi alte fino a due metri, formate da un grande numero di tronchi, rami, arbusti e piccoli fuscelli in mirabile equilibrio.
    Altre volte formano, volutamente, terrazzamenti e dighe che ingrossano il ruscello e lo fanno tracimare, almeno così pare, verso precise e studiate direzioni, ora verso un prato digradante, ora verso un boschetto di tenere betulle.
    Sono le magnifiche edificazioni dei castori, che devono aver trovato il loro eden in quest’area del parco.
    E, per chi si intende di natura selvaggia, castori vuol dire alci.
    Tra queste due specie animali v’è una sorta di simbiosi o accordo non scritto, o forse scritto, ma da mano sapiente, e così in profondità che non può esser cancellato.
    Proprio questo piccolo roditore dalla coda palmata crea artificialmente l’habitat per l’alce, sempre bisognoso di nuovi stagni d’acqua limpida in cui brucare erbe cedevoli appena sommerse.
    A meno di un miglio dalla testa del sentiero, in mezzo ad un prato perfettamente verde e rigoglioso si apre il piccolo stagno per cui si è venuti sin qui.
    Le acque limpide e ferme contengono l’immagine delle frastagliate guglie dei Tetons, restituite in una rifrazione perfetta. Le vette bianche si specchiano nell’acqua azzurra, solo un poco tremolante, e sono incorniciate dai rami delle conifere. Solo se si è molto fortunati, o molto silenziosi e pazienti, si può aggiungere all’immagine riflessa per la propria foto da cartolina, quella di un bel palco di corna grondanti d’acqua di un alce che ritrae il muso biascicando l’erba appena strappata.
    poi prendete il sentiero sulla destra fino ad alcuni limpidi stagni creati dai castori.
    Dopo Schwabacher tornate indietro sempre sulla 191 fino a che non trovate una svolta a sinistra (questa volta in direzione sud) che si chiama Antilope Flats Road percorretela per un miglio o due e troverete una vecchia baracca di legno lungo la Mormon Row che è uno dei punti per foto da cartolina del Parco, poiché rende bene l'idea dei primi pionieri che arrivarono qui ed ha le montagne che fanno un fantastico sfondo.
    A questo punto tornate a Moose Junction, ora potete entrare nel Parco. …………………….

    …………… Se ormai è quasi mezzogiorno, e la giornata è calda, portatevi sullo String Lake, il più piccolo della collana di laghi glaciali che stanno sotto il Cathedral Group (la catena dei monti Teton). Lo String Lake è stupendo, nelle sue acque limpide e verdi si può fare un bagno indimenticabile e tuffarsi da un grande masso che si trova quasi al centro del lago. Dopo il bagno è l'ora del pranzo al sacco (che avrete preparato prima di lasciare Jackson Hole, perchè qui non si trova nulla). Anche se avrete solo mele, banane, e patatine, il pranzo sotto la pineta che cinge lo String Lake sarà magnifico.
    Dopo pranzo proseguite lungo la Teton Park Road fino a Colter Bay Village. Dal parcheggio partono alcune passeggiate che ritengo tra le migliori del Parco: una è quella che raggiunge due laghetti bellissimi uno è lo Swan Lake, frequentato appunto dai cigni trombettieri che scivolano con grande eleganza tra ninfee e piante acquatiche, l’altro è Heron Pond, frequentato da lontre e pellicani. Da questo secondo lago c'è una vista magnifica sui Tetons.
    Se, nel frattempo, si è fatta sera tornate indietro fino a Jackson Lake Junction e girate a sinistra per un altro punto eccezionale: Oxbow Bend.
    Oxbow Bend è una grande ansa dello Snake River, dove il fuime è così largo e tranquillo che sembra un lago, quello è il luogo migliore per vedere alci, castori e pellicani, e a volte anche l'orso bruno.
    Il momento migliore è il tramonto.
    Quando il sole scompare dietro al granitico massiccio di Mount Moran, come d’incanto, le acque dello Snake si trasformano in un grande piatto di cristallo in cui il vanitoso monte riflette il suo profilo, l'ansa si colora d'arancio e di porpora, le ultime canoe scivolano sull'acqua e il silenzio scende sulla valle insieme con la sera, d’improvviso è notte e le sagome nere delle alci iniziano a confondersi con la macchia che borda lo specchio dell’acqua:
    Se ci si può immaginare la perfetta vacanza tra i boschi nel lontano Far West, si sta di certo pensando ai Tetons, c’è un aria buona in questa vallata, un panorama impareggiabile e un sapore di vita vera, tra cavalli mandrie e cowboy, così che Jackson Hole, il giorno in cui uno scopre che non può più tollerare gli eccessi e le mollezze della città, diventa il luogo ideale in cui pensare di passare il resto della propria vita con alci e cervi come vicini.
    Ciao
    www.cattedralidismeraldo.com

  9. #9

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Intanto grazie per le risposte!
    Appena avrò tempo leggo i vostri diari e ritocco un pò l' itinerario....

    Intanto :

    -Sequoia lo toglierei anche io, aspetto però la conferma del moroso (questo è il suo viaggio )
    -Del grand canyon north o south.... ho letto da diverse parti che il north è più bello ma se è la prima volta meglio vedere il south... ma se il north è più bello perchè non tenere solo il north o vederli tutti e due? Io sono un pò insofferente in mezzo a troppa gente, toglie buona parte del fascino delle cose....
    -Las Vegas... non so, farei solo il pomeriggio, magari facendo anche un pò tardi per andare a dormire... diciamo che io la salterei proprio, per me la vacanza è scappare dalle folle e dalle città... vedremo poi assieme cosa fare.
    -Yosemite, basta un giorno (sicuramente no ma bisogna accontentarsi!!) di tracking iniziando la mattina presto e poi dormire fuori parco per fare il giro consigliato il giorno dopo prima di death valley?
    -Canyonlands : leggo sempre pareri discordanti, chi dice che è stupedo, chi lo minimizza dopo aver visto gli altri parchi... credo lo inserirò solo se recupero qualche giorno da altre parti di percorso...
    - da Yellowstone a SF al ritorno... ho messo Salt lake city per tappa veloce e lake tahoe perchè mi pareva bellissimo.... non è così?

    Altrimenti come potrei rifare il percorso, i voli sono già stati acquistati, la prima idea di tornare da salt lake city l' ho scartata per via dei costi....

  10. #10

    Re: Un mese nei parchi dell ovest!

    Citazione Originariamente Scritto da lasabbry
    Yosemite, basta un giorno (sicuramente no ma bisogna accontentarsi!!) di tracking iniziando la mattina presto e poi dormire fuori parco per fare il giro consigliato il giorno dopo prima di death valley?
    L'ideale sarebbe arrivare a Yosemite di pomeriggio, visitare il bosco di sequoie a Mariposa Grove ed eventualmente il tramonto a Glacier Point. Se parti da SF verso le 8.00, nel primo pomeriggio sei nel parco. Pernotti nel parco e/o nei paraggi e la mattina dopo esplori la valle (facendo magari alcuni trail facili). Nel primo pomeriggio, diciamo verso le 14.00-15.00, lasci il Village, prendi la 120 o Tioga Rd e ti fai una delle strade più suggestive della California. Io arrivai a Lee Vining alle 18.00 circa, giusto per il tramonto sul Mono Lake. Come ti ho scritto nel post precedente, la Tioga Road è bellissima, mi fermai a diversi view point, anche a quelli meno famosi e non citati nelle mappe.

    Stefano
    I diari dei nostri viaggi lì trovate su http://www.inviaggioconricky.it

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato