Pagina 10 di 12 PrimaPrima ... 89101112 UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 112

Discussione: LA LINGUA GRECA

  1. #91
    Senior Member L'avatar di Memorino
    Data Registrazione
    31-10-2005
    Località
    ROMA
    Messaggi
    995

    Re: LA LINGUA GRECA

    Citazione Originariamente Scritto da cipi
    anche perché se fosse 'continuo a non capire' dovrebbere essere 'akoma na den katalabàino'.
    ?? è la particella dell'infinito, ma "non capire" si dice ?? ??? ?????à??, tanto per semplificare la vita.
    Perchè con l'infinito, la negazione non è den ma mhn, e non si usa l'indicativo presente ma la forma momentanea del verbo, che in questo caso è pure irregolare (regolare avrebbe dovuto fare katalabaso).
    Il futuro invece è ?? ?????à??, capirò. Ma nel mio caso è altamente improbabile.

    Fanno 5€ con la ricevuta, grazie.
    “Sui confini crebbe altissima l’erba e nessuno vi entrò più. Così tutto fu bene ciò che finì e basta.” http://forum.gamberorosso.it/downloa...avatar=284.gif

  2. #92
    Senior Member
    Data Registrazione
    06-07-2009
    Messaggi
    671

    Re: LA LINGUA GRECA

    aaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!



    posso tornare a tradurre aristotele?

    preferisce bonifico o vaglia postale, prof Memorino?

  3. #93
    Senior Member L'avatar di glaraki69
    Data Registrazione
    07-04-2010
    Località
    Zena downtown
    Messaggi
    1,148

    Re: LA LINGUA GRECA

    Che strano, davvero vi sembra cosi' difficile?
    Io lo trovo talmente simile all'italiano, stesse costruzioni, stessa flessibilita (soggetto a monte, soggetto a valle, soggetto elidibile...)
    E poi mi fa impazzire la similitudine con la costruzione meridionale (possessivo a valle del nome, verbo spesso alla fine quando si vuole rimarcare qualcosa) !!!
    E' difficile ampliare il vocabolario, quello si, e di conseguenza la comprensione e' sempre terreno minato, ma questo vale un po' per tutte le lingue. Piano pianino...

    Beati i romani e milanesi che hanno i corsi gia' fatti, io devo andare da autodidatta


    ps quest'estate (anzi questa primavera) supersoddisfazione per una traduzione quasi simultanea dal taverniere greco alla turista inglese vabbe' era facile facile, pero' mi son sentita una gran linguista, sisisi!

  4. #94
    Senior Member L'avatar di glaraki69
    Data Registrazione
    07-04-2010
    Località
    Zena downtown
    Messaggi
    1,148

    Re: LA LINGUA GRECA

    Citazione Originariamente Scritto da glaraki69
    Io lo trovo talmente simile all'italiano
    forse e' questa la ragione? Ho fatto lo scientifico, quindi possiedo il concetto di lingua declinata (che poi il greco moderno e' declinato all'acqua di rose), ma non conosco il greco antico, magari facilita.

  5. #95

    Re: LA LINGUA GRECA

    Glaraki sas hai dimenticato i pavesi nell'elenco delle comunità italiane con corsi di greco..

  6. #96
    Senior Member L'avatar di glaraki69
    Data Registrazione
    07-04-2010
    Località
    Zena downtown
    Messaggi
    1,148

    Re: LA LINGUA GRECA



    gia' , dimenticavo.

  7. #97
    Senior Member
    Data Registrazione
    27-06-2007
    Messaggi
    261

    Re: LA LINGUA GRECA

    Qualcuno saprebbe indicarmi qualche sito dove imparare un po' di greco? Ovviamente dovrebbe essere tutto gratuito!
    >>> ISOLE-GRECHE.com <<<
    Il sito dove troverai le guide delle isole della Grecia: storia, spiagge, luoghi di interesse storico/artistico, dove dormire, escursioni da fare, come spostarsi, migliori ristoranti, tutti i piatti della cucina greca, bar e le discoteche della vita notturna, e tanti altri argomenti...

  8. #98
    Senior Member L'avatar di Zebulon
    Data Registrazione
    07-05-2015
    Località
    Belluno
    Messaggi
    525
    Ciao, sono un neo-greciofilo (prima vacanza fa tre settimane in Grecia, a Creta) e sto cercando di imparare un po' a leggere la scritte in greco (più che altro per leggere i cartelli stradali ed eventuali altri avvisi/divieti). Non ho capito bene l'uso della "η" che per l'alfabeto è una "e" aperta, mentre la trovo nei nomi di città e paesi al posto della "i" (considerando la traduzione in italiano del nome).
    Esempio: αγία γαλήνη si dovrebbe leggere (secondo la traduzione letterale con le singole lettere dell'alfabeto) Agia Galene e non Agia Galini come riportato ovunque.
    Grazie e scusate l'ignoranza...

  9. #99
    Senior Member
    Data Registrazione
    13-03-2008
    Località
    Milano
    Messaggi
    4,200
    Greco "eticistico" e Greco "iticistico", qui sta la differenza! La lingua antica che si studia al ns Classico, prevede la pronuncia "eticistica" (η=e) come codificata da Erasmo da Rotterdam. Il Greco moderno parlato oggi, o "dimotico", ha subìto nel corso degli anni moltissime influenze medio-orientali ed è, di fatto, diventato un'altra lingua, per nulla facile, tra l'altro.
    La pronuncia è ora "iticistica" (η=i), ma non è questa l'unica differenza. Oggi, ad esempio, ci sono i dittonghi "oi" , "ei" ed "ai" che si pronunciano, i primi due come "i", il terzo "e".
    Prendendo spunto proprio dal suono corrispondente alla ns "i", esistono 5 modi per rappresentarla graficamente: le erasmiane "iota", "eta", "ipsilon" ed i due dittonghi ricordati, un bel casino, insomma!
    Altri suoni cambiati o cmq diversi dalla grafia che siamo abituati a considerare: "beta" = v, "mu" seguita "Pgreco" = b, "eta" seguita da "ipsilon" = ev oppure ef (pensa ad Evropa ed Evrò oppure efharistò), doppia "gamma" = ng oppure gk per segnalare un suono duro della g, "ni" seguita da "tau" = d (la delta si pronuncia quasi come nell'articolo inglese "the", similmente la "teta") etc, etc.
    Poi c'è la "gamma" che assume un suono dolce o duro a secondo della vocale che segue: pensa alla più famosa marca di "iaurti" greco che si sente pubblicizzata in TV dove "epsilon" finale la fa diventare una nostra i, mentre la "iota" di "santo" e "santa" o la "alfa" un suono duro, per cui i santi sono Aghios ed Aghia.
    Il vero problema, almeno per me, è però la traslitterazione, ovvero la scrittura del greco nelle lettere latine, che in alcuni casi è quella vecchia, probabilmente codificata dai Francesi quando la loro lingua era la lingua per eccellenza, che ti fa scrivere Chora, autorizzando così qualche ns arguto compatriota anglofilo a pronunciare un orribile "ciora", ma che in modo più moderno viene trascritto oggi in Hora (e bisognerebbe ricordarsi che la h in questo caso è aspirata, cosa per noi non facile, visto che non abbiamo nella ns lingua un suono simile).
    Ultima modifica di max521; 26-06-2015 alle 11:16:30
    Paxos - Antipaxos - Lefkada - Itaca - Cefalonia - Poros - Idra - Milos - Folegandros - Santorini - Anafi - Ios - Naxos - Paros - Antiparos - Donousa - Koufonissi - Amorgos - Mykonos - Syros - Astipalea - Rodi - Kos - Leros - Patmos - Lipsì - Samos - Ikaria - Fourni

  10. #100
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968
    Ah; come era meglio il buon vecchio greco classico. Ora che andrò in Grecia, se non per la prima volta è come se lo fosse, sarò in difficoltà perché eradicare vecchie abitudini sarà molto difficile. Certo non farò più l'errore che feci in taverna qualche secolo fa di chiedere un buon "ichtùs" fresco, guadagnandomi un'occhiata mista tra incomprensione e disprezzo da parte del ristoratore.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato