Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 456
Risultati da 51 a 53 di 53

Discussione: Basilicata davvero così sconosciuta?

  1. #51
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078

    Re: Basilicata davvero così sconosciuta?

    Di Craco ci aveva parlato la nostra guida quando l'anno scorso facemmo il trekking delle gravine. Peccato non averne avuto il tempo!

  2. #52
    Senior Member L'avatar di poochie76
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Transferred!!
    Messaggi
    12,968

    Re: Basilicata davvero così sconosciuta?

    Bernalda

    Questa cittadina è situata su una collina di appena 127 metri sul livello del mare nella bassa valle del Basento, dalla quale si gode un’ottima vista del mar Ionio.
    Il paese prese il nome da Bernardino De Bernardo, segretario del re aragonese Alfonso II, che l’edificò, nel 1470, nei pressi delle rovine di un’antica città “Camarda”.
    Al tempo degli aragonesi venne costruito un poderoso castello, visibile ancora oggi, con due torri cilindriche, che fu sede di Ducato.
    Interessante la chiesa di S. Bernardino, dell’XI secolo, con cupola di stampo bizantino, che conserva nell’interno una pregevole statua del Santo.

    Bernalda, negli ultimi anni, gode di un'ottima fama tra i turisti stranieri grazie alla pubblicità fatta da Francis Ford Coppola: http://www.youtube.com/watch?v=clzISfXUXz4
    I suoi nonni vivevano nel centro storico e da qui partirono per gli Stati Uniti.
    Per chi ama il gossip : il regista ha comprato casa a Bernalda e il Palazzo Margherita su corso Umberto, per farne un albergo a 5 stelle. Il 27 agosto 2011 nel restaurato Palazzo Margherita sono state celebrate le nozze di Sofia Coppola, figlia del regista, con Thomas Mars, cantante dei Phoenix.

    Naturalmente non ci siamo fatti mancare un aperitivo presso il bar Cinecittà del palazzo Margherita (fino a quel momento non sapevamo che era il bar di Francis )
    «Mantenetevi folli e comportatevi come persone normali»

    "Il viaggio è una porta attraverso la quale si esce dalla realtà nota e si entra in un’altra realtà inesplorata, che somiglia al sogno"

  3. #53
    Senior Member L'avatar di poochie76
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Transferred!!
    Messaggi
    12,968

    Re: Basilicata davvero così sconosciuta?

    Una vera sorpresa è stata Aliano

    Piccolo paese situato tra il torrente Sauro ed il fiume Agri, dal quale si ammira lo "spettacolo dei calanchi". Siamo venuti qui esclusivamente per questo!
    La temperatura purtroppo non ci ha permesso di effettuare delle escursioni proprio in mezzo ai calanchi. Tuttavia, il paesaggio con il suo susseguirsi di creste acuminate, piane verdi e strapiombi impressionanti, dai quali si può scorgere l’intera Val dell’Agri e in lontananza il Pollino, ci ha lasciato senza fiato.
    A farci compagnia solo le aquile ed i nibbi reali.

    [attachment=2:2o4v4hi1]3.jpg[/attachment:2o4v4hi1]
    [attachment=1:2o4v4hi1]aliano.jpg[/attachment:2o4v4hi1]

    Da qualche anno è stato istituito ad Aliano il Parco Letterario di Carlo Levi, realizzato in sua memoria. Grazie ad alcune citazioni tratte da "Cristo si è fermato a Eboli" affisse sui muri, è possibile ripercorrere i luoghi e rivivere gli eventi che hanno visto protagonista lo scrittore durante il suo esilio negli anni '30.
    Il confino ad Aliano pose Levi in contatto con la realtà meridionale a lui del tutto sconosciuta e dalla quale rimase profondamente colpito.
    Levi ritrovò metaforicamente in Aliano la condizione umana che era all'inizio dei tempi e ciò cui occorreva guardare per creare una via alternativa. Egli scrisse del suo soggiorno che: "…fu dapprima esperienza, e pittura e poesia…e poi teoria e gioia di verità per diventare infine apertamente racconto…".

    Nel paese è possibile visitare la casa di confino restaurata dove abitò Carlo Levi, il Museo della Civiltà contadina, assistere a spettacoli teatrali all'aperto, visitare la mostra permanente allestita nell'ex municipio del paese, o visitare il riallestito set cinematografico del film .
    Peccato che tutto fosse chiuso!!!

    Nonostante ciò, ci siamo goduti il paesaggio e le famose case dai volti umani...sì, sì, avete capito bene! Le case con gli occhi
    [attachment=0:2o4v4hi1]534A10819.jpg[/attachment:2o4v4hi1]
    http://www.lacasacongliocchi.it

    Vi lascio con quale parola di Levi:

    "…Ed ogni intorno altra argilla bianca senz'alberi e senz'erba, scavata dalle acque in buche, in coni, piagge di aspetto maligno, come un paesaggio lunare… e da ogni parte non c'erano che precipizi di argilla bianca, su cui le case stavano come librate nell'aria… era un susseguirsi digradante di monticelli, di buche, di coni di erosione rigati dall'acqua, di grotte naturali, di piagge, fossi, collinette di argilla, come se la terra intera fosse morta…"
    «Mantenetevi folli e comportatevi come persone normali»

    "Il viaggio è una porta attraverso la quale si esce dalla realtà nota e si entra in un’altra realtà inesplorata, che somiglia al sogno"

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato