Pagina 31 di 39 PrimaPrima ... 212930313233 ... UltimaUltima
Risultati da 301 a 310 di 387

Discussione: La Namibia, una tavolozza di colori

  1. #301
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Ma il contatto con gli Himba non finisce qui, durante le 2 ore e mezzo di viaggio per arrivare alle Epupa Falls ne incontreremo ancora che portano gli agnelli al pascolo, che pompano acqua da una sorgente sotterranea o che semplicemente fanno l'autostop (eccetto il capo villaggio che possiede un furgone, nessuno possiede un mezzo a motore, si va o con l'asino o a piedi) come questa ragazza. La nostra guida, per ragioni assicurative, non può farla salire e le regale un pezzo di dolce che si era portato dietro dal buffet della colazione e lei accetta di farsi fotografare.

    Allegato 26883

    Allegato 26884

    Nell'ultima parte del viaggio la strada sale e il paesaggio si fa maestoso: ad ovest le montagne oltre le quali c'è l'oceano, a nord i monti dell'Angola; iniziano a comparire i baobab e i bottle tree

    Allegato 26885

    Allegato 26886

  2. #302
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Una discesa finale ci porta nella valle del Kumene, fiume che segna il confine con l'Angola, e che in questo punto da' luogo ad una serie di cascate. Siamo alla fine della stagione secca e quindi la portata del fiume e' ai minimi annuali ma lo scenario è comunque di grande soddisfazione.

    Allegato 26887

    Allegato 26888

    Allegato 26889

  3. #303
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    g9) 13/9 Opuwo - Purros km 290
    Andiamo a sud per una bella sterrata dal fondo liscio per poi salire molto dolcemente fino ad arrivare al passo Joubert; un paio di soste: prima per ammirare un bimillenario baobab, poi per una cava di ocra sormontata da un albero che non conoscevo: un trunc alba. Da qui scendiamo a Sesfontein, col suo forte costruito dai tedeschi ai tempi del colonialismo ed oggi Resort, dove ci fermiamo a fare gasolio ad un distributore tra le palme.
    I distributori di benzina non sono molto frequenti per cui è bene fare il pieno ogni qualvolta se ne trova uno; inoltre, se si sta andando in posti un pò sperduti come stiamo facendo noi non è male avere anche una tanica di scorta.

    Allegato 26890

    Allegato 26892

    Allegato 26891

  4. #304
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Presa la strada per Purros non troveremo più anima viva. Dopo pochi chilometri diventa sassosa e sale ad un passo dopodiché si scende in una vallata amplissima e che sembra non avere fine ; siamo nel deserto e la strada deventa in breve un dritto nastro di sabbia. Ai lati, bassi rilievi delimitano il nulla.

    Allegato 26893

    Allegato 26894

    Fondamentale questo cartello stradale quasi in mezzo alla strada (chiamiamola così !)

    Allegato 26895

  5. #305
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Andiamo avanti per circa 2 ore in questo paesaggio con L. che intervalla un "ma come vi è venuto in mente di venire qui ?" con un "ma bisognava proprio venirci ?". Quando l'ansia del "dove cavolo stiamo andando" viene placata prima dalla comparsa dell'oasi verde di Puros e poi da quella dei cubetti rosso mattone del nostro Lodge anche lei concorda che "abbiamo fatto bene a venirci": il posto è magico !

    Allegato 26896

    Allegato 26897

  6. #306
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Il Lodge, di proprietà di due donne italiane, e' molto “fighetto” e, quindi, in contrasto con l’ambiente (anche se costruito usando materiali tradizionali) per cui alloggiare qui può far storcere il naso ai puristi. Le uniche alternative per visitare la zona, però, sono un paio di campeggi (il che significa portarsi dietro: canadese, sacco a pelo, provviste, camping gaz ecc.) e noi non abbiamo più l’età, di conseguenza ci siamo adattati (e devo dire: senza fatica !) a stare all’Elephant Lodge; caso mai c’è da dire che oggi, a 12 anni dalla sua nascita, avrebbe bisogno di un po' di manutenzione.

    Allegato 26898

    Il bagnetto

    Allegato 26899

    il terrazzo della camera e vista relativa

    Allegato 26900

    Allegato 26901

  7. #307
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    A metà pomeriggio la nostra guida riprende la jeep e ci dirigiamo a nord verso Orupembe; percorsi una ventina di chilometri il terreno e il paesaggio assumono toni rossastri: siamo nella Valle Rossa dove ci fermiamo a lungo ad osservare il panorama fatto di niente con l'orizzonte costituito da una lunga linea piatta dove il mondo sembra finire.

    Allegato 26902

    Allegato 26903

    Allegato 26904

    Allegato 26905

  8. #308
    Senior Member
    Data Registrazione
    30-03-2010
    Messaggi
    553
    Quando si parla di Africa non posso mancare!
    Ti seguirò con interesse, anche se finirò di leggere molto dopo che tu avrai finito di scrivere … sei velocissimo!
    Etosha è un parco veramente unico e da alcune delle tue foto mi ricordo bene anche alcuni posti: l’albero solitario con dietro il pan che si trova tra Okaukuejo e Halali. E sempre bella la pozza di Halali con la sua forma di cuore!
    Una scena come quella degli elefanti che ci hai raccontato l’abbiamo vista al Kruger, ma in quel caso fu la matriarca (in pratica la nonna) a fermare il traffico per far attraversare la strada a tutto il gruppone familiare, compresi alcuni piccoli… bellissimo!
    Un appunto, non per fare la precisina antipatica, però dopo diversi safari in differenti paesi mi sono abbastanza appassionata alla wildlife: nella foto con gli ippopotami nella vostra prima tappa l’animale che “sta di guardia” è un waterbuck e non un eland.
    Link:
    https://it.wikipedia.org/wiki/Taurotragus_oryx eland, in italiano antilope alcina
    https://it.wikipedia.org/wiki/Kobus_ellipsiprymnus waterbuck, in italiano cobo dall’ellisse (l’ellisse si riferisce al cerchio che hanno sul sedere, che comunque non sempre è presente, in Tanzania le vidi senza cerchio!)

  9. #309
    Senior Member L'avatar di zuppalatte
    Data Registrazione
    23-07-2009
    Località
    cava de' tirreni (Sa)
    Messaggi
    624
    Citazione Originariamente Scritto da Girello Visualizza Messaggio
    g7) 11/9 Okaukuejo - Opuwo km 430
    Tutto era in apparenza tranquillo ma è bastato che il leone si alzasse perché ci fosse il fuggi-fuggi.

    Allegato 26853

    Allegato 26854
    Spettacolare!
    Ci vorrebbe ...un amore, qualcuno… lui saprebbe inventarla una strada … una strada clemente e bella… una strada da qui al mare (A. Baricco)

    Mariarosaria

    Il mio sito http://www.porticandonuovo.eu/

  10. #310
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Citazione Originariamente Scritto da flafla Visualizza Messaggio
    Un appunto, non per fare la precisina antipatica, però dopo diversi safari in differenti paesi mi sono abbastanza appassionata alla wildlife: nella foto con gli ippopotami nella vostra prima tappa l’animale che “sta di guardia” è un waterbuck e non un eland.
    e, infatti, non avendo grosse esperienze precedenti, ero incerto tra eland e antilope d'acqua ! per cui hai fatto benissimo a precisare
    Il cerchio sul posteriore di cui parli immagino sia quello che si vede in questa foto

    Allegato 26906

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato