Pagina 365 di 371 PrimaPrima ... 265315355363364365366367 ... UltimaUltima
Risultati da 3,641 a 3,650 di 3704

Discussione: *INFO MONTAGNA IN ESTATE*

  1. #3641
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Citazione Originariamente Scritto da BubbleBobble Visualizza Messaggio
    avete mai fatto la "strada delle 52 gallerie" (val pasubio vicino vicenza)?
    Non completamente. Ci andammo in giornata quando (fra il 1978 e il 1990) ogni anno a inizio settembre facevo base a Molveno per un paio di settimane.
    Ricordo che, raggiunto in auto il Pian delle Fugazze, all'epoca si poteva salire ancora un tratto di 5-6 km che poi fu (giustamente) precluso al traffico privato. Il ricordo è piuttosto sbiadito (sarà stato il 1988 o 1989), di sicuro raggiungemmo il Dente Italiano che è separato dal Dente Austriaco da un avvallamento che fu prodotto dalla feroce guerra di mine combattuta durante la guerra del 1915-18 e proseguimmo fino al rifugio Achille Papa (del quale ricordo una divina pasta e fagioli).
    Dovrebbe esserci sul sito un mio articolo (per qualche anno condussi su CSS una rubrica sul mondo dolomitico che si chiamava "Un passo dal cielo"). Credo di avere ancora tutto il materiale del mio PC, se trovo il relativo file di testo lo copio incollo qui.
    Datemi un po' di tempo.
    Ultima modifica di leander; 30-10-2015 alle 18:58:28

  2. #3642
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Trovato!
    Questo è il testo integrale, seguiranno le poche foto a corredo (all'epoca ogni articolo ne supportava solo sei)

    La Zona Sacra del Pasubio, commovente simbolo della vanità della guerra

    Dopo avere già trattato delle vicende belliche nell'area dolomitica in altri tre capitoli di questa sezione ("Itinerari sul fronte dolomitico", "La Strada degli Alpini" e "La Regina è… la meno dolomitica" dedicato alla Marmolada), mi sembra d'obbligo un omaggio al Pasubio, da qualcuno eloquentemente chiamato "scabro e insanguinato" per le battaglie che vi avvennero, tra le più lunghe e cruente nella storia della Grande Guerra; per non parlare dell'irrilevanza del tornaconto strategico a fronte delle migliaia di morti.
    Ci troviamo nelle cosiddette "Piccole Dolomiti", definizione che sembrerebbe riduttiva e dovuta alla modestia delle quote e alla minore varietà di forme rispetto a quelle intese come "Grandi", ma costituite da un susseguirsi di altopiani delimitati da profonde forre, aridi, impervi e selvaggi come pochi altri che ancora oggi danno l'idea della durezza delle condizioni in cui le truppe vivevano e si battevano.
    L'importanza bellica della zona fu conseguenza del fatto che il suo spartiacque coincideva quasi totalmente con lo storico confine tra Italia e Impero Austro-Ungarico, diventando quindi, fin dall'inizio del conflitto, un fronte di primario valore strategico.
    L'operazione di maggiore portata, negli intenti dei comandi imperiali forse ritenuta decisiva ai fini dell'esito della guerra, fu l'offensiva battezzata "Strafexpedition" (spedizione punitiva) e scatenata nella primavera del 1916. Nell'occasione, gli Austriaci conquistarono con relativa facilità l'elevazione nord della Cima Palòn che da allora prese il nome di "Dente Austriaco" (m.2206) ma non riuscirono più ad avanzare oltre: tra questo e il "Dente Italiano" (m.2226), poche centinaia di metri in linea d'aria, si estendeva infatti la "schiena d'asino", un'insellatura del terreno la cui conformazione consentiva agli Italiani di osservare le mosse del nemico e non viceversa. In pratica, quel piccolo vantaggio dovuto ad appena 20 metri di quota divenne fattore decisivo sul quale si giocarono le sorti di combattimenti durati due anni, conclusi solo con il brillamento di 50 tonnellate di esplosivo che fecero saltare il Dente Italiano: un'esplosione spaventosa, al termine di un'estenuante "guerra di mine", che trasformò il paesaggio al punto da dover modificare le carte topografiche.
    Ma, al contempo, un'altra opera, dovuta alla lungimiranza del Generale Cadorna, contribuì a frenare l'offensiva imperiale. Punto debole della logistica italiana allo scoppio della Grande Guerra era l'esistenza di un solo accesso dal fondovalle per gli automezzi degli armamenti e delle provviste: la strada carrozzabile degli Scarubbi, costantemente sotto l'osservazione e il tiro delle artiglierie austro-ungariche. Cadorna ideò allora un percorso sul versante meridionale, ancora oggi considerato un capolavoro dell'ingegneria militare e tuttora ben mantenuto, tra la Bocchetta Campiglia (m.1219) e le Porte del Pasubio (m.1934): grazie al grande spiegamento di forze, l'opera fu terminata in appena nove mesi, dal febbraio al novembre 1917. Oltre a ciò, furono realizzati una quantità di lavori di scavo nella roccia ricavando camminamenti, trincee, tunnel, osservatori, piazzole per artiglierie, una vera e propria città in parte sotterranea.
    Esaurite, per fortuna, le esigenze belliche, tutto ciò forma uno degli itinerari escursionistici più istruttivi per chi voglia avere una testimonianza diretta della Grande Guerra.

    Oggi, dai 2232 metri della Cima Palòn, si domina un paesaggio desolato nel quale cresce a fatica tra le pietraie una misera vegetazione. Tutt’ora si trovano tra i sassi bossoli, schegge di granata, spezzoni di filo spinato, brandelli di indumenti, resti rugginosi di scatole di latta delle razioni, frammenti di ossa, reperti che i visitatori raccolgono pietosamente per posarli ai piedi dei 30 cippi commemorativi lungo l’itinerario storico, eretti a ricordo dei reparti che operarono nella zona.
    Dalla vetta, sulla quale è posto un quadro d'orientamento, sono ben evidenti e a distanza di voce il Dente Austriaco e quello Italiano: è il punto culminante, non solo geografico ma anche emozionale, di un'escursione che consiglio vivamente a tutti.
    L'avvicinamento automobilistico avviene lungo la S.S. 46 del Pasubio tra Schio e Rovereto nella provincia di Vicenza; tre chilometri a sud di Pian delle Fugazze (m.1162) si dirama la strada per Colle Xomo (m.1058 ). Dal passo, si prende a sinistra per Bocchetta Campiglia (m.1216), che si raggiunge in due chilometri e dove si lascia la macchina.
    Il percorso, contraddistinto dal segnavia 366, ha la sua parte più spettacolare nel tratto, su una pendenza tra il 12 e il 22%, che porta ai 1928 metri delle Porte del Pasubio; la strada, spesso scavata nella roccia su una larghezza media di poco più di due metri, si sviluppa per 6555 metri di cui 2280 coperti da 52 gallerie.
    Da Bocchetta Campiglia il sentiero sale con ripidi tornanti guadagnando velocemente quota fino alla trentesima galleria, spesso sul ciglio di spettacolari forre. Costeggiata la grandiosa Val Camossara, la strada spiana parecchio, fino a sfiorare quota 2000 metri e scendere poi all'ospitalissimo Rifugio Achille Papa (1928 metri).
    Tra le curiosità lungo il percorso, si nota ad esempio la galleria n. 20 scavata a forma di spirale all'interno di una guglia per sbucarne quasi al culmine; la più lunga è la numero 19 che misura 370 metri. In quasi tutte le gallerie furono ricavate aperture per far passare la luce, ma alcuni tratti del tutto bui rendono indispensabile una torcia elettrica.
    In direzione nord dal rifugio è raccomandata la visita della cosiddetta Zona Sacra, quella dove si svolsero gli scontri più violenti, come risulta evidente dai reperti che tuttora vi si trovano: in poco più di un'ora si raggiunge la già citata Cima Palòn, punto più elevato del gruppo del Pasubio, con un estesissimo panorama a 360° sulle Piccole Dolomiti e sulle Dolomiti propriamente dette. Ma anche punto in cui soffermarsi un po' in raccoglimento.
    Per chiudere l'anello escursionistico, non solo geograficamente ma soprattutto per completare l'esperienza "storica", consiglio di imboccare dal Rifugio Papa la strada degli Scarubbi (segnavia 370) che si svolge sul fianco della Cima dell'Osservatorio e del Cimon dei Sogli Rossi per poi calare a tornanti nel Vallone delle Caneve di Campiglia; scendendo ancora si giunge al punto di partenza della Bocchetta Campiglia.

    Un altro itinerario che conduce alla Porte del Pasubio è quello che parte da Pian delle Fugazze e risale per otto chilometri la Strada degli Eroi, percorrendo infine la Galleria d'Havet per raggiungere infine il Rifugio Achille Papa. Una decina d'anni fa la strada, che - benché sterrata - consentiva di arrivare in macchina nei pressi della galleria, è stata opportunamente chiusa al traffico privato restituendo all'area la pace che le è consona.
    Ad integrazione dell'escursione a piedi, vale la pena visitare, non lontano dal Rifugio Papa,
    la chiesetta votiva ed un arco monumentale nel luogo ove sorgeva il cimitero della Brigata Liguria. Infine, sul Colle Bellavista, poco a sud di Pian delle Fugazze, sorge il grandioso Sacrario militare del Pasubio, edificato nel 1926; di grande interesse è pure il Museo Storico, che espone fotografie, cimeli, reperti e documenti della Grande Guerra.
    E' una doverosa conclusione della gita, magari ponderando le parole di Robert Skorpil, che visse di persona quei combattimenti narrandoli poi nel libro "Pasubio":
    "…Pasubio, arena del martirio che apre lo sguardo su orizzonti sconfinati, sul baratro della morte, sul mistero del cielo, sulla potenza e sull'impotenza degli uomini…"
    e ancora:
    "…il Pasubio non è un luogo adatto al patriottismo retorico, all'orgoglio nazionalistico. Al monte non interessano i confini degli uomini, i confini politici non dovrebbero mettere in pericolo la pace e la libertà, non dovrebbero violare i confini delle anime e delle cose…"
    "Ma ben pochi capirono le sue parole profetiche, e solo quelli che non avevano alcuna possibilità di cambiare le cose" (da "La guerra in montagna 1915-1918" - Volume 2 di Heinz von Lichem, Edizioni Athesia, Bolzano).
    Ultima modifica di leander; 30-10-2015 alle 19:06:43

  3. #3643
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Ultima modifica di leander; 30-10-2015 alle 21:03:42

  4. #3644
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Come premesso, questa è soltanto una parte del percorso delle 52 gallerie.
    Da tempo mi ripropongo di tornarci per una visita più esauriente, magari un anello di tre giorni con pernottamenti ai rifugi Achille Papa e Vincenzo Lancia.

  5. #3645
    Senior Member L'avatar di BubbleBobble
    Data Registrazione
    20-08-2008
    Località
    Dark Side of the Moon
    Messaggi
    1,058
    grazie 1000...! peccato per le poche foto, ma mi ultra "accontento"

    insomma in giornata è una bella tirata, bisogna allenarsi un po' prima...
    2003 Creta (est) * 2004 Creta (west) * 2005 Rodi * 2006 Creta (sud) * 2007 Minorca * 2008 Creta (back to the west) * 2009 Rodi+Karpathos * 2010 Minorca * 2011 Paros (AntiP.) - Naxos - Santorini * 2012 Mykonos, Naxos, Astypalaia * 2013 Barcelona * 2014 Santorini, Ios, Naxos, Mykonos * 2015 Rodi

  6. #3646
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Citazione Originariamente Scritto da BubbleBobble Visualizza Messaggio
    insomma in giornata è una bella tirata, bisogna allenarsi un po' prima...
    Soprattutto, sarebbe opportuno il pernottamento precedente nella zona di Pian delle Fugazze in modo da partire di buon mattino e sfruttare l'intera giornata: penso che non manchino strutture ricettive negli immediati dintorni.

  7. #3647
    Senior Member L'avatar di BubbleBobble
    Data Registrazione
    20-08-2008
    Località
    Dark Side of the Moon
    Messaggi
    1,058
    Citazione Originariamente Scritto da leander Visualizza Messaggio
    Soprattutto, sarebbe opportuno il pernottamento precedente nella zona di Pian delle Fugazze in modo da partire di buon mattino e sfruttare l'intera giornata: penso che non manchino strutture ricettive negli immediati dintorni.
    beh se è per quello io partirei da tonezza del cimone, dove la mia compagna ha una 2a casa, quindi a circa 1h di auto.

    la percorrenza mi sembra di aver letto che è di 3h andata e altrettanto il ritorno (più facile il ritorno), ma mi sto ancora documentando.

    http://www.magicoveneto.it/Pasubio/P...fugio-Papa.htm
    Ultima modifica di BubbleBobble; 31-10-2015 alle 11:18:54
    2003 Creta (est) * 2004 Creta (west) * 2005 Rodi * 2006 Creta (sud) * 2007 Minorca * 2008 Creta (back to the west) * 2009 Rodi+Karpathos * 2010 Minorca * 2011 Paros (AntiP.) - Naxos - Santorini * 2012 Mykonos, Naxos, Astypalaia * 2013 Barcelona * 2014 Santorini, Ios, Naxos, Mykonos * 2015 Rodi

  8. #3648
    Senior Member L'avatar di Myria
    Data Registrazione
    07-03-2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    6,373
    In altri tempi - parlo del 1882, 1883 - percorremmo anche io e N. la spettacolare Strada delle Gallerie, segnavia n. 366 da Bocchetta Campiglia al Rif. Papa e scendemmo per il Sentiero Europeo fino al Passo Pian delle Fugazze. Eravamo di base a Folgaria. I ricordi sono moooolto appannati - parliamo del Giurassico - e purtroppo anch'io non ho foto, allora ci dedicavamo alle diapositive. Ho ben presente, però, che in una galleria bassa N. prese una bella capocciata contro una roccia sporgente... Escursione molto valida e suggestiva che ricordo fattibilissima. Vabbè, avevo anche 32 anni di meno...

  9. #3649
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Citazione Originariamente Scritto da Myria Visualizza Messaggio
    In altri tempi - parlo del 1882, 1883
    Più che altri tempi, altri secoli direi!

  10. #3650
    Senior Member L'avatar di Myria
    Data Registrazione
    07-03-2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    6,373
    Ahahah...non sono Matusalemme, eh! Si vede proprio che in questi giorni ho la testa altrove...
    - 6!!!!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato