Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Aiutiamo gli Jarawa!

  1. #1
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078

    Aiutiamo gli Jarawa!

    Da http://survival-international.org/tribe ... ibe_id=132

    Gli Jarawa sono una popolazione che abita nelle Isole Andamane (facenti parte dell'India) e la maggior parte di loro non ha mai avuto contatti con altre civiltà. Sebbene i coloni inglesi e indiani abbiano iniziato a invadere le isole più di 150 anni fa, gli Jarawa hanno scelto di mantenere l'isolamento.

    Come vivono?
    Dato il volontario isolamento, di loro sappiamo poco: che conducono uno stile di vita nomade, che cacciano maiali selvatici e varani, pescano con l'aiuto di arco e frecce e raccolgono miele, radici e bacche nella foresta. Gli Jarawa, che vivono in gruppi di 40-50 persone, hanno rifuggito ogni contatto con il mondo esterno fino al 1998, quando alcuni di loro uscirono allo scoperto e si avvicinarono agli insediamenti e alle cittadine più prossimi. Da ciò che è oggi possibile comprendere della loro lingua, sembrerebbe che a spingerli fuori dalle loro terre sia stata la pressione dei bracconieri lungo la costa. Anche se alcuni Jarawa fanno saltuariamente capolino lungo la strada o nei villaggi, continuano a vivere una vita indipendente nella loro foresta.

    Quali problemi devono affrontare?
    Le minacce più gravi alla sopravvivenza degli Jarawa vengono oggi dalla caccia di frodo (in costante aumento da quando è stata costruita una strada attraverso la loro foresta, nel 1970) e dal rischio della sedentarizzazione forzata, pianificata dalle autorità nel 1991 e riproposta nel 1999 da un avvocato del luogo, che ne ha fatto un caso giudiziario. L'apertura della strada ha portato nei territori jarawa un numero crescente di coloni, bracconieri e tagliatori di legna, i quali sottraggono la cacciagione agli indigeni e li espongono a nuove malattie. Come in ogni altra parte del mondo, la sedentarizzazione forzata si è rivelata fatale per altre tribù delle Isole Andamane: essa infatti espone i popoli non contattati a malattie verso cui non hanno difese immunitarie, distrugge la loro identità e il senso di appartenenza sociale, preclude loro la possibilità di auto-sostentarsi lasciandoli vulnerabili all'alcol e alla disperazione. A seguito della campagna di Survival, sembra che le autorità abbiano rinunciato alla sedentarizzazione ma tutti gli interventi che continuano ad essere proposti per il "bene " di questo popolo costituiscono una seria serie minaccia alla sua sopravvivenza.

    Cosa fa Survival?
    Dal 1993 Survival chiede al governo indiano di rispettare il diritto degli Jarawa di possedere la sua terra e di decidere liberamente del suo futuro. Il primo successo è giunto nel 2001, quando il governo indiano ha abbandonato i piani di sedentarizzazione degli Jarawa dichiarando addirittura che non avrebbe mai proceduto davvero in tal senso. Survival si è inoltre adoperata per sostenere il caso degli Jarawa davanti alla corte di giustizia, nel 1999, presentando varie testimonianze di esperti sui pericoli della sedentarizzazione forzata. La sentenza è stata favorevole e Survival si sta oggi battendo affinché gli ordini della corte, che ha accolto molte delle istanze presentate, vengano effettivamente implementati.
    Dopo la vittoria in tribunale, Survival si è concentrata sulla chiusura della strada che attraversa le terre indigene e l'espulsione dei coloni. A seguito della campagna, nel maggio 2002, la Corte Suprema ha ordinato la chiusura della strada, l'espulsione dei coloni e il bando del taglio della legna. Nonostante questo, la strada rimane aperta, e il bracconaggio e lo sfruttamento degli Jarawa da parte degli estranei continuano a porre serie minacce. Anche in questo caso, Survival oggi lavora affinché la sentenza della corte venga rispettata.

    Che cosa possiamo fare noi?
    Bastano pochi minuti per scrivere una lettera o inviare un fax.
    Invia al Governo Indiano questo testo (o scrivine uno personale):
    "Sono seriamente preoccupato per la situazione in cui si trova il popolo degli Jarawa, nelle isole Andamane.
    I coloni entrano nella loro riserva, cacciano gli animali dai quali gli Jarawa dipendono e introducono malattie, violenze e sfruttamento.
    Se l'invasione continuerà, gli Jarawa perderanno la loro indipendenza e potrebbero estinguersi.
    Le chiedo di intervenire con urgenza assicurandosi che gli stranieri siano tenuti al di fuori delle terre Jarawa e che la "Andaman Trunk Road" venga chiusa, come ordinato dalla Corte Suprema.
    Le chiedo anche di garantire che gli Jarawa siano messi nella condizione di decidere liberamente del loro futuro
    "

    Indirizzare a:

    Dr. Manmohan Singh
    Prime Minister of India
    Prime Minister's Office
    South Block, Raisina Hill
    New Delhi 110 001
    INDIA
    Fax 0091 11 2301 9545

    Mrs Sonia Gandhi
    Chairperson
    National Advisory Council
    10, Janpath
    New Delhi 110 011
    INDIA

  2. #2
    Senior Member L'avatar di terryble
    Data Registrazione
    24-05-2006
    Località
    Padova
    Messaggi
    6,289
    Sapevo che queste isole fossero protette, ma no sospettavo che fossero abitate da tribù che non hanno mai avuto contatti con altre civiltà.
    Chi non sa ridere non è una persona, seria.
    (Fryderyk Chopin)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato