Pagina 126 di 199 PrimaPrima ... 2676116124125126127128136176 ... UltimaUltima
Risultati da 1,251 a 1,260 di 1990

Discussione: *INFO KENYA*

  1. #1251
    Administrator L'avatar di Ricky
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Brescia
    Messaggi
    11,670
    http://www.cisonostato.it/page.php?id=1658
    Una breve testimonianza di una vacanza in Kenya

  2. #1252
    Senior Member L'avatar di Baraka
    Data Registrazione
    28-12-2005
    Località
    sto qui ma vorrei stare lì
    Messaggi
    835
    di bene in meglio....Ricordate che Kofi Annan doveva presentarsi oggi a Nairobi per mediare tra i due "capricciosi"?
    Tralasciando il fatto che il sig. Kibaki ha detto a parole sue: "Ma che vuole mediare questo? Chi lo ha invitato? Io che sono il presidente non di sicuro"
    Bè, nulla di fatto, s'è dato malato................già Kofi ha la febbre ............annamo proprio bene
    "Cerca di ottenere ciò che ami altrimenti finirai per amare ciò che ottieni..."

  3. #1253
    Senior Member L'avatar di Kamar
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Il Paese Dei Balocchi
    Messaggi
    11,009
    Ma guarda un po'...si e' sentito male proprio adesso.....

  4. #1254
    Kenya: Commonwealth boccia elezioni
    'La commissione elettorale ha fallito'
    (ANSA) - LONDRA, 17 GEN - Le elezioni generale in Kenya sono state 'irregolari'. E' il giudizio finale del gruppo d'osservazione del Commonwealth.La commissione elettorale del Kenya ha sostanzialmente 'fallito' nell'accertare la validita' della conta dei voti e, di conseguenza, la validita' delle elezioni stesse e' in dubbio. 'Il Commonwealth Observer Group' ha dichiarato Don McKinnon, segretario generale dell'organizzazione, 'ha rilevato che le procedure non ha raggiunto gli standard internazionali'.

    http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus ... 54708.html

    Halleluja!

    Roby

  5. #1255
    Senior Member L'avatar di Baraka
    Data Registrazione
    28-12-2005
    Località
    sto qui ma vorrei stare lì
    Messaggi
    835
    ora che lo ha detto anche il gruppo d'osservazione del Commonwealth che se ne farà Kibaki
    "Cerca di ottenere ciò che ami altrimenti finirai per amare ciò che ottieni..."

  6. #1256
    Senior Member L'avatar di Daiana
    Data Registrazione
    19-09-2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    32,079
    Al tg3 hanno parlato di migliaia di profughi e scontri continui, tu cosa sai baraka?
    Siamo un esercito di sognatori, è per questo che siamo invincibili! ????

  7. #1257
    Kibaki non se ne farà niente. Ma l'attenzione mondiale è puntata su di lui e se comincia a perdere credito un po' dappertutto chissà che non lo costringano alle dimissioni.
    Ad ogni modo la situazione non sarà tranquilla per un lungo periodo.
    I profughi sono oltre 250.000 e i morti stanno raggiungendo il migliaio.
    E la rabbia è ancora tanta. Uniamola all'ignoranza che sicuramente non farà ragionare nessuno, credo che la tranquillità è ben lontana dal tornare.

    A Ukunda, quando ero li, la notte bruciavano le case. Indifferentemente che fossero di Kikuyu, di Giriama, di Jaluo, di Luya o di digo, quel che le fiamme trovavano, distruggevano.
    Lo Shopping Center ha preso fuoco in seguito a un'esplosione. La gente diceva che era casuale e non dovuto alle elezioni. beh, casualmente alcuni tetti di makuti non hanno preso fuoco. Come se lo spiega la gente? Dicono che è stato il vento a decidere.

    Mah.

    Ci sono stati dei morti anche a Ukunda. Questo non è venuto fuori dalle news della costa. E' chiaro un forte interesse sia da parte della popolazione locale, sia da parte dei tour operator, sia da parte dei media a non spaventare i turisti in partenza.

    Ma se uno guarda le immagini degli scontri di Kisumu, di Nairobi, di Eldoret, come fa a partire tranquillo pur sapendo che in costa la situazione è "serena"?

    Kibaki non ha accettato la mediazione di Koffi Annan. Solo questo dimostra quanto sporco c'è dietro la sua rielezione.
    "Koffi, stai a casa vah che nessuno ti ha chiesto niente. Io sono presidente e la sedia è mia e me la gestisco io".
    E l'atteggiamento di Mr. Koffi non è stato certo da uomo maturo.
    "scusate, ho la febbre, non posso venire"... ma in che mani è questo mondo?

    Credo che quel che sta succedendo in Kenya, seppur terribile, sia necessario a una svolta. Come in Tanzania, come in altri paesi africani, la rivoluzione è necessaria per la ricerca della stabilità. E' terribile e non lo approvo, ma è sempre stato così da sempre.

    E' utopia pensare che le cose cambieranno in maniera pacifica.
    La corruzione e la densità dell'aria sporca in Kenya sono a livelli talmente elevati che solo un uragano può spazzarle via.

    ora devo lavorare, torno dopo

    Roberta

  8. #1258
    Senior Member L'avatar di Baraka
    Data Registrazione
    28-12-2005
    Località
    sto qui ma vorrei stare lì
    Messaggi
    835
    la situazione è alquanto drammatica, anche se gli scontri sono per ora circoscritti in poche zone, tutto il paese ne sta risentendo.
    Il parlamento europeo ha bloccato o bloccherà i finanziamenti in aiuto del kenya , i turisti annullano le prenotazioni e tanta gente continua a morire...insomma un gran danno per tutto il paese.
    Io da parte mia concordo sulla poco limpidità dei risultati elettorali, che lì sul posto ci è sembrato palese già quando i risultati non sono arrivati entro il primo giorno utile, ma di contro ho assistito a voti a favore della controparte su pagamento; capirai che novità....se brogli ce ne sono stati ce ne sono stati da entrambe le parti, e qui si potrebbe aprire un'altra bella discussione...


    :022: NOTIZIONA: Janken è a scuolaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa e presto avrà una sedia a rotelle per spostarsi autonomamente :022:
    "Cerca di ottenere ciò che ami altrimenti finirai per amare ciò che ottieni..."

  9. #1259
    Senior Member L'avatar di Baraka
    Data Registrazione
    28-12-2005
    Località
    sto qui ma vorrei stare lì
    Messaggi
    835
    dal Corriere della Sera 19.01.2008
    DIMOSTRAZIONI DI MASSA - Il presidente Emilio Mwai Kibaki, accusato di aver vinto le elezioni del 27 dicembre con i brogli, e i suoi fedelissimi non sembrano cedere alle pressioni internazionali, né a quelle della piazza o a quelle della società civile keniota. Peraltro i tre giorni di «dimostrazioni di massa» organizzate dall’ODM, almeno a Nairobi, non hanno avuto l’esito sperato. Niente «masse» per le strade. Imponenti cordoni di polizia hanno impedito ai sostenitori di Raila Odinga, candidato alla presidenza in opposizione a Kibaki, di uscire dagli slum dove erano stati confinati.

    LA POLIZIA SPARA - Venerdì a Kibera, la baraccopoli forse più grande di tutta l’Africa, la polizia, per rimuovere i blocchi dalla ferrovia che passa tra le misere abitazioni, ha sparato ad altezza d’uomo. Almeno sette morti, tra i quali una bambina. Un manifestante davanti ai binari divelti ha spiegato al Corriere : «Questa linea raggiunge Kampala. Abbiamo divelto i binari perché Kibaki ha chiesto aiuto all’Uganda e non vorremmo che loro inviino truppe con il treno». Manifestazioni più consistenti (ma comunque non di massa) sono state organizzate nella parte occidentale del Kenya, in particolare a Eldoret e Kisumu, controllate dalla polizia con manganelli, lacrimogeni e armi caricate con proiettili di gomma e proiettili di piombo. A Mombasa, dove il porto lavora con il contagocce, le dimostrazioni sono state inscenate dai musulmani dopo la preghiera del venerdì. I morti negli scontro sono stati almeno sei.

    ECONOMIA A PEZZI - L’ODM – si è detta soddisfatta – e ha comunque raggiunto l’obbiettivo di bloccare l’economia del Paese. I prezzi stanno salendo esageratamente e mentre la produzione scende vorticosamente. Il centro di Nairobi è stato bloccato per tre giorni: negozi chiusi e uffici quasi tutti sbarrati. Il settore turistico è paralizzato. Malindi e le città della costa sono ridotte a centri fantasma e venerdì sera, durante una rapinam un inglese, Graham Warren, è stato ucciso dai banditi a Watamu. I più colpiti dal braccio di ferro tra Kibaki e Odinga, e dal conseguente tracollo economico, sono, come sempre in questi casi, i più poveri.

    SCIOPERI - «Da lunedì - ha annunciato Salim Lone - cambieremo strategia: niente dimostrazioni di massa. Stiamo pensando a scioperi generali e al boicottaggio delle aziende legate ai più fanatici sostenitori di Kibaki, ministri e politici». In Kenya quello che noi chiamiamo conflitto di interessi è una pratica comune. Non c’è deputato che non sia un uomo d’affari, che non abbia un’azienda o un’attività da favorire grazie alla posizione che occupa in politica.

    ELEZIONI TRUCCATE - Venerdì mattina 28 organizzazioni non governative keniote, guidate dal KNHCR (Kenyan National Commission on Human Rights), la commissione nominata dal governo per monitorare le violazione dei diritti umani, hanno accusato - con evidenze precise - gli uomini del PNU (Party for National Unity) di Kibaki di aver truccato le elezioni. Fornendo ai giornalisti decine di pagine di documenti hanno così risposto a una pubblicità pubblicata a tutta pagina dai supporter di Kibaki sui quotidiani del Kenya. Alcune righe – durissime – in cui si accusano tutti coloro che hanno parlato di irregolarità, brogli e manipolazioni di non essere stati in grado di fornire alcuna prova. La nota compare, polemicamente, sotto le fotografie dei disordini e quelle di Jendayi Frazer, sottosegretario di stato americano con delega per l’Africa, Michel Ranneberger, ambasciatore Usa a Nairobi, Adam Wood, ambasciatore della Gran Bretagna, Okong’o Omogeni, presidente degli avvocati kenioti, Maina Kiai, capo capo del KNHCR, la bandiera dell’Unione Europea, e quattro asterischi per richiamare i media Internazionali e locali, i commissari della Commissione elettorale, e le organizzazioni non governative.

    LE PROVE - Ora le prove ci sono e le ha fornite un’organizzazione al di sopra di ogni sospetto: costituita da Kibaki all’inizio del suo mandato (quando cioè sembrava di voler liberare il Kenya dalla corruzione e dal malaffare) a capo della quale c’è Maina Kiai, un incorruttibile e coraggioso kikuyu, un uomo cioè della tribù del presidente.

    SPEREM....
    "Cerca di ottenere ciò che ami altrimenti finirai per amare ciò che ottieni..."

  10. #1260
    Senior Member L'avatar di terryble
    Data Registrazione
    24-05-2006
    Località
    Padova
    Messaggi
    6,289
    Citazione Originariamente Scritto da baraka
    :022: NOTIZIONA: Janken è a scuolaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa e presto avrà una sedia a rotelle per spostarsi autonomamente :022:
    Almeno una buona notizia ogni tanto
    Chi non sa ridere non è una persona, seria.
    (Fryderyk Chopin)

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato