Pagina 819 di 916 PrimaPrima ... 319719769809817818819820821829869 ... UltimaUltima
Risultati da 8,181 a 8,190 di 9156

Discussione: TUTTO SU MILOS!

  1. #8181
    Senior Member
    Data Registrazione
    08-03-2010
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    805

    Re: TUTTO SU MILOS!

    31 maggio 2012 - Quinto giorno

    Dopo aver fatto un po' di spesa ed il pieno di benzina ad Adamas decidiamo di ispezionare la costa Nord, non tanto per fare spiaggia, dato che noi prediligiamo gli arenili deserti ed appartati, ma per i valori paesaggistici.
    In effetti la costa settentrionale, forse perchè più vicina ai centri abitati, è già frequentata da qualche bagnante.
    Ma andiamo con ordine.

    Iniziamo con Firopotamos, che è molto bella, ancora semideserta;



    il cafenio è ancora chiuso e rinunciamo a venire alla sera a fare uno spuntino. Ci sono 4 barchette nel porticciolo.



    La lunetta di spiaggia con tamerici è vuota, presidiata solo dalla bandiera biancoceleste.



    Bisogna dire che è un borgo veramente fotogenico, anche se già con qualche decina di persone sembrerebbe affollato.

    Proseguiamo verso l'estremità nord-ovest dell'isola (quella dove mi pare di ricordare che Bea fosse stata messa in fuga da uno sciame di vespe...) e tanto per cambiare percorriamo una strada di cava senza che nessuno ci dica nulla. Arriviamo alla spiaggia di Nerodhafni, che è ciottolosa e abbastanza inospitale, probabilmente in regresso,



    ma con un panorama splendido sulle isolette Akradia, mentre a nord si vedono Sifnos e Serifos; i fondali sembrano molto belli.



    Il mare è da ovest e mosso, perciò non faccio nemmeno un'estemporanea nuotata.
    Poco più a nord, subito a est di capo Lakida, c'è un'altra spiaggia ciottolosa con splendida vista sui faraglioni di capo Kambanes e fondali limpidissimi.



    Credo che quassù non venga quasi mai nessuno.

    Torniamo poi indietro e scendiamo a Mandrakia ed ai suoi sirmata, le rimesse per le barche con calata in acqua.



    Alcuni sono ancora usati come tali; altri sono stati trasformati in studio per i turisti. Il posteggio è totalmente vuoto ed il borgo è deserto. Mi chiedo se qualcuno degli abitanti originari viva ancora qui fisso. Sulla spiaggia di Tourkothalassa non c'è nessuno.



    E' un altro piccolo tesoro!

    Da Mandrakia cerchiamo di andare direttamente a Sarakiniko e ci imbattiamo in un campicello dove come spaventapasseri hanno usato un manichino femminile ....in bikini.




    Non riusciamo a risalire al di là di un piccolo canalone perchè la strada è stata erosa dalle acque primaverili (evidentemente anche a Milo piove!...) e mia moglie mi esorta a non danneggiare la povera Suzuky...
    Facciamo perciò il giro dalla strada principale.
    Al posteggio (enorme, evidentemente in stagione ci sono masse di gente) di Sarakiniko ci sono due macchine. I relativi turisti occupano la spiaggetta al fondo del fiordo. La strada che prosegue verso il promontorio è chiusa da una catena.
    Facciamo due passi, poi ci spostiamo un po' più ad est, alla scogliera del relitto. Non c'è nessuno.

    Che devo dire.
    Sarakiniko è un posto unico nel suo genere con quelle rocce candide;



    l'acqua è limpidissima; ma lo trovo un po' troppo lunare.



    Non mi ispira come posto balneabile: forse è il fatto delle scogliere chi non sembrano scogliere, ma non sono nemmeno spiagge.



    Non so.
    Bellissimo, ma proseguiamo.

    Scendiamo anche a Mitakas, che è veramente bella. Sull'istmo staziona un camper con targa greca, le spiagge alla base dell'istmo sono deserte.

    Ecco!
    Qui la casa sulla caletta di Mitikas mi piacerebbe comprarmela! Quella sì!




    Col tavolino e la sdraio sulla terrazza bordo mare e l'imbarcadero!
    Bella!

    Sono ormai le 10 passate e decidiamo di trovarci una spiaggia. Memore della recensione positiva di Rosamb andiamo alla ricerca di Kastanas, sulla costa est. La troviamo facilmente e... la eleggiamo a seconda migliore spiaggia dell'isola.



    E' raggiungibile abbastanza facilmente con una buona carta. All'inizio della strada c'è perfino un microscopico cartello indicatore.
    Solo un consiglio: chi non ha un fuoristrada eviti di percorrere gli ultimi 50 metri di discesa prima del mare, perchè potrebbe non riuscire a risalire.
    E' una spiaggia di ghiaietta fine e piccoli ciottoli fantasticamente multicolori.



    Incredibile! Nella parte bagnata dalla risacca i colori sono ancora più vividi.



    Dalle 13 in avanti si crea un po' di ombra sotto la scogliera. Scogli e faraglioni molto scenograficici la delimitano a nord. Non c'è ovviamente nessuno. E' un posto molto caldo. Mettiamo il piatto con le verdure stufate forniteci da Avra a scaldare su un pietrone e dopo un'ora sembrano ... uscite da un microonde. Pranzo caldo!

    Nuotando nei dintorni raccomando di dirigersi a nord, dove, doppiato il primo promontorio si trova un'altra spiaggetta e poi un bellissimo arco naturale. Fondali medii.

    Ma la sorpresa la abbiamo nel pomeriggio, quando il sole si abbassa un po'.
    Eravamo lì - diciamo in meditazione - quando mi accorgo che l'aria è diventata più limpida e all'orizzonte si vedono altre isole. Dopo qualche riflessione concludo che la più vicina è Folegandros. Quasi sovrapposta con essa c'è Sikinos.
    Sforzando lo sguardo a sinistra di Kitinos si intravede un'altra lontanissima dorsale che sfuma nella foschia. Non può essere che Ios. Santorini invece non si vede.

    Ad un certo punto decidiamo di cambiare e ci trasferiamo ad Aghia Kiriaki. Purtroppo nel frattempo la macchina fotografica si è scaricata.
    Comunque Aghia Kiriaki non ci fa una grande impressione; sembra un cantiere, case in costruzione, lidi in allestimento, spiaggia bella, per carità ma con una decina di persone (una folla!... ). Vorremmo andare all'adiacente Psaravoulada, ma a bordo mare non si riesce a passare. Risalendo la collina nemmeno, perchè si arriva ad un cancello (peraltro aperto) di quello che sembra essere un lussuosissimo e nuovo resort a nome Ktema Psaravuolada. Vediamo un sentiero che dalla cappella di Aghios Ghiorghios (o più precisamente dall'impluvio successivo) scende verso il mare, ma ormai si è fatto tardi, quella zona sta andando in ombra e siamo un po' stanchi. Ce ne torniamo a casa a riposarci.

    Alla sera decidiamo di concederci l'unica cena di pesce, da **** a Paleochori. Hanno appena aperto. C'è un'unica altra coppia di turisti e ... tutta la patriarcale famiglia dei proprietari. Per quattro persone non fanno la cosidetta "cucina vulcanica", ossia con cottura nelle sabbie bollenti per vulcanesimo secondario, ma i calamari ripieni sono comunque notevoli.
    Eubea, Corfù, Paxos, Karpathos, Creta (X 4), Gavdos, Rodi, Citera, Anticitera, Stampalia, Milo, Santorini, Andros, Lemno, Chio, Skiathos

  2. #8182
    Senior Member L'avatar di BEA
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    monza
    Messaggi
    30,475

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Citazione Originariamente Scritto da franz2
    quella dove mi pare di ricordare che Bea fosse stata messa in fuga da uno sciame di vespe...
    Dovrei rileggere il mio resoconto, cavolo!
    Non mi ricordo più niente... ma lo sciame di vespe? Mi sa che era qualcun altro.



    Cmq senza foto, il tuo dettagliato resoconto perde molto.
    E' facile inserirle. La cosa migliore sarebbe creare un album su picasa o similari e poi mettere qui il link.
    Altrimenti, almeno come allegato al messaggio. Sotto alla casella in cui scrivi il messaggio, c'è da cliccare Invia allegato: in qs modo si associa un'immagine a ogni descrizione. Dai che ce la puoi dare!

  3. #8183
    Senior Member
    Data Registrazione
    08-03-2010
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    805

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Non temere Bea!

    Ci stiamo dividendo il lavoro.
    Io un po' per volta sto scrivendo il resoconto.
    Mia moglie sta scaricando, scontornando e correggendo le foto (circa 300).
    Quando entrambi avremo finito le trasferirò su Photobucket e le inserirò nel topic.
    Poi, se Leander mi dà qualche istruzione, compongo un diario di viaggio con foto facendo una ricucitura e le mando.

    Ciao ciao.
    Eubea, Corfù, Paxos, Karpathos, Creta (X 4), Gavdos, Rodi, Citera, Anticitera, Stampalia, Milo, Santorini, Andros, Lemno, Chio, Skiathos

  4. #8184
    Junior Member
    Data Registrazione
    16-06-2012
    Messaggi
    5

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Ciao a tutti,

    mi è impossibile leggere tutte le 800 e passa pagine di questo thread ma leggendone un bel pò ho già acquisito importanti informazioni per la vacanza che sto porgettando. In particolare intendo trascorrere a Milos 5 giorni (magari son pochi ma io e la mia ragazza abbiamo deciso di visitare anche Santorini dato che è la prima volta che vediamo le Cicladi).

    Per quanto riguarda l'allogio, abbiamo scelto Adamas perché è un pò più movimentata e ho ricevuto allettanti proposte da:
    -Livinios studios
    -Alisahni studios, di cui non riesco a trovare recensioni nel web, e
    -Ageri-Milos, di tale Nikola Koufos, di cui tutti ne parlano benissimo ma che tra tutti propone prezzi leggermente più alti.

    Vorrei sapere le opinioni della gente del posto, come Lumari abbia capito sia, ma anche da tutti coloro che conoscono queste strutture.

    Per quanto riguarda la mobilità sull'isola, pensavamo di nolleggiare un motorino in loco senza dover prenotare prima ( il periodo va dal 26 agosto al 31)
    Chiederei infine qualche consiglio sui ristoranti ad Adamas dove poter mangiare sia pietanze locali che del buon pesce ad un prezzo ovviamente contenuto.

    Vi ringrazio anticipatamente della vostra disponibilità!

  5. #8185
    Senior Member L'avatar di valya
    Data Registrazione
    22-01-2006
    Località
    Genova Genoa Zena
    Messaggi
    22,889

    Re: TUTTO SU MILOS!

    ciao franz, ho scoperto ora che stai facendo il diario!
    grazie per i ringraziamenti

    sono solo ai primi posts del tuo diario ma ho già nostalgia!
    è inutile, milos mi è rimasta nel cuore!
    Il mio SITI DI VIAGGIO I VIAGGI DI MKVALE

    La pagina de I VIAGGI DI MKVALE su FACEBOOK! Metti "Mi piace" !

    tutte le mie FOTOGRAFIE DI VIAGGIO su Flickr

  6. #8186
    Senior Member
    Data Registrazione
    08-03-2010
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    805

    Re: TUTTO SU MILOS!

    1 giugno 2012 - sesto giorno

    La giornata si annuncia bellissima. Niente nuvolette, calma di vento.
    Ci incamminiamo verso la costa sud, sulla via di Gerontas.
    Il sole ancora relativamente basso da est fa risaltare i frastagliati promontori intorno a Kipos.




    Purtroppo da qui non ci sono ancora le barche che fanno le escursioni brevi a Kleftico. Il luogo è deserto ed il moletto inutilizzato.

    Parentesi: in realtà ad Adamas c'è almeno una diecina di barche - alcuni secondo me yachts di privati che vogliono tirar su qualche euro - che offrono il periplo dell'isola. C'è anche l'Andromeda più volte citata su questo topic...
    In realtà noi non vogliamo dedicare un giorno intero alla navigazione e perciò soprassediamo. Chiusa parentesi.

    Il paesaggio verso Gherontas è bello e vario. Cascinotte con capre, pecore, pollame, somari,



    perfino un maiale; terrazzature vista mare coperte di grano e orzo biondeggianti. Notevoli oliveti. Insomma: bei posti.
    Procedendo si incontrano perfino canaloni quasi boschivi, dove i Juniperus hanno portamento decisamente arboreo. Le cicale incominciano appena a frinire
    L'aroma dell'origano che ci raggiunge in macchina ci convince a fermarci ad ammirarne la fioritura ed a raccoglierne un po'. Ci farà compagnia per qualche mese... e darà un tocco di autenticità al mio briam piemontese...

    La strada è bella larga con un ottimo fondo di terra battuta. E' appena passato l'autobotte che la irrora d'acqua per ridurre la polvere che si solleverebbe al passaggio dei camion di cava. Mi chiedo se non gli converrebbe asfaltarla, dati i costi di autisti e gasolio per passare tutte le mattine.

    Infine giungiamo al posteggio di Gherontas dove ci accoglie un inusuale oleandro giallo.



    Attenzione: girando a secco a sinistra si scende per una stradinna ripida e molto, molto sconnessa al porticciolo naturale di Katergo,



    non c'è spiaggia, ma solo un piccolo fiordo naturale. Si risale solo a ridotte inserite.

    Tenendosi lievemente a sinistra su una strada con divieto di circolazione ed una sbarra (che era aperta) si scende in una cava (credo di marne cementizie: una cosa enorme, che nella parte superiore - evidentemente esaurita - è in corso di rimboschimento); dopo cento metri sulla sinistra, c'è uno slargo in cui si posteggia facilmente in corrispondenza di una freccia indicante il sentiero (si fa per dire ... ) che scende al mare.
    Nella parte bassa ci sono delle griglie elettrosaldate, le solite che nelle Cicladi vengono usate per gli scopi più disparati, che sembrano segnalare un punto pericoloso da cui tenersi alla larga. Una felice intuizione di mia moglie ci fa invece capire che sono messe lì come una sorta di mancorrente ed indicano in realtà proprio il cammino da seguire!
    Arriviamo in spiaggia. Ovviamente è deserta, bella, ancora parzialmente in ombra. All'estremità ovest si prolunga in altre tre piccole spiaggette in una delle quali si apre anche una grotta.



    Unico neo: l'acqua è sporca. Mai viste in Grecia schiumette stagnanti anche con mare calmo.



    Saranno i panfili che vanno verso Kleftico che svuotano i pozzetti?
    Comunque sia, nuotando verso est ci sono fondali molto belli, tre grotte di cui una piuttosto grande, mentre verso ovest si passa sotto il mitico arco naturale.
    In questa zona, ho visto una miriade di lumache di mare che - ad aver voglia - ci si poteva improvvisare una zuppa di pesce...
    Bella Gherontas, la mettiamo al terzo posto a causa del mare sporco, ma pur sempre sul podio.

    Verso le 13 decidiamo di cambiare spiaggia e risaliamo alla macchina. Piccolo momento di panico perchè ritornando alla strada principale troviamo la sbarra chiusa (ma in realtà - sollievo! - è solo accostata. I Greci non sono mica dispettosi come i Valdostani...
    Comunque in alta stagione è meglio fermarsi prima della sbarra.

    Prendiamo quindi la strada che dall' incrocio di cui si parlava prima sale leggermente sulla destra. Sali, sali, sali, si arriva vicino ad una chiesetta bianca. Attenzione: non andare dritto perchè si ridiscende in una cava. Deviare invece a destra passando rasente alla chiesetta. La strada procede e diventa più sconnessa, ma niente di che. Ripensando a chi la ha descritta come un' inenarrabile odissea direi che esagera (Sono escluse le donne in stato interessante... , cui va tutta la solidarietà di mia moglie che si ricorda ancora - percorsa da incinta - la strada di Aghios Minas a Karpathos ).
    Ma quale letto di un torrente!
    Piuttosto: la veduta su Kleftico non la abbiamo trovata. Abbiamo bensì incontrato l'inizio del sentiero che conduce colà.

    Com'è, come non è, siamo arrivati ad Aghios Yoannis Siderianos.



    Vicino all'ingresso laterale (socchiuso) c'era una macchina ferma, forse un sagrestano venuto a fare i preparativi per la festa che raduna tutta la popolazione dell'isola (il parcheggio antistante è veramente immenso): tra l'altro mi risulta che il 24 giugno sia San Giovanni anche per gli Ortodossi.
    Ad ogni modo non osiamo inrodurci di soppiatto, anche se pare sia molto interessante.

    Nel calore abbagliante del meriggio scendiamo alla spiaggia.




    C'è una macchina! Un vecchio fuoristrada Nissan con una strana targa, non greca, né di quelle attuali né di quelle vecchie, niente targa internazionale, reggitarga con indirizzo del concessionario in caratteri latini e ciò esclude Bulgaria, Macedonia, Serbia, Montenegro, Cipro, Russia e Ucraina. L'indirizzo con via intitolata a San "qualcosa" esclude la Turchia. Boh? Forse Croazia.
    Rimasta aperta l'indagine diciamo della spiaggia.

    Paradigmatica.



    Una lunga spiaaggia bianca e deserta, con un ampio tamerice ad ombreggiarla. Ad una estremità un sirmata coi resti di un verricello per tirare in secca la barca. Non c'è nessuno. Sappiamo che in realtà verso nord ci sono altre due spiagge. Superando un non lieve promontorio



    ci affacciamo sulla seconda. Ci sono i due proprietari della macchina sconosciuta che stanno facendo... bunga bunga.



    Ovviamente non scendiamo a disturbarli, ma il suono delle nostre voci li fa interrompere... ma quasi subito lui entra in mare e lei lo raggiunge di lì a poco a riprendere l'attività testè interrotta...

    Non mi do per vinto e proseguo salendo ancora alla ricerca della terza spiaggia al di là di una falesia ancora più alta. E qui ho veramente un momento di panico, perchè il terreno è ripidissimo e maledettamente sdrucciolevole (cosa caratteristica di Milo in verità). Ho due zaini e pure la telecamera. Ad un certo punto decido di non correre rischi e di tornare indietro, ma quasi non riesco a girarmi, temo fortemente che se alzo un piede da terra l'altro mi scivoli in basso e nessun ostacolo si frapponga fra me e la spiaggia varie decine di metri più in basso... Molto lentamente ed aumentando l'attrito col sedere ed una mano riesco a girarmi e rientro da mia moglie miracolosamente incolume.
    Torniamo quindi alla prima spiaggia,



    dove mangiamo e ci dedichiamo a varie attività. La terza spiaggia di Aghios Ioannis la raggiungerò solo a nuoto e quindi non compare nella galleria fotografica.
    Forse sarebbe raggiungibile con dei serii scarponi da Alpini, ma è improbabile che uno vada a Milos coi Vibram in valigia. Coi limiti di Easy Jet poi...!
    Comunque sono molto belli i fondali anche verso sud. A quel punto ho già fatto due lunghi bagni ed è tardi, ma mi chiedo in quanto tempo uno possa arrivare a Sikya. In linea retta sono circa due chilometri. Con pinne e respiratore, riposandosi nella spiaggia della grotta, secondo me si può fare.
    Rientro piuttosto intirizzito e mia moglie ha il suo da fare a scaldarmi...



    Sono ormai le 18 e rientriamo, ma non ci facciamo mancare una puntatina sulla vetta più elevata di Milo: il Profitis Ilias, 748 metri!
    La strada è un po' micidiale perchè è ripidissima e molto sconnessa, ancorchè larga. Nei punti peggiori hanno messo del cemento, ma verso la cima si restringe anche e ... pende in fuori. In effetti il Jimny ha gli ammortizzatori un po' ciucchi e "saltella" abbastanza. Soprattutto in discesa bisogna andare "sigà sigà". Benedette le "ridotte".

    Da lassù il panorama è a 360 gradi. Eccezionale, pur se non limpidissimo. Si vedono mezze Cicladi. Penso che, se fosse terso, verso sud si vedrebbe senza problemi Creta. Se non vado errato il Lefka Oros è intorno ai 2300 m. Ad ovest il sole sta calando e ci impedisce, forse, di vedere Citera o il Taigeto.









    Graziosa anche la cappelletta bianca con terrazzo e panchine per restare in meditazione. Peccato la selva di ripetitori!




    Noi meditiamo un po'... poi ridiscendiamo. Rientriamo a Zephiria alle otto passate.

    Un'ora dopo siamo seduti nella veranda di Zigos e guardando verso sud le montagne che si stagliano contro il crepuscolo ci diciamo: "Due ore fa eravamo lassù".
    E concludiamo: "Molto meglio essere qui... davanti ad un buon retsina, in attesa di un suvlaki"
    Eubea, Corfù, Paxos, Karpathos, Creta (X 4), Gavdos, Rodi, Citera, Anticitera, Stampalia, Milo, Santorini, Andros, Lemno, Chio, Skiathos

  7. #8187
    Senior Member
    Data Registrazione
    08-03-2010
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    805

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Citazione Originariamente Scritto da Marvel
    Ciao a tutti,

    mi è impossibile leggere tutte le 800 e passa pagine di questo thread ma leggendone un bel pò ho già acquisito importanti informazioni per la vacanza che sto porgettando. In particolare intendo trascorrere a Milos 5 giorni (magari son pochi ma io e la mia ragazza abbiamo deciso di visitare anche Santorini dato che è la prima volta che vediamo le Cicladi).

    Per quanto riguarda l'allogio, abbiamo scelto Adamas perché è un pò più movimentata e ho ricevuto allettanti proposte da:
    -Livinios studios
    -Alisahni studios, di cui non riesco a trovare recensioni nel web, e
    -Ageri-Milos, di tale Nikola Koufos, di cui tutti ne parlano benissimo ma che tra tutti propone prezzi leggermente più alti.

    Vorrei sapere le opinioni della gente del posto, come Lumari abbia capito sia, ma anche da tutti coloro che conoscono queste strutture.

    Per quanto riguarda la mobilità sull'isola, pensavamo di nolleggiare un motorino in loco senza dover prenotare prima ( il periodo va dal 26 agosto al 31)
    Chiederei infine qualche consiglio sui ristoranti ad Adamas dove poter mangiare sia pietanze locali che del buon pesce ad un prezzo ovviamente contenuto.

    Vi ringrazio anticipatamente della vostra disponibilità!

    Sugli studio non ti so dire. Lumari è senz'altro più indicata a consigliare.

    Buona l'idea degli scooter,ma prenotare è sempre meglio. In realtà, se leggi il mio resoconto, capisci però che le spiagge più belle con lo scooter sono un po faticose da raggiungere. Qualche giorno potresti affittare un fuoristrada.

    Infine: il pesce in Grecia costa caro e Milo non è Creta, i prezzi sono più alti. Il posto migliore dove andare a mangiare come rapporto qualità/prezzo è Zigos: un posto dove vanno i Greci (e anche gli Italiani a dire il vero). Non è sul mare, ma se non esageri con le bevande te la cavi con 25 euro in due.
    Eubea, Corfù, Paxos, Karpathos, Creta (X 4), Gavdos, Rodi, Citera, Anticitera, Stampalia, Milo, Santorini, Andros, Lemno, Chio, Skiathos

  8. #8188
    Senior Member
    Data Registrazione
    12-07-2008
    Messaggi
    353

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Buongiorno a tutti , ciao Bea , coe andiamo??? rispondo pe gli studi Alisahni , personalmente non li conosco , ma sono stati costruiti penso di recente , sono quasi vicino alla scuola , praticamente dalla piazza centrale di Adamas , dove vi e` il forno vi e` una stradina che porta direttamente agli studi , e` nella parte nuova di Adamas . per quanto riguarda studi e camere in Milos , tutti voi turisti , vi siete concentrati solo su tre ho quattro studio, ma ha Milos ce ne sono una montagna uno piu` bello dell'altro con prezzi anche bassi , cercate nei vari sait di Milos . Buone vacanze a tutti ,
    qui` fa molto caldo da 10 giorni sol da ieri abbiamo molto vento ma da domani torniamo alla normalita`
    Lucia da Milos ,

  9. #8189
    Junior Member
    Data Registrazione
    16-06-2012
    Messaggi
    5

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Lo so che ci sono tante belle strutture, ma noi abbiamo optato per un alloggio che sia nella città di Adamas, in modo da non dover fare grandi sopstamenti di sera/notte. In particolare volevamo una struttura con un balconcino vista mare, so che magari si può passare per presuntuosi chiedere tanto ad un costo che non sia eccessivamente elevato. Per ora la struttura di cui abbiamo sentito parlare meglio è quella di Nikolas, "Ageri", che tral'altro offre una vista mare-porto. In ogni caso se tu conosci qualche studio-room adatta alle nostre esigenze ogni tuo consiglio è ben-accetto.

    Per franz: Certo magari un giorno si potrebbe nolleggiare un fuoristrada in modo da visitare anche quei posti celati che meritano di essere visti, ma penso che in 5 giorni son pochi e già girare le spiagge, diciamo più alla portata ci porterà via un sacco di tempo.

    Ogni modo vi faccio i complimenti per come portate avanti questo bellissimo forum, ricco di consigli, a giudicare dei quali non vedo già l'ora di poter visitare questo angolo di paradiso!

  10. #8190
    Senior Member
    Data Registrazione
    08-03-2010
    Località
    Provincia di Cuneo
    Messaggi
    805

    Re: TUTTO SU MILOS!

    Ho cominciato a mettere le foto ai primi tre giorni.
    Eubea, Corfù, Paxos, Karpathos, Creta (X 4), Gavdos, Rodi, Citera, Anticitera, Stampalia, Milo, Santorini, Andros, Lemno, Chio, Skiathos

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato