Pagina 12 di 277 PrimaPrima ... 210111213142262112 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 2770

Discussione: *INFO TANZANIA*

  1. #111
    Senior Member
    Data Registrazione
    13-08-2006
    Località
    Perugia
    Messaggi
    367
    Citazione Originariamente Scritto da nanuk
    grazie Enrica, speriamo davvero......

    ....ci si sposta a piedi o in barca. ci sono diversi animali, chi ha fondato il parco pensava di fare una specie di arca di noé
    Come idea niente male....

    Da quello che posso intuire dovrebbe essere un gran bel vedere: ti auguro di visitarlo.

    Naturalmente poi ci darai tutti i particolari ...

  2. #112
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    Rieccomi e intanto qui si continua a parlare di Tanzania... bene, bene, mi fa piacere che i progetti si sviluppino, speriamo bene per Nanuk, ho letto che il viaggio è in forse per "colpa" del fidanzato

    Se posso dire la mia sull'itinerario, non escluderei il Lago Natron, è un luogo veramente speciale;
    quel Parco sull'isola del Lago Vittoria così come descritto mi da un po' l'impressione di un giardino zoologico, piuttosto innaturale, con tutto quel che c'è di naturale e verissimo in Tanzania, mi sembra un po' un peccato

  3. #113
    Senior Member
    Data Registrazione
    13-08-2006
    Località
    Perugia
    Messaggi
    367
    BENTORNATA....

    Tutto ok? Aspetto i tuoi commenti sull'Argentina nell'altra discussione... Vedi di non dimenticarti niente!!!


    Per quanto riguarda il lago Natron in effetti è un peccato non passarci. In settembre il territorio era completamente secco e desertico, sembrava di stare sulla luna; ho visto le foto di un ragazzo che vi è passato in dicembre ed era tutto decisamente più verde. Comunque sempre un gran bel posto....

  4. #114
    Senior Member L'avatar di nanuk
    Data Registrazione
    14-05-2006
    Località
    Svizzera
    Messaggi
    1,512
    ciao danibi! bentornata! daiana mi ha informato del tuo viaggio in patagonia (mi era sfuggito)... non vedo l'ora di sentire le tue impressioni e magari vedere qualche fotina

    certo che puoi dire la tua sull'itinerario, scrivo apposta
    come detto é proprio tutto in forse, dall'itinerario alla vacanze in sé ... anche se credo proprio che nel caso, sarà un viaggio di 14-15 giorni e solo safari...

    per rubondo, forse ho dato un'impressione sbagliata nelle descrizione, a me non aveva fatto questo effetto
    qui c'é una breve descrizione del parco

  5. #115
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    Per le impressioni sulla Patagonia mi leggerai presto nel topic specifico

    Rubondo:
    onestamente non mi ispira, il fatto che alcuni animali siano stati introdotti e non siano spontanei non mi piace, inoltre ho ricevuto pareri negativi da chi ha soggiornato, durante un viaggio in Uganda, su alcune isole del Lago Vittoria.
    Ho anche visto poco tempo fa un documentario (L'incubo di Darwin) allucinante, girato a Mwanza e su alcune isole.
    Ti consiglio di documentarti a fondo perchè il Lago Vittoria purtroppo non è un paradiso e per l'introduzione di un pesce (Nile Perche) che si è riprodotto in maniera smisurata, annientando qualsiasi altra forma di vita, sta rischiando di trasformarsi in un lago morto, è davvero un grave problema quello del Lago Vittoria.

  6. #116
    Senior Member L'avatar di nanuk
    Data Registrazione
    14-05-2006
    Località
    Svizzera
    Messaggi
    1,512
    grazie dani, mi documenterò certamente... del documentario ho già sentito parlare da qualche parte, ma non l'ho visto purtroppo...

    quello degli animali introdotti che poi annientano l'ecosistema precedente purtroppo é un grosso problema, anche abb diffuso... un esempio "stupido" se vuoi: tutte le tartarughe d'acqua (quelle con le guance rosse) che vengono comprate e poi liberate nel fiumi o laghi da noi per liberarsene

  7. #117
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    La Tanzania ha zone naturali notevoli, a mio parere è meglio prediligere quelle.

  8. #118
    Senior Member
    Data Registrazione
    13-08-2006
    Località
    Perugia
    Messaggi
    367
    Citazione Originariamente Scritto da danibi
    Ho anche visto poco tempo fa un documentario (L'incubo di Darwin) allucinante, girato a Mwanza e su alcune isole.
    Dany di che si tratta?

  9. #119
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    @ Enrica

    Il documentarista di origine tirolese Hubert Sauper si è recentemente inoltrato ai confini di uno scenario terribile, la zona aeroportuale di Mwanza in Tanzania per realizzare uno dei documentari più sconvolgenti degli ultimi anni, L’Incubo di Darwin.
    In una certa zona della Tanzania sorge un aeroporto dove solitamente transitano dei piloti russi che, prima della caduta dei Muri, appartenevano all’Aeroflot. Ma nello stesso luogo sorge pure il lago Vittoria, popolato di pesci persico provenienti dalle sorgenti del Nilo. La loro presenza in quel lago è la conseguenza di un bizzarro esperimento scientifico, compiuto nel lontano 1962. Si tratta di pesci voracissimi e abnormi di una razza chiamata "Tilapia del Nilo" (Nile perch), che per nutrirsi si divorano tra loro quando non trovano altro. Questo ha provocato l’estinzione di tutte le razze ittiche in quel lago, una evoluzione degenerante che condiziona l’economia della zona. Ai pescatori non resta che sopravvivere trasformando questa anomala fauna in filetti rosati da vendere sul mercato europeo. E i piloti russi diventano corrieri di armi e di filetti, coprendo questa attività con la qualifica di aiuti umanitari. Le armi divengono lo strumento per alimentare un conflitto perenne, sanguinoso e devastante. Questi mercenari della morte perseguono i loro traffici in una terra dove l’incubo della morte è leggibile negli sguardi di ogni membro della popolazione. All’inquinamento ambientale si aggiunge quest’altro commercio perverso. Gli esiti sono devastanti.

    Le immagini di Sauper sono sconvolgenti: il cimitero dove si ammassano le parti scartate dei pesci diventa un'enorme mangiatoia per gli abitanti di quel luogo che se ne nutrono infettandosi. Le sofferenze sono indicibili e provocano malattie generazionali, un tragico squilibrio che addirittura mette tra parentesi le teorie evoluzionistiche di Darwin. Questa terrificante metafora sul lato oscuro della globalizzazione imperante, sulle mostruose leggi del profitto che provocano la strage dei più deboli, funziona come monito più di qualsiasi diretto "j'accuse". In questo inferno di miseria e dolore immarcescibili, la prostituzione diffusa genera ulteriori drammi. L’Incubo di Darwin documenta la straziante morte di una giovane di nome Eliza abituata a concedersi ai piloti russi. È la piaga dell’AIDS a decimare il resto di questa infelice popolazione.
    Se la Tv sembra avere definitivamente oscurato, in nome dell’Auditel e delle sue assurde leggi, i teatri più impervi delle quotidiane apocalissi, il cinema sembra avere acquistato, sul terreno di una marginalità sempre più evidente, la propria funzione critica. Docufilm come questi risultano oggi più che mai necessari. Ciò che non vediamo, che crediamo di sapere o che intuiamo, ha bisogno di essere mostrato. Il mondo che sembra aver definitivamente smarrito i propri equilibri è il nostro mondo e questo non possiamo, non dobbiamo più ignorarlo. La “nostra” Africa che ci appare così distante, coi suoi irredimibili disastri provocati dagli interessi e dall’indifferenza delle società più forti, grazie a film come questi conquista uno spazio maggiore nelle nostre coscienze di contemporanei. Il mosaico sociale e, perché no, politico che viene fuori da i più recenti esempi del documentario indipendente mette in primo piano uno scandalo davvero intollerabile. Il seme del Male produce le piante malate di un capitalismo degenerato: possiamo rendercene conto vedendo un film come Enron di Alex Gibney (anch’esso presente agli Oscar di quest’anno), ironico pamphlet su un caso di bancarotta negli States, o vedendo questo tagliente, ammirevole reportage sulla devastazione di un luogo della Tanzania dimenticato da Dio e dal resto dei media.

  10. #120
    Senior Member L'avatar di nanuk
    Data Registrazione
    14-05-2006
    Località
    Svizzera
    Messaggi
    1,512
    non ho parole

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato