Pagina 118 di 138 PrimaPrima ... 1868108116117118119120128 ... UltimaUltima
Risultati da 1,171 a 1,180 di 1380

Discussione: Un bacio dalla Patagonia

  1. #1171
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    @ Girello
    Leggo solo ora le tue domande.
    Considerato l'enorme ritardo, ti chiedo se nel frattempo hai già risolto o se necessiti ancora di risposte.

  2. #1172
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Nessun problema, di tempo ce n'è a sufficienza.
    Se puoi dirmi qualcosa sui servizi di bus interni al Paine e su come ti sei organizzata a P.to Madryn, mi fai un favore.
    Grazie.

  3. #1173
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    Il Paine è un parco molto vasto e ricordo la difficoltà di spostamento a prezzi ragionevoli perchè non c'era una rete di bus per gli spostamenti interni. Non è un problema organizzare trasferimenti privati ma sono molto costosi.

    Per Puerto Madryn, Punta Tombo, Valdes, etc. abbiamo acquistato un pacchetto che comprendeva tutto, vale a dire trasferimenti da e per l'aeroporto, escursioni, prenotazioni hotel. Tutto perfetto, guide e driver competenti e anche molto simpatici, ma con il senno di poi suggerisco di noleggiare un'auto per essere più indipendenti. Le strade sono facilmente percorribili.

    Hai già abbozzato il tuo itinerario? di quanto tempo disponi?

  4. #1174
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Citazione Originariamente Scritto da danibi Visualizza Messaggio
    Per Puerto Madryn, Punta Tombo, Valdes, etc. abbiamo acquistato un pacchetto che comprendeva tutto, vale a dire trasferimenti da e per l'aeroporto, escursioni, prenotazioni hotel. Tutto perfetto, guide e driver competenti e anche molto simpatici, ma con il senno di poi suggerisco di noleggiare un'auto per essere più indipendenti. Le strade sono facilmente percorribili.
    A chi lo dici ! Non ho mai preso un pacchetto in vita mia, ma stavolta sono molto incerto per i rischi di foratura.
    Saremo io e mia moglie da soli: io non ricordo più come si fa a cambiare una ruota e mia moglie e' più imbranata di me : Per questo ho chiesto notizie sulle strade del Paine e su eventuali bus interni.
    Sulla penisola Valdes e Punta Tombo avevo abbandonato l'idea dell'auto a nolo leggendo di gente che su quelle strade aveva forato anche più di una volta nella stessa giornata; secondo te sono semplicemente incappato in casi particolarmente sfigati ? In ogni caso, per avere un'alternativa, se lo ricordi ancora mi puoi dire quale era l'agenzia usata da te ?

    Per quanto riguarda l'itinerario e' più che più che abbozzato.
    NdR. Da ora in poi, per motivi facilmente intuibili, userò la tastiera con una sola mano
    Staremo via 30 gg. partendo intorno al 20 novembre; non sono molti perché mi è venuto il trip dell'ultima parte della carretera australe (regione dell'Aysen) e quindi una buona settimana la spenderemo lì'.

  5. #1175
    Senior Member
    Data Registrazione
    30-03-2010
    Messaggi
    553
    Ciao Girello, noi in 2/3 giorni in giro a Valdés non abbiamo mai bucato né visto auto ferme per tale ragione.
    Le strade della penisola sono sterrate, ma in buono stato, bisogna guidare con attenzione e senza correre, cosa che purtroppo alcuni fanno. Poi, si sa, la sfortuna può capitare anche se si guida con prudenza, ma fossi in te non mi scoraggerei. Al massimo prima della partenza, qui a casa vostra, fate una prova di cambio gomme alla vostra auto, tanto per stare tranquilli.
    Noleggiando un'auto per conto vostro avrete la libertà di fermarvi dove, quando e quanto volete.
    Un consiglio è quello di non sottovalutare le distanze, che paragonate all'Italia sono enormi, mentre viste su una cartina sembrano poca cosa.
    Ci sono 65 km tra Trelew (aeroporto dove si noleggia l'auto) e Puerto Madryn, la strada è asfaltata ma trovammo fila a causa di lavori stradali. Poi tra Puerto Madryn e Puerto Piramides ce ne sono circa 100, che sembrano non finire mai. Sulla penisola di Valdés una 50ina di km ti prende circa un'ora di guida.
    E se da Trelew volete andare anche verso sud a Punta Tombo dove ci sono i pinguini - imperdibile, secondo me - ci sono circa 120 km quasi tutti di asfalto (circa 20 di sterrato alla fine) in buone/ottime condizioni, ma non credere di poter guidare come se fosse un'autostrada.

  6. #1176
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Grazie Flafla, la tua risposta e' molto incoraggiante. Ne approfitto per chiederti: basta quindi un'auto normale o consigli una 4x4 ?

  7. #1177
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    Flafla è stata esauriente e convincente, non aver dubbi sull'auto a noleggio. L'indipendenza è impagabile.
    Se la differenza di prezzo non è molta opta per la 4x4, non perchè necessaria, ma si viaggia più comodi.

  8. #1178
    Senior Member L'avatar di MaxR
    Data Registrazione
    24-02-2009
    Località
    Un po' qui, ma sopratutto là...
    Messaggi
    135
    Mi intrometto per aggiungere un piccolissimo contributo.
    Concordo pienamente anche io in toto con quanto descritto da Flafla riguardo a Valdés.
    Il "nostro" viaggio in Patagonia, due persone, in completa autonomia è un po' "antico", risale al 2002, ma non credo che le cose siano cambiate poi così tanto. Per Valdés noleggiammo una Ford Ka: 0 forature e 0 problemi. Se dovessi tornare, noleggerei la stessa categoria di auto. Dormimmo a Puerto Piràmides.

    Per gli spostamenti riguardanti il resto del viaggio, dal Calafate - El Chaltén, fino a Ushuaia, ricordo che utilizzammo esclusivamente mezzi pubblici.
    Localmente, qualche agenzia o taxi del posto per le visite (tipo il parco Pali Aike, raggiunto da Punta Arenas con un taxi, parco, tra l'altro, che mi sento di consigliare)
    Non fu così complicato, i mezzi ci sono, o meglio allora c'erano (ma non dubito che ci siano tuttora) e a me è piaciuto moltissimo viaggiare così.
    Non ricordo costi particolarmente elevati, anzi, il viaggio fu decisamente economico, ma il 2002 è stato l'anno dell'abbandono argentino della parità con il dollaro ed i prezzi per noi, risultavano un terzo rispetto a quando la parità era in essere (l'anno precedente). Poi, qualche anno dopo, post default, durante una visita a Buenos Aires, notai un innalzamento dei prezzi, legato, penso, ad una inflazione molto alta.

    Per le Torres del Paine in particolare (ho visto che, Girello, chiedevi di questo), abbiamo fatto tappa a Puerto Natales. Da lì, salimmo su un autobus che ci lasciò, se non ricordo male, alla Guarderia Laguna Amarga. Poi, a piedi, zaino in spalla fino al Refugio Chileno. Mollato gran parte del peso, a piedi fino alle Torres. Dopodik, continuammo la visita percorrendo la cosiddetta "W" anche se la Valle dei Francesi (tra i Cuernos e le Cumbres) non l'abbiamo risalita completamente: dal refugio Chileno, tornammo a piedi alla Guarderia Amarga, poi un bus interno ci condusse alla Guarderia Lago Pehoé. Da lì coincidenza con il catamarano per il Refugio e camp Lago Pehoé (tenda se non c'è posto in camera).
    Indi, a piedi a/r fino al Grey e successivamente a/r verso la valle dei francesi.

    ciao

  9. #1179
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Grazie anche a MaxR per le conferme ed i nuovi consigli. Per quanto riguarda Torres del Paine, purtroppo non posso darti retta perché ho un ginocchio che fa i capricci e devo impormi di non esagerare con i chilometri (e i dislivelli) delle camminate.
    Nella nuova ottica dell'auto a nolo mi è venuta l'idea di una notte a Punta Delgada, che ne dite, vale la pena ?

  10. #1180
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483
    Punta Delgada è un posto favoloso, non abbandonare l'idea di fermarti lì una notte.

    Dopo aver letto il post di MaxR specifico che si parlava di un eventuale servizio all'interno del Parco Torres del Paine. Volendo spostarsi al suo interno senza affrontare camminate di più giorni, all'epoca del mio viaggio, non c'era alternativa ai minibus privati, servizio molto costoso.
    Non credo sia cambiata la situazione.

    Per il resto confermo che l'Argentina è percorribile in lungo e in largo in autobus, confortevoli e a costi contenuti. Ma Girello necessitava di risposta sui trasferimenti all'interno del Paine.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato