(AGE) ROMA - Un libricino utile al consumatore che voglia saperne di piu' sui molti servizi turistici per avere a disposizione quegli strumenti capaci di tutelarlo legalmente e informarlo sui suoi diritti. E' questo 'Sportello SoS turista', vademecum del turista consapevole, presentato oggi dalla Federconsumatori nazionale, secondo la quale il settore turistico ''nonostante le crisi economiche, le guerre, gli attentati terroristici e' ancora un prodotto che tira e che e' primaria fonte di reddito per l'Italia. In questi ultimi anni l' Italia ha perso posizioni e fette di mercato nella classifica dei Paesi leaders ma comunque resta uno degli attori piu' importanti del sistema turistico. Molti tour operator boccheggiano, altri sono falliti, altri ancora resistono e cercano di riposizionarsi sul mercato''. Nel corso della conferenza stampa sono stati forniti alcuni dati relativi allo sportello nazionale Sos turista di Federconsumatori: dal '97 ad oggi sono state oltre 12 mila le consulenze e 1600 sono stati i cittadini assistiti dallo sportello nei primi sei mesi del 2005, con un picco in gennaio e in aprile. Una tendenza al rialzo, quella degli ultimi mesi, ma il dato e' fortemente condizionato, e' stato spiegato oggi, da quella che e' la tipologia prevalente delle pratiche risarcitorie avviate, oltre meta', ovvero l'amministrazione straordinaria della compagnia aerea Volare Airlines Spa con l'insinuazione nel passivo per il recupero dei voli pagati e mai usufruiti. Le persone che si rivolgono allo Sportello, ha spiegato oggi il presidente di Federconsumatori, Rosario Trefiletti, hanno sempre piu' acquistato vacanze brevi, di pochi giorni o una settimana, usufruendo di last minute e compagnie low cost e magari attivando finanziamenti per l'acquisto delle vacanze. Un dato importante e' quello della positiva risoluzione delle pratiche avviate a seguito degli annullamenti dei pacchetti di viaggio dovuti allo tsunami a fine dicembre 2004: i tour operator hanno risarcito coloro che avevano deciso di non partire anche se talvolta limiatandosi a spostare la prenotazione su altre mete o altre date. Ancora, Federconsulmatori e Sportello Sos Turista ha segnalato la vicenda del Fondo di garanzia per gli acquirenti dei pacchetti tutto compreso: mentre sono arrivati i primi rimborsi per l'agenzia I Portici di Bologna, fallita alcuni mesi fa, sono ancora in alto mare, e' stato spiegato, i rimborsi per Festival Crociere a causa del fatto che il fallimento e' sopraggiunto oltre i tre mesi dal rientro che il regolamento pone come limiti oltre cui ritenere inammissibili le domande. La Federconsumatori e lo Sportello Nazionale hanno reso noto di avere proposto alcuni ricorsi amministrativi contro le determinazioni del ministero che ha attivato la commissione europea a fronte di quella che si profila, a loro avviso come palese violazione del diritto comunitario. (AGE) NUN

Fonte: http://www.agenews.it