Pagina 4 di 6 PrimaPrima ... 23456 UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 58

Discussione: Attentato a Sharm

  1. #31
    Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Messaggi
    53
    è un discorso che ho sentito ripetere fino alla noia da amici, parenti & affini.
    cerchiamo di non farci prendere dal panico e di ricordarci che non potremo mai prevedere l'ora della nostra morte.
    l'unica soluzione è chiudere gli occhi e dirci AVANTI.

    continuiamo a vivere .........però, sono d'accordo con Fransuà quando dice che è meglio per ora evitare mete "calde" come Londra e Sharm.
    non credo a chi dice "ora é il posto + sicuro". guardate Londra.

    per questione di rispetto e di sicurezza personale, cambio meta ad ottobre (sperando di andare in vacanza) e mi sto programmando Praga.
    Cosa faccio? Vado a Sharm? E poi vado a Naama ed appena scesa dal taxi mi giro e vedo il Naama Center distrutto? Ed il bazar di Old Market?
    E camminare là sapendo quante persone un paio di mesi prima hanno perso la vita durante le loro tanto agognate vacanze?

    Ieri ho sentito al telefono un mio amico egiziano e mi ha assolutamente sconsigliato di partire, anche se devo farlo fra quasi 3 mesi.
    "é troppo pericoloso. non ne vale la pena".

    ciao a tutti.[/quote]

    Li hai sentiti ripetere fino alla noia questi discorsi x' forse qualcosa nel mondo non stà girando per il verso giusto!Poi dici che non bisogna scegliere mete troppo "calde"!e come si fa...se da ogni parte c'è gente?
    Vedo che comunque hai cambiato meta pure tu!
    Indubbiamente bisogna andare avanti....ma la paura in questi momenti è lecito averla....sicuramente non bisogna essere orgogliosi e vantarsi di andare in un posto dove si sà che è morta tanta gente e che potrebbe riaccadere da un momento all' altro a qualsiasi persona (vedi un tuo messaggio precedente a questo che ci volevi andare a tutti i costi a Sharm ).

    Ele

  2. #32
    Senior Member L'avatar di Francois
    Data Registrazione
    27-08-2004
    Località
    Santeramo in Colle (BA)
    Messaggi
    4,454
    Ele i terroristi non colpiscono mete dove c'è gente colpiscono mete che appartengono politicamente a nazioni che collaborano strettamente con gli USA....
    Passiamo ogni giorno sempre allo stesso modo, senza far nulla di davvero speciale e la cosa peggiore è che non ci rendiamo conto che ogni giorno non tornerà mai più.

  3. #33
    Senior Member L'avatar di trottola
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    San Giovese
    Messaggi
    10,033
    E' tristemente vero ciò che dice Francesco.
    Anche se l'attentato di Sharm aveva come obiettivo sia noi italiani che gli egiziani ; l'Egitto, paese arabo "moderato", ha preso parte come intermediario nella delicata situazione arabo-israeliana.
    Ed al Movenpick erano stati ospitati vari vertici proprio con l'intermediazione del presidente Moubarack (spero di averlo scritto bene ).

    E noi siamo i leccapiedi degli USA.
    Quindi possibili prede.
    Bella roba.

  4. #34
    Administrator L'avatar di Ricky
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Brescia
    Messaggi
    11,670
    ...tipo Bali o la Turchia, o il Marocco?
    Colpiscono e basta, dove magari ci sono interessi occidentali, questo sì, o perlomeno con maggior frequenza.

  5. #35
    Senior Member L'avatar di trottola
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    San Giovese
    Messaggi
    10,033
    Citazione Originariamente Scritto da Ricky
    ...tipo Bali o la Turchia, o il Marocco?
    Colpiscono e basta, dove magari ci sono interessi occidentali, questo sì, o perlomeno con maggior frequenza.
    di solito é cosi che si svolgono le cose.
    dovremmo prendere esempio dalla Spagna, che ha ritirato le truppe pochissimo tempo dopo la elezione del primo ministro Zapatero.
    che evidentemente ha + a cuore la pelle della sua gente, che la succulenta fetta della torta post-guerra irachena (con pozzi di petrolio come ingrediente principale).

  6. #36
    Senior Member L'avatar di BEA
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    monza
    Messaggi
    30,475
    A me dispiacerebbe vedere "mollare" nelle grane il popolo iracheno. Alle bombe che falcidia centinaia di civili a settimana non ci pensa nessuno? E' diventata una cosa così abituale, una delle varie notizie del tg, che non ci facciamo più caso? Li lasciamo in balia della guerra "incivile" con buone possibilità di ritrovarci dei nuovi "talebani" con il potere in mano?
    Per me la guerra non doveva essere fatta, ma vista l'attuale situazione penso che l'aiuto degli italiani non sia da sottovalutare. Zapatero ha fatto solo una mossa politica. Degli iracheni che quotidianamente cercano di andare a lavorare e tirare su i figli, e sperano in una vita possibile non gliene è fregato nulla... non mi sembra sia stato un buon esempio. Se ne è lavato le mani: i moderati iracheni (e ce ne sono tanti) degli italiani si ricorderanno sempre per l'aiuto dato ai loro bambini, agli ospedali e ai medici messi a loro disposizione, e forse un giorno qualcuno di loro ci penserà su prima di farsi saltare per aria in un nostro centro commerciale. Il dialogo deve iniziare con un aiuto concreto.

  7. #37
    Senior Member L'avatar di trottola
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    San Giovese
    Messaggi
    10,033
    Citazione Originariamente Scritto da BEA

    A me dispiacerebbe vedere "mollare" nelle grane il popolo iracheno. Alle bombe che falcidia centinaia di civili a settimana non ci pensa nessuno?

    Zapatero ha fatto solo una mossa politica.
    Sono d'accordo con entrambe queste due tue affermazioni.
    La scorsa settimana in Iraq sono morti quei poveri bambini mentre aspettavano la cioccolata dagli americani.
    Se ne é parlato per quanto? Un giorno?


    E' verissimo Bea, che Zapatero ha fatto una mossa politica, però é stata una mossa davvero ben fatta!!!
    E cosi ha, diciamo, una chance in + di non farsi cascare una bomba fra i piedi un'altra volta!!
    11 marzo 2003 Madrid- Estaciòn de Atocha : 192 morti.

  8. #38
    Senior Member L'avatar di Francois
    Data Registrazione
    27-08-2004
    Località
    Santeramo in Colle (BA)
    Messaggi
    4,454
    Io politicamente mi sono sempre definito un uomo senza schieramento. Su alcuni punti sono d'accordo con rifondazione, su altri con AN, su altri ancora con i DS ecc.... insomma non riesco ad identificarmi in un partito però credo che il ritiro delle truppe sia una cosa che ci salverebbe soprattutto se abbinato alla sospensione di Schengen. Purtroppo chi ci governa non ha intenzione di procedere nè per una nè per l'altra cosa e dunque credo che ormai c'è solo da tenersi pronti circa gli attenati in Turchia è chiaro, anche i turchi ormai cercano di distaccarsi dal mondo arabo per passare alla UE e dunque i fondamentalisti la vogliono colpire.
    Passiamo ogni giorno sempre allo stesso modo, senza far nulla di davvero speciale e la cosa peggiore è che non ci rendiamo conto che ogni giorno non tornerà mai più.

  9. #39
    Senior Member L'avatar di BEA
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    monza
    Messaggi
    30,475
    Forse, e dico forse, ci salverebbe, ma a costo di quante vite?
    Io non sono soddisfatta al pensiero che però, "almeno, non sarebbero italiani"...
    E' vero che Ponzio Pilato era un nostro antenato, ma vogliamo proprio essere come lui?

  10. #40
    Senior Member L'avatar di Francois
    Data Registrazione
    27-08-2004
    Località
    Santeramo in Colle (BA)
    Messaggi
    4,454
    Bea ma credi davvero che gli italiani che sono in Iraq stiano risolvendo qualcosa?
    Passiamo ogni giorno sempre allo stesso modo, senza far nulla di davvero speciale e la cosa peggiore è che non ci rendiamo conto che ogni giorno non tornerà mai più.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato