Pagina 706 di 706 PrimaPrima ... 206606656696704705706
Risultati da 7,051 a 7,054 di 7054

Discussione: Luci della Ribalta!

  1. #7051
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483

    Re: Luci della Ribalta!

    Un buon risultato per essere il primo film di Valeria Golino, non nei panni di attrice ma di regista

    MIELE

    Irene è una ragazza di trent'anni, che ha deciso di mettere la sua vita al servizio dei malati terminali che vogliono abbreviare la propria agonia e le sofferenze; lavora in clandestinità, con il nome in codice 'Miele'. Tutto sembra procedere per il verso giusto fino all'incontro con l'ingegnere Carlo Grimaldi, un settantenne in buona salute, che ritiene semplicemente di aver vissuto abbastanza, che metterà in discussione le convinzioni e l'operato di Irene...


  2. #7052
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968
    Sta girando su Sky un film francese che ho visto ieri "Cena tra amici", pessimo titolo italiano al posto di un ben più adeguato "Le prénom", titolo originale.
    Il film si svolge tutto in un ambiente, tra pochi personaggi, ed è tutto un fioccare di battute, dialoghi, battaglie verbali, che lasciano una suspence, in attesa della prossima, degna di un thriller. Il tutto sostenuto da un'ottima espressività facciale di tutti gli interpreti. Avete presente il tanto celebrato "Carnage"? Sullo stesso genere, ma Carnage ha finito per annoiarmi, mentre questo mi ha tenuto sulla corda ogni istante. Va inoltre reso merito al traduttore italiano ed a tutti i doppiatori, senza il cui ottimo lavoro, il film non sarebbe stato lo stesso. Consigliatissimo, specie a chi ama i film di discussione e riflessione.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

  3. #7053
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968
    Ottimo esordio per PIF (Pier Francesco Diliberto) con il suo "La mafia uccide solo d'estate". La storia della sua maturazione, come uomo e nella consapevolezza di cosa sia la mafia, ripercorrendo gli eventi che hanno segnato Palermo dagli anni '80 in poi. Affrontando l'argomento drammatico con occhio nel contempo leggero e consapevole, probabilmente fa molto di più nel risvegliare le coscienze di chi ha dimenticato (o voluto dimenticare) di molte seriose inchieste giornalistiche. ammesso che se ne facciano ancora.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

  4. #7054
    Senior Member L'avatar di manumanu
    Data Registrazione
    20-03-2006
    Messaggi
    3,963
    mi fa piacere che ti sia piaciuto "La mafia uccide solo d'estate", sono una grande ammiratrice di PIF, appena posso vado a vederlo anch'io.
    KEEP CALM AND VISIT GREECE
    A frequentare un gatto si rischia di diventare migliori (Colette)
    Finirai per trovare la via... se prima hai il coraggio di perderti (T. Terzani)
    I libri che leggo

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato