Pagina 347 di 358 PrimaPrima ... 247297337345346347348349357 ... UltimaUltima
Risultati da 3,461 a 3,470 di 3575

Discussione: Siamo messi male... Che fare?

  1. #3461
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Citazione Originariamente Scritto da leander
    Alcune terribili immagini dei soccorsi prestati dagli amici della Croce Rossa di Arenzano e Cogoleto:
    https://www.facebook.com/media/set/?set ... 122&type=3
    Ad uso di chi non accede a FB, riporto qui alcune immagini dell'intervento a Cassana, presso Borghetto Vara







    Come già accennato, il ponente è stato risparmiato (ma aveva comunque "già dato" in precedenti occasioni): l'altro ieri è piovuto molto forte per parecchie ore, ma senza danni. Anzi, ieri abbiamo potuto fare un'escursione sull'Alta Via dei Monti Liguri sopra Arenzano (una 15na di km a ovest di Genova) su una quota fra i 900 e 1100 metri e ci siamo imbattuti qui e là solo in qualche pozzanghera. Lo potete vedere nelle foto che ho inserito ieri nel fotoalbum linkato nella mia firma.

  2. #3462
    Senior Member L'avatar di Sailing
    Data Registrazione
    08-01-2009
    Località
    terre del prosecco
    Messaggi
    3,596

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Vedere le auto piantate come paletti, credo sia la cosa che dà più l'idea della violenza del fenomeno. C'è quasi da meravigliarsi che ci siano state così poche vittime davanti ad una furia del genere: se ha fatto così con le auto immaginarsi come poteva trattare una persona! Impressionante.
    Chi viaggia vede, chi sta a casa non ci crede (antico proverbio)

    Next:

    24 - 30 agosto: penisola di Sithonia (Grecia)
    22 settembre 27 settembre: Santorini
    14 ottobre - 29 ottobre: Botswana

  3. #3463
    Senior Member L'avatar di Pablo68
    Data Registrazione
    10-06-2007
    Località
    Filippine
    Messaggi
    176

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Scusate se torno e passo da un discorso ad un altro ma vorrei proporre un idea, forse balorda. Vorrei tentare di dare anche soluzioni ai problemi e non solo denunciare una crisi politica, economica e di idee in Italia.
    Per esempio, cominciare azzerarando il debito di tutte le piccole e medie imprese italiane {pagandolo con la vendita di beni dello Stato, almeno sarebbero soldi dei cittadini che tornano ai cittadini}, creare un marchio "made in Italy" per tutti i settori, un marchio di prestigio come il Paese merita {dopo esserci ripuliti la faccia da questi governanti attuali}. Non tassare per 5 anni tutte le nuove imprese che si costituiscono ed assumono da un minimo di 5 dipendenti a tempo indeterminato in su, e tutte le imprese ed industrie andate all'estero in passato che fanno ritorno in Italia e creano lavoro. Il denaro ha smesso di girare da quando non c'e' più' lavoro, tornasse il lavoro tornerebbe denaro per tutti, meritocrazia e futuro. Ma tanto a me chi mi ascolta? Certamente non le migliaia di persone scese in strada a Roma oggi per i super sconti Trony.
    Due parole per ciò' che e' successo in Liguria e Toscana. Conosco situazioni simili, ho avuto a casa con noi mia suocera {persona eccezionale} per due settimane perché' ha avuto l'acqua fino al primo piano della casa, a causa degli ultimi tifoni. Certo che qui tutto viene preso tutto con più' filosofia, anche il destino o la morte. In ogni modo capisco la disperazione di quella gente ligure, oltretutto in un momento come questo. Potranno contare solo su se stessi dato che lo Stato di soldi non ne ha più'.
    Forza e coraggio. Banale ed inutile ... ma davvero davanti ai disastri come questo non ci sono parole.
    ...dopo il giro di boa, lo stesso mare in tempesta...
    vi aspetto su www.spiaggefilippine.com

  4. #3464
    Senior Member L'avatar di reietto
    Data Registrazione
    29-07-2007
    Località
    Prov. di Cagliari
    Messaggi
    8,091

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Citazione Originariamente Scritto da glaraki69
    E' tutta la societa' che deve cambiare, intorno, perche' un provvedimento simile contribuisca a migliorare. La mentalita' in primis, che a mio avviso e soprattutto in Italia e' lo scoglio piu' duro.
    Io credo che alla fine sia tutto in queste poche parole di Glaraki, se non cambiamo mentalità non c'è niente da fare. "Siamo messi male... Che fare?" FREGHIAMOCENE! Questo è quello che fa l'Italiano medio. Ora dopo aver saputo il contenuto della letterina di SB siamo un po' indignati ma fra qualche giorno è Halloween perchè preoccuparci delle "cose brutte" se possiamo divertirci?

  5. #3465
    Senior Member L'avatar di Phormula
    Data Registrazione
    24-06-2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    886

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Pablo, io invece penso che le azioni da intraprendere siano differenti, forse perchè vivo la situazione in prima persona.

    Anzitutto bisogna stabilire la certezza del diritto, com'è che le aziende investono in Germania (dove ci sono regole più severe delle nostre) e non in Italia. Uno dei motivi, spesso sottovalutato, è perchè da noi c'è una marea di leggi che cambiano continuamente a seconda degli umori del governo di turno. Se sei una azienda e decidi di fare un investimento a lungo termine, hai bisogno di sapere che le regole non cambieranno nei prossimi tot anni. Altrimenti le uniche aziende che fanno investimenti (se li fanno) sono quelle che io chiamo "le fabbriche con le ruote", cioè quelle che non hanno bisogno di investimenti strutturali, basta affittare un capannone, metterci dentro quattro macchinari e se cambiano le regole si licenziano gli operai, si carica tutto su un camion e si va da un'altra parte. Abbiamo bisogno di aziende (non solo italiane ma anche straniere) che facciano investimenti strutturali perchè sono quelli che portano ricchezza nel lungo periodo. Questi sono possibili solo a certe condizioni, una l'ho già menzionata, certezza delle regole. La seconda condizione è che abbiamo bisogno di infrastrutture. Appena da noi si tenta di fare qualcosa, subito si crea il comitato di oppositori che dicono "no, no, no, bisogna fare qualcosa di alternativo..." e intanto non si fa niente. Prendiamo l'alta velocità ferroviaria, per esempio. E' una cosa di cui abbiamo una assoluta necessità, per non essere tagliati fuori dall'Europa. E altrettanto ovviamente siamo qui a protestare contro, come se poterci spostare più rapidamente e inquinando meno sia un danno per il paese... se andiamo a vedere altri paesi, ovunque è arrivata l'alta velocità, si è creata ricchezza per il territorio, perchè improvvisamente certe zone sono diventate facili da raggiungere. Noi invece siamo quelli degli aeroportucoli (ogni provincia sogna il suo aeroporto) che poi stanno in piedi solo perchè si usano i soldi pubblici per foraggiare le compagnie low cost, altrimenti non ci farebbe scalo nessuno. E' chiaro che nessuno vuole l'autostrada o l'inceneritore sotto casa, ma allora dobbiamo rassegnarci ad accettare la regressione del paese verso il terzo mondo, perchè anche il turismo, e non solo l'industria, ha bisogno di infrastrutture, la gente è sempre meno disposta a farsi viaggi estenuanti per andare in vacanza.

    L'altra cosa è la certezza delle regole anche per le merci importate. Io non sono contrario alla delocalizzazione, ma vorrei che i paesi in cui vengono delocalizzate le produzioni giocassero con le nostre stesse regole. Ovvero se una azienda vuole produrre altrove, è libera di farlo, ma nel momento in cui quel prodotto arriva sul nostro mercato, per poter essere commercializzato, l'azienda deve dimostrare che è stato prodotto secondo standard etici (gli operai sono stati pagati il giusto, lavorano in condizioni dignitose e sono liberi di associarsi sindacalmente) ed ambientali. E' qui che si dovrebbero fare controlli seri, e se così fosse, delocalizzare per molte aziende non sarebbe più così tanto conveniente. Vi porto alcuni dati, presi da una recente conferenza a cui ho assistito, l'8% delle dermatiti sono causate dagli abiti, soprattutto la biancheria intima. Nel 100% dei casi in cui si è potuta individuare la causa, si trattava di capi di provenienza asiatica, che non rispettavano le norme che si applicano ai prodotti tessili fabbricati in Italia. Ovviamente, in mancanza di controlli su larga scala, questi capi sono arrivati sulle nostre bancarelle e negli scaffali dei negozi, magari con l'etichetta "made in Italy".
    Le opinioni altrui sono come i pareri sulle mutande.
    Puoi sentirne quanti ne vuoi, ma è quando ci infili dentro le chiappe che scopri se ti vanno bene o no.

  6. #3466
    Senior Member
    Data Registrazione
    25-08-2011
    Località
    Salerno
    Messaggi
    471

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Ciao a tutti,
    volevo segnalare la raccolta fondi per le zone alluvionate... è promossa dal Tg La7 e dal Corriere della Sera... il numero solidale verso cui inviare messaggi è 45500 da cellulare e rete fissa al costo di 2 euro. Un piccolo gesto.
    Ciao

  7. #3467
    Senior Member L'avatar di Phormula
    Data Registrazione
    24-06-2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    886

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Citazione Originariamente Scritto da Owen
    Ciao a tutti,
    volevo segnalare la raccolta fondi per le zone alluvionate... è promossa dal Tg La7 e dal Corriere della Sera... il numero solidale verso cui inviare messaggi è 45500 da cellulare e rete fissa al costo di 2 euro. Un piccolo gesto.
    Ciao
    Fatto!
    Grazie per la segnalazione!
    Le opinioni altrui sono come i pareri sulle mutande.
    Puoi sentirne quanti ne vuoi, ma è quando ci infili dentro le chiappe che scopri se ti vanno bene o no.

  8. #3468
    Senior Member
    Data Registrazione
    25-08-2011
    Località
    Salerno
    Messaggi
    471

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Ciao a tutti,
    Phormula sono d'accordo con te sia sulla questione delle regole certe che per le infrastrutture (da ingegnere civile)... Però molte infrastrutture sono utilizzate come bancomat per le imprese degli amici dei potenti o per semplice megalomania... vedi il ponte sullo stretto di Messina. Certo non si può ragionare sempre così, prima o poi una svegliata questo paese se la deve dare. Le infrastrutture sono indispensabili, io abito a Salerno... e la famosa A3 è un sogno che molti calabresi e lucani sognano, intanto in Sicilia e Calabria la rete ferroviaria è spesso con uno solo binario... pensate al porto di Gioia Tauro, molte nazioni sognano una localizzazione simile e le istituzioni la abbandonano a se stessa.

    Non tutte le opere sono necessarie però, vedi le centrali nucleari, i termovalorizzatori (con una raccolta differenziata spinta non ce n'è bisogno, mancherebbe la materia prima) e sono risorse che se ne vanno. Ti ricordi il discorso sulle opere di prevenzione dal pericolo idrogeologico? Quanto è costato al Veneto l'alluvione dell'anno passato? Sulla T.A.V. non mi pronuncio, ho troppi pochi dati per formulare un giudizio, l'alta velocità è importante, ma spendere 20 mld di euro in 15 anni è un buon investimento? Questo non lo so, vorrei tanto che si aprisse un dibattito... con "terzi" che fanno informazione. La rete attuale potrebbe essere potenziata? Il rendimento di ogni singolo euro produrrà un significativo incremento dei vantaggi? In parole povere, ne vale la pena? Non lo sappiamo, o almeno io non lo so.

    Pablo, io sarei per ridurre il debito pubblico, sapere che ci sono "altri" che si arricchiscono sulle nostre deficienze mi fa arrabbiare... sono tutte risorse sottratte ai nostri servizi. Ieri Sarkozy ha detto che la Francia paga ogni anno 49 mld di euro in interessi sul debito. Noi invece prima della crisi pagavamo 70 mld mi pare, chissà ora...
    Intanto Sarkozy è già in campagna elettorale... ha detto che hanno salvato la Grecia per salvare anche l'Italia... Bella propaganda, ma non ha detto che le banche francesi sono molto esposte in Grecia. Intanto pian pianino il fondo salva-stati si apre alle risorse cinesi... poco alla volta si fanno largo ed intanto il 10° monaco tibetano dall'inizio dell'anno si è dato fuoco per protesta e noi ci indignamo ipocriticamente per l'uccisione di Gheddafi.
    Ciao e alla prossima.

  9. #3469
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Grazie per la segnalazione, Owen!

  10. #3470
    Senior Member L'avatar di Sailing
    Data Registrazione
    08-01-2009
    Località
    terre del prosecco
    Messaggi
    3,596

    Re: Siamo messi male... Che fare?

    Citazione Originariamente Scritto da Owen
    Ciao a tutti,
    volevo segnalare la raccolta fondi per le zone alluvionate... è promossa dal Tg La7 e dal Corriere della Sera... il numero solidale verso cui inviare messaggi è 45500 da cellulare e rete fissa al costo di 2 euro. Un piccolo gesto.
    Ciao

    Già, perchè se non ci pensiamo noi cittadini, Lo Stato latita. Precedenti alluvioni insegnano!
    Chi viaggia vede, chi sta a casa non ci crede (antico proverbio)

    Next:

    24 - 30 agosto: penisola di Sithonia (Grecia)
    22 settembre 27 settembre: Santorini
    14 ottobre - 29 ottobre: Botswana

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato