Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 29 di 29

Discussione: Il naufragio della Costa Concordia.

  1. #21
    Senior Member L'avatar di valya
    Data Registrazione
    22-01-2006
    Località
    Genova Genoa Zena
    Messaggi
    22,889

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    vi linko un interessante articolo che spiega quante cavolate sono state dette in tv in questi giorni da giornalisti, passeggeri e gente comune
    http://piccolevitalita.blogspot.com/201 ... tente.html
    Il mio SITI DI VIAGGIO I VIAGGI DI MKVALE

    La pagina de I VIAGGI DI MKVALE su FACEBOOK! Metti "Mi piace" !

    tutte le mie FOTOGRAFIE DI VIAGGIO su Flickr

  2. #22
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Perfetto, Valya, il tuo link e le considerazioni del blogger.
    Ha perfettamente ragione quando dice che chi parla a sproposito farebbe molto meglio a starsene a terra. Se si va in crociera per vivere in un villaggio galleggiante, facendo fatica, su questi colossi, anche a vedere il mare, se ne vada in qualche villaggio a terra, possibilmente in montagna,visto che della vita di mare nulla sa e nulla gliene importa.
    Un appunto invece sulla questione del fatto che la nave sia stata portata volontariamente sugli scogli, permettendo operazioni di salvataggio più rapide, attribuendo questa decisione al comandante come unico punto a suo vantaggio. Continuo a credere che il comandante non abbia alcun merito in ciò, visto che l'allagamento immediato della sala macchine ha messo i motori fuori usa. impedendo qualsiasi manovra controllata. Il timone, da solo, non sarebbe bastato se nza l'aiuto dei motori.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

  3. #23
    Junior Member
    Data Registrazione
    17-01-2012
    Messaggi
    9

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Mi trovo concorde con chi sostiene che la responsabilità sia del capitano; già il fatto che si metta in salvo abbandonando per primo la nave é un gravissimo comportamento . Mio nonno era comandante di navi e é sopravvissuto a ben tre naufragi, una volta rimanendo in acqua per due giorni interi, dato per disperso. Da piccolo mi raccontava sempre questo, che lui era l'ultimo ad abbandonare la nave, ma forse di questi tempi il senso etico nella professione è andato a farsi benedire.
    Massimo cordoglio per tutte le vittime.

  4. #24
    Senior Member L'avatar di manumanu
    Data Registrazione
    20-03-2006
    Messaggi
    3,963

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    concordo, non è più di moda il senso etico nella professione e, più in generale, il senso etico.
    KEEP CALM AND VISIT GREECE
    A frequentare un gatto si rischia di diventare migliori (Colette)
    Finirai per trovare la via... se prima hai il coraggio di perderti (T. Terzani)
    I libri che leggo

  5. #25
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Quante stupidaggini ieri a "Chi l'ha visto?" che ho guardato solo perché si occupava del naufragio.
    A parte l'incompetenza dell'inviata che "ci fa guardare la nave da vicino", mentre in realtà era lei a bordo di una pilotina della polizia, ripresa dalle telecamere a terra, per cui era lei vicino alla nave, e non certo noi, che comunque ha detto che "i cadaveri sono stati tovati nella parte posteriore della nave, cioè a prua". A parte la voglia di fare scoop sul niente della Sciarelli, che insisteva su cose insignificanti. A parte tutte le cose inesatte, superficiali e disinformate dette dai cosiddetti testimoni e che ripetono ciò di cui abbiamo già discusso, quello che mi ha colpito è quanto ha detto da un sedicente passeggero che dice che, alle 9.10, il comandante era al ristorante abbracciato a due donne. Ebbene, fermo restando quanto già detto su quell'individuo, c'è da dire che alle 9.10 mancava ancora circa mezz'ora all'impatto sulla roccia. E, volendo pur escludere che un passeggero incompetente abbia confuso un qualsiasi ufficialetto, solo perchè portava degli alamari sulle spalline della giacca, con il comandante, questi non ha alcun obbligo di stare in plancia se non durante le fasi in cui la nave salpa o attracca. Come nelle situazioni fuori dall'ordinario. Non fa i turni di guardia come gli altri ufficiali. Non tiene il timone, come hanno detto alcuni giornali, che è invece affidato ad un marinaio timoniere. Anche ora, che la ruota è sostituita da un joystick. Che, anzi, uno dei doveri di un comandante di una nave da crociera è quello di intrattenere i passeggeri.
    Sempre quel testimone ha detto che quel presunto comandante, quando c'è stato l'urto, è sparito. E cosa doveva fare un qualsiasi ufficiale, resosi conto che qualcosa di anomalo era successo, se non correre sul ponte di comando? Ma perché fanno parlare questi incompetenti?
    Ora, a proposito, vi racconto un fatto. Moltissimi anni fa, ero un ragazzino, mio padre, che, come detto, lavorava per una società di navigazione, ci portò in "crociera" su una nave della sua compagnia. Tenete conto che si trattava di una navicella da quattromila ton circa, che faceva servizio misto passeggeri-merci, che l'unico divertimento a bordo era una doccia sul ponte.
    Ci imbarcammo a Siracusa per dirigerci verso nord. Eravamo salpati da poco, ci trovavamo poco sotto Catania, ed il comandante, che mio padre conosceva bene, chiacchierava sul ponte con noi. Ad un tratto un'esplosione! Il comandante schizzò letteralmente via. E che doveva fare?
    Poi, per fortuna, si rese conto che l'esplosione non era altro che "Iddu" (l'Etna) aveva fatto sentire la sua voce.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

  6. #26
    Senior Member L'avatar di valya
    Data Registrazione
    22-01-2006
    Località
    Genova Genoa Zena
    Messaggi
    22,889

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    vi lascio un link da guardare.
    l'altra faccia delle crociere.
    http://www.youtube.com/watch?v=fXO_sH_s2N8
    Il mio SITI DI VIAGGIO I VIAGGI DI MKVALE

    La pagina de I VIAGGI DI MKVALE su FACEBOOK! Metti "Mi piace" !

    tutte le mie FOTOGRAFIE DI VIAGGIO su Flickr

  7. #27
    Senior Member L'avatar di reietto
    Data Registrazione
    29-07-2007
    Località
    Prov. di Cagliari
    Messaggi
    8,091

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Che fossero sfruttati lo sapevo ma non fino a questo punto.

  8. #28
    Senior Member L'avatar di Mononeurone
    Data Registrazione
    16-03-2010
    Località
    In riva al Brembo.
    Messaggi
    1,416

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Daltronde con 600 euro a settimana devi intruppare più persone possibile ed il punto più accessibile per risparmiare sui costi è la manodopera. Calcolando che un quarto della capienza della nave è occupata dall'equipaggio, ogni passeggero paga un quarto della dello stipendio mensile con la propria quota.

  9. #29
    Senior Member L'avatar di valya
    Data Registrazione
    22-01-2006
    Località
    Genova Genoa Zena
    Messaggi
    22,889

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    FIRMATE LA PETIZIONE PER UNA MEDAGLIA AGLI ABITANTI DI GIGLIO E ARGENTARIO
    http://temi.repubblica.it/iltirreno-app ... llo=391245
    Il mio SITI DI VIAGGIO I VIAGGI DI MKVALE

    La pagina de I VIAGGI DI MKVALE su FACEBOOK! Metti "Mi piace" !

    tutte le mie FOTOGRAFIE DI VIAGGIO su Flickr

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato