Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29

Discussione: Il naufragio della Costa Concordia.

  1. #1
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968

    Il naufragio della Costa Concordia.

    Esprimo tutto il dispiacere per il vedere un simile gigante "spiaggiato" come una balenottera qualsiasi. Il rincrescimento per le vittime, i feriti e per chiunque abbia sofferto, anche se per poche ore, l'angoscia di una situazione simile. La rabbia, se quanto si desume da quel che si legge è vero, per l'incompetenza e la vigliaccheria del comandante.
    Tuttavia non posso esimermi dall'esprimere anche soddisfazione che un fatto del genere (ma sarà solo una pia illusione?) porti ad un ripensamento sulla costruzione e sulla navigazione di simili mostri.
    Innanzitutto divieto a navi del genere, diciamo superiori alle 80.000 tonnellate di stazza lorda, che già sono un bell'andare, di navigare in qualsiasi mare interno di qualsiasi parte del mondo. Se proprio vogliono costruirle, le adibiscano solo a varcare gli oceani. Fuori tempo? Beh: le facciano più piccole.
    Secondo: IMMEDIATAMENTE!!!! Vietare alle navi da crociera di transitare, a Venezia, per il canale della Giudecca. Se proprio devono entrare all'interno della laguna, c'è un comodissimo canale dei petroli, che evita di transitare davanti a San Marco. I turisti possono vedersela dopo,la Piazza, con calma, arrivandoci con il vaporetto. Vi immaginate, non un disastro del genere, impossibile in laguna, ma solo un'avaria al timone o ai motori mentre anche solo 50.000 tonnellate di acciaio passano tra S.Marco e S. Giorgio? Ci vogliono tre miglia perchè una nave come quella di ieri si riesca a fermare. Anche andando molto più piano all'interno del bacino di S. Marco, un guasto all'altezza di Sant'Elena, farebbe entrare una nave di quella stazza dritta dritta dentro al Ponte dei Sospiri.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

  2. #2
    Administrator L'avatar di Ricky
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Brescia
    Messaggi
    11,670

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Non siamo su facebook ma un bel "mi piace" non te lo toglie nessuno!

  3. #3
    Senior Member L'avatar di valya
    Data Registrazione
    22-01-2006
    Località
    Genova Genoa Zena
    Messaggi
    22,889

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    idem!
    il naufragio è successo davanti a Porto S.Stefano, il posto dove abita mio suocero, ex capitano di lungo corso... la prima cosa che ha detto è stata "è impossibile incagliarsi in quel tratto di mare! le cose sono due: o in plancia erano distratti e non guardavano la rotta oppure sono passati deliberatamente vicini alla costa del Giglio, magari per farsi vedere/vedere il panorama o per salutare qualcuno"

    c.v.d.

    a quanto pare mesi fa il sindaco del Giglio aveva scritto ad un giornale per ringraziare pubblicamente il capitano della nave per essere passato apposta sotto costa per far ammirare la nave ...

    i "famosi" scogli ...sono segnati molto bene sulle mappe nautiche

    il capitano a quanto pare è sceso presto dalla nave ...

    insomma ... nel 2012 è veramente uno scandalo.

    sono davvero vicina a tutti i passeggeri, deve essere un'esperienza che non li abbandonerà mai. credo che nei prox mesi quelle scene se le rivedranno ahimè a lungo negli occhi.


    conoscendo molto bene quel mare e l'isola metto solo la foto che più mi ha colpita, sembra fatta con photoshop!

    Il mio SITI DI VIAGGIO I VIAGGI DI MKVALE

    La pagina de I VIAGGI DI MKVALE su FACEBOOK! Metti "Mi piace" !

    tutte le mie FOTOGRAFIE DI VIAGGIO su Flickr

  4. #4
    Senior Member L'avatar di valya
    Data Registrazione
    22-01-2006
    Località
    Genova Genoa Zena
    Messaggi
    22,889

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    notate la vicinanza alla costa
    Il mio SITI DI VIAGGIO I VIAGGI DI MKVALE

    La pagina de I VIAGGI DI MKVALE su FACEBOOK! Metti "Mi piace" !

    tutte le mie FOTOGRAFIE DI VIAGGIO su Flickr

  5. #5
    Senior Member L'avatar di danibi
    Data Registrazione
    03-01-2006
    Messaggi
    26,483

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Ormai il danno è fatto, spero solo che chi ha sbagliato paghi e anche molto caro.
    Sarebbe enormemente ingiusto per le vittime e per tutte persone coinvolte che i responsabili di una catastrofe che probabilmente si poteva evitare restassero impuniti.
    Fanno accapponare la pelle le testimonianze che denunciano l'inadeguatezza del personale nelle operaioni di soccorso, etc .etc.

  6. #6
    Senior Member L'avatar di glaraki69
    Data Registrazione
    07-04-2010
    Località
    Zena downtown
    Messaggi
    1,148

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Vedremo cosa uscira' fuori dall'inchiesta.
    La prima impressione ( e anche la seconda e la terza) e che' ci siano responsabilita' enormi e anche che la parola professionalita' stia per scomparire dal vocabolario

  7. #7
    Senior Member L'avatar di reietto
    Data Registrazione
    29-07-2007
    Località
    Prov. di Cagliari
    Messaggi
    8,091

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    C'è da mettersi le mani nei capelli per quello che è successo nel 2012 ad una nave con tutte le strumentazioni possibili ed impossibili da immaginare. Meno male che almeno il comandante ha deciso di arenarsi o quasi permettendo a quasi tutti di salvarsi. Trovo gravissimo che sia sceso dalla nave prima degli altri o comunque prima degli ultimi sopravvissuti. Adesso vedremo quanto tempo ci vorrà per spostarla da li e speriamo che non ci siano fuoriuscite di carburante.

  8. #8
    Senior Member
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    vicenza
    Messaggi
    7,968

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Da figlio di uno che con le navi ci ha lavorato tutta la vita, anche se da terra, mi permetto di esprimere qualche opinione. Naturalmente basandomi su quello che ho letto e visto.
    Di responsabile ce ne sarebbe uno solo: il comandante. E' lui il padrone e signore di qualsiasi decisione venga presa su una nave. A meno che non riesca a dimostrare di aver ricevuto istruzioni dalla compagnia per passare così vicino a riva.
    Non credo assolutamente (e ci sono riprese e foto da fotocamere e telefonini a testimoniare) all'impreparazione dell'equipaggio. Forse qualche caso isolato, ma non certo di tutti. Anche la testimonianza del giornalista a bordo (Lanza?) conferma di aver ricevuto dal personale di bordo tutta l'assistenza necessaria. Probabilmente gli stessi passeggeri, che risulta che in alcuni casi drammatici, invece di dare una mano si limitavano a fotografare, non sapevano cosa fare: perchè assenti alle prove di evacuazione? Ed è evidente che la posizione reclinata della nave ha creato grossi problemi nell'ammainare le lance. E qui torniamo alla responsabilità del comandante che ha tardato troppo, probabilmente, a dare l'ordine di abbandono nave.
    Non sembra che la decisione di portare ad arenare la nave sugli scogli (ma siamo sicuri che sia stata una decisione? O piuttosto la nave, ingovernabile - i motori fuori uso per l'allagamento- se ne è andata dove voleva?) sia stata davvero la migliore. Certo: ha favorito la rapidità dei soccorsi. Ma qualcuno sostiene, non so se risponda a verità, che mantenerla al largo, chiudendo tutti i compartimenti stagni, avrebbe contribuito a mantenerla dritta, impedendone la perdita e permettendo alle scialuppe di entrambi i lati di scendere regolarmente a mare. Riporto questa ipotesi a puro titolo di cronaca, perché inverificabile.
    Di una città non apprezzi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà ad una tua domanda.
    Italo Calvino.

  9. #9
    Senior Member L'avatar di glaraki69
    Data Registrazione
    07-04-2010
    Località
    Zena downtown
    Messaggi
    1,148

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    Un collega che da sempre fa almeno 2 crociere all'anno con la Costa e sta seguendo la faccenda con un interesse particolare anche guidato dalla sua passione, mi diceva proprio pochi minuti fa -io mi limito a riportare- che molti dei passeggeri che avrebbero lamentato impreparazione degli addetti ai lavori erano appena saliti a Civitavecchia e la riunione informativa non l'avevano proprio ancora fatta (di legge va fatta entro le 24 ore). Quindi magari erano loro stessi digiuni di quelle informazioni che avrebbero permesso di valutare meglio l'operato dello staff e le difficolta' ogettive della situazione, come per esempio quella di calare le lance in posizione non verticale e di dover rinunciare alla meta' di esse (quelle dal lato sollevato)
    A questo posso credere, aggiungendoci il panico di quei momenti e il fatto che in tali circostanze ciascuno, soprattutto se inesperto, spaventato, e impreparato anche solo all'idea che una comoda crociera possa diventare una pericolosa avventura, vorrebbe magari che tutte le attenzioni e il supporto convergessero al'istante sulle proprie necessita'. Che poi una parte di cronaca anche per amore di scoop ci ricami sopra puo' essere.

    Quello che invece non posso proprio credere e' che lungo le coste europee del mediterraneo ci siano scogli non segnati sulle mappe e che una nave con quella strumentazione possa cozzarci contro per fatalita' in condizioni di tempo buono...Tutti i precedenti-recenti parlano di gravi mancanze umane.

  10. #10
    Senior Member L'avatar di Mononeurone
    Data Registrazione
    16-03-2010
    Località
    In riva al Brembo.
    Messaggi
    1,416

    Re: Il naufragio della Costa Concordia.

    E poi dicono a me che faccio viaggi rischiosi.....................

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato