Pagina 8 di 14 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 136

Discussione: Un mese in Australia!

  1. #71
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Il paesaggio e' desolante: vegetazione quasi assente, polvere, case prefabbricate e rottami dappertutto (auto, camion, mezzi di scavo, pneumatici, una carcassa di quella che sembra un astronave uscita da un film tipo Star Wars); evidentemente la gente viene qui, prende un pezzo di terreno in concessione e tenta la fortuna con le opali: se non le trova se ne va lasciando tutto dietro di se'.

    Allegato 29149

    Allegato 29150

    La strada principale della città e' tutto un susseguirsi di negozi di opali

    Allegato 29151

    Allegato 29152

  2. #72
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Altra particolarità di Coober Pedy e' che una parte degli abitanti vive sotto terra, all’interno di ex miniere trasformate in comodi appartamenti. E non perché abitare in una miniera sia più economico che costruire una casa, quanto perché d’estate le temperature del deserto australiano toccano i 40°C, le mosche divengono insopportabili e, con la presenza di tutti quei cumuli di terra, quando c'è molto vento si solleva tanta polvere.
    I proprietari di un hotel ricavato da una vecchia miniera interamente sottoterra ci permettono di visitarlo: molto bello e interessante ma, dovessi tornare qua, preferirei ridormire all'esterno.
    La visita e' comunque interessante: ci sono le camere perfettamente attrezzate, i corridoi con i mobili anni 30 e i quadri alle pareti, i divani e le poltrone. Da un passaggio si scende nella vecchia miniera e poi si risale allo shop che, ovviamente, vende opali.

    Allegato 29153

    Allegato 29154

    Allegato 29155

    Allegato 29156

    Gli ombrelli che si vedono al soffitto sono posti in corrispondenza delle prese d'aria.

  3. #73
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    All'una passa a prenderci il pulmino della Noble Tour con cui facciamo un giro turistico che ci prenderà tutto il pomeriggio.

    Allegato 29157

    Prima tappa in città una ex miniera scavata nella collina trasformata in museo dove scendiamo nei vecchi tunnel che arrivano fino a 30 metri sotto terra.

    Allegato 29158

    Allegato 29159

    Seconda tappa un atelier di arte aborigena (visita di cui si poteva fare a meno) e quindi la casa di Faye (una pioniera di Coober Pedy) che aveva una sua miniera e che quando tutti passarono all'uso di esplosivi decise di chiuderla e di costruirvi la propria casa sotterranea (vietato fotografare; con questa casa la nostra Faye è diventata famosa e vuole tenersi i diritti di immagine tutti per sé )

    Usciamo dal centro di C.P. e ci dirigiamo alla Chiesa serbo ortodossa (sotterranea anch'essa).

    Allegato 29160

    Allegato 29161

  4. #74
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Continuiamo l'escursione inoltrandoci in un terreno praticamente deserto e costeggiando la recinzione più lunga del mondo (5600 km) tirata su per proteggere il bestiame dai Dingo, i cani famelici e aggressivi tipici di queste zone. Nella figura presa in rete si possono vedere il tracciato della fence e le zone in cui sono presenti i dingo.

    Allegato 29162

    Allegato 29163

    Dove meno te lo aspetti arriva anche un canguro

    Allegato 29164

    Chiudiamo l'escursione con una sosta nel Parco dei Breakaways, caratteristiche formazioni rocciose che si ergono nel mezzo di una landa deserta.

    Allegato 29165

    Allegato 29166

    Rientriamo all'albergo alle 18:15, giusto in tempo per uno spuntino e per prendere il Greyhound delle 19:30 con destinazione Adelaide; una lunga notte in bus sulla Stuart Highwau ci attende.
    L'autista si tiene nel mezzo di strada, a cavallo della striscia centrale e i fari del bus bucano il buio del deserto per qualche decina di metri: unici e rari incontri i lunghissimi road train con le loro lucine gialle che ne disegnano l'intera sagoma.
    Anche stavolta il bus e' mezzo vuoto per cui possiamo metterci comodi e riusciamo anche a dormire qualche ora: spezzoni di sonno intervallati da poche soste presso Roadhouse, unico segno di vita per la gran parte degli 850 km percorsi.

  5. #75
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Ecco, Coober Pedy te la invidio. Ti seguo con particolare attenzione.

  6. #76
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    Vabbè tu hai fatto l'altra metà della Stuart Hwy che ti invidio a mia volta ! Non si può aver tutto da un giro di 4 settimane

  7. #77
    Posti stupendi quanto surreali

  8. #78
    Senior Member L'avatar di leander
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    Belinshire, l'Impero del Basilico
    Messaggi
    28,078
    Citazione Originariamente Scritto da Girello Visualizza Messaggio
    Vabbè tu hai fatto l'altra metà della Stuart Hwy che ti invidio a mia volta ! Non si può aver tutto da un giro di 4 settimane
    In effetti Litchfield N.P., Katherine Gorge, Devils Marbles e le varie roadhouses (in primis l'incredibile Daly Waters) rappresentano un viaggio nel viaggio. Insomma, vi vorrebbe una permanenza in Oz di due mesi, anche qualcosina in più.

  9. #79
    Senior Member L'avatar di Girello
    Data Registrazione
    30-01-2012
    Messaggi
    1,551
    22-9 Adelaide - Kingscote (Kangaroo Island)
    Puntuale, alle 6:30 del mattino, il Greyhound arriva alla stazione centrale dei bus ad Adelaide.
    Dalla stazione dei bus ci trasferiamo con i bagagli in un bar dove ci mettiamo comodi e facciamo colazione rinfrancandoci dalla nottata in bus.
    Passando dal centro-nord a qui il mondo è cambiato; Adelaide appare una bella città ordinata e linda con tanto verde e bei negozi. E' l'ora d'ingresso degli uffici e improvvisamente mi rendo conto che dopo ben 13 gg. di viaggio vediamo i primi uomini in giacca e cravatta e le prime donne in taielleur.
    Aspettiamo le 8, ora in cui aprono uffici della Thrifty che fortunatamente non sono molto distanti, e in breve siamo su una Mitsubishi ASX pronti ad uscire da Adelaide e prendere verso sud; qua le strade sono decisamente più transitate e tanto era brullo il paesaggio visto fino a ieri quanto è verde quello odierno.
    Dopo un centinaio di chilometri iniziamo a costeggiare il mare e prima delle 11 siamo a Cape Jervis dove a mezzogiorno parte il ferry che ci porta su Kangaroo Island.
    Sbarchiamo a Penneshaw dopo 45 min. di traversata e, dopo lauto pranzo, ci dirigiamo a Kingscote dove abbiamo l'albergo; l'impatto con l'isola è veramente piacevole: prati verdissimi che sembrano essere stati appena rasati, alberi, fiori, viste mare, un ambiente che trasmette un grande senso di pace.
    Prendiamo possesso delle nostre camere e poi andiamo sulla costa sud a Seal Bay; sono le 16:15 e ahimè l'ultimo ingresso e' alle 16. Ripieghiamo su Little Sahara con le sue dune di sabbia bianca e finissima su cui fanno anche snowboard.

    Allegato 29167

    Allegato 29168

    Qualche sosta-canguro

    Allegato 29169

    Allegato 29170

    e arriviamo a Vivonne Bay quando inizia a tingersi di rosa per il tramonto

    Allegato 29171

    Rientriamo a Kingscote che è buio fondo e andiamo direttamente a cena. Su suggerimento della ragazza dell'albergo ceniamo al KI Fresh Seafood che fatichiamo a trovare perché posto dietro alle pompe della benzina di un distributore.
    Un posto abbastanza singolare dove scegli il pesce, in vista su un grande banco, e ti viene cucinato in modo molto semplice (fritto o alla griglia) sul momento; per inciso le ostriche sono deliziose. Puoi fare take-away oppure mangiarlo li (purtroppo non possono vendere bevande alcoliche).
    Ultima modifica di Girello; 28-11-2017 alle 19:38:56

  10. #80
    Senior Member L'avatar di Myria
    Data Registrazione
    07-03-2008
    Località
    Bologna
    Messaggi
    6,373
    Sogno o realtà? Le bianche dune di Little Sahara sono semplicemente meravigliose. Per quanto riguarda l'hotel sottoterra...conosco bene una persona che manco gratuitamente ci metterebbe piede e la conosci anche tu. Viaggio mooolto intrigante, è bello viverlo almeno virtualmente. Grazie per la condivisione!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato