Pagina 56 di 57 PrimaPrima ... 64654555657 UltimaUltima
Risultati da 551 a 560 di 565

Discussione: Rio de Janeiro

  1. #551
    Ciao ragazze, che piacere leggervi! Si tutto bene . Questo è il primo viaggio faidate un po' ''impegnativo'' che intraprendo dopo il Nepal. Vedo con piacere che voi non vi fermate mai!! Nel frattempo però ho frequentato un corso di fotografia digitale e udite udite un corso di photoshop. ) ora manca solo un bel viaggio per poter mettere alla prova la teoria. La mia naturale inclinazione alla sfighenzia è rimasta tale e quale naturalmente: il ponte sulla garganta del diablo è crollato e anche se i lavori sono iniziati non credo di riuscire a percorrerla. A mio figlio per pochi mesi non permetteranno di fare il giro in gommone(e di conseguenza anche noi) perchè bisogna avere 12 anni compiuti...a saperlo prima avrei sceltodi dirigermi verso la zona patagonica visto che è anche stagione di balene e orche. Però sono molto contenta, ricominciamo come ai vecchi tempi! Partirò a metà Ottobre circa. Nel frattempo ci scapperà un week end all'ocktoberfest. Un bello start, che ne dite?

  2. #552
    Citazione Originariamente Scritto da Ortensia_css Visualizza Messaggio
    .....Rio - Iguassù - Buenos Aires. Aggiungeremo qualcosa lungo il percorso. Non potevo esimermi dal leggere i vostri racconti e appuntarmi qualche dritta, nonostante sia passato un po' di tempo vedo che mi capita sempre di seguire le vostre orme.
    Buon viaggio Ortensia, ti appresti a visitare dei posti bellissimi. Quando sarai a Misiones, se avrai tempo, ti consiglio di andare alle missioni gesuitiche di San Ignacio de Minì. E' un posto veramente interessante e si visita con un'escursione in giornata da Puerto Iguazù. Sono stato due volte in Argentina (ed una a Rio) ed allora mio figlio aveva rispettivamente cinque e sette anni, quindi un pò più piccolo rispetto al tuo. Se avresti optato per la Patagonia anch'io ti avrei consigliato la Peninsula de Valdes e Punta Tombo per la fauna, mentre Trelew per il museo paleontologico in cui ci sono i reperti dei dinosauri, luoghi veramente affascinanti e coinvolgenti per i bambini (ci sono musei anche nella zona di Neuquen se non sbaglio).

    Stefano

    PS: non sapevo che la passerella che porta alla Garganta del Diablo fosse crollata.
    Ultima modifica di steve63; 01-10-2014 alle 15:49:35
    I diari dei nostri viaggi lì trovate su http://www.inviaggioconricky.it

  3. #553
    Senior Member L'avatar di BEA
    Data Registrazione
    19-07-2004
    Località
    monza
    Messaggi
    30,475
    E sì, Ortensia, vedo che quando uno ha una certa... aurea, se la tiene


    Io avevo letto che avevano smontato la passerella in tutta fretta a causa dell'arrivo di una spaventosa massa d'acqua. Magari ha danneggiato la struttura. Peccato! Oltre alla vista, c'erano anche da osservare tutti gli uccellini che hanno fatto il nido nella roccia sotto la cascata. Sarebbe piaciuto anche al ... pupo (già 12 anni? caspita, come passa il tempo!)

  4. #554
    Eh sì, il piccolo ha quasi 12 anni. Questo 'quasi ' ci costerà la rinuncia al giro con il motoscafo sotto alle cascate poichè occorrono 12 anni compiuti . Purtroppo non si può barare perchè chiedono il passaporto ai bambini. Come vedi l' aurea è una fedele compagna .
    Sì Steve, avevo anch'io inizialmente pensato a tutto il giro di Valdes, Perito Moreno e musei vari di dinosauri solo che i gg di ferie nel frattempo sono scemati e così ho preferito/dovuto fare una sola parte di Argentina e la scelta è stata geografica: stavolta la zona nord, la prossima la Patagonia , sebbene sarebbe stato meglio il contrario. Mio marito non ha fatto ferie estive quest'estate e quindi un po' di mare e sole dovevo inserirli. A Rio sarà irrinunciabile il Maracanà . Per Misiones: sì infatti pensavo proprio a Sant'Ignacio e Sant'Ana e in verità mi stavo informando sull'eventuale ingresso in Paraguay per visitare la zona delle altre missioni che, dicono, siano ancora più belle di quelle argentine. Mi sarebbe piaciuto anche vedere lo spettacolo di luci e suoni a Sant'ignazio (sono anche comprese nel ticket) ma devo studiare bene l'itinerario per incastrare tutto. Sembra che il Paraguay sia un po' più tranquillo ora, specie Encarnacion. Tu hai visitato i musei con tuo figlio? Anche i siti delle missioni?
    La passerella della garganta è stata divelta, almeno così ho capito. Stanno lavorando al ripristino ma non credo che sarà pronta per il mio arrivo. Peccato per gli uccellini, sarebbe stata una buona occasione per provare il mio nuovo zoom.
    Ultima modifica di Ortensia_css; 03-10-2014 alle 15:42:45 Motivo: aggiunta

  5. #555
    Senior Member L'avatar di Daiana
    Data Registrazione
    19-09-2005
    Località
    Roma
    Messaggi
    32,079
    Bentornata Ortensia!
    Riparti alla grande vedo, torna a raccontarci!
    Quando sono stata ad Iguazu il ponte sulla Garganto del diablo era chiuso per troppa acqua e lo stesso i gommini, quindi non è una cosa così sfigata, sarà bellissimo e avrai una scusa in più per tornarci.
    Siamo un esercito di sognatori, è per questo che siamo invincibili! ????

  6. #556
    Ciao cara! Vedo che anche tu sei sempre presente. Sì, spero di tornare per raccontarvi delle belle cose, specie se riesco ad entrare in Paraguay che non è una meta frequentatissima. Come al solito sono molto indietro con le prenotazioni e mancano solo 10 gg circa. Intanto sono reduce da uno splendido weekend a Monaco per l'ocktoberfest. Che meraviglia! La birra è squisita!!! Come ho fatto a non andarci prima? Da tornarci ogni ogni anno assolutamente.

  7. #557
    Citazione Originariamente Scritto da Ortensia_css Visualizza Messaggio
    Tu hai visitato i musei con tuo figlio? Anche i siti delle missioni?
    Si, ho visitato sia i musei che le missioni con mio figlio. Nel programma delle giornata cercavo sempre di inserire un qualcosa di ludico, che lo potesse interessare. Mi ricordo ancora che fu particolarmente rapito dalla visita al museo di Trelew, ma anche della fauna di Valdes e Punta Tombo, dai lastroni di ghiaccio che si staccavano dal Perito Moreno, dai parchi nei dintorni di Ushuaia alla ricerca dei castori e delle volpi rosse, dai villaggi andini situati tra Salta e la Bolivia. Ora ha 16 anni e di quei primi viaggi naturalmente ha solo un vano ricordo, anche se alcuni particolari gli rimarranno sempre nel cuore.
    I diari dei nostri viaggi lì trovate su http://www.inviaggioconricky.it

  8. #558
    Caspita, un bel giro! Hai scritto bene: con il tempo perdono la memoria 'visiva' ma non quella emozionale.
    Speriamo che a Madrid non mi facciano tardare con tutto il casotto di ebola. Ciao ragazzi, a presto!

  9. #559
    Ciao a tutti, sono tornata. Rio rimarrà per me la città dell'amore. Sì perchè ovunque si giri la testa c'è una coppietta di qualsiasi età che si bacia, che si coccola, che sussurra. E devo aggiungere che sono più gli uomini a fare i romantici che non le donne. Scene che da noi purtroppo non si vedono più neanche tra ragazzi. Un altro liet motive di Rio è la bellezza dei suoi abitanti -maschi- che hanno un' attenzione maniacale per la cura del corpo: ovunque ci sono palestre, gente che va in roller o skate, chi corre, chi gioca a volley, football, tennis....un tripudio di torsi nudi e abbronzati in movimento. Mamma mia! Ma me lo aspettavo perchè questa caratteristica dei brasiliani la avevo già notata nel precedente viaggio a Natal. Rio è una bellissima città, la gente è sempre gentile e disponibile, allegra e e per nulla stressata. Ciò non toglie che i problemi sociali sono tanti e che comunque la delinquenza c'è eccome. Però devo dire che la presenza della polizia è massiccia: ovunque ci sono poliziotti in auto o a piedi o in moto che pattugliano giardini, strade, spiagge. Da quello che ho sentito dire sembra che tutta questa polizia ci sia da quando hanno ospitato i mondiali ma non so se è vero. Vicino al nostro Hotel c'era un giardinetto pubblico dove gironzolavano bambini e adolescenti. Mio figlio si fermava tutte le sere per giocare a calcio con loro. La regola, non scritta, era che si poteva giocare in 10, 5 per squadra e si arrivava a 3 gol, poi salivano altri bambini per il loro turno. Si giocava sull'asfalto e a piedi nudi possibilmente. Chi cadeva non piangeva mai, se c'era una controversia si risolveva in pochi secondi. Più di una volta abbiamo saltato la cena al ristorante per restare ai giardini a giocare a calcio. Nessun adulto era presente nel parco tranne noi e un auto della polizia ferma quasi tutto il giorno di pattuglia. Anche in spiaggia ad Ipanema, almeno 10 poliziotti per tenda e almeno una tenda ogni 50 metri. Ciò non ha impedito a dei balordi di rubarci la borsa che avevamo portato in spiaggia con noi. Quando abbiamo denunciato la cosa alla polizia ci hanno fatto girare almeno 2-3 tende per vedere se avevano trovato la nostra: ce n'erano a decine! La nostra borsa l'ha ritrovata mio marito a pochi metri da dove ce l'avevano rubata, dentro c'era tutto tranne il cellulare e i soldi. I soldi per fortuna erano pochissimi poichè non fidandomi li avevo messi in una tasca nascosta del costume. Purtroppo il cellulare è stato un danno non tanto per il valore perchè era vecchio e non funzionava neanche molto bene ma per la perdita di numeri e foto, molte anche di Rio anche perchè dopo poche ore saremmo partiti per Iguassù.. Beh, almeno ritrovando la borsa ci siamo potuti rivestire altrimenti saremmo rimasti letteralmente in mutande Abbiamo visitato tutte le attrazioni più importanti tranne il monastero di Sao Bento che era chiuso nei giorni in cui siamo stati a Rio. Anche al Pan di Zucchero siamo stati un po' sfortunati perchè giusto giusto nel momento in cui siamo saliti c'era un gran nebbione e abbiamo visto molto poco. Il tempo è stato splendido anche se ho notato che il pan di zucchero ha molta simpatia per la nuvoletta fantozziana e spesso la chiama a sè per averne la compagnia Naturalmente non è mancata la visita al Maracanà e devo dire che ha fatto impressione anche a me che non nutro alcun interesse per il calcio. I giorni sono volati e poi con un volo notturno di 2 ore che grazie al ritardo è diventato di quasi 4 siamo atterrati a Foz Iguassù.
    Ultima modifica di Ortensia_css; 02-11-2014 alle 22:38:35

  10. #560
    Iguassù: Foz Iguassù non l'ho trovata così brutta come ho letto in giro. Abbiamo visitato la Diga di Itapù più che altro per mostrarla a mio figlio che non ne aveva mai vista una. E' vero che la passerella sul lato argentino della garganta è chiusa così come l'isola san Martin e l'ultimissimo tratto del circuito superiore. Ovunque sono visibili i rottami trascinati dalle acque che hanno fatto ingenti danni. Sul lato brasiliano, al doppio del costo rispetto al lato argentino, abbiamo potuto effettuare l'escursione Macuco safari. Questo tour ci era stato negato sul lato argentino a causa dell'età troppo piccola di mio figlio. Sul lato brasiliano basta pagare e può partecipare chiunque a qualsiasi età. L'escursione è stata bellissima nell'ultima parte, cioè quella che prevede il gommone sfrecciante sul fiume con bagno sotto l'acqua di una delle cascate. Emozione e bagno assicurati! La parte precedente del macucuo safari prevede un giro in automezzo scoperto nella selva e tragitto a piedi sempre nella foresta attraverso camminamenti e sentieri. Per i bambini è il massimo ma anche per gli adulti è emozionante. Aver potuto inaspettatamente effettuare questo giro in gommone ci ha ripagati della delusione di non essere potuti andare sulla passerella della garganta.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato