PDA

Visualizza Versione Completa :

l'olio della frittura



valya
07-10-2008, 16:21:05
vi copio-incollo ...



DALL'UFFICIO AMBIENTE DEL COMUNE DI CUNEO:
>
> Sapete dove buttare l'olio della padella dopo una frittura fatta in casa?
>
> Sebbene non si facciano molte fritture, quando le facciamo, siamo soliti buttare l'olio usato nel lavandino della cucina o in qualche scarico, vero ?
>
> Questo è uno dei maggiori errori che possiamo commettere.
>
> Perchè lo facciamo?
>
> Semplicemente perchè non c'è nessuno che ci spieghi come farlo in forma adeguata.
>
> Il meglio che possiamo fare è ASPETTARE CHE SI RAFFREDDI e collocare l'olio usato in bottiglie di plastica, o barattoli di vetro, chiuderli e metterli nella spazzatura.
>
>
> UN LITRO DI OLIO rende non potabile CIRCA UN MILIONE DI LITRI D'ACQUA,

>
> quantità sufficiente per il consumo di acqua di una persona per 14 anni.
>
> Se poi siete così volenterosi da conferirlo ad una ricicleria pubblica visitate www.amiu.genova.it (http://www.amiu.genova.it) ancora meglio, diventerà biodiesel o combustibile.
>
> Se tu scegli d'inviare questa e-mail ai tuoi amici, l'ambiente ti sarà molto riconoscente!
>

leander
07-10-2008, 17:04:57
Ottima segnalazione!
Io da qualche mese metto l'olio di frittura in una bottiglia di plastica da due litri da acqua minerale. Ci vorrà un po' a riempirla (friggo poco) ma appena piena la porterò a un camioncino dell'AMIU che una volta la settimana sosta tutta la mattina in punti ben indicati dei vari quartieri.

silviaf26
07-10-2008, 17:07:35
mi sembra fosse già stato segnalato (forse da Daniela?) ma sempre meglio ripetere che mettere nel dimenticatoio! :077:

mark
07-10-2008, 20:46:01
viewtopic.php?f=10&t=13916 (http://www.cisonostato.com/forum_viaggi/viewtopic.php?f=10&t=13916)

leander
07-10-2008, 22:44:45
Per par condicio, riportiamo anche le puntualizzazioni di alcune imprecisioni contenute nell'appello. Dal sito del disinformatico.
http://attivissimo.blogspot.com/2008/04 ... na-un.html (http://attivissimo.blogspot.com/2008/04/un-litro-dolio-vegetale-inquina-un.html)
Una volta tanto, un appello circolante in Rete ha un fondamento di verità: purtroppo il fatto che sia condito da informazioni di contorno fasulle lo può rendere poco credibile, ma comunque il suo messaggio di fondo è valido.
E' infatti falso che un litro d'olio vegetale inquina un milione di litri d'acqua, ma lo rende non potabile, per una questione di gusto, e può formare una pellicola che ostacola l'ossigenazione dell'acqua nei fiumi e nei laghi; ma e lo fa soltanto se arriva direttamente in falda, senza passare da alcun depuratore, come segnala per esempio questa società specializzata nello smaltimento di rifiuti.
E' però vero che l'olio va smaltito senza versarlo nel lavandino: intasa infatti le tubature e causa problemi anche ai depuratori più sofisticati. Il metodo corretto di smaltimento è collocarlo in un contenitore e portarlo allo smaltimento differenziato oppure, a seconda dei paesi, riporlo nella spazzatura tradizionale.
Va ricordato, inoltre, che l'olio vegetale può essere riciclato per creare sapone e biodiesel.

Quanto sopra, senza voler sminuire il problema, beninteso.