PDA

Visualizza Versione Completa :

Aeroporti di Istanbul



lavale
24-07-2007, 00:05:00
Ciao!
volevo chiedervi quale dei due aeroporti di Istanbul (Ataturk e Gökçen) è più comodo da raggiungere, con i mezzi pubblici, e come si raggiungono con i mezzi pubblici.
Cioè, per Ataturk c'è la metro "Havalimani", ma per Gocken non trovo proprio niente...

ciao
vale

picopico1972
24-07-2007, 10:05:20
Ciao, posso darti info a metà, nel senso che su Istanbul sono profano.
Io prendo Alitalia, non ricordo l'aeroporto di atterraggio (penso che Alitalia atterri solo in uno dei due) e c'è un trenino che porta all'albergo che ho prenotato che è a due passi dalla moschea blu.

mark
24-07-2007, 11:03:32
Per entrambi gli aeroporti c'è il servizio di pullman con capolinea in Piazza Taksim.
Per l'aeroporto Ataturk c'è anche la metro mentre il Gokçen ha una stazione ferroviaria che lo collega col centro a circa 4 km di distanza.
Con quale compagnia voli?
Di solito dall'Italia si atterra all'Ataturk ma Easyjet, per fare un esempio, vola sul Gokçen.

lavale
24-07-2007, 18:04:30
Con quale compagnia voli?

volo con la atlasjet (compagnia turca lowcost per cipro nord :021: ) che parte da Ataturk.
Volevo un po' di informazioni su entrambi gli aereoporti, perchè ci sono due compagnie low cost che volano da Istanbul a Cipro Nord, una da Ataturk (atlasjet) e una dall'altro aeroporto (pegasus).
Alla fine mi sono decisa per atlasjet perchè aveva orari più comodi, e perchè il sito della pegasus al momento di prenotare non funzionava.
A Istanbul arriverò via terra da Edirne (se avete qualche consiglio su come raggiungere l'aeroporto senza passare per la città...), poi ho visto che il volo di ritorno (myair, tenete le dita incrociate...) è dall'altro aeroporto.

Se sopravvivo, dicevo, tornerò con un sacco di informazioni utili...

ciao
vale

lavale
31-08-2007, 14:42:00
come promesso, qualche informazione utile dopo il mio ritorno:
da Edirne, come temevo, non c'è modo di raggiungere direttamente l'aereoporto (a parte un taxi).
Quindi dal centro di Edirne si prende un dolmus per la stazione dei bus (otogar) da dove, più o meno ogni ora, parte un bus per Istanbul (durata del viaggio, 2-3 ore circa). Al capolinea dei bus di Istanbul (otogar, una cosa enorme) passa la linea di metro che va direttamente all'aereoporto Ataturk (Havalimani).

Per raggiungere S. Gokcen invece ci sono bus da Taksim (non tanto frequenti) e da Levent (circa uno ogni ora).

Inoltre, in centro a Istanbul è pieno di agenzie che offrono servizio navetta per entrambi gli aereoporti. Per Ataturk sono circa 4 euro a persona, per S. G. circa 11.

Ciao
Vale

BEA
31-08-2007, 14:44:08
ciao, lavale

bentornata :)

mark
01-09-2007, 12:27:29
A proposito di Istanbul: di picopico si sa nulla?
Ricordo che era piuttosto spaventato dal volo.
Chissà com'è andata?
Picoooooooooooooooooooooooooo!!!!
;)

tiare
01-09-2007, 15:01:00
come ti è sembrata Istanbul per me meravigliosa facci sapere

ciao ciao tiare

lavale
03-09-2007, 10:04:07
come ti è sembrata Istanbul per me meravigliosa facci sapere

ciao ciao tiare

meravigliosa!
Purtroppo non abbiamo visto molte cose (solo le principali) perchè abbiamo avuto pochi giorni ed eravamo alla fine della vacanza, quindi stanchissimi, e faceva veramente tanto caldo.
Toccherà tornare :002:

mark
03-09-2007, 10:45:41
meravigliosa!
Purtroppo non abbiamo visto molte cose (solo le principali) perchè abbiamo avuto pochi giorni ed eravamo alla fine della vacanza, quindi stanchissimi, e faceva veramente tanto caldo.
Toccherà tornare :002:

Che disdetta eh?
:027: :027: :027:

Alessandro Napoli
05-09-2007, 09:42:17
Se dico che e' la piu' bella citta' del mondo non esagero: duemila anni di grandi civilta' ininterrotte hanno lasciato tanti segni. Ora e' anche una citta' moderna, con servizi pubblici che funzionano molto bene. Aeroporto? Senza dubbio Ataturk, molto comodo e tra i piu' efficienti del mondo. Alberghi? Direi tra Agia Sofia e il Mare di Marmara. Ce ne sono alcuni di charme: case tradizionali in legno con verande a sporgere perfettamente restaurate. Io scendo invece sempre al Kalyon, che e' piuttosto grande ma con servizio impeccabile e vista sulle isole dei Principi (consiglio vivamente di andare alle isole, specie a chi ama mangiare pesce fresco). Istambul ha un sistema di autostrade urbane che permettono di spostarsi in taxi o in dolmus agevolmente da una parte all'altra e che sono collegate con la parte asiatica attraverso i due ponti sul Bosforo. La sera: cena in uno dei mille ristorantini sul Bosforo, meglio sul lato Uskudar (asiatico) o nell'animata zona di Pera, al di la' del corno d'oro. In quest'ultimo caso, dal Taksim in poi seguire la strada pedonale con la linea del tram per poi infilarsi nelle laterali coperte. Cibo insuperabile quasi ovunque. Raccomandazione superflua forse: percorrere il Bosforo in caicco, con vista sui palazzi che furono dell'aristocrazia ottomana.

mark
05-09-2007, 10:13:34
Sono assolutamente d'accordo con te: è una città bellissima e non vedo l'ora di tornarci.
:022:

BEA
05-09-2007, 10:28:35
Sì, è da tanti anni che non ci vado e sarebbe proprio l'ideale per un bel week-end lungo.

che voglia di un bel té! :005:

Alessandro Napoli
05-09-2007, 10:40:46
Da leggere, prima di partire: "Istanbul" di Orhan Pamuk. Tra memorie personali, ricostruzioni di luoghi e storia. In sottofondo, il confronto-scontro tra la tradizione ottomana e il kemalismo laico, insomma il dilemma della Turchia.

BEA
05-09-2007, 10:43:54
io passo!

sto ancora digerendo Il mio nome è Rosso :027:

Alessandro Napoli
05-09-2007, 10:47:46
Ti e' piaciuto?

BEA
05-09-2007, 10:53:16
Sì, ma è indubbiamente un bel "piccolo tomo". Lo stile di Pamuk non è certo fluido ma testimonia bene la cultura del suo paese e fa un'opera di memoria incredibile.

mark
05-09-2007, 11:06:29
che voglia di un bel té! :005:

Ne ho ricevuto un bel pacchetto in dono.
Quando ci vediamo facciamo fifty/fifty.
:005:

BEA
05-09-2007, 11:13:28
che voglia di un bel té! :005:

Ne ho ricevuto un bel pacchetto in dono.
Quando ci vediamo facciamo fifty/fifty.
:005:


Grazie :080:

tu sì che mi conosci :025:

danibi
25-10-2007, 12:42:06
Domandina facile, facile...

Facendo uno scalo di 5 ore all'aeroporto Ataturk di Istanbul si riesce a fare un scappata in centro città?
quanto dista l'aeroporto dal centro?
qual'è il mezzo più veloce per spostarsi?
e poi cosa vedere, cosa prediligere per una visita così breve (che si riduce probabilmente a 3/4 ore)?

direi niente shopping o cose simili, la preferenza è per una bella "fotografia" della città.

Daiana
25-10-2007, 12:47:29
Dove vai? :025:

danibi
25-10-2007, 12:51:58
Per ora sto fantasticando ;)

Alessandro Napoli
25-10-2007, 13:13:56
Danibi,
hai davvero troppo poco tempo. Consiglio: prendi un taxi e fatti portare in giro. Dall'aeroporto segui la superstrada lungo il Mare di Marmara (se la giornata e' bella vedi la sagoma delle Prinkipo). Sulla sinistra, dopo le mura, dai uno sguardo ai minareti delle grandi moschee. Sei a Stanbul. Dopo ordina al tassista di girare sul ponte di Galata che attraversa il Corno d'Oro e vai nella citta' "europea" (Galata e Pera, vi abitavano i cosiddetti "franchi", genovesi e veneziani). Non hai tempo per inoltrarti dopo il Taksim nelle strade dove sono bei negozi e qualche ristorante straordinario. Di' allora al tassista di dirigersi sul primo dei nuovi avveniristici ponti sul Bosforo e vai dall'altra parte, quella asiatica, a Üsküdar. Scegli un ristorante in riva al Bosforo e ammira lo stretto e i palazzi un tempo residenze dei dignitari che sono sulla riva opposta (quella europea). Fai presto e torna in aeroporto. E' poco, ma abbastanza per farti venire una voglia irrefrenabile di tornare. Se il nuovo volo, quello che ti porterebbe alla destinazione definitiva, fosse in ritardo, indugia fra i bei negozi dell'aerostazione. C'e' di tutto, qualita' a livelli italiani.

danibi
25-10-2007, 14:04:57
Grazie Alessandro, tengo in considerazione il tuo suggerimento ed il tuo itinerario.
Lo so che il tempo è poco e certamente non dirò: "ho visitato Istanbul!", ma piuttosto che annoiarmi in aeroporto, se fattibile, preferirei dare una "sbirciata" fuori.

Immagino che i tassisti siano abituati ad accompagnare in un mini tour della città i turisti in trasito. Ti risulta che ci siano compagnie di taxi dedicate solo a quel servizio?

Ostaimal86
25-10-2007, 14:37:13
io ho un amico che abita ad Istanbul. Quando l'anno scorso ci sono stato lui (lavora per la caritas e a quel tempo era in un centro profughi vicino all'Iraq) mi ha mandato una mail che io personalmente ho trovato molto utile per visitare un'Istanbul "alternativa". Vorrei condividerla con voi visto che ho trovato i suoi suggerimenti davvero preziosi. Eccola:

"Peccato davvero! Immagino non potete piu cambiare le date... allora cerco almeno di farvi un po' da guida a distanza... andate a vedere lo spice bazar (bazar egizio) oltre che al gran bazar, e soprattutto le moschee che sono una proprio alla sinistra dell'entrata (Yeni Camii, moschea nuova) e l'altra un po' nascosta sulla destra della piazza di eminonu (rustempasa camii). Un giro che a me piace molto, e un po' diverso: andate a S. Salvatore in Chora (karyer muzesi, ex chiesa bizantina con mosaici più belli che in santa sofia, bus da beyazit), poi scendete lungo le mura e passerete dal palazzo di costantino. Scendete fino al corno d'oro, passando nel quartiere storico del fener, dove vedrete le case di legno abbandonate dai greci. Arrivate al patriarcato ortodosso, con la chiesa di s. Giorgio... non e' che sia bello, ma è molto significativo per la storia del passato e di oggi. Poi prendete un bus il battelo per risalire fino in cima al corno d'oro, a eyup. Questo è un luogo di pellegrinaggio per i musulmani, dicono il 4 per importanza... vi sarebbe seppellito Eyup, cugino di Maometto. Se avete fortuna vedrete molta gente, turismo turco!, in giro, per pregare, e magari con i bambini piccoli vestiti da principini: hanno fatto la circonmcisione e vengono a prendere una benedizione in questo luogo sacro. Rimontate la collina, passando in mezzo al cimitero. In cima c'e' un caffe', pierre loti, storico, dove si dice venisse a incontrarsi con l'amante un giovane soldato-reporter francese...avrete una veduta su costantinopoli! Riscendete in battello da eyup a eminonu, se non sara' freddo sara' molto piacevole. Se volete mangiare qualcosa di veramente buono vi consiglio un ristorante a kadikoy, sul lato asiatico (potete prendere un battello da eminonu o karakoy). Si chiama Cihya (pronuncia giia). È molto famoso, e credo che se anche non l'avete sulla vostra guida, quando arrivate a kadikoy la gente vi potra indicare dove si trova... a piedi sono circa 10 minuti dall'imbarcadero. Costa poco e fa cucina tipica anatolica: non prendete i kebab, ma i vari piatti e salse (mezze) che vedreti esposti entrando. Poi credo vorrete vedere santa sofia, la cisterna basilica, il palazzo di topkapi, la moschea blu e il gran bazar: tutte cose molto turistiche, ma che non si possono mancare. Poi se avete ancora tempo fatevi una passeggiata su istiklal caddesi, la strada più popolare di turchia che parte da piazza taksim, e salite sulla torre di galata verso il tramonto: spettacolare! Se vi piace il mercato popolare, passate domenica (c'è solo domenica) al mercato di tarlabasci: è uno dei quartieri più poveri, ed è a due passi da istiklal caddesi: esempio dei forti contrasti povertà – ricchezza di questo paese: prendete un bus da eminonu e chiedete tarlabasci. Se volete pesce, provate il kebab di pesce: sul ponte di galata, in un ristorantino sul lato del ponte verso il corno d'oro (dall'altro lato sono ristoranti cari) che offre panino + birra a 5 ytl (forse ora 6 vista l'inflazione), oppure più rustico da uno dei venditori ambulanti sempre vicino al ponte (la sera). In generale eviate la zona di sultanhamet per mangiare, son robe per turisti... vi consiglio ancora 2 posti vicino a taksim: gani gani, dove fanno piatti di kebab buoni e non cari, in una viuzza parallela a istiklal caddesi, a circa 200 metri dalla piazza; un ristorante armeno, non ricordo il nome: imboccate istiklal caddesi da piazza taksim, prendete la prima a destra, prima del consolato francese, scendete la viuzza e girate ancora a sinistra. Avrete sulla sinistra la chiesa armeno cattllica, sulla destra 3 viuzze che scendono. Se non ricordo male il ristorante è in quella centrale, quasi di fronte all'ingresso della chiesa, è una sola vetrina, 5 o 6 tavoli, ben pulito e illuminato. Il padrone parla francese!
Forse pootrei ancora darvi qulache idea, ma diventa veramente difficile descrivervi come e dove... spero vi divertirete e apprezzerete i mille volti (e veli!) della città...
Quando torno in italia potremo fare un'altra gita... chissà che non ci darà qualche nuova ispirazione!!!
Salutami tutti
A presto"

danibi
25-10-2007, 14:47:22
I suggerimenti del tuo amico mi sembrano molto interessanti, ma è roba fattibile solo per chi si ferma ad Istanbul per qualche giorno, per me si tratterebbe di una sosta di poche ore (3 al massimo 4).

danibi
25-10-2007, 15:48:42
Altri consigli?
tenendo sempre conto del poco tempo a disposizione (3 max 4 ore)

Alessandro Napoli
25-10-2007, 16:05:53
Suggerimenti preziosisissimi, ma non per chi si trova in transito. Da persona molto familiare di Istanbul direi che per seguire questi eccellenti suggerimenti ci vogliono almeno un paio di giorni. Da sottolineare il consiglio di non ordinare kebab. La cucina di Istanbul che i greci o semi-greci chiamiano semplicemente "πολιτικα" (della citta', in quanto Istanbul-Costantinopoli e' "la" citta' per i Greci come per i Turchi) sta alla cucina dello spazio che va da Zagabria a Dehli come la cucina parigina a quello che va da Brest in Bretagna fino all'Italia; insomma, il meglio.
Niente kebab, quello lo trovate pure nei chioschi per strada a Berlino, ma lasciatevi tentare dai meze. Il cameriere arrivera' con un grande vassoio diviso a settori, ognuno dei quali presenta un esemplare di uno dei meze (antipasti, potremmo dire) proposti; a voi la scelta di puntare l'indice su quelli che vi convincono di piu'. Esperienza indimenticabile per chi non l'ha ancora fatta. Sconsiglio di ordinare altro. Tanto basta e avanza. Se solo avete qualche ora di tempo in piu' seguite il suggerimento di andare fino a Eyup. Se poi avete davvero tanti giorni a disposizione (il che non corrisponde affatto al caso di Danibi), direi che vale la pena di fare una scappata a Bursa: un sogno. Oppure (molto piu' vicino) alle Prinkipo o, ancora, a Polonez Köy, dove rifugiati polacchi secoli fa allevavano maiali per soddisfare la fame dei cristiani di diversa osservanza che abitavano la citta'. Li' siete in Turchia, ma e' come se foste in Europa Centrale.
Istanbul, ovvero citta' bella e affascinante come pochissime altre al mondo. E pensare che ci sono milioni di persone che scelgono di andare a Parigi o a Londra o a New York o chissaddove. Se sapessero che cosa si perdono mancando Istanbul!
P.S.: l'e-mail ripotata nel messaggio precedente inviato da Ostaima86 e' da salvare nel vostro computer.

danibi
25-10-2007, 16:12:42
Alessandro che mi dici dei tassisti fuori dall'aeroporto?
hai letto la domanda che ho posto sopra?

danibi
25-10-2007, 16:14:17
Ovviamente il quesito vale non solo per Alessandro, ma per tutti coloro che conoscono un po' la città, i mezzi ed i tempi di trasporto e le sue principali attrazioni ;)

Daiana
25-10-2007, 16:15:12
Molto interessante questo topic, potrebbe tornarmi utile

danibi
25-10-2007, 16:17:56
Mannaggia alle scritte minuscole... ho qualche problema a leggerle :027:

Ostaimal86
25-10-2007, 16:19:31
Scusatemi se son finito un po' OT.. è che leggendo di Istanbul nel titolo del thread mi è venuto subito da postare.. io non sono riuscito a seguire tutti i suoi consigli nemmeno standoci 3 gg, figurarsi in tre-quattro ore!

Ostaimal86
25-10-2007, 16:33:02
Scusatemi se son finito un po' OT.. è che leggendo di Istanbul nel titolo del thread mi è venuto subito da postare.. io non sono riuscito a seguire tutti i suoi consigli nemmeno standoci 3 gg, figurarsi in tre-quattro ore!

Alessandro Napoli
25-10-2007, 16:34:27
Danibi,
in Turchia ci sono i "taksi" e i "dolmuş". I primi sono normali autopubbliche dove si viaggia da soli, i secondi sono una specie di minibus che percorrono itinerari predefiniti e prendono su passeggeri fintanto che ci sono posti disponibili. Ovviamente il taksi e' un mezzo di trasporto molto piu' flessibile, e dunque direi che faccia meglio al caso di chi in poco tempo voglia avere almeno un'idea generale e quindi andare in giro quasi senza meta. Contrariamente a quanto scrivono alcuni turisti con pregiudizi, i taxi in Turchia (specie a Istanbul, Ankara e anche Smirne) sono in generale moderni e puliti e il guidatore usa il tassametro. Pero' per spostamenti lunghi contrattare un prezzo ex-ante non e' stupido, visto che non si tratta di una normale corsa ma di fatto di noleggio di automobile con autista. Ovviamente c'e' l'alternativa dell'auto a noleggio senza autista (tutte le compagnie internazionali hanno box all'aeroporto di Atatürk), ma tra il tempo che si passa a sottoscrivere il modulo di contratto, a farsi prendere l'impronta della carta di credito come cauzione, a quello necessario per andare dal box al parcheggio e poi al ritorno a quello per la riconsegna della macchina si perde altro tempo, prezioso per chi di tempo non ne ha a sufficienza.

Alessandro Napoli
25-10-2007, 16:37:26
Scusatemi se son finito un po' OT.. è che leggendo di Istanbul nel titolo del thread mi è venuto subito da postare.. io non sono riuscito a seguire tutti i suoi consigli nemmeno standoci 3 gg, figurarsi in tre-quattro ore!


Ostaimal86,
scusami, ma che significa che sei finito "un po' OT."?

mark
25-10-2007, 16:38:49
Credo che per trascorrere 3 ore a Istanbul il consiglio di Alessandro di prendere un taxi e farsi scarrozzare in giro sia ottimo.
Vedrai che la città ti incanterà e dovrai per forza tornarci.
A proposito dei consigli dell'amico di Ostaimal, anche secondo me S. Salvatore in Chora è uno dei posti più affascinanti di Istanbul.
Ah che voglia di tornarci...
:022:

Ostaimal86
25-10-2007, 16:45:13
che significa che sei finito "un po' OT."?
significa Off Topic, cioè fuori tema.. è un modo dire che in altri forum usano spesso quindi a forza di leggerlo ti viene da usarlo!
Dicevo così perchè la discussione riguarda dei consigli per passare 3-4 ore a Istanbul mentre io ho postato senza nemmeno prendermi la briga di leggere quello di cui stavate parlando!

Alessandro Napoli
25-10-2007, 16:57:25
Ostaimal scusami, ma non volevo affatto farti le pulci; solo davvero non sapevo che cosa significasse quell'OT. Visito infatti pochissimo altri forum, e quindi sono poco familiare con il gergo in uso. Fra i pochi forum che mi capita di visitare finora di belli e utili come quelli di CSS non ne ho trovati. Forse non ho fortuna o piu' semplicemente ho poco tempo.
Tornando al tema, devo dire che tre-quattro ore a Istanbul bastano a far venire una nostalgia della sua architettura, delle rive del Bosforo e del Mar di Marmara, dei suoi odori e dei suoi sapori al punto che alla prima occasione utile si prenota un biglietto e ci si ritorna.

danibi
25-10-2007, 21:46:17
Grazie di nuovo per i suggerimenti e se dovessi rimanere "folgorata" dalla bellezza di Istanbul tornerò con molto piacere e con più tempo. ;)

Avete mai volato con Turkish Airlines?

mark
26-10-2007, 00:46:18
Avete mai volato con Turkish Airlines?

Si, due anni fa da Malpensa a Istanbul e ritorno.
Molto puntuale all'andata e con quasi due ore di ritardo al ritorno.
E ricordo ancora con raccapriccio il panino offertoci in entrambi i voli: pane e fetta di peperone crudo. :015:
A parte questo tutto bene. ;)

http://www.airlinemeals.net/images/meals/turkishairlines086.jpg

Daiana
26-10-2007, 00:49:44
Deve averti scioccato se lo hai fotografato! :027:
Qualcuno c'è stato a gennaio e ha trovato tempo particolarmente freddo o brutto?
A parte Bea che ha trovato la neve!
:011:

magica
26-10-2007, 09:54:29
Deve averti scioccato se lo hai fotografato! :027:
Qualcuno c'è stato a gennaio e ha trovato tempo particolarmente freddo o brutto?
:011:

non solo neve, ma tormenta di neve, non avevo mai visto una tormenta cosi forte: era febbraio, non funzionava niente nemmeno la corrente elettrica
comunque a Istanbul in inverno fa freddo perchè c'è sempre il vento, .... ma Istanbul è sempre fantastica

mark
26-10-2007, 10:06:21
Deve averti scioccato se lo hai fotografato! :027:
:011:

Non è una mia foto ma di un sito che descrive minuziosamente i pasti che si possono trovare in ogni compagnia aerea (evidentemente c'è chi, prima di partire, ha bisogno proprio di ogni tipo di sicurezza ;) ) http://www.airlinemeals.net/indexMeals.html , però il panino era esattamente così: pane e fetta di peperone crudo.
Io odio il peperone in tutte le sue forme ma quel panino non fu gradito da nessuno.
:015: :015: :015:

Alessandro Napoli
26-10-2007, 10:17:31
Turkish Airlines: "senza infamia e senza lode", come piu' o meno tutte le compagnie di bandiera europee. Anni luce distante dalla qualita' delle linee aeree dei Paesi del Golfo, ma suppergiu' come Iberia. Aeromobili piu' nuovi di quelli di Alitalia (in media). Personale solerte e gentile. L'aeroporto Atatürk merita invece di essere segnalato fra i migliori, all'altezza di Fiumicino e decisamente meglio di Malpensa.
Quanto al tempo in inverno, e' abbastanza piu' rigido che nel mediterraneo: la neve e' un evento molto meno inusuale che a Roma o a Napoli. Se soffia la tramontana (cosa che accade nelle giornate di sereno piuttosto spesso), la gita in caicco sul Bosforo e' decisamente da evitare. In ogni caso, in inverno, portarsi lo stesso abbigliamento che ci si porterebbe in una qualunque citta' dell'Europa Centrale. Se si intende andare in bei ristoranti (inclusi quelli dei grandi alberghi) la sera, non dimenticare di vestire in modo formale.
I tassisti (almeno certuni) possono apparire misantropi: in realta' e' che non capiscono il piu' delle volte l'inglese. La conoscenza del tedesco aiuta. Gli italiani sono molto ben visti.

Daiana
26-10-2007, 10:39:12
Le vostre risposte sono conferma di quel che mi diceva Bea, quindi credo che sceglierò un altro periodo quando deciderò di andare, peccato! :021:

danibi
26-10-2007, 11:30:23
In effetti il peperone crudo è un po' pesante :027:

In genere i pasti offerti a bordo non mi preoccupano, anche se - quando sono decenti - si finisce con l'apprezzare.
Molto interessante il sito segnalato da Mark, appena ho tempo mi diverto a verificare le info su compagnie aeree che ho già "assaggiato".

Accidenti, il freddo di gennaio mi spiazza, è ben a gennaio che, molto probabilmente, dovrei transitare ad Istanbul, vorrà dire che in caso di tormenta e neve me ne sto rintanata all'interno dell'aeroporto e mi fa molto piacere sapere che Ataturk è confortevole.

Ultimamente la mia ansia* riguarda i bagagli, vi risulta che Turkish Airlines li perda facilmente?

* dopo 4 smarrimenti consecutivi è inevitabile essere preoccupati.

Alessandro Napoli
26-10-2007, 13:38:26
Danibi,
forse ti abbiamo spaventato troppo con questa storia del freddo. Non preoccuparti oltre misura, e forse potresti incappare in una giornata mite (in quel caso pero' probabilmente nuvolosa perche' senza vento). Vai tranquilla. Piu' o meno come se andassi a Budapest o a Vienna. In ogni caso, penso sia meglio la neve della pioggia continua con cui devi combattere se vai in qualche citta' dell'arco atlantico dell'Europa, a cominciare da Bruxelles.

Quanto allo smarrimento di bagagli, questo non dipende dalle compagnie ma delle societa' che gestiscono i servizi di assistenza a terra negli aeroporti (handling), fra i quali e' inclusa la movimentazione dei bagagli. Le compagnie sono vittime di disservizi come lo sono i passeggeri. Un consiglio ovvio e sciocco: porta solo un bagaglio a mano, di quelli a tanti scomparti, tanto per portare solo quanto necessario e trovare quello che si cerca senza rimettere tutto sottosopra. E naturalmente per risparmiare attacchi di pressione alta davanti a un qualche sportello di lost and found.

danibi
26-10-2007, 14:27:41
Il freddo mi spiazza nel senso che non mi aspettavo che in Turchia nevicasse e cose di questo tipo, comunque non lo temo più di tanto perchè se è possibile uscire dall'aeroporto e fare un rapido giro per Istanbul va benissimo, ma se diventa problematico (es. per la neve) non è il caso di rischiare di perdere il volo successivo. Sono assolutamente tranquilla. ;)

Per quanto riguarda i bagagli, il problema è che non sempre si riesce a concentrare tutto quel che occorre nel bagaglio a mano rispettando le dimensioni consentite, spesso inorridisco nel vedere quali "armadi" salgono in cabina e come alcune compagnie aeree non siano fiscali su peso, quantità e dimensioni del bagaglio a mano, ma questo è un altro discorso...

Daiana
27-10-2007, 14:09:55
Forse sono io quella "spaventata" dai disagi del freddo...come Budapest, Vienna, Bruxelles? Esattamente i posti in cui preferirei non andare a gennaio! :006:

Rimanderò a periodi migliori! ;)

tiare
27-10-2007, 16:51:55
Domandina facile, facile...

Facendo uno scalo di 5 ore all'aeroporto Ataturk di Istanbul si riesce a fare un scappata in centro città?
quanto dista l'aeroporto dal centro?
qual'è il mezzo più veloce per spostarsi?
e poi cosa vedere, cosa prediligere per una visita così breve (che si riduce probabilmente a 3/4 ore)?

direi niente shopping o cose simili, la preferenza è per una bella "fotografia" della città.

.... dove sei diretta con la turkish via Istanbul potrei avere un idea...se ti posso dare un consiglio tieni presente che alcune tariffe consentono uno stop gratuito prova a verificare se la destinazione finale e la tariffe consente qs stop Ist è una città meravigliosa .... vale la pena fare uno stop... xò verifica la tariffa se lo consente.... dove vai :005: :005: :020:

danibi
27-10-2007, 17:39:50
Tornando ancora un attimo ai taxi di Istanbul, hanno contrassegni particolari?
mi spiego:
in molte città ci sono anche taxi abusivi, quelli ufficiali si riconoscono per una scritta particolare, un'insegna, una targa...

Anche ad Istanbul è così? se si come riconosco un taxi ufficiale?

danibi
27-10-2007, 17:42:11
@ Tiare
come faccio a sapere se la tariffa comprende uno stop gratuito?
e cosa prevede esattamente uno stop gratuito?
(la mia sosta tra un volo e l'altro ad Istanbul sarebbe comunque non superiore alle 5 ore)

tiare
27-10-2007, 18:00:33
@ Tiare
come faccio a sapere se la tariffa comprende uno stop gratuito?
e cosa prevede esattamente uno stop gratuito?
(la mia sosta tra un volo e l'altro ad Istanbul sarebbe comunque non superiore alle 5 ore)

... se stai prenotando tramite agenzia lo chiedi a chi ti sta facendo la prenotazione o se lo stai facendo in internet dovrebbe esserci una maschera che ti indica le regole. Lo stop gratuito consiste, ipotesi, tu voli con tk su bkk la tariffa ti consente uno stop quindi una sosta facoltativa (non transito o coincidenza) a istanbul senza supplementi, xchè generalmente le tariffe nn consentono stop intermedi ma solo transito come fai tu di 5 ore. Però su certe destinazioni e certe compagnie le tariffe lo provedono.Lo stop prevede, una fermata ad esempio 2/3 giorni nello scalo intermedio che con tk è Ist... xò dipende se la tariffa lo consente xchè se si tratta di promo o tariffe molto basse può darsi che nn sia possibile... xò prova a chiedere potrebbe essere interessante....in alcuni casi lo stop è a pagamento tipo 100 eur in + dipende dai limiti tariffari....
Spero di nn averti incasinato la vita... ;)

danibi
27-10-2007, 18:26:39
Si ho capito, conosco la promozione perchè mi è già capitato di fruire di stop over, ma in questo caso è diverso, si tratterebbe di solo transito, non è mia intenzione "perdere tempo" (da notare che l'ho scritto tra virgolette) ad Istanbul che sarebbe solo una tappa intermedia.
Una sosta di più giorni come la intendi tu (stop over) porterebbe via tempo prezioso da sottrarre alla destinazione finale, non è cosa!

tiare
27-10-2007, 19:01:28
Si ho capito, conosco la promozione perchè mi è già capitato di fruire di stop over, ma in questo caso è diverso, si tratterebbe di solo transito, non è mia intenzione "perdere tempo" (da notare che l'ho scritto tra virgolette) ad Istanbul che sarebbe solo una tappa intermedia.
Una sosta di più giorni come la intendi tu (stop over) porterebbe via tempo prezioso da sottrarre alla destinazione finale, non è cosa!

;) è già dipende tutto da quanto tempo si ha a disposizione... ;)

danibi
30-11-2007, 11:56:13
Turchia, precipita aereo

Prima di atterrare a Isparta, 56 a bordo: nessun superstite
(ANSA) - ANKARA, 30 NOV - Un aereo turco della compagnia privata AtlasJetair e' precipitato in Turchia: 56 le persone a bordo, non ci sono superstiti. Il velivolo e' scomparso dai radar poco prima di atterrare a Isparta, a 150 km a nord di Antalya, nel Sud-Est del Paese. Il responsabile della compagnia aerea ha riferito che a bordo c'erano 49 passeggeri e 7 membri d'equipaggio.

danibi
22-01-2008, 17:11:47
Dopo il recente viaggio con Turkish Airlines una nota di merito va alla compagnia aerea turca: puntualità, buon servizio a bordo e pasti superiori alla media, mi aspettavo il qui preannunciato panino con peperone invece sulle tratte Milano - Istanbul e Istanbul - Sana'a ci hanno servito un pasto completo e pure buono.

L'aeroporto Ataturk è enorme, bellissimo, moderno ed efficiente, peccato sia carissimo (un caffe e latte + brioche = 9,20 euro).

Siamo anche riusciti a fare un giro veloce in centro città (nella zona della Moschea Blu e di Santa Sofia) e devo dire che - per quel poco che ho visto - Istanbul mi è sembrata una città affascinante, per ora mi accontento dell'assaggio, ma ho messo in conto di tornarci per qualche giorno per approfondire la visita.

mark
23-01-2008, 07:44:59
Siamo anche riusciti a fare un giro veloce in centro città (nella zona della Moschea Blu e di Santa Sofia) e devo dire che - per quel poco che ho visto - Istanbul mi è sembrata una città affascinante, per ora mi accontento dell'assaggio, ma ho messo in conto di tornarci per qualche giorno per approfondire la visita.

Ne vale senz'altro la pena: Istanbul è una città bellissima. :022:

PS: peccato per il panino al peperone.
:027:

danibi
23-01-2008, 11:08:55
Quel poco che ho visto mi ha davvero affascinato, spero di poterci tornare per alcuni giorni e poi... ho un conto in sospeso con il famoso panino con peperone. :006:

manumanu
24-01-2008, 16:06:21
sto sognando, sognando, sognando... Istanbul!

se il mio piano va in porto, e lo spero tanto, Istanbul sarà mia! :022:

silviaf26
24-01-2008, 16:23:19
:) bene bene!!! :025:

manumanu
24-01-2008, 16:28:59
incrocio le dita! :025:

danibi
24-01-2008, 16:54:00
Anch'io (incrocio le dita)
e che Instanbul sia! ;)

(parlo come una badessa) :006:

anto19_70
24-01-2008, 17:24:24
manu...quando? :022: anche io sto sognando Istanbul, mi piacerebbe tanto! in caso mi fai sapere da dove parti, i costi, ecc?
Grazie!!

Daiana
24-01-2008, 19:47:49
Siamo in parecchi a sognare Istanbul! :022:
In bocca al lupo manu! ;)

manumanu
28-01-2008, 10:00:22
grazie a tutte per l'incoraggiamento, ho bisogno di dita incrociate a go-go!
:)

Vorrei andare ad Istanbul per il mio compleanno, i primi di Aprile, e vorrei andarci con mio marito ma senza mio figlio, questa volta. E' una decisione sofferta perchè da un lato sono sicura che lui l'apprezzerebbe e vedere una realtà un pò diversa dal solito lo farebbe crescere. La mamma che è in me se lo porterebbe dietro senz'altro. D'altra parte questa sarebbe la prima vacanzina da soli per me e mio marito da quando è nato Marco e ne abbiamo davvero voglia.
Ieri ho fatto il primo passo e ho chiesto ai suoceri se sono disposti a tenerlo per i 5 giorni del viaggio, per fortuna hanno acconsentito, ora devo parlarne con Marco e spiegargli bene la situazione, non sarà facile non tanto perchè voglia stare con la mamma quanto perchè lui è un vero "girellone", gli piace viaggiare, vedere posti nuovi, gli piacciono gli alberghi (anche quelli scassati dove andiamo di solito noi!). Gli prometterò che questo è un viaggio esplorativo a cui ne seguirà un altro più completo e più lungo in Turchia e questo lo faremo tutti insieme. Ogni promessa è debito!

L'altro problema è mio marito che in questo periodo ha la testa concentrata sul lavoro (o meglio, a cambiare lavoro) e non riesce a pensare ad un eventuale viaggio. Ma penso di usare le maniere forti e di costringerlo, non può che fargli bene!

Venerdì ho comprato la Lonely Planet della Turchia, che meraviglia, mi sono già innamorata persa. :022:

Ora devo capire come potrebbe funzionare la logistica per perdere il meno tempo possibile dovendo consegnare mio figlio ai nonni pavesi, probabilmente non mi conviene volare da Bologna.

Scusate la lunga spiegazione ma ho proprio voglia di condividere questa gestazione, sperando davvero che si concretizzi!

BEA
28-01-2008, 10:16:29
Venerdì ho comprato la Lonely Planet della Turchia, che meraviglia, mi sono già innamorata persa

In effetti è uno dei miei paesi preferiti: cultura, natura, codialità, cibo, varietà in tutte queste componenti

ce n'è per parecchi viaggi!!!

danibi
28-01-2008, 10:33:47
Ora devo capire come potrebbe funzionare la logistica per perdere il meno tempo possibile dovendo consegnare mio figlio ai nonni pavesi, probabilmente non mi conviene volare da Bologna.

Con Turkish Airlines puoi partire da Milano Malpensa ad un orario comodo (le 11 del mattino). ;)

manumanu
28-01-2008, 10:38:23
grazie danibi! orario comodissimo!

bea, davvero ci si possono fare molti viaggi in Turchia, mi si è aperto un mondo!

BEA
28-01-2008, 10:41:28
grazie danibi! orario comodissimo!

bea, davvero ci si possono fare molti viaggi in Turchia, mi si è aperto un mondo!

veramente!
io ci sono stata 3 volte e neanche ho finito! :027:

Quindi mi sa che poi ci porterai sicuramente Marco.

Anzi, per quanto Istanbul mi sia piaciuta e valga la pena visitarla per bene, in turchia c'è ben altro. :022:

danibi
22-04-2008, 11:29:52
Ritiro su questo topic per Manu che sicuramente ha molto da raccontarci sulla bellissima Istanbul. ;)

summer
22-04-2008, 11:33:47
Io inizio con le domande pratiche...
Quanto hai pagato i voli? c'è il diretto? :027:

manumanu
22-04-2008, 11:35:11
grazie danibi, in effetti questo è un bel topic, ci ho trovato delle indicazioni molto utili. Occorrebbe cambiargli nome e chiamarlo semplicemente Istanbul, vero?

danibi
22-04-2008, 11:43:07
@ summer
da Malpensa c'è un diretto Istanbul operato da Turkish Airlines
qui trovi orari e tariffe
http://www.thy.com/it-IT/index.aspx

danibi
22-04-2008, 11:43:20
@ Manu
il titolo del topic potrebbe essere cambiato, ma può farlo solo chi ha aperto la discussione oppure lo Staff.

Dai raccontaci com'è andata...

paperella
22-04-2008, 11:53:32
....sono tutta orecchie!!! :027:

manumanu
22-04-2008, 12:01:13
Comincio dai dettagli pratici, che servono sempre!

Abbiamo volato con Alitalia, Bologna-Fiumicino, poi Fiumicino-Ataturk (ometterò le vocali con i puntini, non mi sgridate!), tutto in orario, cambio a Fiumicino veloce.
Abbiamo preferito un volo di linea per la comodità degli orari, così ci siamo goduti 4 giorni interi di Istanbul, con i charter si perde parecchio tempo (anche trovando un charter diretto da Bologna). Non so esattamente quanto abbiamo pagato il solo volo perchè in agenzia ho prentato anche l'hotel, comunque volo + hotel (4 notti + colazione) ci sono costati 470 euro a testa, considerando che c'è anche il volo per Fiumicino mi è sembrato un buon prezzo. Avevo anche valutato alcune offerte con volo charter, costavano un pò meno (tipo 80 euro in meno) ma in pratica si restava ad Istanbul poco più di 2 giorni.
Voli di linea diretti ci sono da Malpensa e da Fiumicino, giornalieri, se non sbaglio, comodissimi.

L'hotel che abbiamo scelto è il Sokullu Paça Hotel http://www.sokullupasahotel.com/italy.htm. L'ho preferito ad altri perchè è un hotel piccolo, in zona comoda. Detesto gli albergoni, questo ha solo 37 camere, è un'antica casa ottomana ristrutturata, ci si respira un'aria un pò decadente. A me è piaciuto molto.

Pro:
- zona molto silenziosa
- a Sultanhamet, la Moschea Blu è a 5 minuti a piedi
- colazione a buffet ottima, varia e abbondante (yogurt freschissimo da leccarsi i baffi)
- atmosfera gradevole
- personale disponibile (ci hanno anche cambiato degli euro ad un tasso migliore della banca)
- stanza abbastanza grande e molto luminosa (3 finestre)
- buona pulizia

Contro:
- bagno piccolo, senza finestra, con doccia un pò fatiscente (mi è rimasto in mano il tubo di sostegno della doccia, piatto doccia vecchiotto). A questo proposito non so dire come siano i bagni delle altre camere, magari sono in condizioni migliori.
- lenzuola e coperte pulite ma vecchiotte (quà e là un buchino, pochi, però)

Come ho detto, a me è piaciuto ma come sapete non sono molto esigente per quanto riguarda i servizi, dò pià peso all'atmosfera. Per avere qualche servizio in più lì vicino c'è il Sultan Hill Hotel, da fuori sembra un pò più nuovo, credo costi un pò di più.

manumanu
22-04-2008, 12:12:48
Prima di partire mi ero documentata sui mezzi di trasporto in città, in particolare ho trovato questo sito utilissimo: http://www.turkeytravelplanner.com/go/I ... rport.html (http://www.turkeytravelplanner.com/go/Istanbul/Transport/ataturk_airport.html)

Così, volendo spostarci usando i mezzi pubblici abbiamo deciso di prendere l'Akbil, la tessera elettronica che si carica con l'importo desiderato e che si può usare in più persone. In effetti è stata molto comoda, rispetto al jeton, il biglietto singolo da comprare ogni volta, e fa risparmiare qualcosa.

Dall'aeroporto abbiamo preso la metropolitana fino alla stazione di Zeytinburnu, e qui, il tram fino a Sultanhamet. Viaggio molto comodo e veloce, siamo arrivati a destinazione in 45 minuti.

L'aeroporto è nuovissimo, comodo (abbiamo solo fatto un pò di fila per il controllo passaporti, se trovate molta fila spostatevi dalla fila Foreign visitors e andate in quella per i cittadini turchi, tanto va bene lo stesso e c'è molta meno gente), non occorre più il visto.

manumanu
22-04-2008, 12:21:19
Arrivati a Sultanhamet ci siamo seduti in una panchina al sole, per assaporare i primi profumi della città e guardarci in giro. Lì la zona è turistica ma già si respira un pò di Oriente. E poi abbiamo fatto il nostro primo incontro con la gente di Istanbul, molto piacevole. Appena aperta la guida è arrivato un uomo a chiederci se avevamo bisogno di aiuto, ci ha indicato la strada per l'hotel, fatto due chiacchiere. E così è successo altre volte, abbiamo trovato la gente molto disponibile e desiderosa di parlare, molto gentili, anche i giovani (sul tram ti cedono il posto a sedere, ad esempio).

A piedi siamo arrivati all'hotel, in zona turistica ma al confine di un quartiere molto popolare (case vecchie, panni stesi, bambini per strada, negozi di cavi elettrici a go-go) che abbiamo poi girato a fondo, di giorno e di notte, senza mai avere alcun problema nè timore.

Daiana
22-04-2008, 12:29:09
Grande manu, continua a raccontare! ;)

manumanu
22-04-2008, 12:32:50
Vista la vicinanza all'hotel già al pomeriggio abbiamo visitato la Moschea Blu, bellissima.

http://farm3.static.flickr.com/2241/2436256078_fdaa57552d.jpg

Fuori dalla moschea altre chiacchiere, in simil inglese, e incontro con una micetta affettuosissima che mi ha costretta ad una lunga pausa di coccole. Fuori dalla moschea ci sono giardini e panchine, ci siamo goduti il sole, la gente e i tulipani in piena fioritura, un vero spettacolo! Abbiamo quindi scoperto che i turchi, da sempre, amano i tulipani e in effetti ad Istanbul li trovi dappertutto, noi siamo stati fortunati a trovarli in piena fioritura, che belli! :022:

Abbiamo gironzolato un pò verso il Topkapi ma senza entrare (la visita al Topkapi richiede circa 3 ore), poi siamo andati a cena in un ristorante di pesce a 10 minuti a piedi dal nostro hotel. E' segnalato sulla Lonely Planet, ci siamo andati per 2 cene, in entrambe le sere eravamo noi i soli stranieri, buon segno! Si chiama Kor Agop, Ordekli Bakkal Sokak 32, a Kumkapi.

danibi
22-04-2008, 12:40:36
Che bel racconto, ti seguo con molto interesse e piacere.
Continua. ;)

manumanu
22-04-2008, 12:55:18
Stanchissimi siamo andati a nanna presto per scoprire che alle 4 del mattino il muezzin chiama i fedeli alla preghiera con un canto molto bello ma... fortissimo perchè amplificato da altoparlanti. Dura più di 5 minuti e in effetti, le prime notti, ti tiene sveglio. Poi però ci si abitua e sono anche riuscita a dormirci sù. Il muezzin che abbiamo sentito non è sempre lo stesso tutte le notti, a volte c'era un più intonato, a volte se ne sentivano due, come in una specie di botta e risposta. Fa da colonna sonora al viaggio, ne resta un ricordo indelebile, bello.

Il secondo giorno abbiamo deciso di fare la mini crociera sul Bosforo, visto il bel tempo (che abbiamo sempre avuto). Si va ad Eminonu con il tram e lì, alle 10.30, parte il traghetto pubblico (non prendete la crociera privata, costa di più e si ferma prima) che per soli 6 euro a testa, andata e ritorno, ci porta fino al Mar Nero. La navigazione dura 90 minuti (e 90 al ritorno), la barca fa diverse fermate, al capolinea, Andalu Kavagi, si ferma 3 ore. Il percorso è bello, si possono ammirare le tipiche case in legno sul Bosforo, moschee, palazzi signorili, quartieri residenziali nuovissimi molto belli immersi nel verde, i ponti sul Bosforo, qualche mostro di cemento, pochi per fortuna. Durante la navigazione viene offerte il tè (1 lira, circa 50 centesimi di euro), buonissimo, nei tipici bicchierini di vetro a forma di... tulipano! E anche lo yogurt, offerto con abbondanti cucchiai di zucchero a velo. Molto molto buono anche lo yogurt!

http://farm3.static.flickr.com/2357/2436252654_26568e160c.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2104/2436254508_3b43f658d9.jpg

Ad Andalu Kavagi non c'è molto da fare, se non salire fino alle rovine della fortezza e da lì ammirare l'imbocco del Mar Nero. Poi ridiscendere e mangiare qualcosa al porto. Il paesino vive e si rianima all'arrivo del traghetto. Noi, vista la mega colazione, ci siamo comprati solo dei dolcetti nel panificio del paese ma volendo ci sono ristorantini. Abbiamo sgranocchiato i nostri dolcetti in compagnia di un gatto con una zampina malmessa che apprezzava molto i dolcetti. E abbiamo assistito alle riprese cinematrografiche di un film che sarà trasmesso sulla tv turca in cui mio marito ha fatto da comparsa (a tutti i presenti veniva chiesto di collaborare, passeggiando per la scena, compresi i camerieri dei ristorantini che si davano molto da fare animando la scena). E' stato molto divertente.

Questo è Ataturk, il padre della Repubblica turca, la sua immagine si trova dappertutto, qui è su una casa ad Andalu Kavagi.

http://farm3.static.flickr.com/2093/2435436313_dfe9035036.jpg
A dopo per il seguito!

BIGLEBOWSKY
22-04-2008, 13:24:15
Complimenti per il racconto, si legge d'un fiato. :022: :022:

Aspetto ansioso le foto :005:

BEA
22-04-2008, 13:27:34
(tratto da "i resoconti di una gattara"!)

:006:

ciao, manu, bentornata!

E' vero: la vicinanza delle moschee dovrebbe essere sempre menzionata tra le caratteristiche degli hotel :027:
Non ricordo più dove, mi è capitata una stanza che si affacciava sulla cima del minareto: era come avere il muezzin in camera :?D?:

danibi
22-04-2008, 13:32:09
Che belle descrizioni, fai proprio venir voglia di visitare la città.
Immagino anche il divertimento mentre tuo marito, insieme agli altri, faceva la comparsa, ma non c'era una particina anche per te?
Hai capito che genere di film stavano girando?

Domanda:
ho letto che dall'aeroporto fino alla stazione di Zeytinburnu hai preso la metropolitana e poi il tram fino a Sultanhamet, ma sapevi già in precedenza qualche tram prendere? oppure è tutto facilmente intuibile al momento?

manumanu
22-04-2008, 14:18:49
Il sistema di trasporti è efficientissimo ad Istanbul, magari l'avessimo a Bologna! Ti muovi senza problemi. Io avevo studiato il percorso anche usando questa mappa:

http://www.turkeytravelplanner.com/AssetsTurkey/Maps/ist_metro_map5.gif

E' inoltre tutto riportato nel sito, ricchissimo di indicazioni. Nella metro e nel tram una gentile voce femminile ti informa sulla prossima stazione e dice anche se ci sono connessioni e cambi utili. Il problema è che lo dice in turco, lingua assolutamente ostica. Comunque, chiedendo a chiunque indicazioni hai tutto l'aiuto che ti serve. Se non sanno l'inglese chiamano qualcuno che lo parla per aiutarti (così mi è successo con l'omino dell'akbil, è uscito dal gabbiotto e ha chiamato il netturbino che lo parlocchiava, molto simpatico, si è formata anche una piccola coda ma nessuno ha protestato), gli anziani parlano di più il francese.

manumanu
22-04-2008, 14:26:30
Il film che giravano ad Andalu Kavagi doveva essere una soap opera o qualcosa del genere. La scena consisteva in due uomini seduti su una panchina a chiacchierare, circondati da un gran via vai di gente, le comparse, appunto.
Certo che mi è stato chiesto di partecipare alla scena, anzi, sono stata scelta prima di mio marito, ma io non potevo, ero impegnata col micio! :002:

Ecco una ripresa del film:
http://farm4.static.flickr.com/3037/2436258522_fddd6ffc7b.jpg

Bea, mi sono già limitata nel parlare dei gatti in questo topic, per esempio non ho detto nulla del gatto rosso che correva come un pazzo tipo Formula Uno. Credo stesse scappando da un cane, ma giuro, in vita mia non ho mai visto un gatto correre così e per tanto tempo! :002:

BEA
22-04-2008, 14:34:43
:027: :027: :027:

mi sta venendo una voglia di Istanbul... :025:

danibi
22-04-2008, 14:40:18
Grazie, Manu, la prossima volta oserò lanciarmi sulla metropolitana.
A gennaio avevo pochissimo tempo (si trattava di uno scalo in attesa di un altro volo) e, per paura di perdere tempo prezioso, ho optato di raggiungere Sultanhamet con un taxi senza però considerare che il traffico stradale è molto sostenuto.

Nooo... hai perso l'occasione di fare l'attrice per "colpa" di un gatto :013: :027: :006:

manumanu
22-04-2008, 14:53:03
Al ritorno dalla gita sul Bosforo abbiamo attraversato a piedi il ponte di Galata (di sopra ci passano le auto e il tram e ci sono decine di pescatori, a tutte le ore del giorno e anche di sera, ho visto anche un papà che insegnava a pescare alla figlia di 5 anni, nella parte inferiore del ponte ci sono i bar e i ristorantini)

http://farm3.static.flickr.com/2132/2435441977_4eb97ffefd.jpg

e siamo saliti sulla Torre di Galata, originariamente costruita dai genovesi. Mi aspettavo di salire con scale a chiocciola fatiscenti e odoranti di pipì (com'era un tempo salire sulla Torre di Pisa) e invece entri in un modernissimo ascensore che ti porta in cima, dove ci sono un bar, un ristorante e un night club! Sulla terrazza circolare della torre si ammira un panorama stupendo, seguite, se possibile, il consiglio di salire sulla torre al tramonto, c'è una luce splendida. Noi abbiamo preso un tè al bar con vista, ne vale la pena!

http://farm3.static.flickr.com/2036/2435442237_22e772483b.jpg

Dopo la torre ci siamo immersi nella Istanbul giovane e moderna, a piedi per la Istiklal Caddesi, il corso in della città: negozi internazionali, alla moda, passeggio serale, belle ragazze (i ragazzi un pò meno, devo ammettere), tutti eleganti. In effetti è vero, avevo letto che bisogna venire anche qui per rendersi conto di un'altra Istanbul, quella europea, internazionale. In piazza Taksim, alla fine del corso, ci sono palazzoni moderni, in cima ad uno di questi, alle 10 di sera, splendeva in tutte le sue luci e vetrate un'enorma palestra con persone che macinavano km sui tapis roulant.

Vicino a piazza Taksim c'è il mio ristorante preferito di Istanbul, Haci Abdullah, Sakizagaci Caddesi 17, Beyoglu. Anche questo citato sulla Lonely Planet, ho mangiato davvero bene in un locale bello, ben tenuto, elegante. Dicono sia il ristorante più vecchio di Istanbul, non lo so, però si mangia davvero bene. Una segnalazione particolare va alla lista dei dolci, solo per quella bisognerebbe tornarci e tornarci. Ah, non servono alcolici di nessun tipo qui, in compenso ti danno il succo di melograno, e io ero in un brodo di giuggiole! :022:

Daiana
22-04-2008, 14:59:04
Pure a me viene voglia di Instabul.
Manu i 4 giorni ti sono stati sufficienti per farti un'idea della città?

manumanu
22-04-2008, 15:02:57
Per tornare in albergo abbiamo preso il Tunel, la modernissima funikolare, in origine costruita dai francesi, e poi il tram. Con l'Akbil andavano dappertutto! Ci siamo divertiti molto ad usare i mezzi pubblici, primo perchè efficienti e capillari, secondo perchè così ci sembrava di vivere di più la città. Non abbiamo mai preso l'autobus anche perchè spesso erano affollatissimi, ho notato però la fila per salire sull'autobus: all'inglese, ordinatissima, mica ad imbuto come si vede da noi!

danibi
22-04-2008, 15:07:12
Con le indicazioni precise di Manu non c'è neppure bisogno di comprare una guida e poi che bello ricevere info "condite" dall'entusiasmo.
E' evidente, dalle parole di Manu, che la città le è molto piaciuta.

silviaf26
22-04-2008, 15:09:51
belle descrizioni Manu, saprò dove andare a scovare informazioni quando troverò anch'io l'occasione per andare a Istanbul ;)

manumanu
22-04-2008, 15:10:22
@daiana
sì, direi che con 4 giorni interi riesci a vedere molto di Istanbul, ti fai già una bell'idea. Se avessi avuto un altro giorno penso sarei andata alle isole Principi, a 20 km da Istanbul, 90 minuti di traghetto. Mi dispiace non averlo potuto fare...

manumanu
22-04-2008, 15:30:33
sì, sì, andateci, è un viaggio facile, poco costoso, ma ricco di cose, colori, suoni. A questo punto mi dispiace non aver già selezionato le foto, farò così, quando saranno pronte ne metterò un pò qui, andando in modifica sul testo già inserito.

Prima di continuare il racconto vorrei dire qualche parola sulle persone.
In sintesi, generalizzando molto, posso dire che la gente mi è sembrata felice , allegra. E' un'impressione superficiale, d'impatto. In effetti non ho avuto modo di conoscere nessuno, ma così, a pelle, ho percepito una serenità che qui in Italia, soprattutto nelle città, manca. I camerieri nei bar, sempre indaffarati, scherzano di continuo tra di loro, gli automobilisti, a volte incastrati con le loro auto in ingorghi assurdi non strombazzano a più non posso (un pò sì ma molto meno di quanto mi aspettassi), papà e mamme sono affettuosissimi con i figli e mi sono sembrati molto pazienti con loro, i ragazzi mi sono sembrati educati, rispettosi. Le donne, anche quelle col velo, allegre, giocose con i bimbi.
Non voglio dipingere una Istanbul edulcorata ma è vero che da una metropoli di milioni di abitanti mi sarei aspettata più tensione, nervosismo, intolleranza. Tutto il contrario. Questo mi ha fatto stare bene, molto rilassata, accolta.

http://farm3.static.flickr.com/2265/2436251830_6562fa6366.jpg

manumanu
22-04-2008, 16:00:16
Abbiamo comiciato il terzo giorno con la visita al Topkapi, alle 9 eravamo già lì, aspettandoci file mostruose, soprattutto all'harem. In realtà ci siamo potuti godere l'harem con poca gente, ho fatto foto bellissime :022: ! Meravigliose le maioliche, ne sono rimasta incantata.

http://farm4.static.flickr.com/3225/2435445123_bebf950567.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2025/2435445545_a5836546f0.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2062/2436260626_8c63b99450_m.jpg

Usciti dall'harem abbiamo trovato parecchie scolaresche in visita, tutti molto ordinati, tranquilli, anche gli insegnanti, tutti piuttosto giovani, sembravano rilassati. Anche questo mi ha colpito favorevolmente. Abbiamo poi saputo che in questo periodo si celebra una specie di festa della gioventù e per l'occasione ci sono molte attività, sportive, culturali, ludiche, dedicate ai bimbi e ai ragazzi. Ce l'ha detto un uomo per strada quando ha visto che guardavamo dei ragazzi seguire una partita di basket in una scuola. Non era bello, l'uomo, ma aveva capelli nerissimi e occhi azzurro acquamarina smeraldo, fuori dal comune! E gentile, perchè non avevamo chiesto nulla!

Il Topkapi, in realtà, non mi ha colpito molto, mi aspettavo di più dall'architettura del palazzo, pensavo si fosse mantenuto più "antico", dimenticando che è stato usato fino all'inizio del '900, quindi rimaneggiato più volte. L'harem, invece, è molto bello.

Dopo aver sgranocchiato una bella pannocchia ci siamo immersi nelle ombre di Ayasofia, Santa Sofia, un capolavoro, questo sì, di architettura. Peccato per l'enorme transenna centrale, stanno facendo dei lavori di restauro, comunque la chiesa è splendida.

http://farm3.static.flickr.com/2417/2438552364_70182f66f4.jpg

Da Santa Sofia alla Cisterna interrata, posto magico, con le sue colonne illuminate di rosso, le due facce della Medusa, lo sgocciolare dell'acqua.

http://farm3.static.flickr.com/2075/2438554340_c680288f70.jpg

Dall'ombra della Cisterna al caos un pò soffocante del Grand Bazaar, enorme bazaar coperto, dove tutti comprano qualcosa ma noi... nulla. Ce lo siamo girato in lungo e in largo, dopo un pò, come mi succede anche nei mercati qui in Italia, io non capisco più nulla, mi sembra di vedere sempre le stesse cose, le stesse merci (un pò è anche vero), una specie di sindrome di Standhal del mercato. Piacevole, anche divertente, ma non mi ha colpito particolarmente. Avevo letto che i venditori sono assillanti, non mi è sembrato, ti chiamano, a volte capiscono che sei italiano (più spesso ti confondono con gli spagnoli), "sei di Milano?", ma non ti assillano. Io, inebetita da Standhal, sorridevo e andavo avanti.

http://farm3.static.flickr.com/2387/2438556164_df7ccb2987.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2327/2437734961_e20393a0cf.jpg

danibi
22-04-2008, 16:03:14
Hai rimpianto di non aver portato anche tuo figlio?

manumanu
22-04-2008, 16:18:51
Hai rimpianto di non aver portato anche tuo figlio?

Sinceramente no, con lui avremmo fatto cose diverse, ce la saremmo presa un pò più calma. Spesso mi sono trovata a pensare "questo piacerebbe molto a Marco", "chissà cosa direbbe di questo", ma poi mi sono anche resa conto che lui si sarebbe stancato molto e magari anche stufato un pò. Senza di lui io mi sono sentita più leggera, in 8 anni di mamma questo è stato il primo viaggetto di nuovo da soli e l'ho apprezzato molto. Da mamma viaggio con le antenne alzate, sempre all'erta, c'è sempre un filo di tensione dentro di me, guardo una cosa e contemporaneamente tengo d'occhio mio figlio con la coda dell'occhio, non lo faccio apposta, diciamo che è connaturato al mio essere mamma. Questa volta, invece, mi sono lasciata andare e mi sono rilassata molto, per 3 volte abbiamo saltato completamente il pranzo, oppure mangiato il panino col pesce alle 4 del pomeriggio, come capitava. E' diverso quando viaggio con lui, cerco di essere più regolare, di preoccuparmi di più dell'igiene, degli orari. Senza farne una schiavitù, per carità, anzi, Marco è molto bravo e si adatta benissimo. Infatti non è lui il peso, sono io.

E poi che bello, per una volta, tornare ad essere in due, è stato molto dolce!

Comunque, ci torneremo anche con Marco, magari per un inizio di viaggio turco più lungo, gliel'abbiamo promesso!

danibi
22-04-2008, 16:23:31
Brava Manu, hai saputo goderti la vacanza proprio come era giusto fare.
Mi sarebbe spiaciuto, per te, se tu avessi risposto "si l'ho rimpianto".

Ninni77
22-04-2008, 16:27:11
Ho letto anch'io il tuo racconto, ho una collega che ad agosto andrà ad Istanbul e volevo reperire info ;) Ma mi sa che piace anche a me sta città :005:
O è merito tuo?

danibi
22-04-2008, 16:30:30
Manu la descrive molto bene, ma Istanbul è una bella città, ci ho solo messo piede per 3 ore, praticamente solo una boccata d'aria, ma quel pochissimo che ho visto mi ha affascinato e mi sono ripromessa di tornarci almeno per qualche giorno.

manumanu
22-04-2008, 16:31:31
Merito mio no, ti piacerà, ninni, aspetta che metta le foto! :005:

Ninni77
22-04-2008, 16:33:10
Sei riuscita a fotografare anche il gatto "roscio-Ferrari"? :027:

manumanu
22-04-2008, 16:34:48
macchè! troppo veloce! da non credere, veramente buffo!
quello no ma...

Ninni77
22-04-2008, 16:37:45
Se dici così divento impaziente! :025:

I gatti pazzi che corrono son troppo buffi :002: :022:

paperella
22-04-2008, 16:53:55
Che bello!!!!!!!!!! :022: :022: :022:
Ho già detto a F. che Istanbul deve essere il nostro prossimo week end in una capitale europea!!!! :025: Non visitarla a settembre è già un sacrificio.... non potrò resistere a lungo!!! :002:

icesweet
23-04-2008, 13:58:44
Bellissimo racconto davvero.. :022: :022: :022:
aspetto le foto anche io :005:

Ninni77
23-04-2008, 15:26:10
Madò che belle le maioliche!!! :022:

danibi
23-04-2008, 15:44:24
Complimenti a Manu per essere stata di parola (ha inserito le foto in ogni post) e complimenti per le belle inquadrature. ;)

manumanu
23-04-2008, 16:15:22
Ne ho messe poche perchè ancora ne devo scegliere. Domani spero di terminare il resoconto e aggiungere altre foto.

danibi
23-04-2008, 17:06:42
Esagera pure! ;)

paperella
23-04-2008, 18:29:44
Manu ho visto le foto...bellissime!!!! :022:
Avrei un paio di domande da farti:
hai mangiato qualche piatto tipico turco che consiglieresti?
Sei stata anche al bazar delle spezie?

silviaf26
24-04-2008, 10:09:51
ho due domande:

1. Paperella sei tu in quella bellissima foto che hai come avatar? :022:
2. perche questo topic è in Asia mentre il topic "Turchia" è in Europa? 'ndo sta la Turchia? :027:

danibi
24-04-2008, 10:41:31
Si dice che stia a cavallo tra oriente e occidente. :006: :027:

manumanu
24-04-2008, 10:45:12
@paperella
Mi piace molto la cucina turca, molto buono l'agnello con le melanzane, mangiato da Haci Abdullah (lì vai sul sicuro!). Usano molto le melanzane, spero ti piacciano!
Circa il bazaar delle spezie: oggi dovrei completare il racconto, è da non perdere assolutamente!

@silvia
infatti, 'ndo sta Istanbul? Io avrei fatto il contrario, Istanbul in Europa e Turchia in Asia, tanto per confondere le idee :002:

silviaf26
24-04-2008, 10:46:10
ogni volta cerco di qua e di là :027:

danibi
24-04-2008, 11:21:00
Bone le melanzane! :077:

manumanu
24-04-2008, 12:30:09
Abbiamo cominciato il quarto giorno con il Bazaar dell spezie, posto indimenticabile!

http://farm4.static.flickr.com/3176/2437728239_feb24843c0.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2200/2435469115_7d04f87d5d.jpg

Se il Grand Bazaar non mi ha colpita molto qui, invece, mi sono divertita tantissimo a gironzolare tra spezie di tutti i tipi e colori, tè e caffè, saponi, dolci zuccherosissimi. E i profumi! Davvero bello!

Fuori c'è la Yeni Camii, la Moschea Nuova (si fa per dire), molto grande e imponente. Ma più bella ancora e da non perdere è la Rustem Paça Camii:

http://farm3.static.flickr.com/2054/2438547300_6bfe36fbdf.jpg

Dopo la calma della moschea andare a zonzo nella zona del Bazaar delle spezie è davvero bello. Ci sono negozietti di tutti i tipi, soprattutto di utensili per la casa (bricchi, teiere, pentole, bicchierini... tanto alluminio e rame!), attrezzature per il giardino, ferramenta e non si tratta di negozi per turisti. Infatti il bello di queste stradine è che ci si può immergere in un'atmosfera genuina, di gente che va e che viene facendo le compere al mercato, qui ci sono molte donne, infatti, con le borse della spesa, che contrattano, scelgono e comprano. Noi ci siamo stati qualche ora, con il supporto di un bel bicchierino di tè bevuto su una panchina della piazzetta dei venditori di fiori (e sanguisughe!).

http://farm4.static.flickr.com/3062/2435470859_5748a5f96c.jpg

danibi
24-04-2008, 12:43:36
Oh mamma, e cosa ci si fa con le sanguisughe?
hai visto qualcuno che le acquistava?

PS
penso, dopo questa tua bella descrizione di alcune atmosfere di Istanbul, che ti piacerebbe moltissimo anche Sana'a (la capitale dello Yemen).

manumanu
24-04-2008, 12:54:04
A piedi si sale sul colle che ospita la maestosa moschea di Solimano, peccato che fosse chiusa per restauro! L'esterno è molto bello, c'è un giardino ben tenuto, un piccolo cimitero e le tombe di Solimano, la sua mamma (la mamma del sultano, la valide, è una figura importantissima!), e altri.

http://farm4.static.flickr.com/3105/2438549326_5010029c35.jpg

Qui ho fatto due chiacchiere con un ragazzo turco secondo cui il musulmano turco è il migliore al mondo perchè credente genuino (al contrario dei marocchini).
Poi mi ha chiesto se fossi appassionata di footbal ("no") e mi ha citato una famosa partita contro l'Inter che i turchi (il nome della squadra l'ho perso) hanno vinto e per la qual vittoria hanno festeggiato per giorni. Purtroppo non ho potuto dargli molta soddisfazione in merito (non so nemmeno se la cosa sia avvenuta 1 settimana fa o ai tempi di Sandro Mazzola
:027: )!

Dopo le chiacchiere, le coccole ad un micetto di 10 giorni nero con le zampine bianche, siamo ridiscesi verso Eminonu per prendere il traghetto-bus per Eyup.

Eyup è un luogo sacro e di grande venerazione per i musulmani (pare il 4° al mondo) perchè vi è sepolto il portabandiera di Maometto. Infatti ci siamo trovati, quasi i soli turisti, immersi in un'atmosfera religiosa molto bella. Tantissime donne velate tutte nere ma anche tanti bambini (uno vestito da principino per la festa della circoncisione), ragazze con l'ombelico di fuori, una coppia di sposi novelli (lei in bianco con le spalle nude, lui vestito in nero, bella coppia), anziani.

http://farm3.static.flickr.com/2150/2435473965_fb3a2f4fe8.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2106/2436289932_bc0d2e29c7.jpg

Noi ci siamo stati di sabato e c'era parecchia gente, dicono che al venerdì si faccia fatica a muoversi, ma andateci perchè è davvero interessante.
Da Eyup si può visitare il Pierre Loti Cafè, dopo una bella salita attraverso il grande cimitero con vista sul Corno d'Oro (si può anche prendere la cabinovia ma c'era una gran fila quando ci siamo andati noi e sinceramente la camminata attraverso il cimitero è molto suggestiva).

Avremmo voluto visitare la Chiesa di San Salvatore in Chora, ci sono mosaici stupendi, ma siamo arrivati troppo tardi!

manumanu
24-04-2008, 12:58:46
Sul contenitore delle sanguisughe c'era scritto "doktor", immagino le usino per fare salassi, per curare ascessi ma di più non so. Ho visto il venditore che le staccava dalla borsina in plastica e le metteva nel barilotto con l'acqua, ma nessuno che le acquistasse.

Eh lo Yemen, magari! :022: Le tue foto me le sono divorate!

Daiana
24-04-2008, 13:20:52
Che spettacolo quel mercato di spezie, adoro quei colori, quegli odori! :022:

paperella
24-04-2008, 14:03:15
ho due domande:

1. Paperella sei tu in quella bellissima foto che hai come avatar? :022:
2. perche questo topic è in Asia mentre il topic "Turchia" è in Europa? 'ndo sta la Turchia? :027:

Si Silvia sono io.... a mollo nel mare greco!!! :022:

P.S. non ho mai capito nemmeno io perchè Istanbul sta in Asia e la Turchia in Europa... ma non è il contrario!!! :-?

paperella
24-04-2008, 14:09:02
Manu che racconto coinvolgente!!! :022:
Ti chiedevo del bazar delle spezie perchè è uno dei luoghi di Istanbul che visiterei con più piacere!!!! :022:

Comunque le melanzane mi piacciono molto!!!! :005:

manumanu
24-04-2008, 14:26:55
allora paperella non hai scampo, devi andare! ;) Istanbul e la Turchia ti chiamano!

paperella
24-04-2008, 14:32:00
si si :022: :022: :022:

danibi
24-04-2008, 14:37:49
Istanbul, grazie agli itinerari inediti di Manu, mi affascina sempre di più. Oltre alle parole, che spettacolo anche le foto.
Bellissime le donne in nero (mi ricordano davvero le donne yemenite).

manumanu
24-04-2008, 14:37:57
Il quinto giorno, avendo solo 3 ore a disposizione, siamo rimasti a gironzolare nei dintorni dell'hotel, nelle stradine del quartiere Kumkapi.
Lì, da non perdere la Kuçuk Aya Sofya, la piccola Aya Sofya, appena ristrutturata. A differenza delle altre è molto luminosa, eccola qui:

http://farm4.static.flickr.com/3256/2437738301_da979dc908.jpg

http://farm4.static.flickr.com/3146/2438558372_f3c6a34592.jpg

La zona è popolare, come dicevo, ma molto gradevole da girare, eccovi qualche scorcio:

http://farm3.static.flickr.com/2005/2437738023_0427c514fb.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2160/2435475669_5fb5949979.jpg

http://farm4.static.flickr.com/3247/2438560522_80d8d5548b.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2236/2437739287_643a8b46d5.jpg

Il mercato del pesce:

http://farm3.static.flickr.com/2408/2435475057_fb6816f5e8.jpg

con i pesci disposti in maniera artistica!

danibi
24-04-2008, 14:39:07
OT
Paperella, complimenti per il nuovo avatar, è bellissimo! ;)

paperella
24-04-2008, 14:42:35
grazie! :022:

paperella
24-04-2008, 14:43:57
Manu bellissima la foto dei pesci!!!

danibi
24-04-2008, 14:45:02
Belle, belle, belle le foto, che raffinatezza l'interno della piccola Aya Sofya (è una moschea?) e che belli gli spicchi di case colorati.
Brava Manu, ci hai fatto proprio un bellissimo reportage.

----
Ma quante volte si usa l'aggettivo "bello"? :006: :027:

manumanu
24-04-2008, 14:47:50
Il viaggio è finito, abbiamo restituito l'Akbil, preso la metro e tornati a casa.

Chiudo questo racconto regalandovi qualche bel tulipano...

http://farm3.static.flickr.com/2179/2438550868_ac9c1df0d9.jpg

http://farm3.static.flickr.com/2127/2438551316_a08d2470e8.jpg

...e l'indimenticabile muezzin!

http://youtube.com/watch?v=pPRF2Cery_c

manumanu
24-04-2008, 14:50:02
Sul mio foto album ho messo tante altre foto di Istanbul, non sono tutte mie, molte le ha fatte mio marito, il mangiatore di yogurt! :022:

Daiana
24-04-2008, 14:59:06
Queste bancarelle ordinatissime di pesci, spezie o quel che sia mi fanno impazzire!
:022:

danibi
24-04-2008, 15:03:00
Complimenti ad entrambi, molto bella la foto scattata da tuo marito (è indubbio che sia lui il fotografo :006: ) che ti ritrae seduta sul letto in controluce: è un artista!. ;)

manumanu
24-04-2008, 15:10:46
Grazie, glielo dirò! ;)

BEA
24-04-2008, 15:28:17
certo che noto un gran cambiamento: tutte quelle donne in nero non c'erano nel '92

e non è una cosa tanto positiva :016:

in compenso vedo che la turchia è sempre molto fotogenica: complimenti a manue marito-artista ;)

manumanu
24-04-2008, 15:49:23
interessante bea, oggi ce ne sono parecchie e non solo donne ma anche molte ragazzine. D'altra parte le vedi anche andare a braccetto con quelle in minigonna, è una società complessa.

L'artista ringrazia ;)

danibi
24-04-2008, 16:08:45
Manu, pensa allo Yemen, c'è tanta atmosfera e tanto da fotografare anche là, non manca neppure il Muezzin. ;)

manumanu
24-04-2008, 16:18:08
il muezzin mi chiama? ;) allora dovrò andarci!

danibi
24-04-2008, 16:52:09
Chiama, preciso come un orologio svizzero, 5 volte al giorno. :027:

Mi racconti qualche dettaglio sulle isole che ti sarebbe piaciuto visitare, ma che non hai potuto vedere per mancanza di tempo?

danibi
24-04-2008, 16:55:15
Le isole Principi.

alfa7374
24-04-2008, 17:22:31
Bellissime foto, manu! Mi piacerebbe tanto andarci. Le foto nei mercati mi piacciono un sacco.

buzzina75
24-04-2008, 23:01:57
Leggo solo ora i tuoi racconti ManuManu!
Tanti complimenti per tutto: racconti e foto! :)

mark
25-04-2008, 18:52:21
Avremmo voluto visitare la Chiesa di San Salvatore in Chora, ci sono mosaici stupendi, ma siamo arrivati troppo tardi!

Ottimo motivo per tornare a Istanbul.
E' senza dubbio uno dei posti che ho amato di più.
:022:

mark
25-04-2008, 18:56:46
Abbiamo quindi scoperto che i turchi, da sempre, amano i tulipani e in effetti ad Istanbul li trovi dappertutto, noi siamo stati fortunati a trovarli in piena fioritura, che belli! :022:


Mi pare di aver letto di recente che i tulipani nascano in Turchia e che il termine "tulipano" derivi proprio dal nome turco del turbante (tulip o tulep o roba simile), altro che Olanda!
:027:

Ninni77
26-04-2008, 10:26:11
Manu ho letto tutto d'un fiato il tuo racconto. Scrivi benissimo e le foto sono tutte molto belle e magnetiche :022: , anche per me, che di Istanbul non conoscevo niente!
Mi hai fatto venir voglia di andarci: sia mai che mi avvicinassi al mondo asiatico :025:

Peccato che Flo non possa entrare nel forum, si sta perdendo un sacco di cose bellissime :012:

Ninni77
26-04-2008, 12:38:58
Come si raggiunge la Turchia via terra? O terra/mare? :025:

manumanu
28-04-2008, 09:36:54
@danibi
Per le isole Principi leggi qui: http://guidesofistanbul.com/ita/isole_principi.htm

A mi piace l'idea di passeggiare in queste isole un pò fuori dal tempo, tra bei panorami, case antiche e soprattutto... niente automobili!

Allora, la prossima volta ad Istanbul ci mettiamo anche le Principi e San Salvatore in Chora!

@ninni
grazie, sono contenta che le descrizioni ti siano piaciute e ti sia venuta voglia di Istanbul, è un bel viaggio davvero e allo stesso tempo comodo e piuttosto economico.
Per andare in Turchia senza usare l'aereo ci vuole molto tempo, o via terra passando tutta la ex Jugoslavia e poi Grecia, oppure via mare da Ancona o Brindisi per la Grecia e poi via terra. Comunque resta lontana.

manumanu
28-04-2008, 09:44:32
certo che noto un gran cambiamento: tutte quelle donne in nero non c'erano nel '92


Ho ripensato a quanto hai scritto, tieni presente che le foto con le donne in nero sono state scattate in un luogo religioso, quindi è normale una maggior concentrazione di donne in nero. Ad Eyup, in effetti, erano la maggioranza. Ma ad Istanbul città ce n'erano sicuramente di meno.

BEA
28-04-2008, 10:47:53
certo che noto un gran cambiamento: tutte quelle donne in nero non c'erano nel '92


Ho ripensato a quanto hai scritto, tieni presente che le foto con le donne in nero sono state scattate in un luogo religioso, quindi è normale una maggior concentrazione di donne in nero. Ad Eyup, in effetti, erano la maggioranza. Ma ad Istanbul città ce n'erano sicuramente di meno.

però io non ne avevo viste proprio, nè in città nè in prossimità delle moschee: le mie prime donne in nero sono state nel '96 nello yemen e lo ricordo perchè mi avevano colpito molto

invece non riesco a ricordare come erano vestite a Konya, nel 2001. Ma di nero totale non mi pare...

manumanu
28-04-2008, 11:02:46
allora è proprio cambiata l'aria! :(

BEA
28-04-2008, 11:38:24
Sicuramente sì; nel '92 non si parlava assolutamente di fondamentalismo islamico :(

Al contrario, tutti cercavano di farci notare quanto erano "europei"

danibi
28-04-2008, 12:00:35
@danibi
Per le isole Principi leggi qui: http://guidesofistanbul.com/ita/isole_principi.htm

A mi piace l'idea di passeggiare in queste isole un pò fuori dal tempo, tra bei panorami, case antiche e soprattutto... niente automobili!
Grazie, già mi piacciono, sono anch'io sicura che meritino una visita.

Ninni77
28-04-2008, 15:13:21
@ninni
grazie, sono contenta che le descrizioni ti siano piaciute e ti sia venuta voglia di Istanbul, è un bel viaggio davvero e allo stesso tempo comodo e piuttosto economico.
Per andare in Turchia senza usare l'aereo ci vuole molto tempo, o via terra passando tutta la ex Jugoslavia e poi Grecia, oppure via mare da Ancona o Brindisi per la Grecia e poi via terra. Comunque resta lontana.

Grazie manu! Io intanto sto cercando in rete racconti di viaggio in moto in Turchia, e ne sto trovando ;)
L'idea sta prendendo forma. Tra l'altro attira anche Luca :005:
Per Istanbul bastano 4 giorni?

manumanu
28-04-2008, 15:36:19
4 giorni interi sì, altrimenti devi correre o tagliare qualcosa. Tieni presente che i pacchetti weekend propongono 4 giorni 3 notti che poi si riducono a 3 giorni, davvero pochini, sarebbe un peccato.
Bellissima l'idea di andare in moto, bravi!

danibi
28-04-2008, 16:28:20
Oggi ho ricevuto (da un noto T.O.) la proposta di un VIAGGIO SPECIALE IN TURCHIA - In mongolfiera sulla Cappadocia :022:

http://www.kel12.com/maps/map_702_1208437403.jpg

manumanu
28-04-2008, 16:36:21
Che proposta avventurosa! Che non la senta mio figlio, eh! ;)

Ninni77
28-04-2008, 17:27:30
4 giorni interi sì, altrimenti devi correre o tagliare qualcosa. Tieni presente che i pacchetti weekend propongono 4 giorni 3 notti che poi si riducono a 3 giorni, davvero pochini, sarebbe un peccato.
Bellissima l'idea di andare in moto, bravi!

Niente pacchetti, facciamo tutto da soli, in libertà, nei limiti del possibile.
Poi ci informeremo meglio ;) Comunque l'idea è di girare un pò di Turchia in moto, visitando anche Istanbul e naturalmente la Cappadocia :022:
In genere stiamo via due settimane...

BEA
28-04-2008, 17:37:54
MANU ti faceva solo un esempio di quanti giorni di solito mettono a disposizione i t.o. ;)

considera invece che Istanbul-Cappadocia sono quasi 800 km e non si parla di strade italiane... :021:

Ninni77
28-04-2008, 18:22:42
Lo so, sto guardando in rete, che bello :022:
Una sfida per Luca (un pò di fifa per me :011: :027: )!

poochie76
28-04-2008, 19:08:51
Non potevo perdermi tutto questo!
Bellissima esperienza...spero presto di realizzare qs sogno! :022:

Amsty
15-07-2008, 13:33:06
:250: Buongiorno. Dato che sto già pensando in qual meta trascorrere il Capodanno ed in attesa che escano le tariffe di alcune compagnie per l'inverno, sto anche valutando la possibilità di visitare Istanbul. Poiché molte compagnie low-cost atterrano al Sabiha Gokcen, gradirei conoscere il modo più rapido o meno faticoso per raggiungere il centro della città, dove per centro intendo Sultanhamet o Teksim: chi viaggiatore di questo forum ha avuto questa esperienza? Grazie.

BEA
15-07-2008, 14:36:10
Hai letto l'inizio di qs topic?
era praticamente la stessa domanda che si poneva lavale prima di partire e oltre alle risposte degli utenti, c'è stato anche un suo intervento al ritorno per chiarire bene la questione aeroporti

Amsty
15-07-2008, 16:18:45
:250: ma grazie solo che essendo dell'anno scorso, chiedevo se nel frattempo ci fosse qualcuno che avesse fatto l'esperienza del transfert e, chiedo venia, di essere un po' più preciso: che numero hanno gli autobus? C'è un sito dove poter vedere? Su quello dell'aeroporto parla solo di 2 linee: la prima arriva a Kordikoy, dove poi traghettare dall'altra parte (credo si arrivi vicino la stazione ferroviaria a Sultanhamet); la seconda a 2.Levent, che però ho visto essere decentrato rispetto alla città e mal collegato al centro storico antico (in base al fatto che vorrei alloggiar lì nell'eventualità). Conviene prendere un taxi? O fare un trasfert con l'albergo?

BEA
15-07-2008, 16:39:43
passo :006:


quando ci sono stata io, c'era un solo aeroporto :027:

Amsty
15-07-2008, 17:00:41
:250: Bea, l'aeroporto c'è sempre stato solo che da poco è stato aperto ai low cost e ai cargo: se ci atterrassero più compagnie dall'Italia, sarebbe una bella cosa! Comunque ho fatto una ricerca in Internet ed ho scoperto che la compagnia di autobus è la Havas (con la cediglia finale sotto la s che noi non abbiamo.... tastiere monolingue!!! :015: ) e parte da Taksim (fermata davanti l'ufficio Havas) ogni ora dalle 4 all'1. Il viaggio dura 1 ora e il biglietto costa 10,00 Lire turche (poco più di 5€). Dall'aeroporto di Sabiha Gokcen invece le partenze avvengono all'incirca ogni 25 minuti dall'arrivo del volo. Spero che qualcuno possa confermare queste informazioni. Il sito è http://www.havas.com.tr

lavale
04-09-2008, 09:56:04
Conviene prendere un taxi? O fare un trasfert con l'albergo?


un taxi dall'aereoporto Sabiha ti costa probabilmente un patrimonio, e probabilmente anche chiedere all'albergo di mandare qualcuno che ti venga a prendere.
Se il bus per Taksim ti sembra troppo scomodo/complicato, so che molte piccole agenzie di viaggi di Sultanhamet organizzano dei pulmini, costano un po' di più del bus per Taksim, ma una cifra abbordabile. Noi abbiamo preso uno di questi pulmini (anzi, alla fine hanno fatto casino e ci hanno dato un taxi solo per noi, pagando comunque come per il pulmino) da Sultanhamet all'aereoporto, ma di sicuro è possibile anche fare il tragitto inverso.
Prova a cercare se trovi qualcuna di queste agenzie su internet, e prova a metterti d'accordo con loro. Alcuni ostelli hanno al piano terra una di queste "agenzie" (cioè, fa sempre parte dell'ostello, ma organizza gite e pulmini anche per chi non è ospite dell'ostello).

Oppure prova a chiedere all'albergo, se hanno anche altri ospiti da venire a prendere il prezzo è abbordabile.

ciao
vale