PDA

Visualizza Versione Completa :

un'italiana in america



amaranta
12-06-2006, 20:13:34
Ciao a tutti!
Mi presento anch'io, mi chiamo Mara, sono italianissima ma vivo negli Stati Uniti con mio marito (italiano anche lui) da piu' o meno 5 anni, e cosa piu' importante amo viaggiare. Spero di continuare a trovare qui spunti per i prossimi viaggi e poter dare consigli e condividere le mie esperienze. Ciao!

Daiana
12-06-2006, 20:14:50
Negli Usa dove??

Benvenuta, mi darai tante info preziose visto che gli States sono frequente meta dei miei viaggi! ;)

amaranta
12-06-2006, 20:19:58
Grazie per il benvenuto :)

Ora vivo upstate NY, nella zona dei Finger Lakes (zona molto bella tra l'altro), fino alla primavera scorsa ho abitato vicino a NYC, su Long Island.

lulu65
12-06-2006, 21:50:24
benvenuta a te amaranta.
una con un nikname cos potrebbe essere anche livornese.......approfondiremo approfondiremo......... [smilie=659.gif]

chiara292
13-06-2006, 00:15:57
Ciao amaranta! :002:

Ricky
13-06-2006, 06:35:30
Ciao, che bello... avremo una corrispondente dagli States! :)

lalla*
13-06-2006, 09:12:01
amaranta benvenuta! vorrei farti 1000 domande sugli usa...spero ce ne sar il modo e il tempo! p.s. in qst forum mi trovo da dio, sono recente anke io, e sar cosi anke x te! :021:

Kamar
13-06-2006, 10:42:17
Eila, benvenuta Amaratnta.
Che bello avere qualcuno in diretta dagli Stati Uniti :022:

amaranta
13-06-2006, 18:17:53
Grazie a tutti per l'accoglienza.
Spero di poter rispondere alle vostre domande riguardo gli States, ho viaggiato abbastanza qui, soprattutto on the road e senza soldi o quasi.

Il problema pero' e' che vivendoci negli States l'ottica e' diversa da quella del turista/viaggiatore e quindi molte cose di interesse per chi viene in vacanza io non le so... per fare un esempio io non ho mai fatto una crociera attorno a Manhattan e non sono mai andata ad ascoltare canti gospel... incredibile forse, eppure e' proprio cosi', mi dico che c'e' tempo e sara' per un'altra volta...
Faro' comunque del mio meglio per rispondervi.

Ciao!

occhidigatto
13-06-2006, 20:36:03
Benvenuta!!!!!
Come mai vi siete trasferiti? Ti va di raccontarci un p...

amaranta
13-06-2006, 22:09:54
Mio marito, all'epoca il mio ragazzo, e' venuto negli Stati Uniti 6 anni fa per studiare. Da quando ci siamo sposati 4 anni fa sono anch'io qui stabilmente con il visto, prima del matrimonio restavo solo 3 mesi alla volta entrando negli Stati Uniti come turista.
La primavera scorsa mio marito ha preso il dottorato in fisica e da settembre siamo venuti a vivere quassu' upstate dove lui sta facendo un post-doc. Nei prossimi anni prevedo che ci sposteremo qui e la' sempre negli States andando dove ci portera' il suo lavoro. Ci piacerebbe tornare in Italia prima o poi ma come si sa non e' il posto migliore per la ricerca scientifica...

Daiana
13-06-2006, 22:13:03
Molto interessante, io studio ingegneria e non escludo la possibilit di un master negli States post laurea.
Complimenti per la scelta secondo me avete fatto benissimo, per tornare in Italia c' sempre tempo...anche tu lavori?

occhidigatto
14-06-2006, 01:13:16
Wow!!! Molto interessante...
Mi affascina la tua vita! Esatto, tu che fai, come ti trovi, hai amici, come si svolge la tua giornata....
Potresti, se ti va, mostrarci qlc foto :005:

lupopav
14-06-2006, 09:38:17
Benvenuta anche da parte mia! :)


Kiss

amaranta
14-06-2006, 20:34:35
Io purtroppo da quest'anno non lavoro per cause di forza maggiore; fino all'anno scorso facevo qualcosa part-time a periodi.
Mi trovo bene qui, ovviamente mi mancano la famiglia e gli amici in Italia, ma a parte questo la mia vita e' tranquilla, normale, non credo sia molto diversa da quella che avrei in Italia.
In ambito universitario e' facile fare amicizia, ci sono molti altri stranieri venuti qui per studiare, si lega alla svelta. Ed e' una bella esperienza conoscere persone che arrivano da ogni parte del mondo.
Nel nostro caso mio marito ha cambiato 3 universita' in questi 6 anni, e quindi i rapporti di amicizia e' difficile approfondirli. Anche ora so gia' che vivremo in questa citta' ancora un altro anno e poi ci sposteremo di nuovo...
Non e' facile scrivere in poche righe tutte le implicazione che ha avuto per me il trasferirmi negli States. L'esperienza e' impagabile, i posti che ho potuto vedere che altrimenti chissa' quando avrei visitato, le persone incontrate... penso che venire via dall'Italia mi abbia aperto gli orizzonti, mi sento piu' cittadina del mondo.
Poi ci sono i momenti di sconforto, soprattutto dovuti alla lontananza delle persone a cui tengo di piu', alla sensazione che siamo io e mio marito da soli perche' tutte le persone che potrebbero esserci di aiuto e supporto non sono qui.
Alla fine comunque sceglierei altre mille volte di venire qui, ci vuole un po' di coraggio ma lo consiglio a tutti.

Daiana
14-06-2006, 21:23:46
Capisco benissimo!
In bocca al lupo! ;)

lalla*
14-06-2006, 21:39:41
bellissimo ci ke hai scritto e ti capisco bene xk anke se x 1breve periodo rispetto a te, sono stata in portogallo, senza conoscere nessuno, come erasmus.
vivi costantemente con 2 sensazioni dentro contrastanti:da una parte ti senti viva, forte,invincibile xk sei l in 1altra terra, lontana x usi e costumi dalla tua e da come vivi te, e dall'altra parte hai una fottuta paura xk nn hai gli affetti + cari...ma qst cosa viene un p ricompensata da tutta la gente magnifica ke incontri, con cui mangi, dormi, ridi, piangi e ti emozioni...
i miei figli dovranno vivere qst esperienza se lo vorranno!
tutto ci ke vedi, ke vivi, ke fotografi, fara parte di te x sempre, e lo porterai con te ovunque! :cry:

sangiopanza
15-06-2006, 12:06:01
Oltre a darti ilbenvenuto,pensosia doveroso ringraziarti per il fatto che ci metti a parte delle tue esperienze di italiana all'estero edi viaggiatrice.

valya
15-06-2006, 23:30:00
benvenuta! bello avere "un orecchio" per le nostre domande dall'altra parte dell'oceano :)

....avete deciso di fare il grande salto e andare laggi...
mio marito vorrebbe (anche lui nella ricerca) ma io non ce la faccio (nonostante anche io come biologa sarei in paradiso l)
....ci vuole coraggio...ti/vi ammiro!

amaranta
16-06-2006, 18:46:50
Valya... si', ci vuole un po' di coraggio e forse anche un po' di incoscienza a lasciare la vita che si conosce per qualcosa di nuovo, e sono convinta che non sia una scelta per tutti; per noi e' stata una decisione relativamente facile, mio marito ha sempre voluto fare ricerca ed io, beh, ho sempre sentito che volevo "vivere il mondo" e andare a vivere all'estero e' qualcosa che avevo messo in conto.
Magari potreste provare a venire qui solo per un paio d'anni, non indefinitivamente (ed anch'io prima o poi mi vedo tornare se non in Italia almeno in Europa). Ne vale la pena secondo me.