PDA

Visualizza Versione Completa :

Week end ad Amsterdam



angy
11-10-2004, 18:42:08
Ciao, vorrei andare un fine settimana ad Amsterdam. Dove mi consigliate di alloggiare non a cifre astronomiche?
Grazie e ciao :021:

frisino
12-10-2004, 00:00:58
nel quartiere a luci rosse io e mio fratello abbiamo alloggiato in un ostello grezzissimo:cameroni da 8-10 posti però estremamente economici.Però non devi essere un fighetto.Una mattina ha beccato i 2 tedeschi di fianco che si facevano una pera a vicenda!
Poi dipende molto da cosa vuoi vedere ad Amsterdam

leander
12-10-2004, 00:34:03
Un po' come il post su Madrid su questa stessa pagina del forum, in un weekend ad Amsterdam mi sa che si vede pochino... basta sì e no per tre o quattro musei!
Qualche anno fa io ho alloggiato all'hotel Acro, buono e vicinissimo al Museo Van Gogh e al Rijksmuseum. Ecco il sito:
http://www.acro-hotel.nl/index2.php
Per una doppia ci vogliono comunque tra i 70 e i 100 euro.
Certo, se come dice Frisino ti adatti, puoi anche scendere parecchio...
Comunque all'ufficio di accoglienza turistica della stazione centrale c'è un servizio di prenotazione alberghiera molto efficiente.

frisino
12-10-2004, 01:00:55
all'ostello dove sono stato io non si pagava certo 70-100 euro,decisamente molto meno...........................

leander
12-10-2004, 11:39:16
all'ostello dove sono stato io non si pagava certo 70-100 euro,decisamente molto meno...........................
Non stento a crederlo... :002:

Violettamarina
05-11-2004, 21:23:47
hotel abba, 50 euro a notte, su www.venere.com (http://www.venere.com)!

sangiopanza
05-11-2004, 22:10:00
Sì, ma da decidere al volo, altrimenti potrebbe scapparti sotto il naso.

Vale46
08-11-2004, 22:44:43
nel quartiere a luci rosse io e mio fratello abbiamo alloggiato in un ostello grezzissimo:cameroni da 8-10 posti però estremamente economici.Però non devi essere un fighetto.Una mattina ha beccato i 2 tedeschi di fianco che si facevano una pera a vicenda!
Poi dipende molto da cosa vuoi vedere ad Amsterdam

Royal Taste Hotel si chiama per caso??? Io sono stato lì e c'era anche la cucina in camera fighissimo pulito ed economico.

frisino
08-11-2004, 22:53:46
l'ostello coi tossiconi dove ho dormito aveva di tutto in camera ma non la cucina........

Ninni77
08-06-2005, 11:46:32
nel quartiere a luci rosse io e mio fratello abbiamo alloggiato in un ostello grezzissimo:cameroni da 8-10 posti però estremamente economici.Però non devi essere un fighetto.Una mattina ha beccato i 2 tedeschi di fianco che si facevano una pera a vicenda!
Poi dipende molto da cosa vuoi vedere ad Amsterdam

Senti un pò compà... non è che vuoi andare lì anche a luglio??? :013:

BEA
08-06-2005, 11:48:36
Sì, dai, andate a Amsterdam che avrei una commissione da farvi fare a Utrecht... non scherzo! :)

Ninni77
08-06-2005, 11:57:53
Io ci andrei anche, basta che non mi porta in un posto del genere :002:

Che commissione Bea?

BEA
08-06-2005, 12:16:28
In un negozio per viaggiatori a Utrecht, ho comprato un telo bagno in microfibra. Volume e peso minimi, è l'ideale per lo zaino. E asciuga meglio della spugna. Costa una cifra, ma è proprio utile e qui in italia non lo trovo.

Ninni77
08-06-2005, 12:46:37
Tanto in una settimana si riesce ad andarci...???
Per me va bene Bea ;) Se andremo ad Amsterdam, puoi contarci!

BEA
08-06-2005, 12:51:49
:)

Utrecht è vicinissima a Amsterdam. In realtà tutto è vicino a tutto in Olanda :006:

Ninni77
08-06-2005, 13:00:39
Mi attira molto l'Olanda, ma non la conosco! Se sono vicine come città, ancora meglio, si visitano tutte e due ;)

silviaf26
08-06-2005, 13:07:17
In un negozio per viaggiatori a Utrecht, ho comprato un telo bagno in microfibra. Volume e peso minimi, è l'ideale per lo zaino. E asciuga meglio della spugna. Costa una cifra, ma è proprio utile e qui in italia non lo trovo.

di quel tipo ne vendono nei negozi sportivi (attrezzature da campeggio/trekking) qui a Bologna l'ho visto infatti da "Villa" negozio sportivo (caro) in centro

BEA
08-06-2005, 13:18:23
di quel tipo ne vendono nei negozi sportivi (attrezzature da campeggio/trekking) qui a Bologna l'ho visto infatti da "Villa" negozio sportivo (caro) in centro

Ne ho visti anch'io qui ma non ne ho trovati come quello. Sembra magico: assorbe tantissimo, asciuga subito, non è normale microfibra. :011:

BEA
08-06-2005, 13:19:16
Cmq oggi mi trascrivo la marca ;)

silviaf26
08-06-2005, 13:22:47
Cmq oggi mi trascrivo la marca ;)

Packtowl UltraLite ?

frisino
08-06-2005, 14:28:48
Mi attira molto l'Olanda, ma non la conosco! Se sono vicine come città, ancora meglio, si visitano tutte e due ;)


Tranquilla,ad A'dam ti porto in giro io a vedere quello che si deve vedere.Non c'è problema.Per quanto riguarda la sistemazione peccato che tu non voglia provare l'ebbrezza di un ostello a misura di pera,sarà per un'latra volta! (ovviamente scherzo).

Per Bea: se ad Utrecht ci sono dei buoni coffee shop come ad A'dam il favore te lo facciamo sicuramente....

Ninni77
08-06-2005, 16:48:27
Ok, basta che ci infili in mezzo il museo di Van Gogh e la casa di Anna Frank ;)

BEA
08-06-2005, 17:03:08
Per Bea: se ad Utrecht ci sono dei buoni coffee shop come ad A'dam il favore te lo facciamo sicuramente....

Ovviamente non ci ho fatto caso :021:

silviaf26
06-12-2005, 18:05:54
Annuncio del direttore dell'Ufficio Onu contro droga e crimine
Amsterdam presto dovrà uniformarsi ad una decisione dell'Ue
Olanda, addio ai coffee shop
finisce l'era della droga legale
Ora si guarda ai prodotti venduti negli smart shop e in internet


Un coffee shop di Amsterdam
- Addio ai 'coffee shop' olandesi. I "bar" dove da almeno 15 anni vengono vendute e consumate legalmente le droghe derivate dalla Cannabis, verranno chiusi in tempi stretti: lo ha deciso il governo olandese, secondo quanto ha riferito stamani Antonio Maria Costa, direttore esecutivo dell'Ufficio delle Nazione Unite contro la droga e il crimine (Unodc), alla IV Conferenza nazionale contro la droga di Palermo. Una affermazione smentita dall'eurodeputato di Prc, Giusto Catania che dice: "Quei locali non chiuderanno".

Già ieri il ministro della giustizia, Roberto Castelli, aveva accennato alla decisione del governo olandese, costretto a uniformarsi a una deliberazione presa dall'Unione europea nel corso del semestre di presidenza italiana. I coffee shop, ha spiegato Costa, "violavano le convenzioni internazionali, il rifornimento della merce, inoltre, avveniva attraverso canali illegali".

Ora l'attenzione degli organismi internazionali e dei singoli Paesi si sta appuntando, ha riferito il direttore dell'Unodc, sui cosiddetti smart shop, quei negozi cioè che vendono prodotti di erboristeria che possano talvolta sconfinare in sostanze farmacologiche, come ad esempio la 'salvia divinorum' un farmaco psicotropo ad effetto allucinogeno.

Già da tempo, ha riferito Costa, in Olanda si era registrata una consistente diminuzione del numero di coffee shop, che dai circa 1.700 dei "tempi d'oro" sono scesi a circa 700. Anche la quantità massima di cannabis vendibile legalmente in questi caffè è scesa da 5 a 3 grammi.

Molti gestori di coffee shop, ha riferito sempre Costa, cominciano a considerare l'affare antieconomico, in quanto molta gente preferisce rifornirsi sul mercato illegale perchè i prezzi sono più bassi. Inoltre il governo olandese - ha spiegato ancora Costa - ha imposto un sistema fiscale che ha reso la vita difficile ai gestori. Non solo. Negli ultimi anni i coffee shop sono stati allontanati dalle scuole, poi dai parchi. Sono stati stabiliti anche gli orari di apertura e chiusura. Insomma, oggi gestire un coffee shop in Olanda è antieconomico. Per questo il governo ha deciso la chiusura, considerandolo un esperimento fallito. Anche altri Paesi europei come la Svezia, ha riferito il direttore dell'Unodc, hanno fatto o stanno facendo un'inversione di tendenza rispetto alle politiche sulla droga.

Ora, quindi, l'attenzione si sta concentrando sugli smart shop, ma anche sulla vendita di sostanze stupefacenti via internet, talvolta "mascherate" da un volto innocuo, come ad esempio alcuni tè alle foglie di coca non cocainizzate. Un mercato, secondo Gilberto Giarre, responsabile dell'Osservatorio nazionale sulle tossicodipendenze, che sta assumento proporzioni sempre più preoccupanti: "Negli Stati Uniti - ha riferito - la vendita via on line ha forse superato il mercato tradizionale di vendita delle droghe".

"Non c'è alcuna discussione parlamentare ma solo la dichiarazione di un ministro che non ha presentato atti formali in merito alla chiusura dei coffee shop in Olanda. Quei locali non chiuderanno", ribatte l'eurodeputato di Prc, Giusto Catania. "La maggioranza del Parlamento olandese - aggiunge - e l'opinione pubblica hanno invitato quel ministro ad abbandonare questo folle tentativo. Il dibattito olandese in questo momento verte sulla proposta del sindaco democristiano di Maastricht che ha proposto di legalizzare l'accaparramento delle sostanze da vendere nei coffe shop. Costa - conclude Catania - invece di contrastare il narcotraffico internazionale continua a raccontare frottole sugli effetti positivi della 'war on drugs' e adesso aggiunge pure le fandonie che riguarderebbero l'Olanda".

(6 dicembre 2005

poochie76
06-12-2005, 18:08:39
Non lo dite a Luca per favore!!! :013:

leander
06-12-2005, 18:42:14
Non lo dite a Luca per favore!!! :013:

Ormai glielo avete detto... :021:

Daiana
06-12-2005, 20:56:46
Secondo me non è giusto chiudere i coffee shop!! Luca ribelliamoci, nonostante io non fumi e sarei contraria alla legalizzazione in Italia, ma lì sono una particolarità!