PDA

Visualizza Versione Completa :

Siamo messi male... Che fare?



Pagine : [1] 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

leander
10-07-2005, 11:05:40
Come al solito è un po' lunghetta, ma credo che meriti qualche minuto di attenzione.

"IMPARIAMO DALLE CATASTROFI"
Intervista con lo studioso Serge Latouche, a Bologna per una conferenza sulla "Pedagogia della catastrofe".
Nato a Vannes, in Bretagna, nel 1940, Latouche è economista di formazione e antropologo per esperienza. Negli anni settanta ha trascorso molto tempo in Africa occidentale, e qui ha maturato una svolta del suo pensiero, che dalle posizioni marxiste tradizionali lo ha portato a una critica radicale delle ideologie del "progresso" e dello "sviluppo". Nell'81 ha fondato con Alain Caillé il MAUSS (Movimento AntiUtilitarista nelle Scienze Sociali), e l'omonima rivista di cui Bollati Boringhieri pubblica l'edizione italiana. La stessa casa editrice ha pubblicato in Italia i suoi libri più importanti.

Professore, questa crisi profonda in cui vive l'Occidente si riflette nella struttura stessa di tante città, delle metropoli "esplose" e sovraffollate. Lei è appena tornato dall'Africa; cos'ha visto?
"Ero stato a Dakar l'ultima volta cinque anni fa, la mia impressione è che anche qui il caos nel frattempo sia aumentato. Il traffico è terrificante, ci vogliono ore per spostarsi dalla periferia al centro. Bus e taxi sono molto vecchi, bruciano carburante che causa, a livello urbano, un inquinamento enorme. Non c'è più Stato; ovunque c'è solo la polizia, che non fa il suo lavoro. In passato avevano previsto di costruire alcune autostrade, ma il denaro stanziato è scomparso. Una cosa, però, è rimasta identica così com'era cinque anni fa: la gioia di vivere della gente, i tantissimi giovani che incontri nelle strade".

In un mondo ormai al collasso, si parla sempre più di sviluppo sostenibile. È un riferimento obbligato per i politici e i cittadini?
"È un ossimoro, nient'altro. Lo sviluppo non può essere sostenibile: tutti questi danni - ambientali, climatici - vengono dallo sviluppo. Il problema è che non siamo capaci di rinunciare alle nostre comodità, vogliamo avere, come si dice in Francia, "il burro e il denaro del burro". Il nostro modo di vivere non conosce futuro: vogliamo produrre di più, depredare di più, crescere di più. Ma una crescita infinita non è possibile in un pianeta finito".

È lecito, a questo punto, sperare che ci sia una qualche possibilità di salvezza all'orizzonte?
"Gli uomini non diventeranno certo tutti ragionevoli dall'oggi al domani. Il fatto è che, a un certo punto, saremo più o meno costretti a rivedere il nostro modo di vivere. Per quanto tempo avremo ancora petrolio a buon mercato? Non lo sappiamo. Ma quando non ci sarà più non vedremo aerei volare in cielo, né automobili sfrecciare nelle nostre metropoli. Allora, tutto il sistema andrà ripensato, necessariamente. I tempi non sono troppo lontani: fra pochi anni dovremo, per amore o per forza, rivedere il nostro modo di vivere, di funzionare. Tanto più che già oggi noi - intendo l'Occidente, bolide che corre all'impazzata senza autista e senza freni - viviamo male. Non siamo felici: potremmo stare molto meglio, distruggendo meno l'ambiente. In Africa, invece, nonostante tutti i problemi, la gente ha ancora un'incredibile capacità di fabbricare gioia di vivere".

Nei suoi scritti, più volte lei auspica per la società una "decrescita". Di cosa si tratta, precisamente?
"È un termine per indicare la necessità e l'urgenza di un'inversione di tendenza rispetto al modello dominante. Dobbiamo ricostruire un'altra civiltà: abbiamo conosciuto la civiltà dello sviluppo, ora è tempo di uscire dall'economia, ritrovare la dimensione sociale, politica. La rifondazione del sociale e del politico passa per la decrescita. Dobbiamo imparare a ricostruire i legami".

Quanto può contribuire a questo processo la società civile?
"Società civile è un'espressione usata e abusata. Penso alla Francia, dove più che di società possiamo parlare di un gruppo di individui che si muovono qua e là. Certo, esistono anche dei movimenti, come quello contro la globalizzazione. E sono proprio i movimenti che dovranno farsi carico della ricostruzione. Al tempo stesso, però, è questa stessa società civile, se vogliamo chiamarla così, che deve "decolonizzare" il suo immaginario, cioè liberarsi dai falsi miti dell'economia, dello sviluppo, del progresso. Bisogna fare resistenza e dissidenza, come igiene di vita. In teoria tutti sono d'accordo: ci vuole più giustizia, bisogna vivere meglio, ci deve essere meno inquinamento. Ma in Francia, quando il prezzo della benzina era un po' più alto, tutti sono scesi in piazza a protestare. A questo punto, non mi resta che pensare alla "pedagogia della catastrofe"".

Ovvero?
"Quando le catastrofi non sono troppo gravi per distruggere tutto, ma lo sono abbastanza per far prendere coscienza alla gente del rischio che si corre, ecco, a quel punto hanno un ruolo pedagogico. La gente si risveglia. Penso a Chernobyl, che ha convinto gli italiani a dire "no" al nucleare. Nei prossimi anni ci aspettano sempre più catastrofi; praticamente, siamo impegnati in una gara tra cambiamento e catastrofe. Ed è davvero importante prepararsi a cambiare strada".

In questo scenario, la pace è destinata a rimanere un'utopia?
"Se fra alcuni anni ci sarà, come penso, una profonda crisi di questo sistema, allora ci saranno anche le condizioni per ricostruire un mondo davvero pacifico. Adesso sembra impossibile, con quanto sta accadendo. Gli Stati Uniti, dopo l'11 settembre, potevano scegliere tra due strade: capire che non potevano più funzionare come potenza imperialistica, oppure impegnarsi in questa guerra senza fine. Hanno scelto la seconda opzione, ora ne vediamo le conseguenze. Il neo-conservatorismo di Bush incoraggia l'integralismo, non solo islamico. Fa crescere il risentimento, anche perché gli Stati Uniti sono difensori di un modello che genera sempre più disuguaglianza, a livello planetario. La miseria cresce, e favorisce la frustrazione, la disperazione. Fa il gioco dei movimenti fanatici, integralisti, nutre il terrorismo. Vincere gli Stati Uniti sul piano monetario non è possibile; ma loro stessi dovranno fare i conti con il sistema che hanno creato, da cui verranno, prima o poi, inevitabilmente paralizzati".

poochie76
11-07-2005, 11:43:26
C'è ben poco da dire. Ognuno nel suo piccolo deve fare qualcosa.
Prima non davo importanza a certe cose, ma giorno dopo giorno capisco quanto è importante un ns piccolo sforzo quotidiano.

giorgessa
11-07-2005, 13:22:01
mi sento disarmata di fronte a certe "previsioni". Solo una considerazione: l'uomo è per natura egoista, nel senso che guarda al proprio bene (e magari a quello della proprio famiglia) ma raramente allarga la ricerca della "felicità" alla società. Gli idealisti sono persone fantastiche, ma non hanno il supporto dal basso. Sono, in una parola, impotenti.

Il nostro (cioè io+compagno) sogno è quello di lasciare l'Occidente; non ne possiamo più. Ma anche questo è un egoismo bello e buono.

Poochie ha ragione, ma il nostro piccolo è davvero PICCOLISSIMO! E a volte mi sembra un palliativo per addormentare la nostra coscienza.
MA vale la pena perseverare! ;)

poochie76
11-07-2005, 15:15:29
Il nostro piccolo dovrebbe riguardare pero' ogni persona su qs Terra: così sì che non sarebbe indifferente!

giorgessa
11-07-2005, 15:30:27
ogni persona? MAGARI! :)

frisino
13-07-2005, 13:16:36
Io uso la bicicletta,e voi?

leander
13-07-2005, 16:07:51
Io uso la bicicletta,e voi?

Le gambe, non ho macchina né patente... :027:

silviaf26
13-07-2005, 16:11:12
l'autobus per andare a lavorre e la macchina il meno possibile (non mi piace guidare ... :015: )

frisino
13-07-2005, 17:08:28
Orca! Siamo già in 3 a salvare l'ambiente.Manca solo di convincere BEA che per fare i 500 metri che la separano dal lavoro va in auto!

BEA
13-07-2005, 17:42:30
Caro Friso, se anche tu avessi una nonna ultranovantenne completa di badante polacca da gestire quotidianamente con le mille necessità che una tale situazione impone, andresti a lavorare con il jet!
Oh, ma che spaccapalle che sei diventato :006:

BEA
13-07-2005, 18:03:34
Per quanto mi riguarda, seguo alcune piccole regole.
Evito di acquistare la roba inutile, in particolar modo tutto quanto viene venduto con riviste, giornali, promozioni, vendite speciali (compri 3 prodotti ti regaliamo la borsa termica per creme solari :016: o simili)
Non per fare protezionismo, ma tutti quei prodotti cinesi da mercatino, che usi una volta e poi finiscono in pattumiera (perchè inutili o non più funzionanti) e tutte le "plasticate", li evito come il diavolo: ma vi rendete conto di quanta fogna ci propinano? tutto che va ad aumentare le tonnellate di rifiuti che non riusciamo a smaltire.
Mi piace comprare i regali quando sono in viaggio, così da regalare cose quanto meno insolite, se non proprio azzeccate. Tanto, azzeccare un regalo, è un'utopia. E così supporto un po' l'economia di paesi che hanno bisogno più di noi. Spendere 20 euro per una candela natalizia alla Rinascente (per dire un posto a caso), mi sembra un insulto alla povertà.
Riciclo tutta la carta che posso, e quando qualche scocciatore mi manda 8 pagine di fax per promuovere qualche servizio non richiesto, lo chiamo e gli chiedo di evitare di farmi sprecare alberi e una porzione di foresta amazzonica. Per non parlare di quelli che mi spediscono i cd-rom! Se insistono, posso arrivare agli insulti!
Sono piccolissime cose, e non mi illudo di fare granchè, però se tutti avessimo tante piccole accortezze, qualche risultato tangibile si potrebbe anche vedere.

giorgessa
13-07-2005, 22:16:10
Bea ha ragione!
Da due giorni nella mia zona hanno tolto i bidoni della spazzatura e siamo costretti a fare 5 raccolte differenziate e a portare i bidoncini personali sulla strada nei giorni previsti.
Ok che è uno sbattimento, ma sapete quanto ho accumulato di "nonriciclabile"? UNA MISERIA: 10 cm di roba sul fondo del sacchetto. Contro: 1 sacco di carta, 1 sacco di organico, 1/2 sacco di plastica e 1/2 sacco di vetro. IN DUE GIORNI!

ragazzi, mi vergongo un po' di quanta roba ho buttato via in questi anni! :015:

BEA
14-07-2005, 09:33:01
A monza, come diceva Frisino, sono anni che dobbiamo dividere tutto. A livello condominiale abbiamo bidoni per carta, plastica, umido e secco: il resto va nelle campane di raccolta per la strada.
Certo, il primo anno c'è stato un scandalo quando si è scoperto che noi separavamo tutto, i camion passavano per le varie tipologie di rifiuti ma poi... tutto finiva nella stessa discarica :013:

giorgessa
14-07-2005, 09:39:58
:015: :015: :015: :015:
:015: :015: :015:
:015: :015:
:015:

leander
29-07-2005, 09:24:17
Un'altra porzioncina di sangue marcio. Era qualche giorno che mancava...

IL RAPPORTO SULLE FRODI E SOFISTICAZIONI ALIMENTARI IN ITALIA

Cattive notizie per il Belpaese: nel regno della buona cucina dilaga l’inquietudine e spesso la paura. Questo il risultato più rilevante dell’indagine di “Salute&Gusto” (realizzata per il Movimento Difesa del Cittadino dall’Ires) sulla percezione del rischio alimentare da parte del consumatore, da cui risulta che ansia e preoccupazione sono le emozioni più sentite dagli italiani a tavola.
Prodotti chimici, Ogm, ormoni e coloranti, ma anche i sistemi di allevamento, di conservazione e trasporto dei prodotti alimentari costituiscono i principali motivi di preoccupazione nel piatto.
Ansie insensate e illogiche? Sicuramente la gran parte delle produzioni italiane è sicura, controllata e di alta qualità, e per questo il nostro patrimonio agroalimentare è conosciuto e apprezzato nel mondo. Eppure questo non ci mette al riparo dalle azioni di imprenditori truffaldini quando non dalla vera e propria criminalità organizzata, così come dimostrano i risultati delle indagini svolte dagli organismi preposti al controllo negli ultimi due anni: è infatti pari a 101.655.295 euro il valore delle merci sequestrate dai Carabinieri per la Sanità (NAS) durante le 37.969 ispezioni effettuate nel corso del 2004 solo nel settore alimentare, il 21% in più del 2003 (quando era pari a 83.500.738 euro).
Nell’ultimo anno sono state 4.474 le infrazioni penali accertate e ben 20.856 quelle amministrative contestate, 925 le strutture chiuse per motivi di salute pubblica e 360 quelle sequestrate.
Abuso della denominazione protetta da parte di prodotti comuni e uso illecito della denominazione da parte di prodotti non certificati dagli organismi di controllo sono invece le irregolarità più diffuse tra quelle scoperte dall’Ispettorato Centrale Repressioni Frodi (ICRF) del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali nelle 24.846 ispezioni effettuate nel 2004, che hanno portato a 442 sequestri per un valore totale di 9,91 milioni di euro, il 62,4% in più rispetto a quanto rilevato nel 2003 (6.105.162,94).
Questi e molti altri sono i dati contenuti in “TRUFFE A TAVOLA 2005, II° RAPPORTO SULLE FRODI NELLE FILIERE AGROALIMENTARI”, realizzato nell’ambito del progetto “Salute&Gusto” del Movimento Difesa del Cittadino in collaborazione con Legambiente e con il contributo finanziario del Ministero delle Attività Produttive - presentato oggi a Roma nel corso di una conferenza stampa che ha visto la partecipazione di Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino, Francesco Ferrante, direttore generale Legambiente, Luca Ramacci, magistrato, Elena Battaglini ricercatrice dell’Ires, e del Generale dei Carabinieri per la Sanità (NAS) Emilio Borghini.

Tra i casi più eclatanti di frodi e irregolarità pericolose per la salute spiccano alcuni eventi particolarmente disgustosi e grotteschi registrati nel 2004, come quello del pensionato trentino goloso di confetti che si è però ritrovato a succhiare un molare in porcellana (ovviamente non suo) trovato nella confezione, o quello della signora di Bologna intenta a preparare un risotto con un carciofo “speciale”, che ha preso fuoco a contatto con il coltello a causa di un trattamento con fitofarmaci troppo ricchi di azoto.
Grave e purtroppo non isolata, la scoperta, da parte dei vigili urbani in uno stabilimento di Pomezia (RM) destinato alla preparazione dei cibi per i bambini delle scuole: blatte, insetti ed escrementi di topi infestavano tutti gli ambienti e gli alimenti conservati.

Sono stati chiusi o sequestrati quasi 500 tra ristoranti, pizzerie e tavole calde per tutela della salute pubblica o gravi irregolarità. E anche in un ristorante prestigioso come il Savini di Milano, i NAS hanno trovato due chili di salmone affumicato e un chilo di pancetta scaduti da quasi un mese ed hanno sequestrato 40 chili di alimenti, conservati in ambienti sporchi e con muri scrostati.

Latte avariato e stabilizzato con acqua ossigenata e sale è stato trovato in un’azienda del bresciano che commercializzava il prodotto in tutto il Nord Italia, mentre in Campania, già colpita da un’epidemia di epatite A, sono stati immessi nel mercato cozze e mitili allevati in acque contaminate da scarichi fognari.
Carni d’allevamento dopate con sostanze pericolose sono state scoperte nel bolognese: i NAS sequestrano su tutto il territorio nazionale l’800% in più di carne sospetta rispetto al 2003.

Vino a base di fertilizzante e zucchero, proveniente dalla Puglia è stato scoperto a Cuneo, mentre in Campania sono state sequestrate centinai di migliaia di bottiglie di falsa “Falanghina”.

In Veneto e in Sardegna, grazie all’intervento dei Nas, sono stati scongiurati cenoni natalizi a base di molluschi guasti.
Preoccupante anche il caso dei formaggi prodotti con farina di latte destinata all’alimentazione degli animali, in allevamenti dove sono stati riscontrati animali colpiti da brucellosi e tubercolosi.

Aumentano sempre più i casi di alimenti importati da paesi extra UE e immessi in commercio sotto falso nome come il novellame di pesce cinese venduto come “bianchetto” nostrano e, soprattutto, manipolati in modo illecito, come i diversi quintali di pompelmi provenienti dal Sud Africa trattati in superficie con prodotti tossici scoperti a Catania o le trenta tonnellate di prodotti alimentari provenienti dalla Cina (polli, datteri di mare, squali, gamberetti e altri prodotti ittici), sequestrati nel porto di Napoli dalla Guardia di finanza, o ancora i trecento chilogrammi di tonno “fresco” provenienti dall’Indonesia, sequestrati a La Spezia, con livelli di istamina dieci volte superiori a quelli consentiti.

E infine lo scorso anno è riesploso il caso del Sudan 1, vietato dall'Unione europea perchè ritenuto cancerogeno e dannoso per la salute, trovato nella produzione del ketchup della Kraft e un po' in tutta Italia.

“Il rapporto di quest’anno registra fenomeni in preoccupante crescita, come l’importazione clandestina di prodotti alimentari di cui ignoriamo provenienza e metodi di coltivazione, allevamento e trattamento. - ha dichiarato Antonio Longo presidente del Movimento Difesa del Cittadino - La nostra rete di sportelli “Salute&Gusto” ha visto crescere sempre più le richieste di informazione su problemi inquietanti come gli OGM, i pesticidi, le carni e la frutta di cui non si sa nulla. Soprattutto le famiglie con bambini vogliono essere rassicurate sulla genuinità dei prodotti, manifestano inquietudine e chiedono una estensione della tracciabilità a tutti i prodotti e un rafforzamento di controlli e prevenzione”.

“I risultati delle indagini presentati oggi confermano l’alto livello di attenzione da parte degli enti preposti al controllo verso questo delicato settore. - ha dichiarato il direttore generale di Legambiente Francesco Ferrante - Con la sua grande espansione, l’agroalimentare attira evidentemente gli appetiti della criminalità che cerca di lucrare anche sulla salute delle persone che però, nel frattempo, sono diventate più attente ed esigenti, premiando, di fatto, quei prodotti di cui riconoscono la provenienza (possibilmente locale, tradizionale, di filiera corta), e la cura nella preparazione. Perché la qualità di un cibo è legata imprescindibilmente alla qualità dell’ambiente nel quale nasce e alla professionalità di chi alleva e produce. Un patrimonio tutto made in Italy da salvaguardare e valorizzare anche per combattere i rischi a tavola”.
Acqua e bibite, Alimenti dietetici, Carni e allevamenti, Conserve alimentari, Farine, pane e pasta, Latte e derivati, Mangimi e prodotti zootecnici, Olii e grassi, Prodotti ittici, Ristorazione, Salumi e insaccati, Vini e alcolici, Zuccheri e sofisticanti.

leander
10-08-2005, 14:26:18
LA VIRTUAL GIRLFRIEND: VERO CHE NE SENTIVATE LA MANCANZA?

Da ECPLANET:

Un po' fidanzate un po' Tamagochi

In principio fu il Tamagochi, mostriciattolino di origini giapponesi, racchiuso in scatoline di plastica e alimentato a batterie. Ci si poteva occupare di lui, una volta acquistato; ma guai a non dargli da mangiare con regolarità, guai a trascurare il suo bisogno d'affetto: in poco tempo avrebbe finito col fare una brutta fine (nel sacco dei rifiuti !), lasciando il suo fallimentare tutore solo, con un senso di colpa da due minuti e mezzo.
Mettiamo che quel giochino sia davvero educativo.
Mettiamo che davvero sviluppi il senso di responsabilità in chi ci gioca. Ecco. Partendo da queste ipotesi, la novità della quale vi vogliamo riferire può essere definita “positiva”. La fervida fantasia delle menti attive nel mercato del ludico ne ha partorita un'altra: sta per presentare al mondo (o almeno a quella parte di mondo che spende) la Virtual Girlfriend. Ragazza virtuale.

Lei vive nei telefonini e comunica con noi tramite sms. Ma non è così semplice: prima di amare (... ?!), è necessario trovare la donna giusta. Già, è necessario trovare la Virtual Girlfriend che più ci piace tra una serie di ragazze in pixel. Poi potrà partire la fase della conquista (la fase più bella, si dice; chissà se è così anche con le Virtual Girlfriend). Si dovrà essere dolci ma non troppo, comprensivi tantissimo, generosi e disponibili ma senza soffocare. Insomma, si dovrà cercare di dare il meglio di sé. Ma non sappiamo se sarà necessario essere anche fedeli alla nostra SMS-Lady; di certo, lo dicono i produttori, di sesso lei non parla e tantomeno ne vuole fare...

Comunque tutte le risposte giungeranno dalla Artificial Life, azienda statunitense attiva ad Hong Kong, che si è occupata della realizzazione del nuovo gioco.
Per ora se ne parla poco. Ma quando sarà un po' più famoso, ci diranno che è un passatempo utile, educativo. Ci diranno che così i ragazzi possono fare pratica e capire quali esigenze ha una donna.
Ci diranno anche che uscirà, proprio per le donne, l'equivalente maschile della Virtual Girlfriend.
Ce ne diranno parecchie di cose, quando questa novità si diffonderà. Speriamo solo che il Tamagochi non si offenda e che non faccia per ripicca i suoi bisognini in giro ! Ma tant’è, semmai pulisce la Virtual Girlfriend...

poochie76
17-08-2005, 09:43:31
Da La Stampa:


IN SPIAGGIA



Paraggi, com’è chic
il mini ombrellone

Proprio in quel centinaio di metri dove, nello spazio di una curva, Santa Margherita si trasforma in Portofino, si nasconde, protetta da due dirupi ricchi di vegetazione mediterranea, la spiaggia di Paraggi. È una mezzaluna di sabbia fine che degrada nel mare con un fondale basso e sabbioso abbastanza inconsueto nel panorama roccioso del Levante ligure. Spicchio di paradiso preferito a Portofino per la sua dimora da Anna Bonomi Bolchini («castello» ormai diventato villa Berlusconi), Paraggi è un gioiellino. Ma i gioielli costano. E lo spazio di fatto limitato, con quattro stabilimenti balneari dilatati anche su palafitte e una striscia di libero accesso alla battigia, rende ancora più esclusivo questo angolino di Liguria. Persino l’accesso è difficile: la strada di Portofino è sì una balconata sospesa sul mare, ma è anche un incubo automobilistico con rallentamenti, code, blocchi, sensi di marcia alternati. Il posteggio a monte della «corniche», di fronte al lungomare pedonale che costeggia i bagni, è preso d’assalto, fino al veloce esaurimento degli spazi, sia di giorno, per la spiaggia, sia di notte, perché sul mare di Paraggi si affaccia il «Carillon», il ristorante-discoteca chic degli Anni 70 meta serale di genovesi e, soprattutto nel weekend, di milanesi. Il parking, appunto: sei ore di sosta, tempo sufficiente per una mezza giornata al mare, si pagano 14 euro. Il primo stabilimento balneare che si incontra è uno dei due più antichi: i Bagni Bosetti. L’ingresso costa 20 euro e dà diritto all’uso dello spogliatoio e al lettino sotto l’ombrellone. La sosta all’angolo bar per un caffè si paga 1 euro e 20. Si scende in spiaggia, quattro file per un’ottantina di ombrelloni. Hanno proporzioni inconsuete e a un’occhiata più attenta ci si rende conto che l’ampiezza è ridotta rispetto allo «standard». Non solo, ma anche così rimpiccioliti non potrebbero stare allineati, tutti aperti. Quindi sono conficcati nella sabbia a livelli alterni, uno più alto e uno più basso, con uno skyline a zigzag, per ottimizzare l’incastro. La superficie libera tra una coppia di lettini e l’altra è invece ridotta e ci si può infilare solo «di profilo», perché il varco è per l’ampiezza di una gamba.

:015: :015:

Ma dove arriveremo?? :-?

leander
17-08-2005, 10:21:20
Ma dove arriveremo?? :-?

Povera Paraggi!
Se ricordo quando ci andavamo a fine anni sessanta, a piedi (se andava bene in autostop) da Santa Margherita (3+3 km) e in spiaggia eravamo quattro gatti...

http://www.hminerva.it/img/para1.jpg

poochie76
17-08-2005, 15:49:42
Da Il Corriere della Sera:


Maschio o femmina? Nel Regno Unito
lo decideranno i genitori (forse)

Aperte le consultazioni per consentire la scelta del sesso della prole per «bilanciare» le famiglie

LONDRA - Presto i genitori britannici potrebbero essere messi nella condizione di scegliere il sesso dei propri figli attraverso la fecondazione assistita. La condizione è che raccolga i necessari consensi tra i sudditi della Regina una modifica alla legge sulla materia appena proposta dal Governo.
Si tratterebbe della prima modifica alla «Feritlity law» dalla sua promulgazione, nel 1990. La variazione all'attuale regolamentazione avrebbe lo scopo di consentire alla famiglie un miglior bilanciamento nel sesso dei figli. Insomma le coppie chi hanno troppe femmine o troppi maschi dovrebbe avere il diritto di «riequlibrare» il peso percentuale dei due sessi nella propria discendenza.

PROPOSTA GIA' BOCCIATA - In realtà la possibilità di liberalizzare la scelta del sesso era già stata respinta in Gran Bretagna due anni fa, quando la Human and Embryology Authority (HFEA) aveva dato parere contrario dopo aver raccolto l'80 per cento di dissensi in un sondaggio.
Così, fino ad oggi, i cittadini britannici hanno facoltà di scegliere il sesso del nascituro solo per prevenire malattie genetiche come la distrofia muscolare o l'emofilia, che si trasmettono solo ai figli maschi.
A dispetto di questa recente bocciatura, il titolare del dicastero della salute Caroline Flint ha però deciso di riproporre la questione dopo una relazione del Common Science and Technology Committee, che ha bollato il divieto come privo di fondamento.

IL QUESTIONARIO - Ora gli inglesi avranno tempo fino al 25 Novembre per far consocer la loro opinione, rispondendo a un questionario attraverso cui il Governo vuole capire anche la loro posizione su una serie di problemi «accessori» alla eventuale modifica di legge, tra cui, per esempio, il destino degli embrioni scartati nel processo di selezione, il numero minimo di figli dello stesso sesso che una coppia deve avere per poter esercitare il diritto in questione e altre questioni di carattere legale.

ESPERTI PERPLESSI - In ogni caso la decisione di riaprire la possibilità di scegliere il sesso dei figli per ragioni non mediche ha rinfocolato molte polemiche. Molti esperti d'oltremanica hanno già sollevato l'ombra di unaa probabile preferenza per i figli maschi e hanno sottolineato il rischio di una sempre maggiore difficoltà, in prospettiva, a prevenire la selezione di specifici caratteri genetici, in particolare quelli legati all'aspetto e alle facoltà intellettuali non appena la tecnologia la renderà possibile.

poochie76
19-08-2005, 10:18:02
Da La Stampa

APERTA UN’INCHIESTA DOPO GLI ESPOSTI DELLE ASSOCIAZIONI CONSUMATORI
Sotto accusa i deodoranti


TORINO - Altro che odore di chiuso, come recitava molti anni fa lo spot televisivo che pubblicizzava un deodorante per interni. Se i sospetti di un nutrito gruppo di associazioni di consumatori europei verranno confermate dalle indagini della magistratura, allora si potrà parlare apertamente di puzza di benzene, formaldeide e altre sostanze nocive per la salute. Il fascicolo è nelle mani del procuratore aggiunto di Torino Raffaele Guariniello, che nelle scorse settimane ha mandato i carabinieri del Nas a far incetta di spray, gel, candele profumate e diffusori elettrici nei centri commerciali della zona. Scopo dell’operazione è verificare un terribile sospetto, già sollevato nel dicembre dello scorso anno dall’analisi di un laboratorio belga: molti deodoranti per ambiente, quelli che promettono di «eliminare i cattivi odori» e di «purificare l’aria di casa», conterrebbero sostanze irritanti, allergizzanti, tossiche e persino cancerogene. A denunciare questa possibile fonte di inquinamento domestico è stata un’indagine condotta dal Beuc, un «cartello» che riunisce buona parte delle organizzazioni di consumatori di Francia, Spagna, Portogallo, Italia e Belgio, ripresa in Italia dal settimanale «Il Salvagente». Lo scorso gennaio Guariniello ha ricevuto un esposto del Codacons e dopo alcuni mesi di accertamenti preliminari, nelle scorse settimane ha dato il via ai campionamenti del Nas in negozi e supermercati. Nel mirino dei militari, per ora, sono finiti soltanto i prodotti che secondo i ricercatori belgi conterrebbero sostanze che lo Iarc, l’Istituto mondiale per la ricerca sul cancro, classifica apertamente come cancerogene: benzene e formaldeide. I campioni prelevati tra gli scaffali dei principali centri commerciali di Torino e provincia verranno adesso analizzati da un laboratorio torinese, al quale il magistrato ha affidato una consulenza tecnica. I ricercatori dovranno stabilire se i deodoranti contengano in effetti le sostanze nocive e specificarne la quantità. Per il momento il fascicolo è aperto contro ignoti per «frode in commercio», perché sulle etichette dei prodotti non è indicata la presenza di tali composti chimici. Sono interessati i principali marchi in commercio: Glade, Grey, Air Wick, Ambi Pur, Auchan e Compagnia delle Indie.

frisino
22-08-2005, 13:31:41
Guerra Iraq: foto di vittime in cambio di immagini porno


Un blogger italiano scopre il sito degli orrori



MILANO, 22 agi - Come se fossero figurine, terrificanti immagini di iracheni e afghani smembrati dalle esplosioni di guerra vengono scambiate in rete per ottenere l'accesso gratuito a un sito pornografico. Del sito degli orrori ha dato notizia un blogger italiano, il cui nickname è Staìb, che ne ha parlato diffusamente sul suo sito e su diversi portali di controinformazione.

L'invio delle foto, di una spaventosa crudezza, viene proposto a militari americani in guerra, ai quali il sito si rivolge direttamente, invitandoli a spedire il loro materiale horror per poter accedere alla sezione pornografica. A quanto pare, entrando in rete, non sono pochi quelli che non hanno saputo resistere all'appello del sito XXXXXXX che in home page scrive: "Se sei un soldato americano di stanza in Iraq, Afghanistan, o un altro teatro di guerra e vorresti accesso libero al sito, puoi pubblicare le foto che tu e i tuoi compagni avete fatto durante il vostro servizio".

Il sito, prettamente pornografico, è strutturato come un forum, dove gli utenti scambiano materiale amatoriale, non coperto da copyright, che va dal voyeur alle foto e ai video hard di presunte fidanzate e mogli. Due le chiavi per accedere ai contenuti porno: i frequentatori possono pagare, oppure inviare del materiale interessante. E qui scatta la riduzione per i militari. In due sezioni apposite, i soldati possono guadagnarsi l'accesso gratuito alle immagini più piccanti pubblicando foto e video realizzati durante il loro servizio.

Una parte ha un tema generale, con foto di militari, mentre l'altra sezione si presenta come un vero e proprio museo degli orrori, con foto per lo più di iracheni morti e cadaveri smembrati. Infatti, appena vi si entra, si viene avvisati che "questa sezione è tra quelle più cruente, quindi le persone che non vogliono vedere questo tipo di materiale non dovrebbero accedervi". A scorrere i post sembra di entrare in un girone infernale: ogni messaggio contiene infatti immagini raccapriccianti, in un'escalation di barbarie e crudezza, accentuata dai messaggi lasciati dai frequentatori del sito. Messaggi esaltati, non certo inorriditi, alla vista di quelle terribili istantanee prese sul teatro di guerra. Si vedono corpi carbonizzati, senza testa, senza arti, una faccia in una scodella, i resti di un kamikaze, un braccio, gambe, accompagnati da commenti disumani, prossimi all'esultanza per quegli scempi.

All'orrore di membra riverse tra la polvere e teste spappolate, si aggiungono sottolineature come "l'unico iracheno buono è l'iracheno morto" o riferimenti ironici come "poveraccio! immaginatevi se le 72 vergini che lo aspettano sono tutte delle ciccione". Stupiscono, per il loro cinismo, persino i titoli dei vari post: i pragmatici "qualche foto in cambio dell'accesso" o "uomini morti per ingresso", ma anche il barbaro quiz "date un nome a questa parte del corpo umano", che prelude alla visione di un brandello di carne insanguinata, carbonizzata, che è difficile riconoscere per un viso umano. Tra le immagini, nella sezione più generale, anche alcune foto di militari americani feriti, che loro stessi hanno inviato. [/b]

Kamar
22-08-2005, 20:42:56
:011: :011: :011: Oddio...roba da matti....
Qualcuno ha provato ad aprire questo sito ?
Ma come si puo' essere cosi' nel mondo ???

Kamar
22-08-2005, 21:41:50
Ma come si fa a fare un sito con queste cose ????
Ma chi sono gli autori di questo sito ? Americani ???

E' sconvolgente e non posso arrivare a capire come si possano mettere in rete queste foto.

Lasciamo un po' di dignita' a questi morti, siano loro Irakeni o Americani o Giapponesi.

leander
28-08-2005, 15:02:29
Il solito fiasco di sangue marcio (anche di domenica...) :015:

Dall'Unità di sabato 27 agosto

La mafia, non Caselli
di Marco Travaglio

Ieri l’altro, sulla prima pagina del Giornale del presidente del Consiglio, campeggiava la foto di un sette volte ex presidente del Consiglio con una sua dichiarazione: "Caselli e Violante? Meglio se non fossero mai esistiti". L'ex presidente del Consiglio che si augura la morte o la non-nascita di Caselli e Violante è il cattolicissimo Giulio Andreotti, che ha lanciato quel messaggio d'amore e di pace da un pulpito particolarmente appropriato: il Meeting dell'Amicizia fra i Popoli di Comunione e Liberazione. Nei panni di Caselli e Violante, faremmo i debiti scongiuri. Perché non è la prima volta che Andreotti esprime analoghi desideri. Il 6 aprile 1982, in partenza per Palermo come "superprefetto" senza poteri, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa ebbe un colloquio con lui. E lui - lo racconta Dalla Chiesa nel suo diario - gli parlò di Sindona e gli raccontò di "un certo Inzerillo, morto in America e giunto in una bara con un biglietto da 10 dollari in bocca". Un bel viatico augurale per la nuova missione del generale. Che, cinque mesi dopo, morì ammazzato dalla mafia.
Intendiamoci. Era ora che Andreotti, sempre elogiato da destra e da sinistra per il sottile humour, per il proverbiale fair play, per l'impeccabile condotta processuale, gettasse la maschera rivelandosi per quello che è. Sarebbe contro natura pretendere la sua stima e ammirazione per Violante e Caselli, due uomini che la mafia, l'uno politicamente l'altro giudiziariamente, l'hanno sempre combattuta. Andreotti invece - si legge nella sentenza della Corte d'appello di Palermo, resa definitiva dalla Cassazione nell'ottobre 2004 - "ha, non senza personale tornaconto, consapevolmente e deliberatamente coltivato una stabile relazione con il sodalizio criminale (Cosa nostra, ndr) ed arrecato allo stesso un contributo rafforzativo manifestando la sua disponibilità a favorire i mafiosi" ed "inducendo negli affiliati, anche per la sua autorevolezza politica, il sentimento di essere protetti al più alto livello del potere legale". In particolare, Andreotti seppe in anticipo dal capomafia Stefano Bontate, nell'estate 1979, che di lì a poco il suo compagno di partito Piersanti Mattarella sarebbe stato assassinato. Ma non avvertì Mattarella né denunciò Bontate: "Discuteva con i mafiosi di fatti criminali gravissimi da loro perpetrati... senza destare in essi la preoccupazione di venire denunciati". Insomma, i fatti accertati grazie alle indagini della Procura di Caselli, "non possono interpretarsi come una semplice manifestazione di un comportamento solo moralmente scorretto e di una vicinanza penalmente irrilevante, ma indicano una vera e propria partecipazione alla associazione mafiosa, apprezzabilmente protrattasi nel tempo". Dunque Andreotti ha commesso il reato di associazione per delinquere con Cosa Nostra "fino alla primavera del 1980", reato "concretamente ravvisabile a suo carico" anche se "estinto per prescrizione".
Per gli italiani onesti, sarebbe meglio che quei fatti e chi li ha commessi non fossero mai esistiti. Ma, per chi li ha commessi, sarebbe meglio che non fosse mai esistito chi li ha scoperti. Ed è certo che, senza Caselli e i suoi colleghi di Palermo, quei fatti non sarebbero mai emersi. È questo che intende dire il cattolicissimo senatore a vita? Se sì, è in ottima compagnia. Sono trent'anni che il fior fiore della criminalità organizzata nazionale sospira: "Ah, se Caselli non fosse mai nato!". E si adopera alacremente per eliminarlo.
Fra gli anni 70 e 80 a Torino Caselli sfuggì per miracolo ad almeno due attentati mortali del terrorismo rosso: uno delle BR (operazione "Casella postale") uno di Prima linea (operazione "Autostrada"), sventati dalle forze dell'ordine poco prima che andassero in porto. La prima volta doveva morire a pochi passi da casa, come Alessandrini. Si salvò grazie all'abilità della scorta.
Nel '92, dopo Capaci e Via d'Amelio, dalla Sicilia i giudici scappavano. Lui andò volontario a Palermo. Di quante volte la mafia abbia tentato di fargli la pelle, s'è perso il conto. Ogni tanto, senza spiegazioni, era costretto a cambiar casa dalla sera alla mattina. Sul pianerottolo del suo appartamento-bunker senza finestre, blindato come il caveau di una banca, stazionava in permanenza un soldato in assetto di guerra, con elmetto e colpo in canna, circondato da filo spinato e sacchi di sabbia. Poi dovette traslocare in una struttura militare a Boccadifalco, popolata soltanto di elicotteristi ed elicotteri. Un Natale era talmente in pericolo che fu caricato all'alba su un'auto e fatto girare come una trottola per l'Italia, continuamente trasferito da un posto all'altro come un sequestrato. Questo è l'uomo che un sette volte presidente del Consiglio vorrebbe non fosse mai nato. Questo è l'uomo che il governo in carica ha estromesso per legge dal concorso per la Superprocura antimafia. Si attende con ansia un governo che, anziché combattere Caselli, combatta la mafia. Così, tanto per cambiare un po’.

poochie76
01-09-2005, 14:29:33
I "castori" dell'892 892

Ci sono in giro due castori, magri, ambigui, in tutine attillate
rosso fiamma, un incrocio tra la Carrà e Japino, che fanno la
pubblicità a un numero magico: l'892 892.

Un servizio che replica il vecchio numero 12 della Telecom Italia
(rappresentato da un pensionato in panchina), per le informazioni
sugli elenchi telefonici.

Per conoscere un numero telefonico si chiama l'892 892
(www.892892.it (http://www.892892.it) ) e si paga.

Ma quanto si paga?

Nel caso migliore, dal telefono di casa, 0,12 euro di scatto alla
risposta e 0,03 euro al secondo.

Cinque minuti per ottenere un numero di telefono costano 0,12 +
(0,03 x 300 secondi), quindi 9,12 euro. Per un'ora di conversazione
paghi 108 euro!!!

Ma chi ha autorizzato queste tariffe? In Italia chiunque può fare i
prezzi che vuole?

E poi quale società fornisce questo servizio?

La maggior parte di noi, dopo aver visto i castoroni e le bande
rosse orizzontali sul sito, risponderebbe: "Telecom Italia".


Sbagliato!


Il proprietario è la società internazionale InfoXX, ma il dominio
www.892892.it (http://www.892892.it) è intestato a: "Il Numero Italia srl (società a
responsabilità limitata)".

Quindi, se proprio volete delle informazioni sugli elenchi, non
telefonate, ma usate i siti gratuiti in Rete (es.
www.paginebianche.it (http://www.paginebianche.it) ) o la vecchia guida telefonica!!!

Attenzione : il numero 892892 NON E' TELECOM ma di un gruppo
americano (infoxx) che opera anche in altri Paesi.

Le informazioni pervenute NON hanno mai parlato di Telecom, ma NON
HANNO mai specificato di NON ESSERE Telecom.

Il servizio di Telecom è 892412.

Sarebbe utile informare quante più persone possibili, visto le
tariffe che vengono applicate.


Per maggiori info consultare il sito:
http://www.beppegrillo.it/archives/2005 ... ogm_d.html (http://www.beppegrillo.it/archives/2005/08/i_castori_ogm_d.html)

leander
01-09-2005, 15:00:36
Moooolto illuminante, come al solito grazie a Flora e a Beppe Grillo!

Ma io vorrei anche avere qui davanti i fenomeni (pagati da noi anche loro) che hanno ideato lo spot di quei due mentecatti e farmi spiegare che kazzzzzzzzo di roba si sono fumati.
Il fatto che ne sto parlando significa che l'impatto io l'ho subito e la campagna ha funzionato. Ma di certo, se avessi avuto la minima intenzione di usare quel servizio, me ne sarebbe passata immediatamente la voglia.

giorgessa
01-09-2005, 20:15:06
Bagdad + New Orleans: non mi vengono in mente commenti illuminanti da fare.

per deformazione professionale - purtroppo - vedo le catastrofi con un certo distacco. Scusatemi, non me ne vogliate...

una cosa che mi fa molta impressione è il fatto che USA e IRAQ siano così UGUALI di fronte alla morte.

leander
01-09-2005, 21:05:20
una cosa che mi fa molta impressione è il fatto che USA e IRAQ siano così UGUALI di fronte alla morte.

...e che chissà, tante risorse umane impegnate in una guerra sconsiderata a 10.000 km. da casa, magari adesso sarebbero utili sui luoghi dell'uragano. Ma forse sono io che non capisco come funzionano queste cose e di certo gli esperti mi convinceranno che ho torto!

poochie76
01-09-2005, 21:29:08
...la logica legge della causa e dell'effetto :(

Kamar
02-09-2005, 08:39:21
MC DONALDS.

Ieri notte il mio collega mi ha fatto vedere un film sul Mc Donalds.
Il film, illustra come possa essere dannoso mangiare in questi posti. Un ragazzo fa l' esperimento di mangiare per 1 mese solo da Mc Donalds con risultati catastrofici.

In un mese il ragazzo in questione ingrassa di 11 kg, esami ematici da fare paura, funzionalita' epatica compromessa gravemente. Gli viene detto che non deve mangiare quella roa per 1 anno per poter recuperare la normale funzionalita' del fisico.

Visto queto filmato, credo di avere fatto una bella croce sui Mc Donalds.

icesweet
02-09-2005, 23:00:59
MC DONALDS.

Ieri notte il mio collega mi ha fatto vedere un film sul Mc Donalds.
Il film, illustra come possa essere dannoso mangiare in questi posti. Un ragazzo fa l' esperimento di mangiare per 1 mese solo da Mc Donalds con risultati catastrofici.

In un mese il ragazzo in questione ingrassa di 11 kg, esami ematici da fare paura, funzionalita' epatica compromessa gravemente. Gli viene detto che non deve mangiare quella roa per 1 anno per poter recuperare la normale funzionalita' del fisico.

Visto queto filmato, credo di avere fatto una bella croce sui Mc Donalds.


A me e' bastato un piccolo raccontino di un'amica k ci lavora....anche prima cmq lo detestavo e non concepivo determinate cose....!!!!!piuttosto PANE E OLIO!!!!MA SU gente come si fa a comprare un hamburger a 0'50cent,con PANE,POLLO FRITTO,INSALATA,MAIONESE,POMODORO.... neanche il pane da solo costa così poco.e' ASSURDO!!!!!....avete mica idea di cosa ci mettano dentro per stare in quel misero prezzo??????????????????
mammmmmma mia.....pensare k i genitori ci portano i bambini a far merenda!!!!e alle feste di Compleanno...ma che educazione alimentare diamo a questi figli???????NO COMMENT...infatti l'obesita' infantile e' in aumento!!!!!e ormai li vanno a prendere all'asilo nido alle 17 con il biberon di coca-cola e non di latte!!!!!! :021:

Kamar
03-09-2005, 18:53:32
Non dirmi altro, ti prego http://www.cosgan.de/images/midi/ekelig/h015.gif

pane, pomodoro e olio...come ai vecchi tempi va :002:

icesweet
04-09-2005, 04:17:03
Non dirmi altro, ti prego http://www.cosgan.de/images/midi/ekelig/h015.gif

pane, pomodoro e olio...come ai vecchi tempi va :002:

CI PUOI GIURARE.....anzi..sfregato anche con un po' d'aglio,pomodoro,olio buono,e sale.......oppure:
PANE,OLIO,SALE.
PANE E MARMELLATA fatta in casa......IO ANDAVO MATTA PER LA FETTA DI PANE TOSTATO,BAGNATA CON UN POCHINO D'ACQUA,E SOPRA SPALMATA DI MIELE!!!!!lo so vi sembrera' uno schifo ma QUESTE ERANO E SONO SEMPRE STATE LE MIE MERENDE mi hanno sempre cercato di abituare così....e meno male!!!!!altro che schifezze.....in casa mia non e' mai entrata ne una merendina,ne coca-cola.....se non giusto per il compleanno,allora le bibite ok....ho imparato ad apprezzare e gustare le cose semplici e genuine....e questo compito spetta solo ad un bravo genitore o chi per esso...quando ero piccola mi dicevano dai Sabry prepariamo la merenda....aiutami.....e poi mentre preparavo e collaboravo mi raccontavano delle loro merende,dell'orto,dell'olio fatto dai nonni.....e così giorno dopo giorno ascoltando mi appassionavo e intanto apprezzavo....si mi ricordo le varie pubblicita' di merendine etc.... k mangiavano tutti e dei miei compagni e amici k a scuola avevano la Girella Motta per merenda.......mammmmmma mia quanto l'avrei voluta!!!!!si una volta ogni tanto me la concedevano.....ma poi stop...nulla da fare.....quelle porcherie in casa non entravano maiiiiii,io avevo il mio pane con formaggio,o una bella fetta di torta di mele fatta in casa.... !!!!!!credo k tutti questi gravi problemi di salute che colpiscono la popolazione......oltre allo smog, e tutte le schifezze k respiriamo,il fumo, etc.ALLA BASE CI SIA UN IMPORTANTE FATTORE DI ALIMENTAZIONE SBAGLIATA,VELOCE,MA SOPRATUTTO NON DI QUALITA'.....ormai e' tutto 4 salti in padella....BUSTE PRONTE.......ma dai su...piuttosto un bel piatto di spaghetti aglio e olio........non esiste......quanto ci vorra'.......?????noooo mangiavano MOLTO MA MOLTO PIU' SANO!!!!!!!!!e anche l'educazione e la voglia di imporsi ai capricci....ESISTEVA!!!!!provate ora a dare ad un bambino a merenda pane olio e sale o quanto sopra!!!quando li portano in pasticceria all' uscita della scuola......davanti a tutto quel ben di Dio......sapete cosa dicono?????
BEHHHHH che schifo.....non mi piace niente........fosse mio figlio?????
Farei e faro' come hanno fatto con me(quando rifiutavo qualcosa!!!!!).....pazienza,vuol dire che non hai fame........possiamo USCIRE!!!!!poi la sera minestra....non la VUOI???ma e' così buona!!!!!pazienza....e se non la mangiavo????pazienza dinuovo......non avrai fame!!!!!!........e il giorno dopo,se non dopo 2 ore....andavo a chiedere la minestra k era prima in tavola....e il piatto in 2 secondi eccome se era bello lucido???????!!!eehhhhhhhh no mi spiace ma TROPPI VIZI...ESAGERATI!!!!!e non solo nel cibo...A 18 ANNI HANNO IL MERCEDES.....ma k cavolo io la prima macchinina era una 126 scassata....e comprata con il sudore dei miei primi stipendi.....Ormai queste mamme manager.....e padri in carriera....non hanno piu' voglia di fare,dire,dialogare,FORSE PRIMA AVEVANO MENO MA ERANO PIU' UNITI,FELICI,E GIOIVANO COME RIESCO A GIOIRE ADESSO IO ANCHE DELLE PICCOLE COSE,E A NON PRETENDERE E CHIEDERE.....
Posso solo ringraziare chi mi ha allevato....forse prima non capivo....ma ora ECCOME SE CAPISCO.....E GRAZIE E' POCO!!!!!K SEMINA BENE....BENE RACCOGLIE!!!!!ed e' proprio vero!!!!!!spero solo un domani di essere in grado din fare lo stesso buon lavoro che hanno fatto anzi HA FATTO CON ME E SOLO PER ME.....DI SICURO ce la mettero' tutta.....!!!!!!
GRAZIE ZIA MIRELLA.........TVSB

frisino
04-09-2005, 20:43:57
Il film in questione è SUPER SIZE ME.
E' davvero un pugno allo stomaco.Il giornalista ha avuto un gran fegato (in tutti i sensi) ad andare a mangiare dal Mac per 3 volte/die per un mese.Roba da sucidio! La cosa + sconvolgente è il modo in cui cercano di avvinghiare i bambini a prodotti malsani e vergognosi come le schifezze che vendono tutto in nome dell'unico interesse delle grosse corporation: il Profitto!!!!!!!!!!!!!!!

Kamar
04-09-2005, 21:36:28
Allora lo hai visto anche te ??? ma ti rendi conto ???? siamo messi proprio male.....

icesweet
05-09-2005, 00:36:31
Purtroppo la cosa k mi addolora maggiormente...e' che anche in questo...come quasi tutte le cose....gli unici che non hanno mai colpa....che ci rimettono....e che ne pagano le conseguenze....quando invece dovrebbero essere tutelati e protetti.............
SONO SOLO E SEMPRE I BAMBINI!!!!! [smilie=735.gif] [smilie=691.gif] queste cose mi mandano in BESTIA!!!!!!! :angry: :uhee: :cry: K TRISTEZZA!!!!! :(

frisino
05-09-2005, 12:35:17
basta boicottare gl'infami.Cosa che sto facendo da almeno 1 anno.

BEA
05-09-2005, 15:41:09
Io ho un McDrive dietro casa :015:
Se vedeste come gli avventori riducono la strada davanti a casa mia!!! Malgrado ci sia un enorme parcheggio atto allo scopo, quei sudicioni vengono a mangiare davanti al mio cancello e una volta finito buttano tutto dal finestrino e via.
Mi viene da pensare che quel cibo abbia una forte influenza anche sul cervello!!! :021: :016:

(per dovere di cronaca, verso le 3 di notte gli addetti di MD passano a dare una pulita anche nella mia via, ma essendoci sempre macchine parcheggiate non vanno certo per il sottile!!!)

mark
05-09-2005, 15:52:37
Io ho un McDrive dietro casa :015:


E la puzza?
:015:
Non voglio fare l'integralista e qualche volta anche a me è scappato un hambugher ma ogni volta che mi arriva una folata di vento con la puzza di grasso fritto mi viene da chiedermi "come si può?".

BEA
05-09-2005, 15:58:23
Io ho un McDrive dietro casa :015:


E la puzza?
:015:
Non voglio fare l'integralista e qualche volta anche a me è scappato un hambugher ma ogni volta che mi arriva una folata di vento con la puzza di grasso fritto mi viene da chiedermi "come si può?".

Non ho affrontato l'argomento per rispetto di quanti hanno mangiato da poco :027:
Fortunatamente, per qualche strano giro di vento, in casa non mi arriva, ma all'ingresso del condominio sì, e ogni volta gli tiro 4 accidenti.
Soprattutto perchè sarà un anno che succede, mentre prima non si sentiva nulla, quindi è solo un problema di filtri non cambiati. :015:

leander
07-09-2005, 09:48:15
Anche questa è un po' lunga, ma raccomando vivamente di leggerla:

Da Repubblica.it
lunedi 29 agosto 2005

Sindaci Usa fanno causa al governo per l'effetto serra

Giudice di San Francisco apre il procedimento
Per la prima volta un giudice autorizza la causa di ecologisti e città degli Stati Uniti contro le politiche ambientali
La Casa Bianca a processo
"Colpevole per l'effetto serra"
Sotto accusa due agenzie federali per aver finanziato progetti energetici che avrebbero prodotto l'8 per cento delle emissioni
di RICCARDO STAGLIANÒ

Adesso tocca a Washington dimostrare, se ce la fa, che l'effetto serra non esiste. Perché un giudice federale ha detto, ed è la prima volta, che il governo può essere portato in tribunale per il suo contributo al surriscaldamento del pianeta. E così due gruppi ecologisti e quattro città americane, in rappresentanza dei cittadini, potranno andare avanti nella loro causa con la quale chiedono un risarcimento danni all'amministrazione Bush per le conseguenze nefaste delle loro politiche energetiche sul clima. Non solo statunitense perché, come ha rimarcato il direttore delle ricerche di Greenpeace Kert Davies, "l'inquinamento da global warming non conosce confini".
Gli ecologisti di Greenpeace e Friends of the Earth da una parte e gli amministratori delle californiane Oakland, Santa Monica, Arcata e la sciistica Boulder in Colorado festeggiano la vittoria. Di una prima battaglia di una guerra lunga e impari perché, dal presidente in giù, di sacrificare l'economia per l'ambiente alla Casa Bianca sembrano non volerne sapere. Jeffrey White, il giudice di San Francisco che ha dato ragione ai ricorrenti, si è limitato a dire per il momento che la loro pretesa di citare per danni le due agenzie federali che finanziano per miliardi di dollari progetti energetici all'estero sta in piedi, è legalmente sensata. Adesso si dovrà provare che, ad esempio, l'impianto petrolifero al largo delle isole russe di Sakhalin o l'oleodotto che, lungo mille chilometri, collega il Ciad al Camerun, contribuiscono al peggioramento del clima. E, dal momento che entrambe le attività sono tra le tante finanziate dalla Overseas Private Investment Corporation e dalla Export-Import Bank (i cui presidenti sono nominati direttamente da Bush) con soldi dei contribuenti statunitensi, si possa chieder loro conto di ciò che fanno. E magari obbligarli a condurre studi di impatto ambientale e puntare su fonti energetiche più pulite.
Per Greenpeace e soci il dubbio non sussiste, e danno cifre molto circostanziate. Avendo finanziato progetti all'estero per circa 32 miliardi di dollari nel periodo 1992-2002, sostiene l'esposto, sono stati responsabili di oltre 2,1 miliardi di tonnellate all'anno di diossido di carbonio e di emissioni di metano, ovvero l'8% dei gas serra mondiali e un terzo di quelli americani. Un guasto prodotto a migliaia di chilometri da casa ma "che fa male ai cittadini di Oakland e a ogni persona di questo paese" ha dichiarato il sindaco Jerry Brown al San Francisco Chronicle, dettagliando come il surriscaldamento metta a rischio le riserve d'acqua, la qualità dell'aria, la probabilità di incendi e alluvioni, soprattutto nell'area dell'aeroporto della città.
Ma non è questione di preoccupazioni campanilistiche, di costa ovest contro est. Nei giorni scorsi, infatti, per supplire al rifiuto della Casa Bianca di ratificare il protocollo di Kyoto - e il conseguente impegno a ridurre del 5,2% i gas inquinanti tra 2008 e 2012 - nove Stati nel nordest hanno dato l'esempio. New York e Massachusetts, tra gli altri, hanno firmato un accordo per diminuire le emissioni di anidride carbonica del 10% entro il 2020. Proprio negli stessi giorni in cui, grazie alle rivelazioni del Washington Post, si apprendeva che il tanto contestato quanto fortissimamente voluto da Bush neo-ambasciatore John Bolton aveva presentato all'Onu il suo programma per il vertice di metà settembre, quando si discuterà del piano di riforma delle Nazioni Unite. Tra i 750 emendamenti spicca, appunto, quello di far fuori le misure anti-effetto serra.

frisino
07-09-2005, 10:48:46
Bella lì,speriamo in questa causa e vediamo il coglionazzo de mammata si sveglia!

leander
07-09-2005, 11:10:19
Bella lì,speriamo in questa causa e vediamo il coglionazzo de mammata si sveglia!

Quando smetti di leggere favole, Luchino? :015:

poochie76
13-09-2005, 11:06:20
14 settembre 2005

GUIDA ALLO SCIOPERO DELLA SPESA ACQUISTI E SPESE CHE POSSONO ESSERE EVITATI
(con conseguente risparmio)


evitare di fare la colazione al bar. Prepararsi la colazione comodamente a casa;
evitare di ordinare bevande al bar o a domicilio dall'ufficio: portarsi da casa un termos o una bottiglia grande di acqua;
utilizzare il telefono cellulare o quello fisso solo per le chiamate urgenti e indispensabili;
portarsi il pranzo e la merenda direttamente da casa, senza acquistarlo fuori;
evitare di prendere il taxi;
utilizzare i mezzi pubblici per gli spostamenti o, ancor meglio, usate la bicicletta;
per i brevi tragitti è meglio andare a piedi, camminare è un'attività piacevole e salutare;
preferite l'acqua di rubinetto alle altre bevande;
non spedire sms dal cellulare;
limitare l'utilizzo di internet alle attività strettamente necessarie;
non acquistare sigarette e non fumare per un giorno, ne gioverà la vostra salute;
non andare dal parrucchiere, shampoo e acconciatura possono essere fatti anche a casa;
non effettuare operazioni in banca se non strettamente necessarie;
se girando per negozi trovate un paio di scarpe, una maglietta o un qualsiasi altro oggetto di vostro gradimento astenetevi dal comprarlo;
non andare al cinema o a teatro: meglio vedersi un bel film alla tv o una videocassetta o un dvd già acquistati;
non andare a cena al ristorante: mangiare a casa e se si ha voglia di uscire fare una semplice passeggiata per le vie della città;
non andare in discoteca o in locali: passate una serata in casa di amici, oppure in compagnia della famiglia o del partner;
limitare al massimo durante il giorno l'uso di apparecchiature elettroniche (impianto hi-fi, televisore, luce, ecc.) e leggersi un buon libro.


ACQUISTI O SPESE CHE POSSONO ESSERE ANTICIPATI O RITARDATI
acquistare il giorno prima i biglietti dell'autobus;
beni essenziali come pane, acqua, latte e farmaci possono essere acquistati il 13 settembre, idem per i prodotti per neonati;
lettere e raccomandate, se possibile, spedirle o il giorno prima o il giorno dopo.

occhidigatto
13-09-2005, 11:18:21
Usa,bimbi disabili tenuti in gabbia :013:

Non avevano nè coperte nè cuscini
Incredibile la scoperta fatta dalla polizia locale di Clarksfield Township, a circa 80 chilometri a ovest di Cleveland nell'Ohio: undici bambini disabili di età compresa tra gli uno e i 14 anni sono stati trovati all'interno di gabbie senza cuscini o coperte. Per la coppia che li aveva in affidamento non sono state per ora emesse accuse.

Il sistema di gabbie nelle quali erano segregati i bimbi era collegato a un sistema di allarme. Gli agenti dello sceriffo della contea di Huron. ha portato via i bambini per essere sottoposti a visita al Fisher-Titus Medical Center. Non si conoscono al momento le loro condizioni.

A carico dei proprietari della casa, Sharen e Mike Gravelle, che era genitori adottivi o che avevano in affidamento tutti i bambini, non sono state formulate, per il momento, accuse. I Gravelle negano di averli maltrattati o trascurati e affermano di avere agito per la loro sicurezza. Un'inchiesta è in corso: non si hanno, al momento, altri particolari.

leander
13-09-2005, 12:05:23
14 settembre 2005
ACQUISTI O SPESE CHE POSSONO ESSERE ANTICIPATI O RITARDATI


Meno male che il nuovo forno me l'hanno portato oggi... :027:

frisino
13-09-2005, 12:57:43
Sono usciti i risultati di un sondaggio effettuato dall'ONU.
La domanda era: "Dica onestamente qual è la sua opinione sulla scarsità di alimenti nel resto del mondo".

Il risultato è stato il seguente:

- gli europei non hanno capito cosa sia la "scarsità"
- gli africani non sapevano cosa fossero gli alimenti
- gli americani hanno chiesto il significato di "resto del mondo"
- i cubani, straniti, hanno chiesto maggiori delucidazioni sul significato del vocabolo "opinione"
- nel parlamento italiano, si sta ancora discutendo su cosa significhi la parola "onestamente".

giorgessa
13-09-2005, 14:06:55
scusa ma questo non andava nel topic "per ridere un po'"?

da me è iniziata la raccolta differenziata e contemporaneamente la vendita delle pattumiere apposta. MA prima non esistevano?

icesweet
14-09-2005, 00:17:49
Usa,bimbi disabili tenuti in gabbia :013:

Non avevano nè coperte nè cuscini
Incredibile la scoperta fatta dalla polizia locale di Clarksfield Township, a circa 80 chilometri a ovest di Cleveland nell'Ohio: undici bambini disabili di età compresa tra gli uno e i 14 anni sono stati trovati all'interno di gabbie senza cuscini o coperte. Per la coppia che li aveva in affidamento non sono state per ora emesse accuse.

Il sistema di gabbie nelle quali erano segregati i bimbi era collegato a un sistema di allarme. Gli agenti dello sceriffo della contea di Huron. ha portato via i bambini per essere sottoposti a visita al Fisher-Titus Medical Center. Non si conoscono al momento le loro condizioni.

A carico dei proprietari della casa, Sharen e Mike Gravelle, che era genitori adottivi o che avevano in affidamento tutti i bambini, non sono state formulate, per il momento, accuse. I Gravelle negano di averli maltrattati o trascurati e affermano di avere agito per la loro sicurezza. Un'inchiesta è in corso: non si hanno, al momento, altri particolari.


GIURO K A LEGGERE QUESTE COSE MI VIENE UNA VIOLENZA!!!!!!!!!!!!!
ma vi rendete conto????????????ma che GENTAGLIA ci circonda???????
k orrore...squallore....e come e' triste,brutto e demoralizzante pensare a tutto questo e sopratutto sentirsi così IMPOTENTI......quando si vorrebbe e si sarebbe disposti a FARE QUALSIASI COSA PER PORRE FINE A QUESTO SCHIFO........!!!!!!!!!!!!K VERGOGNA!!!!!!!!!!

occhidigatto
26-09-2005, 11:00:41
Beccatevi anche questa.... siamo circondati da tossici :027:

http://www.tgcom.it/cronaca/articoli/ar ... 6788.shtml (http://www.tgcom.it/cronaca/articoli/articolo276788.shtml)

occhidigatto
26-09-2005, 11:01:24
Scusate, ho sbagliato "faccina".... volevo mettere questa :015:

icesweet
26-09-2005, 21:58:44
NO COMMENT!!!! :021: :015:
ormai gira tutto così....purtroppo......

silviaf26
27-09-2005, 11:43:33
Antibiotici nel miele: il nostro esposto alle procure
26-09-2005
Miele alla sulfametazina e tilosina, antibiotici vietati nell’apicoltura in Europa dal Regolamento 2377/90. Abbiamo realizzato un’inchiesta sui residui di antibiotici nel miele: su 19 prodotti 6 sono risultati positivi, 4 (Miele Acacia SMA Auchan, Miele Valdivia dal Cile Ctm Altromercato, Miele Millefiori Delizia, Miele di millefiori d’Umbria Terre d’Italia) con una presenza importante, 2 (Miele di acacia di Toscana Terre d’Italia, Miele fiori di prato – distr. Sama srl) con tracce.
Il problema si era già manifestato un mese e mezzo fa con le analisi sulla pappa reale condotta da Altroconsumo: in quattro prodotti era stato trovato cloramfenicolo, antibiotico vietato per legge.
Abbiamo dunque presentato un esposto sui risultati delle analisi alle procure competenti di Arezzo, Bologna, Bolzano, Catania, Milano, Venezia, Vicenza e ai NAS, e per conoscenza al ministero della Salute e al Procuratore aggiunto della Repubblica Raffaele Guariniello
Riteniamo che sia necessario intervenire immediatamente, con controlli e analisi, per verificare la portata del problema e ristabilire sia il diritto alla tutela della salute per tutti i consumatori, sia la garanzia a trovare sul mercato solo alimenti in regola con le leggi.
Il riscontro di residui di antibiotici nel miele non è nuovo, ma si sperava fosse stato risolto: fin dal 2003, con un’altra inchiesta internazionale, avevamo riscontrato antibiotici nel miele e nelle uova venduti in Italia.
I risultati delle inchieste di questi giorni mostrano un problema di reale qualità e di tracciabilità del prodotto, la cui soluzione deve essere trovata al più presto, senza ricorrere più ad alibi o a dichiarazioni di facciata e di bandiera volte unicamente a rassicurare i consumatori, che hanno però il risultato di trarli in inganno


Antibiotici nella pappa reale, Altroconsumo chiede il ritiro di quattro prodotti
12-08-2005
Pappa reale al cloramfenicolo, antibiotico pericoloso bandito in Europa perché tossico. Su 10 marche di prodotto acquistate da Altroconsumo e sottoposte ad analisi di laboratorio, in quattro (Aboca; Dererum Apium; Gricar; Sella) è stata riscontrata la presenza della sostanza.
Altroconsumo ha immediatamente segnalato i risultati delle analisi al ministero della Salute, alla regione Lombardia e alla Asl di competenza – i prodotti sono stati acquistati a Milano – chiedendone il ritiro immediato da tutti i canali di vendita: farmacie, erboristerie, grande distribuzione.
Il cloramfenicolo è un antibiotico di vecchia generazione rivelatosi tossico anche in piccole concentrazioni. Per questo la legislazione europea ne vieta l’utilizzo nella medicina veterinaria. Ritrovarlo in alimenti in vendita oggi è inammissibile, soprattutto in prodotti come la pappa reale, presentata come alimento naturale, ideale per bambini.
Altroconsumo chiede un intervento immediato da parte delle istituzioni in modo che le sostanze nocive non siano più presenti negli alimenti in vendita al consumatore. I controlli su tali sostanze devono essere realizzati, allargati e resi più efficienti.
La presenza degli antibiotici negli alimenti, anche quelli non nocivi, è un problema da affrontare in modo ampio e determinato, a partire dal primo anello della catena produttiva, gli allevamenti. Qui è ancora in uso il ricorso a farmaci a titolo preventivo, cioé non quando l’animale è malato ma per evitare che si ammali. La conseguenza è il diffondersi delle resistenze sviluppate dai batteri. Altroconsumo ha denunciato il problema fin dagli anni scorsi: nel 2003 erano stati riscontrati antibiotici nel miele e nelle uova venduti in Italia.

mark
28-09-2005, 13:47:08
ECCO A VOI IL CINGHIALE CANGURATO
di Beppe Grillo
(fonte: www.unita.it (http://www.unita.it))


Ma cos'è un organismo transgenico, una cosa che si mangia? Siiiiì! Dicono alcuni. Fossi matto! dicono altri. Io faccio fatica a capire, c'è confusione. Voglio documentarmi. Ho chiesto a un mio amico professore come stanno le cose. Mi ha detto che un transgenico è un organismo ottenuto in laboratorio dagli ingegneri molecolari. Prendono una cellula di canguro, di lumaca o di carciofo, tirano fuori certi pezzi di certe molecole e le sparano in una cellula di patata, di pettirosso o di cinghiale.

Poi cercano di farla crescere. Quasi sempre la cellula muore, vorrei vedere voi se vi cangurassero il Dna, anche solo un pochettino... Però una su mille di queste cellule di pettirossocarciofate sopravvive. Se è sfigata si sviluppa e diventa un esserino. Il risultato è un organismo transgenico. La natura da sola non lo farebbe nemmeno in miliardi di anni. Loro lo fanno in tre mesi. Sono vere e proprie creazioni. Siamo passati dai creatori di moda alla Armani, alla moda della creazione alla Monsanto. A volte gli ingegneri molecolari cercano di fare cose che sembrano sensate. Sembrano. Per esempio un riso transgenico con vitamina A, quella che normalmente sta nelle carote e nei pomodori. Ma non è più semplice farsi un bel risotto con le carote o i pomodori, piuttosto che un riso in bianco con la vitamina A incorporata dagli ingegneri? E non ci avrà i suoi buoni motivi il riso per non avere la vitamina A? Il buon motivo degli ingegneri è che mentre gli indonesiani il riso e le carote naturali ce li hanno già, le sementi artificiali del riso vitaminizzato dovrebbero comprarle ogni anno dagli ingegneri statunitensi. Ma poi durerà? Hanno inventato eucalipti transgenici con il legno fatto su misura per le cartiere. Peccato che sono così smidollati che non stanno più in piedi da soli e sono così deboli che se li pappano le formiche. Altro che le cartiere! Insomma se la natura ottimizza un organismo in milioni di anni, siamo sicuri di fare meglio noi in tre mesi? Gli ingegneri potrebbero anche accontentarsi di poco. Dai, un trapiantino di due genietti da una carota a una rapa... non si nega a nessuno. No, si vuole strafare. Geni di antigelo di merluzzo nei pomodori, per coltivare i Sanmarzano sull'Adamello. Geni di lucciola nel tabacco, per trovare le sigarette anche al buio. Insomma ci siamo un po' montati la testa. E se uno di questi scarraffoni gli scappa? Se è un cinghiale cangurato è facile beccarlo. Boing, boing, boing.... Pum! Ma se è un branzino viperato? Chi lo becca più? Chi fa più il bagno? Se è un insettino, un microbino, un'amebuccia con qualche vizietto nuovo, chi li trova più? Non ci sono limiti alla fantasia degli ingegneri. L'unico limite è la sopravvivenza. Non tutti gli Ogm creati sopravvivono. O la va o la spacca. Per questo è più giusto parlare di manipolazioni che non di modificazioni genetiche. Secondo un recente studio dell'Eurobarometro, il 95% dei consumatori europei vuole avere il diritto di non mangiare Ogm. Ormai a queste aziende la gente non crede più nemmeno quando dicono la verità.


Eppure molti giornali conducono una campagna militante a favore dei cibi transgenici. Usano però argomenti che gli stessi pubblicitari delle multinazionali transgeniche hanno abbandonato perché controproducenti. Negli articoli a favore degli Ogm si attribuisce la diffidenza verso i cibi transgenici alla «paura», alla «irrazionalità» e alla «fobia». Forse non ci si rende conto che è proprio la confusione il terreno più favorevole per la irrazionalità. A volte sono stati definiti «innocui» i cibi transgenici e ci è stato assicurato che questi ridurranno l'uso dei pesticidi e sfameranno il mondo. Ma come si fa ad affermare cose che gli stessi scienziati e le stesse multinazionali transgeniche ammettono di non sapere? Lo hanno scritto anche in Internet: nessuno - nemmeno loro - può ancora accertare se una pianta o un cibo transgenico siano innocui oppure no. Le due speranze «meno pesticidi» e «più cibi per gli affamati» sono già state smontate da numerosi biologi e agronomi. E comunque non è mica solo Greenpeace a dire queste cose. Ce lo diceva nel 1998 anche Phil Angell, direttore della comunicazione della Monsanto: «Monsanto non dovrebbe garantire per la sicurezza del cibo biotech. Il nostro interesse è di venderne il più possibile. Assicurarne la sicurezza spetta alla Food and Droug Administration».


Le stesse multinazionali sono ora più «prudenti» con questi argomenti. Ora parlano di coesistenza e di libera scelta per i contadini di coltivare Ogm, dimenticandosi di dire che le piante transgeniche andranno a contaminare anche i campi biologici e convenzionali, con buona pace della libera scelta di chi gli Ogm non li vuole ne mangiare ne coltivare.

leander
29-09-2005, 18:04:06
Storie di ordinari abusi: lo scempio di Monte Comune

Scavatrici e ruspe stanno distruggendo una zona incontaminata e di straordinaria bellezza. Un altro paesaggio unico, un tesoro di inestimabile valore che andrà irrimediabilmente perduto in assenza di un intervento tempestivo. Dichiarato Patrimonio dell’Unesco, all’interno del Parco Regionale dei Monti Lattari e considerato Sito di Interesse Comunitario, Monte Comune è un’enorme terrazza naturale ricca di verde con vista mozzafiato sui golfi di Napoli e Salerno che rischia di sparire. Il motivo è una banalissima questione di interessi che cela una profonda ignoranza e nessuna lungimiranza. I danni al paesaggio, all’ecosistema tutto, all’economia del luogo saranno gravissimi se i lavori in corso non verranno fermati. Una storia di ordinario abuso, come purtroppo se ne vedono sempre più spesso nel nostro paese, per la quale è in corso una battaglia legale.

Su questa pagina http://www.lanuovaecologia.it/natura/co ... ne/868.php (http://www.lanuovaecologia.it/natura/conservazione/868.php) de La Nuova Ecologia on line (il mensile di Legambiente) trovate la vicenda di Monte Comune e quella di altri tristemente noti Ecomostri, fiori all’occhiello dell’abusivismo nostrano. Per Monte Comune possiamo fare subito qualcosa: vi invitiamo a firmare un appello per salvare Monte Comune dallo scempio e per scongiurare che gli interessi di un privato vincano sulle esigenze della collettività.

Per firmare l'appello : montecomune@ilgheppio.net
Legambiente Penisola Sorrentina tel 081.802 4771

silviaf26
10-10-2005, 15:36:35
A sostegno di Giorgio e Luciana Alpi contro la querela di Taormina

Ci appelliamo alla sensibilità e alla passione di quanti ancora credono che si possa giungere alla verità sulla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, gionalisti del Tg3 uccisi a Mogadiscio – Somalia – il 20 marzo 1994.

È di ieri la notizia, diffusa dalle agenzie stampa e da “Reporter Associati International”, della lettera scritta dall’on. Carlo Taormina al presidente della Camera on. Pierferdinando Casini, contenente la minaccia di una querela per diffamazione contro i genitori di Ilaria Alpi, Giorgio e Luciana, colpevoli - a giudizio dell’on. Taormina - di aver “osato” criticare il metodo e le procedure che il presidente Taormina applica ai lavori della Commissione. Critiche che facciamo fin d’ora nostre assumendocene la piena responsabilità.

La minaccia di querela contro i genitori di Ilaria Alpi, e del loro difensore Domenico D’Amati, segna l’ultimo atto di una politica spregiudicata portata avanti dall’on. Carlo Taormina all’interno della Commissione parlamentare da lui presieduta, una politica che ha portato ad oggi quale unico risultato dopo due anni di lavori quello di indicare nei giornalisti allontanati dal compito di consulenti della Commissione dei“depistatori”, altri giornalisti che erano, a ragione, considerati memorie storiche del “caso Alpi” additati come “occultatori”, altri ancora, i colleghi del Tg3 di Ilaria Alpi ridotti a “inquinatori”. E da ieri perfino i genitori di Ilaria bollati come “diffamatori”.

Una politica spregiudicata che non ha trovato alcun contrasto all’interno della Commissione parlamentare non solo da parte dei deputati della maggioranza di governo ma neppure tra i deputati che avrebbero dovuto rappresentare l’opposizione parlamentare, perennemente in bilico tra il ritirare la loro presenza dall’Ufficio di Presidenza e il rimanere in Commissione senza mai contraddire le scelte del presidente.

Una politica spregiudicata che ha posto nei fatti la Commissione parlamentare sulla strada di un conflitto tra poteri dello stato con il rifiuto di ottemperare ad alcuni disposizioni della magistratura in occasione alcuni delicati passaggi operativi e procedurali. E per questo motivo la Procura della Repubblica di Roma, con una iniziativa definita “grottesca” dal presidente della Commissione Carlo Taormina nella lettera inviata all’On. Pierferdinando Casini, ha aperto un’indagine intorno al ritrovamento a Mogadiscio (a undici anni di distanza dal duplice omicidio...) dell’auto indicata come quella dove persero la vita i due giornalisti italiani. Un ritrovamento che, come altri passaggi dei lavori della Commissione, lascia non pochi dubbi e perplessità...

Ci appelliamo all’opinione pubblica, ai movimenti, alle associazioni, a tutti i cittadini che hanno a cuore la verità e il rispetto delle procedure necessarie a raggiungerla. Ci appelliamo perchè tutti ci possano stringere solidarmente intorno alle figure di Giorgio e Luciana Alpi che hanno dedicato questi undici anni alla ricera della verità sull’esecuzione alla quale vennero sottoposti Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.
Ci appelliamo a quanti ancora credono sia posibile arrivare a identificare i mandanti del duplice omicidio e l’ambiente dal quale venne ordinato di assassinare i due giornalisti.
Ci appelliamo ai parlamentari del centrosinistra perchè adoperino ogni mezzo e ogni strumento perchè firmino questo appello e lo facciano arrivare fin dentro la Camera dei Deputati e al presidente on.Casini.

Ci appelliamo a tutti i giornalisti, agli operatori dell’informazione perchè non abbassino la guardia sulla drammatica vicenda della morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, perchè non si accontentino di verità tanto “semplici” come inusitatamente e pubblicamente enunciate dall’on. Carlo Taormina, prima ancora delle conclusioni ufficiali dei lavori della Commissione parlamentare, e che vedono indicare come causa della morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin qualcosa di molto simile a un incidente: “un tentativo di rapina, o rapimento, finito male...”.

La minaccia di querela per diffamazione contro Giorgio e Luciana Alpi ci indigna profondamente persino nella forma che è stata consapevolmente usata per diffonderla, ci indigna come cittadini che crediamo ancora nel valore della politica e degli strumenti democratici della politica per raggiungere la verità, ci indigna perchè segna il tentativo di delegittimare il lavoro e l’impegno di tutti coloro che per undici anni si sono impegnati e si sono battuti, senza alcun interesse personale, per cercare di arrivare a smascherare i mandanti dell’esecuzione di Ilaria e Miran. Ovunque si trovino, dentro e fuori la Somalia.

Noi firmatari di questo appello non ci accontenteremo fin quando non sarà raggiunta la verità, fino a quando non saranno chiarite tutte le dinamiche che hanno portato al duplice omicidio. Fino a quando non leggeremo nero su bianco i nomi dei mandanti.

Sentiamo di doverlo a Ilaria e Miran
Sappiamo di doverlo a Giorgio e Luciana
Noi siamo al loro fianco

Sottoscrivi l'appello:

http://unafirmaperilaria.blogspot.com

http://www.articolo21.info/appelli_form.php?id=51

leander
10-10-2005, 18:56:42
Se dicessi quello che penso di carlo taormina mi appiopperebbero dieci ergastoli.
Naturalmente ho sottoscritto l'appello di articolo 21.

mark
10-10-2005, 22:01:56
Ffffatto!
;)

poochie76
11-10-2005, 10:37:39
Dal Blog di Beppe Grillo

10 Ottobre 2005

L'inferno globale


Ho ricevuto una email dall’Islanda, dal movimento ambientalista www.savingiceland.org (http://www.savingiceland.org), che spiega come anche questa bellissima isola sia preda della follia planetaria.
Una parte del ghiacciaio più grande d’Europa, il Vatnajokull, scomparirà per la costruzione della diga di Karahnjukar che seppellirà sotto 150 metri d’acqua uno dei pochi paradisi del nostro pianeta.

La diga serve per produrre elettricità e l’elettricità serve per produrre alluminio.

Il governo islandese venderà l’elettricità prodotta all’Alcoa, una multinazionale dell’alluminio, per i prossimi 50 anni.
L’Alcoa chiude due fonderie negli Stati Uniti e si sposta in Islanda sia per tagliare i costi, sia perché l’Islanda, in base al protocollo di Kyoto, può aumentare del 10% l’inquinamento.
Le fonderie di alluminio infatti sono altamente inquinanti e una della cause dell’effetto serra.

Ricapitoliamo:
- viene distrutto un paradiso terrestre
- viene perpetuato l’inquinamento globale
- sono puniti gli islandesi per non aver inquinato fino ad ora
(chi è virtuoso può importare inquinamento dalle multinazionali)
- chi ci guadagna è l’Alcoa

Ma quale miglior alleato può avere l’Alcoa se non un’impresa italiana?
Infatti l’Impregilo partecipa a questo scempio con la costruzione della diga e non solo, ma, secondo l’associazione Savingiceland, ha comportamenti intimidatori nei confronti degli ecologisti e vessatori verso i propri dipendenti.
Impregilo, secondo La Repubblica delle Donne, è anche coinvolta in alcuni scandali nel Lesotho per tangenti.

W l’Italia, l’Italia che lavora, l’Italia da esportazione.

Ricky
11-10-2005, 11:46:49
Non rovinatemi l'Islanda!!!! :(

leander
11-10-2005, 17:54:26
Non rovinatemi l'Islanda!!!! :(

Lo fanno, lo fanno... :015: :015:
La notizia l'avevo letta anch'io, non l'ho riportata per non farmi sangue marcio.

poochie76
13-10-2005, 23:04:42
Stasera non riesco a darmi pace :015: :015: :015:


www.menphis75.com/video_berlusconi.htm (http://www.menphis75.com/video_berlusconi.htm)


Buona visione :015: :015:

sangiopanza
14-10-2005, 08:36:05
Interessantissimo. Dovete mettere in preventivo circa 45 minuti per vederlo tutto. Il problema è che noi le sappiamo tutte queste cose. E che chi invece non le sa e dovrebbe apprenderle non le guarderà mai. Inoltre di nuovo c'è che ora sappiamo finalmente cosa pensano all'estero di noi e che abbiamo qualche testimonianza diretta ed inedita di quello che succede nel mondo dei media. Sono rimasto per esempio scandalizzato dall'intervento del "poliziotto" in borghese che ha impedito all'operatore di riprendere la manifestazione dei Giovani di Sinistra contro alcune decisioni del Governo.

poochie76
14-10-2005, 08:53:22
W la Repubblica delle Banane :015: :015: :015:

Daiana
14-10-2005, 15:59:14
Per aggiungere un'aspetto ai sopracitati...Qualcuno di voi sa nulla su ciò che accade in tutto il mondo accademico e negli atenei in questi giorni?...Penso di no se non per esperienza diretta, infatti le università sono occupate, a didattica sospesa, ogni giorno ci sono assemblee e manifestazioni contro il DDL Moratti e se se ne parla solo per descrivere i disagi causati dai manifestanti sul traffico...Vergognoso il comportamento di televisioni e stampa!

sangiopanza
14-10-2005, 16:08:24
Se guardi il sito citato da poochie più sopra, il perchè del comportamento di radio e stampa è chiarissimo.

frisino
14-10-2005, 19:27:45
Quello è un documentario su Berlusconi prodotto 2 anni fa che ha vinto un importante festival in Svezia di documentari.Non è mai stato trasmesso in Italia.Chissà perchè....
Lo trovate sul web nei programmi di file sharing....è molto interessante.

leander
15-10-2005, 11:21:00
Da Repubblica di ieri:

LONDRA - Non poteva farne a meno. Mandare i messaggi sms per lui era un fatto compulsivo. E così, a 19 anni, è finito dalla psichiatra per quella che è stata identificata come una vera e propria dipendenza da email e sms. Il caso di riferisce a un giovane di Paisley, in Scozia, che nell'arco di un anno ha speso circa 6.000 euro in messaggi con il cellulare.
Il ragazzo, che la stampa identifica soltanto come 'Steven', aveva lasciato il posto di lavoro dopo che i capiufficio avevano scoperto che aveva inviato 8.000 e-mail soltanto in un mese. Il giovane ha dichiarato che la maggioranza delle e-mail erano tra lui e la sua ragazza. Steven mandava inoltre una media di 700 sms al giorno. "Quando guardi il tuo cellulare e vedi che hai ricevuto un messaggio ti chiedi chi potrebbe essere. Riceverlo ti dà conforto. E' come una partita di ping pong, ne mandi uno e te ne arriva un'altro", ha detto il giovane intervistato dalla Bbc.
Gli psicologi, che da 25 anni si occupano di casi di dipendenza di vario genere, hanno dichiarato di non essersi mai imbattuti in un caso simile.

:015: :015: :015: :015: :015:

occhidigatto
18-10-2005, 20:28:38
Sto sentendo ora al TG5 che Lapo andrà in una clinica negli Stati Uniti x disintossicarsi, x la "modica" cifra di 4.000 dollari a notte. Non c'è + religione :021:

trottola
18-10-2005, 20:40:50
Sto sentendo ora al TG5 che Lapo andrà in una clinica negli Stati Uniti x disintossicarsi, x la "modica" cifra di 4.000 dollari a notte. Non c'è + religione :021:

la legge è uguale per tutti vedo.................. :015:

poochie76
19-10-2005, 15:16:35
DIARIO DEL REGIMETTO

www.societacivile.it/primopiano/articol ... anane.html (http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/banane.html)

http://www.societacivile.it/img/foto/foto_berlusconi/warhol_banana.jpg

silviaf26
19-10-2005, 17:10:57
in questi giorni di preoccupazione per i tagli alle finanze degli enti locali fa riflettere parecchio una serie di sprechi che si leggono a distanza di tempo e senza che nessuno (o quanto meno io non l'avevo mai sentita come notizia) tipo:


Il Comune di Roma conta tra le sue fila di consulenti anche un esperto per i “senza fissa dimora”. L’homeless manager comunale riceverà un compenso annuo di 72.000 euro per occuparsi delle esigenze dei tanti barboni romani.

Il fortunato consulente è F.B., un sociologo di 38 anni, figlio di un noto esponente politico cittadino. Oltre ai 72.000 euro annui, all’homeless manager andrà un’indennità ad personam, a titolo di retribuzione di posizione, pari a 30.0000 euro e 6.000 euro di retribuzione di risultato>.

poochie76
19-10-2005, 17:18:21
Qs notizie non voglio neanche leggerle....mi viene su un nervoso!! :015:

Daiana
19-10-2005, 17:21:53
Che schifo...per non parlare degli impiegati della regione Lazio durante la presidenza Storace diventati all'improvviso dirigenti e i cui nomi sono riportati uno per uno un'inchiesta de "L'Espresso"...ne conosco pure una...siamo senza speranza...

leander
19-10-2005, 23:06:47
Dal sito del Corriere della Sera:

Usa: approvata Legge del Cheeseburger che vieta cause ai fast-food per obesita'
WASHINGTON - Approvata, dalla Camera dei rappresentanti americana, la cosiddetta Legge del Cheeseburger. Con il provvedimento, che e' passato a larga maggioranza, viene impedito ai clienti dei fast-food di fare causa alle catene alimentari per problemi di salute legati all'obesita'. I politici americani ritengono infatti che sia responsabilita' dell'individuo regolarsi e decidere se ingerire o meno, e quanto, cibo poco sano e ricco di grassi.

E invece, educare la gente a mangiare anziché permettere alle multinazionali del fast-food di ammannire schifezze e poi lavarsene le mani? :015: :015:

silviaf26
21-10-2005, 10:59:39
Sembra che nei prossimi giorni le famiglie italiane riceveranno una lettera,
firmata dal Presidente del Consiglio Berlusconi, in cui il premier spiegherà le
ragioni, i particolari e tutto ciò che riguarda la finanziaria appena varata e
la riforma delle pensioni.
Se questa notizia fosse vera, oltre 18 milioni di capi famiglia riceveranno la
lettera per una spesa che supererà i 7 milioni di euro, a carico del ministero
del Tesoro e quindi di tutti i contribuenti.
Comunque uno la possa pensare, dovrebbe risultare chiaro a tutti che le ragioni
della spedizione di questa lettera sono ben altre che quelle ufficiali.
Quello che invitiamo a fare è respingere al mittente la lettera che riceverete,
nel momento in cui il postino ve la consegna o portandola successivamente
all'ufficio postale.
E' sufficiente barrare con due righe in diagonale l'indirizzo del destinatario e
scrivere RESPINTO AL MITTENTE.
Un modo civile per esprimere il nostro dissenso, se non altro da questa più che
discutibile iniziativa, e giusto per dimostrare che siamo un po' stufi di farci
menare per il naso... a nostre spese. Berlusconi ha il sacrosanto diritto di
fare la propria campagna elettorale, ma la faccia coi suoi soldi, visto che non
gli difettano.
Inoltra la mail a più gente possibile, se la ritieni un'iniziativa
condivisibile!
Grazie

picopico1972
21-10-2005, 12:31:10
Sono pienamente d'accordo con te.
Ma non può accadere, che, respingendola al mittente, sono ulteriori soldi che se ne vanno e che comunque usciranno dalle nostre tasche?
Insomma, siam fregati in ogni caso! :-?

silviaf26
21-10-2005, 12:50:44
sul fatto che siamo fregati cmq NON CI PIOVE! :(

ma almeno protesto, ca ..o!

mi parlano di tagli necessari e poi .... minchia quanto mi girano.

se poi penso che proprio oggi le efficientissime poste italianane non mi hanno consegnato una busta (in posta celere: garantita entro 2 giorni lavorativi!) e che la stessa è misteriosamente ferma alla posta di Belluno (anzichè consegnata al destinatario)... e quel c..ne le utilizza per spedire le sue minc.te!!!

oggi sono un pò scurrile, scusate.

poochie76
21-10-2005, 13:54:26
Silvia, hai tutte le ragioni per esserlo e ti ringrazio per l'iniziativa proposta. :)

Ma lo sapete che il portatore nano di democrazia sta pian piano (ma soprattutto sotto sotto) spingendo l'idea di privatizzare le poste??? e lo sapete che man man in posta proporranno sempre più servizi tra cui le assicurazioni Mediolanum??

:015: :015: :015: SKYFISSIMOOOOO :015: :015:

picopico1972
21-10-2005, 14:23:01
Posso essere sincero?
Io quando vado alle poste prego sempre che le privatizzino.
E, sempre sinceramente, di Berlusconi potrò dirne tutto il male che mi viene in mente, e ne ho tanto, ma le sue aziende funzionano spesso come un orologio.
Ha sbagliato a mettersi in politica, dovrebbe continuare a fare l'imprenditore.

BEA
21-10-2005, 14:27:53
Posso essere sincero?
Io quando vado alle poste prego sempre che le privatizzino.
E, sempre sinceramente, di Berlusconi potrò dirne tutto il male che mi viene in mente, e ne ho tanto, ma le sue aziende funzionano spesso come un orologio.
Ha sbagliato a mettersi in politica, dovrebbe continuare a fare l'imprenditore.

Pico, un'esternazione del genere andrebbe nel topic della beceraggine, vista l'aria che tira in italia di questi tempi. :027:

cmq sono d'accordo con te ;)

silviaf26
21-10-2005, 15:32:06
:-? ma le poste non sono già state privatizzate?

picopico1972
21-10-2005, 15:42:28
Direi di si.
Il problema è che non vi è alcuna concorrenza.
Purtroppo la privatizzazione è avvenuta in ritardo, e ora le poste si ritrovano con un servizio nazionale mentre eventuali nuove concorrenti dovrebbero ricreare il tutto praticamente da zero.
un po' come telecom, wind e cose simili. Son passati anni dalla liberalizzazione ma Telecom la fa ancora da padrona.

Daiana
21-10-2005, 16:56:00
Fonti della dirigenza poste, amico di papà, hanno detto che entro il 2006 ci sarà l'accordo tra Mediolanum e poste e Berlusconi aggiungerà alla lunga lista delle sue aziende anche questa...sarà come avere una banca con una diffusione capillare tale che nessuna altra banca ha...e se qualcuno lo rivota giuro che vado a casa a menarlo personalmente!

picopico1972
21-10-2005, 16:59:50
Ommamma.
Dovrò pensarci bene!!!!

Ninni77
21-10-2005, 21:39:37
Direi di si.
Il problema è che non vi è alcuna concorrenza.

Come quando prendi un treno e la voce all'altoparlante ti dice "Grazie per aver scelto Trenitalia"!!! :002: Se ci fosse concorrenza, sceglierei la concorrenza, visti gli ultimi fatti... :015:

travis77
25-10-2005, 12:18:40
...e se qualcuno lo rivota giuro che vado a casa a menarlo personalmente!

:197:

Io ci sarò!!!!!!

silviaf26
25-10-2005, 12:23:21
...e se qualcuno lo rivota giuro che vado a casa a menarlo personalmente!

:197:

Io ci sarò!!!!!!

mmmhh ... eppure :021: ... dov'è che ho già sentito questa storia?
;)

travis77
25-10-2005, 12:25:15
Dove l'hai sentita?

silviaf26
25-10-2005, 14:53:28
SALVIAMO LA LEGGE SUI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE!!

La legge Rognoni - La Torre, che consente da oltre vent’anni di aggredire le ricchezze accumulate dalle mafie nel nostro Paese, è in pericolo. Rischia di essere approvato dal Parlamento, infatti, un disegno di legge che tra i molti aspetti discutibili prevede la possibilità di revisione, senza limiti di tempo e su richiesta di chiunque sia titolare di un “interesse giuridicamente riconosciuto”, dei provvedimenti definitivi di confisca. In nome di un malinteso garantismo, insomma, si compromettono definitivamente il lavoro e l’impegno di quanti, dalle forze dell’ordine alla magistratura, dalle associazioni alle cooperative sociali, sono oggi impegnati nella difficilissima opera di individuazione e riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie. Nessun provvedimento di confisca, di fatto, sarà mai definitivo. Nessuna assegnazione di beni confiscati avrà un futuro certo. Altri avrebbero potuto essere gli strumenti con cui risarcire, anche dal punto di vista economico, eventuali vittime di errori giudiziari, sempre possibili, nell’iter che va dal sequestro preventivo dei beni alla loro definitiva confisca. Se dovesse essere approvato, invece, quanto previsto dal comma 1 lettera “m” dell’art. 3 del disegno di legge AC 5362 recante “Delega al Governo per il riordino della disciplina in materia di gestione e destinazione delle attività e dei beni sequestrati o confiscati ad organizzazioni criminali”, tutti i beni confiscati (dai terreni coltivati da coraggiose cooperative di giovani agli immobili trasformati in sedi di servizi sociali o in caserme delle forze dell’ordine, solo per fare alcuni esempi) finirebbero in un limbo di assoluta incertezza. Ovvero esattamente il contrario di quanto sarebbe necessario oggi. Le mafie, infatti, hanno da tempo affinato i meccanismi con cui riciclano i proventi delle loro attività illecite e nel nostro Paese si registra, negli ultimi anni, una consistente flessione del numero di beni confiscati. Una situazione che richiede normative efficaci e scelte concrete in grado di far crescere la fiducia di chi è impegnato ogni giorno nella lotta alle mafie. E’ per queste ragioni che l’associazione Libera (che raccoglie più di 1200 associazioni nazionali e locali, scuole, cooperative) e i sottoscritti familiari delle vittime delle mafie, attraverso questo appello, chiedono un serio e approfondito ripensamento, in sede di dibattito parlamentare, del disegno di legge delega AC 5362, soprattutto per quanto riguarda la possibilità di revisione dei provvedimenti definitivi di confisca, affinchè deputati e senatori di tutte le forze politiche sappiano trovare la giusta misura, il corretto equilibrio tra la tutela dei diritti di chi subisce i provvedimenti di confisca dei beni e la necessità di sottrarre alle organizzazioni mafiose gli immensi patrimoni che accumulano ogni anno, nell’illegalità e nel sangue. Trasformando questi beni, come sta avvenendo faticosamente oggi, in segni tangibili di legalità e giustizia.


Per aderire all’appello:


email: libera@libera.it

Tel. 06/69770301
Fax 06/6783559

poochie76
27-10-2005, 12:04:33
Che immagine piena di cul..tura! :015:


http://www.beppegrillo.it/immagini/Santanch.jpg

leander
27-10-2005, 14:54:41
Makkikkazzè? :-?

poochie76
27-10-2005, 14:56:50
Fa parte dei deputati pagati e scelti da noi - non da me - che mostra la sua disapprovazione verso gli studenti che manifestano davanti alla Camera :015: :015:

leander
27-10-2005, 15:05:30
Ah, la Santanché... fa anche rima con Kikkazzè! :015:
Una vera gentildonna...

BEA
27-10-2005, 15:17:39
Fa parte dei deputati pagati e scelti da noi - non da me - che mostra la sua disapprovazione verso gli studenti che manifestano davanti alla Camera :015: :015:

Beh, decisamente ha trovato un modo per superare quelle barriere linguistiche che dividono le generazioni! http://clip-art.per-il-mio-sito.com/scuola_studenti/piccole/punizione_a_scuola.jpg

giorgessa
27-10-2005, 16:47:00
una vera signora ...

Daiana
27-10-2005, 18:58:39
Ragazzi io sono studentessa a La Sapienza e abbiamo vissuto questi giorni di proteste in pieno...molti di noi hanno partecipato e finalmente le tv hanno dato risalto alla cosa dopo i giorni di silenzio...almeno tutti potranno vedere che gran signori che ci governano!

chiara292
28-10-2005, 19:23:33
Quanti schiaffi le darei..

leander
05-11-2005, 10:03:43
COME TUTTE LE COSE TOSTE, ANCHE QUESTA E' UN PO' LUNGA, MA LEGGETELA TUTTA, MAGARI INTENDENDOLA COME UNA TERAPIA:

Ecco un abstract del libro "Farmaci che ammalano e case farmaceutiche che ci trasformano in pazienti", di Ray Moynihan e Alan Cassels, ed. Nuovi Mondi Media.

Trent'anni fa Henry Gadsden, energico direttore generale della Merck, una delle piu' famose case farmaceutiche al mondo, rilascio' alcune dichiarazioni estremamente franche. Ormai prossimo al pensionamento, confesso' alla rivista Fortune che per lui il fatto che il potenziale mercato della societa' fosse limitato alla gente malata era sempre stato un cruccio. Gadsden avrebbe voluto che la Merck assomigliasse di piu' alla Wrigley's, la fabbrica di gomme da masticare, e da tempo il suo sogno era produrre farmaci per gente sana. Perche' in tal caso la Merck avrebbe potuto "vendere a tutti". A distanza di tre decenni, il sogno del defunto Henry Gadsden si e' avverato.
Le strategie di marketing delle maggiori case farmaceutiche mondiali oggi prendono massicciamente di mira le persone in perfetta salute. Gli alti e bassi della vita quotidiana sono diventati disturbi mentali, indisposizioni comuni vengono trasformate in malattie spaventose, e sempre piu' persone normali vengono fatte figurare come pazienti.
In un'epoca in cui molti di noi conducono esistenze piu' lunghe, piu' sane e piu' attive rispetto ai nostri antenati, una pubblicita' a tappeto e abili campagne "di sensibilizzazione" stanno trasformando i sani preoccupati in malati preoccupati. Problemi lievi vengono dipinti come patologie gravi, per cui la timidezza diventa sintomo di Fobia Sociale e la tensione premestruale una malattia mentale chiamata Sindrome Pre-Mestruale. Le piu' comuni difficolta' sessuali vengono viste come disfunzioni sessuali, il naturale cambiamento dell'organismo e' una malattia da deficienza ormonale chiamata menopausa, mentre gli impiegati distratti adesso sono affetti da una forma adulta del Disturbo da Deficit di Attenzione. Il semplice fatto di essere "a rischio" di una patologia e' diventato esso stesso una "malattia", per cui donne di mezza eta' sane oggi soffrono di un male latente alle ossa chiamato osteoporosi e uomini di mezza eta' in piena forma hanno un disturbo cronico chiamato ipercolesterolemia.
Nel caso di molti problemi di salute, ci sono persone all'estremita' dello spettro che sono realmente affette da una malattia o ad alto rischio di contrarla, le quali possono trarre grande beneficio da una definizione medica e da una cura farmaceutica potente. Tuttavia per la gente relativamente sana distribuita nel resto dello spettro, una definizione e un farmaco possono comportare notevole disagio, costi enormi e il pericolo molto concreto di effetti collaterali a volte mortali. Questo ampio territorio e' diventato il nuovo vastissimo mercato dei potenziali pazienti - decine di milioni di persone - un obiettivo chiave dei budget promozionali multimiliardari stanziati dall'industria farmaceutica.
Le strategie promozionali utilizzate per vendere le malattie sono tante, ma il fattore che le accomuna e' la promozione della paura. La paura dell'infarto e' stata sfruttata per vendere alle donne l'idea che la menopausa sia una malattia per la quale e' necessaria una terapia ormonale sostitutiva. La paura del suicidio tra i giovani viene usata per vendere ai genitori l'idea che persino una lieve depressione debba venire curata con farmaci potenti. La paura di una morte prematura viene utilizzata per vendere il colesterolo alto come un qualcosa che richieda automaticamente la prescrizione di farmaci. Eppure, per ironia della sorte, a volte le medicine tanto pubblicizzate causano proprio il male che dovrebbero prevenire.
Una ormonoterapia prolungata accresce il rischio di infarti nelle donne, mentre sembra che gli antidepressivi aumentino le probabilita' di pensieri suicidi nei giovani. Almeno uno dei piu' venduti farmaci anticolesterolo e' stato ritirato dal mercato perche' aveva contribuito a causare dei decessi. In uno dei casi piu' orribili, un medicinale venduto come in grado di aiutare a risolvere dei banali problemi intestinali in alcune persone ha indotto costipazioni cosi' gravi da causarne la morte.
"Farmaci che ammalano" smaschera le tecniche promozionali piu' nuove nelle campagne stratificate dell'industria farmaceutica. Tecnica dopo tecnica, disturbo dopo disturbo, emerge uno schema, una formula per cambiare il modo in cui pensiamo alle malattie allo scopo di ampliare il mercato dei medicinali. Le malattie prese in esame qui non sono le uniche a venire ipervendute, tuttavia sono tra gli esempi piu' eclatanti, coinvolgenti e recenti che abbiamo a disposizione. Una volta acquisita dimestichezza con la formula e con i trucchi del mestiere, si inizia a scorgere ovunque in azione la magia nera della promozione delle malattie.
"Farmaci che ammalano" non si ripropone di screditare ulteriormente un'industria farmaceutica gia' molto denigrata o i suoi molti prodotti validi, ne' di diffamare le tante brave persone di saldi principi che lavorano all'interno di queste societa' gigantesche e che, come molti volonterosi ricercatori nel campo medico al di fuori, sono impegnati a trovare ed elaborare nuove terapie efficaci e sicure. L'obiettivo e' invece di svelare il modo in cui la macchina promozionale dell'industria farmaceutica stia trasformando una fetta troppo grande di vita normale in patologia medica, allo scopo di ampliare i mercati dei medicinali.

Il libro si puo' acquistare direttamente online su http://www.commercioetico.it .

Dal sito di Jacopo Fo: http://www.alcatraz.it

poochie76
07-11-2005, 09:05:55
Il comune di Siena ha istituito una tassa per scattare foto o fare riprese dalla Torre del Mangia. Immortalare la città dall’alto della torre costerà 52 euro a scatto e 250 euro per una ripresa.

L'ingresso per salire sulla Torre di Pisa costa 15 euro.

Quanto costa la cultura!!! :015:

leander
07-11-2005, 09:48:59
Il comune di Siena ha istituito una tassa per scattare foto o fare riprese dalla Torre del Mangia. Immortalare la città dall’alto della torre costerà 52 euro a scatto e 250 euro per una ripresa.

L'ingresso per salire sulla Torre di Pisa costa 15 euro.

Quanto costa la cultura!!! :015:

Ma sono tutti impazziti? CINQUANTADUE EURO A SCATTO? CENTOMILA LIRE? :015:
E allora tutte quelle che ho fatto io valgono un patrimonio! Quasi quasi mi metto a venderle in Piazza del Campo...
Grazia, ma è proprio vero?

mark
07-11-2005, 09:52:28
Non ne ho idea, sai che sulla Torre non salgo manco sotto tortura. ;)
Proverò a informarmi.

poochie76
07-11-2005, 10:00:26
Ho trascritto ciò che ho letto sul giornale di stamani e visto che stavo giusto leggendo la parte relativa alla torre del Mangia sulla LP sono rimasta a bocca aperta. :013:

mark
07-11-2005, 10:10:21
Mah, nessuno sa nulla di questa nuova tassa. :020:
Ho chiamato il Museo Civico e si sono stupiti anche loro.
Mi hanno detto il prezzo dei biglietti:
Torre 6 Euro
Museo Civico 7 Euro
Biglietto cumulativo Torre + Museo Civico 10 Euro
Biglietto cumulativo per Museo Civico + Palazzo delle Papesse + Santa Maria della Scala + Museo dell'Opera Metropolitana + Battistero + Libreria Piccolomini + Oratorio di San Bernardino + Museo Diocesano 16 Euro (valevole 7 gg)

poochie76
07-11-2005, 10:28:15
Ma che c.....e scrivono sui giornali?????? :015:

Grazie Grazia!! ;)

P.S. A proposito, perchè non sali sulla Torre? E' così poco agevole?

mark
07-11-2005, 10:58:43
Ma che c.....e scrivono sui giornali?????? :015:

Grazie Grazia!! ;)

P.S. A proposito, perchè non sali sulla Torre? E' così poco agevole?

Magari la tassa sulle foto è vera (spero di no) ma al momento nessuno ne sa niente.
Quanto all'ascesa alla Torre, non è agevolissima, soprattutto in alto, ma fattibile.
Il mio problema è che soffro terribilmente di vertigini e già sporgermi dai marciapiedi mi crea qualche difficoltà.
Sulla Torre sono salita una volta parecchi anni fa e credo proprio che rimarrà l'unica. Però il panorama è mozzafiato!
:022: :022: :022:

poochie76
07-11-2005, 11:11:35
Quindi pensi che ne valga la pena? Anche io soffro un pochetto di vertigini :015:

Elin
07-11-2005, 12:02:47
Mi aggrego alle vertigini... :eek:

mark
07-11-2005, 12:11:23
Quindi pensi che ne valga la pena? Anche io soffro un pochetto di vertigini :015:

Io di sicuro non ci tornerò MAI PIU', questo è certo.
La prima volta non sapevo com'era e allora.....
:025:

poochie76
07-11-2005, 12:26:32
O mamma, si mette male allora :021:

mark
07-11-2005, 12:41:22
Tutto dipende dal tuo grado di fobia.
Non basare le tue scelte su di me: io sono gravissima!
:027: :027: :027:

poochie76
07-11-2005, 12:47:48
Ok, ti dirò in seguito se sarò stata coraggiosa :027:

london82
07-11-2005, 14:45:02
Ho letto di recente il libro "EUTANASIA DELLO STATO" di William Godwin (1756-1836) proveniva dal dissenso religioso britannico.
Da consigliare a tutti gli idealisti e anarchici anti-governo come me.
Vi cito solo alcune righe....
[La overtà è un male enorme. Con «povertà» io intendo la condizione di un uomo che non possiede proprietà permanenti in un Paese dove la ricchezza e il lusso hanno già guadagnato un fondamento sicuro.
Si può quindi dire che chi è nato in povertà è nato in schiavitù]
[L'opinione è il castello, o pittosto il tempio, della natura umana; se viene contaminata, non vi è più nulla di sacro o di venerabile nell'esistenza subliminare[..]
Se l'opinione diventa materia di sovraintendenza politica, veniamo immediatamente implicati in una schiavità cui nessuna immaginazione umana può mettere fine. Le nostre speranze di miglioramento si bloccano, perchè il governo fissa la mutevolezza dell'uomo in una posizione prestabilita. Non possiamo più né indagare népensare, perchè lindagine e il pensierosono incerti nella direzione e liberi nelle conclusioni.
-IL PATRIOTTISMO
[Uno dei più essenziali principi della giustizia politica è diametralmente opposto a ciò ce gli impostori e i patrioti (come Rousseau), in accordo tra loro, hanno spesso raccomandato. La loro reiterata esortazione è stata «ama il tuo paese. Dispderdi l'esistenza personale degli individui nell'esistenza della comunità. Tieni in poco conto i singoli uomini che formano la società, mira invece al benessere, alla prosperitàe alla gloriagenerali. Purifica la tua mente dalle grossolane idee del buon senso ed eleva sino all'unica contemplazione di quell'insieme astratto di cui gli uomini particolari sono tante membra staccate, valide solo per la funzione che svolgono».


Insomma siete tutti schiavi di una società di macchine atte a produrre ricchezza per un'unico motore chiamato Stato (Governo).

:021:

BEA
07-11-2005, 14:57:25
:106:

London, mi sa che non sono all'altezza delle tue letture! :173:

:002: :025:

poochie76
07-11-2005, 15:08:06
Grazie per il suggerimento London: so a chi regalarlo!! :002:

BEA
08-11-2005, 14:56:24
Stamattina ho seguito su raitre le notizie relative all'uso fosforo bianco a Fallujah nel 2004
Terrificante!


http://www.rainews24.it/Notizia.asp?NewsID=57784

silviaf26
08-11-2005, 15:28:50
:015:

una cosa ho imparato dalla storia che la storia non insegna! (B. Grillo)

BEA
08-11-2005, 15:33:36
le immagini delle vittime erano incredibili: il fosforo divora i corpi e lascia intatti i vestiti :013:

Certo che mettere queste trasmissioni alle 7,35 del mattino non le rende particolarmente visibili!!!

Elin
09-11-2005, 16:19:57
Su raitre stameni...anzi su RaiEdu, ho visto la discesa al potere della famiglia Bush con la parentesi di Clinton e tutto lo schifo che gira intorno al petrolio quindi la fmiglia reale saudita...quindi gli sceicchi Laden...quindi Bin Laden...ma questa del fosforo l'ho persa... :S .. :S ehm...menomale???

poochie76
09-11-2005, 16:20:43
Sempre di mattina i servizi interessanti nè! :015: :015:

BEA
09-11-2005, 16:25:35
in compenso oggi alle due su raitre, geogeo su Cebu e Filippine: spettacolo!!!

giorgessa
09-11-2005, 16:36:21
Stamattina ho seguito su raitre le notizie relative all'uso fosforo bianco a Fallujah nel 2004
Terrificante!


http://www.rainews24.it/Notizia.asp?NewsID=57784

l'hanno fatto rivedere questa mattina. E ho voluto riguardarlo, perchè pensavo di non aver capito bene ieri... Purtroppo avevo capito benissimo :015:
ma vi rendete conto che noi queste cose non ci hanno mai sfiorato? vivrmo sempre in pace o anche noi dovremo affrontare una guerra?

korki
09-11-2005, 16:39:08
Che cose assurde :(

mark
23-11-2005, 13:45:31
http://graphics8.nytimes.com/images/2005/11/05/international/06priison_sleeping.jpg

Detenuti in un "carcere" del Malawi.
Nessun commento...
(Foto di Joao Silva per New York Times)

Elin
23-11-2005, 16:22:04
:(

mark
23-11-2005, 16:45:04
Io non trovo le parole.
La trovo...imbarazzante (per il genere umano).
:015:

BEA
23-11-2005, 16:49:33
era uguale al Tuol Sleng di Phnom Penh :(

mark
23-11-2005, 16:58:42
era uguale al Tuol Sleng di Phnom Penh :(

La S-21?
:015:
E' da qui che nasce la tristezza: passano gli anni ma non cambia nulla!
:016: :016:

BEA
23-11-2005, 17:36:34
era uguale al Tuol Sleng di Phnom Penh :(

La S-21?
:015:
E' da qui che nasce la tristezza: passano gli anni ma non cambia nulla!
:016: :016:

Sì, quelli che non stavano ai ceppi nelle cellette, venivano stipati uno di fianco all'altro nelle aule. Prima dell'esecuzione.

silviaf26
23-11-2005, 17:38:58
:016:

Kamar
25-11-2005, 20:38:01
:013: :013: :013:

poochie76
30-11-2005, 17:45:29
Ieri pochi minuti dopo la mia uscita da lavoro, hanno scippato una mia collega :015: :015:

Che skyfo :(

silviaf26
01-12-2005, 17:48:10
hanno appena rubato il cellulare ad A. nel suo negozio!!!

mark
02-12-2005, 10:00:27
Questa non è una notizia, solo una piccola riflessione provocata da una frase tratta dal libro "Fahrenheit 451":

"La durata degli studi si fa sempre più breve, la disciplina si allenta, filosofia, storia, filologia abbandonate, lingua, ortografia sempre più neglette, fino ad essere quasi del tutto ignorate. La vita diviene una cosa immediata, diretta, il posto è quello che conta, in ufficio o in fabbrica, il piacere si annida ovunque, dopo le ore lavorative. Perchè imparare altra cosa che non sia premere bottoni, girar manopole, abbasar leve, applicar dadi e viti?" (Ray Bradbury, Fahrenheit 451)

A volte la realtà supera la fantascienza....
:015: :015: :015:

poochie76
14-12-2005, 09:46:10
Anche la causa del Sior Berlusconi relativa al caso Lentini è andata in prescrizione. :015:

poochie76
14-12-2005, 12:35:00
A partire dal 1 febbraio 2005, l'imposta di bollo trimestrale applicata
per legge sul conto corrente è passata da 6,39 euro a 8,55 euro.

Tale addebito è imposto dallo Stato mediante Decreto Legge del
31/01/05 ed applicato dalle Banche a tutti i conti correnti (naturalmente la
cosa è passata senza che se ne sapesse nulla, o forse sarebbe più corretto
dire "nella generale indifferenza", occupati come siamo a seguire partite di
calcio e/o gossip, grandi fratelli, fattorie, isole, ed altri programmi
intellettuali vari).

Considerando almeno 30.000.000 di conti correnti in Italia (1 per ciascun lavoratore), ogni mese lo Stato incassa con i bolli 21.600.000 euro in più, 259 milioni di euro all'anno pari a circa 500 miliardi di vecchie lire.

Questa cifra va dritta dai nostri conti alle casse statali e il nostro Silvio si ciondola in tv parlando di più soldi nelle tasche degli Italiani,"grazie finalmente al controllo delle spese dello Stato necessarie per far fronte alla riduzione delle Tasse".

chiara292
14-12-2005, 21:03:13
Quest'anno il bollo sugli atti universitari è passata da 11€ a 14€..ammazzao! :013:

leander
15-12-2005, 12:24:03
ANCHE IL PARMIGIANO, POSSIBILE?

Da "La nuova ecologia", mensile di Legambiente:

Parmigiano Reggiano davvero ogm-free?
Il fiore all’occhiello della produzione tipica italiana, il Parmigiano Reggiano, associato agli Ogm? La notizia è da far saltare sulla sedia, perché l'integrità del formaggio italiano più noto al mondo potrebbe subire un duro colpo. Lo segnalano Simona Capogna di VAS - Verdi ambiente e società - e Rosario Trefiletti, di Federconsumatori, riferendo le parole del presidente del consorzio Parmigiano Reggiano, Andrea Bonati.
Secondo quanto spiegano Vas e Federconsumatori, Bonati avrebbe detto che "le aziende che forniscono il latte utilizzano come mangime anche soia e mais transgenici". Tale affermazione, spiegano in un comunicato, "si legge in un'intervista del Salvagente, in cui si fa riferimento all'esplicita richiesta di Verdi ambiente e società e Federconsumatori di inserire nel disciplinare produttivo il divieto di usare mangimi ogm".
Il Parmigiano Reggiano viene descritto dalla pubblicità come un prodotto artigianale, ottenuto con "ingredienti essenziali e genuini, con latte pregiato della zona tipica, con metodi antichi, con una maturazione affidata ai lenti ritmi della natura". E per tutte queste caratteristiche non solo "il consumatore è disposto a pagare prezzi esorbitanti che vanno dai 13 fino ai 37 euro al chilogrammo - sottolineano VAS e Federconsumatori - ma tutta la società civile è scesa in piazza in difesa del suo marchio di qualità quando, nel luglio di quest'anno, qualche membro del Codex alimentarius aveva proposto di liberalizzarne l'uso con il generico Parmesan".
A quanto sembra, invece, il Parmigiano "non si fa, ma si fabbrica - affermano Capogna e Trafiletti - e il suo marchio di qualità non è più una garanzia". La genuinità, la pregiatezza, la tipicità, l'arte, la sapienza "diventano, infatti, solo una questione di marketing o addirittura pubblicità ingannevole se ancora oggi non è stato preso nessun provvedimento che assicuri una produzione ogm-free".
A questo punto "perché il consumatore non dovrebbe optare per un prodotto più conveniente economicamente? - si chiedono - se il mais o la soia per gli animali vengono importati dall'Argentina, dal Canada o dagli Usa, perché non acquistare direttamente un formaggio generico Parmesan prodotto in tali Paesi?".
VAS e Federconsumatori, chiedono di "contribuire a tutelare i produttori e i consumatori e l'agricoltura italiana in maniera coerente, ieri in piazza insieme al Consorzio per difendere il Parmigiano Reggiano come “made in Italy”, oggi per chiedere a gran voce al Consorzio un confronto serio per arrivare a far sì che il suo prodotto sia “libero da ogm” e quindi effettivamente “genuino, tipico e pregiato”".

Daiana
15-12-2005, 15:22:50
Non c'è più religione direi! :015:

Stefy66
18-12-2005, 16:04:51
senza parole :(

poochie76
21-12-2005, 10:35:22
E-mail di Trenitalia:

Gentile Signora,

il 22 Dicembre inizia l'era dell'Alta Velocità italiana tra Roma e Napoli, ed abbiamo il piacere di invitarLa a provare in anteprima l'esperienza di viaggio Eurostar Italia Alta Velocità.

L'Alta Velocità rappresenta il modo nuovo di viaggiare: accorcia le distanze, offre più comodità e nuovi servizi, unendo un design di grande impatto ad un alto contenuto tecnologico.

La nostra attenzione per il Suo viaggio inizia in stazione, con un percorso segnalato che La guiderà alla Lounge dedicata all' Alta Velocità, dove troverà il nostro personale pronto ad assisterLa e ad illustrarLe tutti i nuovi servizi quali, ad esempio, la prenotazione dei taxi, la possibilità di utilizzare le postazioni internet e la soluzione a tutte le Sue esigenze di viaggio.

Le più avanzate tecnologie garantiscono sicurezza, velocità, silenziosità e servizi di info-tainment, a bordo e in stazione.

Il comfort a bordo è curato in ogni minimo dettaglio: tavolini più grandi, sedili più comodi e spaziosi dotati di impianto audio e prese elettriche.

Per farLe vivere in anteprima il modo nuovo di viaggiare abbiamo il piacere di offrirLe due prove gratuite di andata e ritorno per due persone da utilizzare nel periodo 22 Dicembre-22 Gennaio tra Roma e Napoli.

Segua le istruzioni riportate di seguito e si affretti a prenotare i suoi viaggi Eurostar Italia Alta Velocità, i posti sono limitati!

Buon Viaggio!

Eurostar Italia Alta Velocità
Il modo nuovo di viaggiare


Dopo quello che è successo ieri :015: :015: :015: :015:

leander
21-12-2005, 11:27:11
"Lounge"... "info-tainment"...
ma pensate ai fatti, non a vendere fumo!
Ieri mattina sono andato in centro (Pegli - Genova Principe) in treno. Che strazio! Ritardi, sporcizia, affollamento, carrozze in cui si gela, altre in cui si arrostisce, altre fuori servizio, porte guaste...

frisino
21-12-2005, 12:19:13
certo che mandare un invito per un tragitto Roma-Napoli ad una persona che vive a Torino mi sembra da ciula....

leander
21-12-2005, 12:31:14
certo che mandare un invito per un tragitto Roma-Napoli ad una persona che vive a Torino mi sembra da ciula....

Ti sembra tanto casuale?
Perché non le hanno offerto un Torino-Milano?
E magari il Roma-Napoli a Daiana o Beroda...

Daiana
21-12-2005, 12:34:27
Infatti strano direi... :-?

Daiana
21-12-2005, 12:48:18
Ragazzi ritiriamo quello che abbiamo appena detto perchè la mail per due prove gratuite Roma-Napoli è arrivata anche a me...meno male! :013: :027:
Ora bisognerà approfittarne...

silviaf26
21-12-2005, 12:51:09
anche a me è arrivata la promozione Roma-Napoli gratis: credo arrivi a chiunque sia registrato sul sito Trenitalia (io ho acquistato una volta un biglietto on - line).

Daiana
21-12-2005, 12:52:23
Anche io ho acquistato on-line un paio di volte

poochie76
21-12-2005, 12:54:49
Io una volta sola :021:

chiara292
21-12-2005, 18:31:37
A me nn me le mandano sennò li sbrano vivi!! :011:

leander
21-12-2005, 18:59:39
A me nn me le mandano sennò li sbrano vivi!! :011:

Mi piacciono queste posizioni sfumate... questa disponibilità al dialogo... questa cautela nell'esprimere un giudizio... questa benevolenza nel concedere una seconda possibilità...
Mi piacciono perchè... IO LA PENSO ALLO STESSO MODO!!! :027: :027: :027:

poochie76
04-01-2006, 11:17:23
http://digilander.libero.it/irriverenza ... razie.html (http://digilander.libero.it/irriverenza/berlusconi_no_grazie.html)

Baraka
04-01-2006, 11:23:03
io sono pendolare da una vita pkè mi reco a roma per lavoro quasi ogni giorno, vi dico solo ke la psoriasi che mi è venuta è targata FS......a parte questo, agli abbonati pendolari stressati non hanno mandato alcun invito ahahah che ingiustizia :002:

Daiana
04-01-2006, 13:14:17
Brava Flo! :002:

chiara292
04-01-2006, 13:24:11
io sono pendolare da una vita pkè mi reco a roma per lavoro quasi ogni giorno, vi dico solo ke la psoriasi che mi è venuta è targata FS......a parte questo, agli abbonati pendolari stressati non hanno mandato alcun invito ahahah che ingiustizia :002:

Non gli conviene mandare ai pendolari sconti e promo.. :027: :027:

mark
10-01-2006, 07:37:01
Da Repubblica.it del 9.1.06

Berlusconi, grazie al condono fiscale
paga 1800 euro per sanare milioni

ROMA - Grazie alla norma sul condono fiscale varata dalla maggioranza nel 2002, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi avrebbe sanato la sua posizione fiscale da decine di milioni di euro versando 1.800 euro in due tranche: una da 1.500 euro e la seconda da 300 euro. Il dato è emerso dal procedimento, in corso a Milano e ancora in fase di udienza preliminare, sulle presunte irregolarità compiute da Mediaset nell'ambito della compravendita dei diritti televisivi.

Il 15 dicembre scorso, infatti, l'agenzia delle entrate aveva chiesto copia di alcune carte processuali per compiere accertamenti fiscali proprio a carico del premier in relazione al periodo 1996/2002, ma la richiesta è stata ritirata dopo pochi giorni proprio perché Berlusconi, utilizzando la norma sul condono fiscale n. 289, varata dalla maggioranza di governo nel 2002, avrebbe regolarizzato così la sua posizione nei confronti del fisco.

Non si sono fatte attendere le reazioni. "Se è così dobbiamo riconoscere che almeno in questo caso Berlusconi ha mantenuto una promessa fatta agli italiani: per sé stesso è riuscito a ridursi le tasse", afferma Vannino Chiti, coordinatore per le relazioni politiche e istituzionali dei Ds. "In secondo luogo, appare confermato che il presidente del Consiglio non ha mai guadagnato dal suo ruolo in politica. E che l'on. Tremonti è più bravo a fare il commercialista di Berlusconi che il ministro dell'economia", ha concluso Chiti.

(9 gennaio 2006)

poochie76
10-01-2006, 08:54:19
E bravo il nostro Premierrrrrrrrrrrrrrrrrr :015:

mark
10-01-2006, 08:57:01
E se l'è fatto anche rateizzare....
:006:

poochie76
10-01-2006, 08:58:38
Poverino, d'altronde lui è un COMUNE cittadino :015: :015:
Quanto lo odio!

occhidigatto
10-01-2006, 20:28:12
Nel 2006 c'è gente che tiene la madre morta da 3 anni chiusa nell'armadio :021:

Daiana
10-01-2006, 21:01:43
E nessuno se ne accorge! :015:

chiara292
10-01-2006, 23:05:05
Ho ripreso il treno dopo 15 giorni..beh hanno finito una galleria (tra Empoli e FI)..6 minuti claustrofobici!!!

Non voglio esprimermi in merito..mai dire con le FS.. :026:

mark
11-01-2006, 17:46:48
L'oro bianco

Dopo un Presidente del Consiglio che grazie a una legge da lui stesso varata si condona decine di milioni di euro di tasse versando 1.800 euro in due tranche (fonte: http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni ... lsana.html (http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/berlsana/berlsana/berlsana.html)), quella dell'oro bianco e' sicuramente un'altra delle grandi ingiustizie del nostro tempo. Per via diretta o indiretta l'oro bianco, il cotone, da' da vivere solo nell'Africa Occidentale a 15-20 milioni di persone. Grazie alla sua ottima qualita' potrebbe essere uno dei settori in cui l'Africa e' competitiva. Invece non e' cosi', perche' i governi dei paesi ricchi sovvenzionano i propri produttori di cotone, creando una sovrapproduzione che fa crollare i prezzi di mercato, uccidendo la concorrenza.
La produzione e l'esportazione americana vengono letteralmente "drogate" con circa 5 miliardi di dollari l'anno.
Nel 2005 il prezzo dell'oro bianco e' sceso a 55 centesimi di dollaro la libbra (circa 0,45 kg), circa 40 centesimi di euro. A 65 centesimi di dollaro i produttori africani sono gia' tagliati fuori dal mercato perche' non traggono nessun utile. Se invece della materia prima cercano di esportare la maglietta finita cadono invece nella trappola dei dazi.
Nel 2004 il Mali ha perduto circa 43 milioni di dollari di introiti da esportazioni. Stesso discorso vale per il Burkina Faso, dove il cotone e' il principale prodotto di esportazione del paese.
La buona notizia e' che i cali delle esportazioni hanno fatto si' che i produttori africani si organizzassero in consorzi, acquisendo maggiore potere e autorita'. Speriamo bene...
(Fonte: Greenplanet)

chiara292
11-01-2006, 19:31:57
:015:

poochie76
12-01-2006, 10:34:38
FORNO A MICROONDE
LA RICETTA PER AMMALARSI DI CANCRO
Esiste da dieci anni una prova, che il tribunale svizzero ha soppresso, che
dimostra come il cibo trattato con le microonde possa danneggiare il sangue in
modo rilevante. Studi più recenti hanno aggiunto prove evidenti che il forno a
microonde è un rischio per la salute.
Nel 1989, un nutrizionista svizzero, il Dottor Hans-Urich Hertel fece delle
scoperte allarmanti sull'uso del forno a microonde. Ma nonostante ciò per più di
dieci anni ha dovuto lottare per avere il diritto di far sapere al mondo che cosa
aveva scoperto.
Il punto che ha cercato in tutti i modi di rendere noto al pubblico è di
interesse vitale per i consumatori : tutti i cibi che vengono cucinati o
scongelati nel microonde possono causare dei cambiamenti del sangue che indicano
lo sviluppo di un processo patologico presente anche nel cancro.
Nonostante ciò, Hertel per tutto questo tempo, è stato preso in giro dai
fabbricanti di forni a microonde che hanno usato le leggi svizzere sul commercio
per tappargli la bocca al punto di minacciare
di rovinarlo.
Nel Marzo 1993, il Tribunale per il Commercio di Berna, a segui-to di una
denunzia della Associazione Svizzera dei Produttori di Apparecchi Elettrici
Domestici ed Industriali, ha fatto divieto al Dottor Hertel di dichiarare
pubblicamente o per scritto, che i forni a micro-onde sono dannosi alla salute.
Non ubbidire a questo ordine avrebbe potuto significare una multa di 5000 Franchi
Svizzeri o addirittura un anno di prigione.
La Corte Federale di Losanna ha confermato questo verdetto
nel 1994 giustificandolo sulla base della Legge Svizzera contro la Concorrenza
Sleale che proibisce "dichiarazioni discriminanti, false, ingannevoli e dannose
contro un produttore e i suoi prodotti" (Giornale delle Scienze Naturali, 1998;1:
2-7) una legge che prende esclusiva-mente in considerazione la facoltà di
impedire il commercio in sé e non l'intento di nuocere.
Tale legge imbavaglia anche la stampa svizzera poiché qualsia-si osservazione che
possa essere considerata una critica del forno a microonde può con facilità
portare ad un processo. Le opinioni svizzere sulle scoperte del dottor Hertel non
sono condivise dal resto
dei paesi europei. Nell'Agosto del 1998, La Corte Europea dei Diritti
Umani stabilì che l'ordine del silenzio emesso dalla corte svizzera
contro il Dottor Hertel era contrario al diritto di libertà di espressione : La
Corte Europea ordinò anche alla Corte Svizzera di pagare un com-penso di 40.000
franchi svizzeri come risarcimento.
Pur avendo vinto la causa da due anni, il Dottor Hertel è ancora in attesa che il
Tribunale svizzero cambi la sentenza precedente e gli tolga la multa di 8000
franchi. Nel frattempo le sue scoperte sensaz-ionali sono state convalidate da
testimonianze che spuntano qua e là in tutto il mondo.
DA DOVE E' INIZIATO TUTTO QUESTO?
Si ritiene da parte di molti che i forni a microonde siano stati ideati durante
la seconda guerra mondiale in Germania per facilitare
la preparazione del cibo nei sottomarini; altri dicono che gli stessi scienziati
svilupparono tale invenzione per facilitare le manovre durante l'invasione
dell'Unione Sovietica. In ogni modo l'invenzione
è databile dalla Seconda Guerra Mondiale.
Dopo la guerra, questa tecnologia fu importata negli USA dove
fu sviluppa e come risultato il primo forno a microonde fu messo in commercio nel
1952 dalla Raytheon. Da quel momento in poi, questa tecnologia è stata adottata
in tutto il mondo senza che venissero fatte ricerche sui possibili effetti
dannosi da parte delle autorità di nessun paese.
Solo negli anni '70 cominciarono a comparire dei rapporti che mettevano in dubbio
la sicurezza dei cibi cotti a microonde. Studi istologici sui broccoli e le
carote cotti a microonde rilevarono che la struttura molecolare dei nutrimenti
erano deformati a tal punto da distruggere le pareti cellulari quando, nella
cucina tradizionale, la struttura cellulare rimane intatta (Journal of Food
Science, 1975;
40 : 1025-9).

IL FUNZIONAMENTO DI UN FORNO A MICROONDE
Il forno a microonde usa un dispositivo chiamato magnetron, che fa oscillare un
fascio elettronico ad una frequenza molto alta, producendo così una radiazione di
microonde (MW). Gli apparecchi domestici o industriali usano una frequenza di
2.45 gigahertz (Ghz)
ad una potenza di 400-900 watts per un forno domestico standard, la cui
alimentazione è progettata per fornire 4000 impulsi al magnetron.
La frequenza di 2.45 Ghz si usa perché l'acqua assorbe l'energia
elettromagnetica più velocemente e al massimo grado a questa fre-
quenza, dando così modo al cibo che contiene acqua di riscaldarsi rapidamente.
Le molecole contenute nel cibo sono costrette a allinearsi con
il campo elettrico molto rapidamente e ad oscillare intorno al proprio asse. Il
calore viene prodotto dalla notevole frizione intermolecolare.
Le microonde vengono proiettate dal magnetron all'interno del forno, dove
riscaldano il cibo dall'interno verso l'esterno, a differenza dei forno
tradizionali che fanno il contrario. Il riscaldamento dall' interno cosa può
lasciare delle zone fredde e da ciò la necessità di ruotare costantemente il
piatto.
Il massimo livello di perdita permesso dalle norme attuali corris-ponde a una
potenza di densità di 5 milliwatts per centimetro quadrato alla distanza di 5
centimetri dalla porta del forno. Questo valore si basa su misurazioni standard
per radiazioni MW che sono oggetto
di discussione fra coloro che sostengono che gli effetti atermici delle
radiazioni MW dovrebbero essere tenuti in considerazione solo quan- do i livelli
di radiazione registrati sono bassi (come ad esempio con i cellulari). Lo
sportello del forno stesso dovrebbe essere controllata periodicamente per
assicurarsi che non ci siano eccessive perdite.

LA RICERCA DI HERTEL
Undici anni fa, il Dottor Hertel, un medico nutrizionista che ave-va già lavorato
per diversi anni per una società alimentare svizzera,
si mise in contatto con il Professor Bernard Blanc dell' Istituto Federale di
Tecnologia per sviluppare un programma di ricerca a largo raggio sull'effetto del
cibo trattato con microonde negli esseri umani. I due scienziati decisero in
seguito di ridurre la loro ricerca ad un livello più limitato, quando il Fondo
Nazionale Svizzero non si dichiarò dispon-ibile a finanziare il loro progetto.
Selezionarono otto individui dell'Istituto di Macrobiotica di Kientel in Svizzera
che seguivano una dieta strettamente macro-biotica, compreso anche il Dottor
Hertel: questo per ridurre al minimo la presenza di elementi che avrebbero potuto
essere considerati fuor-vianti per i loro effetti sull'analisi del sangue. Tutti
i volontari avevano un'età compresa fra i 20 ed i 40 anni, tranne Hertel che
aveva 64 anni.

Come ci racconta Hertel nel suo libro : "Ciò che i dottori non ci dicono" per
otto settimane abbiamo vissuto tutti nello stesso albergo e
non c'è stato ne fumo, né alcol, né sesso. Ad intervalli di 5 giorni, i
volontari ricevevano uno degli otto tipi di cibo disponibili a stomaco vuoto :
latte crudo biologico; lo stesso latte preparato in modo tradiz-ionale; lo stesso
tipo di latte scaldato in forno a microonde; latte pastorizzato in forma
tradizionale; verdura da cultura biologica cruda; la stessa verdura cucinata in
forma tradizionale; la stessa verdura
surgelata e scongelata in forno a microonde e la stessa verdura cucinata in forno
a microonde.
Ai volontari fu prelevato il sangue immediatamente prima di mangiare e a
intervalli fissi dopo avere mangiato i suddetti cibi.
Si poterono osservare dei cambiamenti significativi del sangue
di coloro che avevano consumato cibo trattato con forno a microonde; mutamenti
consistenti in una riduzione di tutti i valori dell'emoglobina e del colesterolo,
sia delle lipoproteine ad alta densità (colesterolo "buono") sia di quelle a
bassa densità (colesterolo "cattivo") (Nexus, 1995; Aprile / Maggio : 25-7).
I linfociti (globuli bianchi) mostravano una diminuzione a breve termine più
evidente dopo che era stato consumato del cibo trattato a microonde che dopo
avere consumato del cibo cucinato in maniera tradizionale. Inoltre, Hertel scoprì
un'associazione altamente signifi-cativa fra la quantità di energia a microonde
nel cibo preso in esame
e la luminescenza di quei batteri che si illuminano, se esposti ad una luce
speciale, nel sangue di coloro che ne avevano mangiato. Hertel concluse che tale
energia poteva essere trasmessa a coloro che mangiavano cibo cucinato a
microonde.
Oltre agli effetti suddetti, Hertel notò anche effetti non termici che, egli
sostiene, alterano la permeabilità della membrana cellulare poiché cambiano i
potenziali elettrici fra l'esterno e l'interno della cellula. Le cellule
danneggiate diventano quindi facile preda dei virus, dei funghi e di altri
microrganismi.
I meccanismi naturali di riparazione delle cellule vengono anch' essi alterati, e
ciò induce le cellule a ricorrere forzatamente alla riserva di energia in "stato
di emergenza passando dalla respirazione aerobia (basata sull'ossigeno) a quella
anaerobia (priva di ossigeno). Invece di produrre acqua e biossido di carbonio,
producono perossido di idrogeno e monossido di carbonio.
In una situazione di questo tipo Hertel asserisce, le cellule
passano da un processo generatore di energia di "corretta ossidaz-ione" ad uno di
"fermentazione" malata. Hertel prosegue e constata che quando il cibo è trattato
con microonde, il forno emette una poten-
za di 1000 watt o ancora di più. La distruzione e la trasformazione
delle molecole del cibo che ne risulta produce dei nuovi composti che si chiamano
"radiolitici", sconosciuti in natura. E' opinione corrente nei circoli
scientifici che i cibi trattati a microonde non contengano livelli
significativamente alti di composti radiolitici più dei cibi cucinati in maniera
tradizionale, ma i risultati portati da Hertel suggeriscono il contrario.
Le analisi del sangue dei volontari hanno confermato che in coloro che
consumavano cibo trattato a microonde non tutto andava bene. Campioni presi ogni
mattina alle 7,45, 15 minuti dopo che avevano mangiato e due ore dopo, mostrarono
che i valori degli eritrociti, dell'emoglobina degli ematocriti e leucociti erano
al limite minimo della normalità in coloro che avevano mangiato del cibo trattato
a microonde.
Tali risultati sono simili a quelli delle persone tendenti all'anem-ia; i
risultati erano più evidenti e significativi statisticamente nel secondo mese
della ricerca. Inoltre, in correlazione con la diminuz-ione dei valori, si erano
innalzati i livelli di colesterolo. Non è difficile capire perché la
pubblicazione dei risultati della ricerca nel 1992 abbia causato allarme in
Svizzera. Comunque, la reazione delle autorità svizzere e dell'industria che lo
portarono davanti ad un tribunale e lo accusarono e condannarono per Concorrenza
Sleale, segna un capitolo vergognoso nella stia della Svizzera. Tale fu la
pressione sul Professor Blanc che si sentì obbligato a dissociarsi pubblicamente
dalla interpretazione data nella relazione congiunta che aveva seguito la loro
ricerca, subito dopo la sua pubblicazione. Privatamente, egli ammise che con il
Dottor Hertel che lo aveva fatto perché temeva per la sicurezza della propria
famiglia (Journal of Natural Sciences,1998; 2-7).
Nonostante tutti i tentativi per metterlo a tacere, la ricerca del Dottor Hertel
è disponibile fuori dalla Svizzera per posta o sul sito web (copie disponibili da
World Foundation for Natural Science, Box 632, CH-3000, Bern, Switzerland; tel:
0041 33 4381158; fax 437 4816. Sito web : www.wffns.org (http://www.wffns.org)).

I RUSSI VIETANO I FORNI A MICROONDE
Dopo la seconda guerra mondiale anche i Russi hanno sperimen-tato il forno a
microonde. Dal 1957 fino ad oggi, le ricerche sono state portate avanti
dall'Istituto di Radiotecnologia di Klinsk, Bielorussia. Secondo il ricercatore
americano William Kopp, che ha raccolto sia le ricerche tedesche che quelle
russe, e che è stato inquisito per questo (Journal of Natural Sciences, 1998; 1:
42-3) - dal gruppo legale russo sono stati rilevati i seguenti effetti :
- La carne già cucinata e scaldata nel forno a microonde con calore sufficiente a
distruggere un essere umano provoca :
- d-nitrosoditanolamine (un agente ben conosciuto fra le cause del cancro);
- destabilizzazione dei composti biomolecolari della proteina attiva;
- origine di un effetto binding della radioattività dell'atmosfera;
- origine di agenti che causano il cancro nelle proteine-idrolizzate del latte e
dei cereali.
- L'emissione di microonde causava anche alterazioni nel comportamento catabolico
(guasto) del glucoside - galattoside - elementi che si trovano nella frutta
surgelata se viene scongelata in questo modo.
- Le microonde alteravano il comportamento catabolico degli alcaloidi delle
piante se la verdura surgelata, cruda o cotta veniva esposta anche per tempi
molto brevi.
- I radicali liberi che causano il cancro si erano formati in
alcune strutture molecolari con minerali in traccia nelle sostanze vegetali,
specialmente nei tuberi crudi.
- Ingerire cibi trattati a microonde innalzava la percentuale
di cellule cancerogene nel sangue.
- A causa delle alterazioni chimiche nelle sostanze alimentari, c'erano delle
disfunzioni nel sistema linfatico che causavano una degenerazione della capacità
del sistema immunitario di autodifesa contro la crescita del cancro.
- Il catabolismo instabile dei cibi trattati a microonde alterava le loro
sostanze elementali, e ciò provocava disturbi della digestione.
- Coloro che avevano mangiato cibi trattati a microonde mostrarono un incidenza
statisticamente maggiore di tumori allo stomaco e all'intestino, oltre a una
degenerazione generale dei tessuti cellulari periferici ed una graduale perdita
delle funzioni digestive e escretorie;
- L'esposizione alle microonde causò una diminuzione significativa dei valori
nutrizionali di tutti i cibi studiati particolarmente :
- Una diminuzione della biodisponibilità delle vitamine del complesso B, della
Vitamina C, vitamina E dei minerali essenziali e lipotropi;
- Distruzione del valore nutrizionali delle nucleoproteine della carne;

- Diminuzione dell'attività metabolica degli alcaloidi, glucosidi, galattosidi e
netrilosidi (tutte sostanze base delle piante presenti nella frutta e nella
verdura);
- Notevole accelerazione della disintegrazione strutturale dei cibi (Perceptions,
1996; Maggio / Giugno : 30-3).
- Come risultato di tali ricerche i forni a microonde furono vietati in Russia
nel 1976 e questo divieto fu annullato dopo la Perestrojka.

RICERCHE RECENTI
Ancora alcune di queste teorie devono essere verificate, ma altre ricerche in
Gran Bretagna e negli USA hanno messo in evidenza altri rischi. Nel 1990
all'Università di Leeds, due ricercatori del Diparti-mento di Microbiologia
Medica hanno studiato il calore irregolare che i forni a microonde possono
causare. Hanno scoperto che il contenuto di sale in una data porzione di purea di
patate influiva sulla temperat-ura interna della vivanda- maggiore era il
contenuto di sale, minore era la temperatura.
Da ciò i ricercatori hanno concluso che "la scarsa penetrazione
di microonde nel cibo preso in esame ad alta concentrazione ionica può essere
causato dalla induzione della corrente elettrica/ionica sulla superficie del cibo
stesso. Questo spiegherebbe la ragione per cui il cibo confezionato scaldato a
microonde di solito è bollente in super-ficie ma freddo all'interno (Nature,1990;
344 : 496).
E' riferito il caso di un paziente che nel 1991 in un ospedale di Tulsa,
Oklahoma, è morto per crisi anafilattica dopo una trasfusione di sangue che era
stato scaldato in forno a microonde. L'irradiazione
sembra avere alterato il sangue in qualche modo e avere causato la
morte del paziente (Journal of Natural Sciences, 1998; 1: 2-7).
Nell'Agosto 1989, una ricerca del governo britannico ha dimost-rato che la
Listeria ed altri batteri potenzialmente mortali possono sopravvivere nel cibo
cucinato a microonde, anche se si seguono le istruzioni (Food Business, 1989; 20
:12).
Un'altra ricerca americana ha dimostrato che l'uso di riscaldare avanzi di cibo
nel forno a microonde è potenzialmente pericoloso. I ricercatori che studiavano
le cause di una serie di casi di Salmonell-osi fra le persone che facevano picnic
nel 1992, scoprirono che delle
trenta persone che riportarono a casa della carne avanzata, i dieci che avevano
usato il forno a microonde si erano tutti ammalati. Nessuno dei dieci che avevano
usato un forno normale o una padella per riscaldare il maiale si era ammalato.
I ricercatori conclusero che, paragonando i metodi convenzionali di
riscaldamento, il forno a microonde non dava nessuna protezione all'insorgere di
salmonella (American Journal of Epidemiology, 1994; 139 : 903-9).

NON SCALDATE IL LATTE NEL FORNO A MICROONDE
Riscaldare o scongelare latte materno nel forno a microonde causa un diminuzione
del livello di fattori anti infettivi del latte, anche se si usano basse
temperature (20- 53 °c) ( Paediatrics,1992; 89 :
667 -9 ). In uno studio dell'Università di Stanford in California, il
riscaldamento a microonde a più di 72°C si dimostrò come la causa
di una sensibile diminuzione di tutti i fattori anti infettivi testati.
Un altro studio, fatto a Vienna, trovarono che cuocere a micro-onde causa
cambiamenti notevoli delle proteine del cibo cosa che non si verificava dopo una
cottura tradizionale. La D prolina e la cis D idrossidoprolina furono rinvenute
in quantità significative nella formu-la del latte per neonati scaldato a
microonde, mentre di solito solo la L prolina si trova nel materiale biologico. L
sta per levogiro, D per destrogiro, riferendosi alla direzione di rotazione degli
elettroni sul piano di polarizzazione ottica).
Lubec ed i suoi colleghi misero in guardia per il fatto che "la conversione di
forme da trans a cis può essere pericolosa perché quando i cis-aminoacidi sono
incorporati in peptidi e proteine invece che nei loro transisomeri, ciò può
portare a cambiamenti strutturali, funzionali ed immunologici" (Lancet, 1989; 9 :
1392-3).
Altre ricerche hanno trovato che il latte per neonati trattato con microonde può
causare cambiamenti molecolari degli aminoacidi
delle proteine del latte, causando in tal modo tossicità o cambiando il valore
nutritivo del latte stesso. Però la quantità di proteine cambiate era molto
piccola (Journal of the American College of Nutrition, 1994; 13 : 209 -10 ).
Non tutte le testimonianze sono comunque negative. Gli scienz-iati di un
laboratorio dell'Istituto di ricerca di Zeist, in Olanda, hanno svolto una
ricerca di 13 settimane sugli effetti del cibo trattato a micro-onde, sulla
composizione del sangue ed altri indicatori sanitari su topi e sembra che non
abbiano riscontrato nessun effetto negativo (Food Chemical Toxic ,1995 ; 33: 245
-56 ). Comunque va tenuto presente che si tratta di studi su animali e non sempre
si possono applicare ad essere umani.
ATTENZIONE ! PERDITA DI ADDITIVI
Un altro problema del cibo trattato a microonde è che esso ha
un colore ed un sapore meno forte se paragonato al cibo cucinato in modo
tradizionale soprattutto ciò si verifica nei cibi che contengono della pasta.
Questo fatto ha sviluppato ed incoraggiato la produzione di additivi che possono
essere usati nei cibi per forno a microonde e che riproducono artificialmente i
colori ed i sapori che i consumatori
si aspettano di trovare. Gli studiosi dell'università australiana degli stati di
Lara e Ashton nel loro libro che raccomandiamo caldamente
di leggere "I Pericoli del Progresso" (Zed Books, Londra, 1999) affer-mano :

"Un esempio di un nuovo tipo tecnologico di sapori special- mente destinati ai
cibi da cucinare a microonde sono i recettori. Questi sono di solito incorporati
nell'involucro dei cibi per microonde e sono usati per raggiungere delle aree ad
alta temperatura; questo da un effetto di rosolatura al cibo durante la cottura a
microonde. Un leggero effetto collaterale di alcuni di questi prodotti prima del
1992 significava anche che veniva emessa una piccola quantità di etere bisfenolo
A*diclicide,
una sostanza chimica tossica conosciuta come BADGE, che andava nel cibo durante
la cottura a microonde. BADGE era un componente dell'adesivo antigelo usato per
fissare i recettori all'involucro."
Gli autori citano uno studio del 1992 su 52 campioni di pizza in cui nove
recettori usati in una marca contenevano BADGE in una con-centrazione che andava
da 0,2 -a 0,3%. La sostanza chimica passava nella pizza quando questa veniva
cucinata nell'involucro come da istruzioni (Food Additives and Contaminants,
1994; 11 : 231- 40).
Spesso pane e cereali vengono venduti in involucri cerati per poter facilmente
essere scaldati a microonde. Ma uno studio recente ha dimostrato seguendo le
istruzioni risultava che il 60% della cera passava nel cibo (Food Additives and
Contaminants, 1994; 11 : 79 -89).
La pellicola in PVC che copre il cibo durante la cottura a micro-onde lascia
particelle di plastica a tal punto che una ricerca del 1996 raccomandava di non
usare plastica PVC a diretto contatto con il cibo durante la cottura (AB Badeka,
MG Kontominas, 1996; citato da Ashton e Laura,1999, pag.68).
COME PROTEGGERSI DALLE RADIAZIONI SE SI DEVE
CONTINUARE AD USARE IL FORNO A MICROONDE
. Controllare periodicamente specialmente lo sportello di chiusura che è la parte
più soggetta a perdite;
- Non aprire mai la porta quando il forno è in funzione;
- Stare ad una distanza di almeno circa 90 centimetri (special mente i bambini);
quando il forno è in funzione per evitare effetti cumulativi anche per
esposizioni limitate. Il cristallino degli occhi è la parte a maggior rischio per
una esposizione alle microonde perché non ha modo di disperdere l'energia termica
o in altro modo;
- Evitare di cucinare a microonde cibi surgelati o preparati, specialmente se
vanno cotti nel loro involucro;
- Non usare contenitori in PVC;

- Non incoraggiare gli adolescenti ad usare cibo scaldato a microonde o ad usare
il forno in generale;
- Sappiate che la maggior parte dei ristoranti usa cibo da microonde in grandi
forni industriali che risultano ancora avere maggiori rischi per i consumatori, e
i clienti dovrebbero esserne informati;
Il messaggio è abbastanza chiaro. Non cuocete cibi in forni a microonde,
specialmente per i bambini, a meno che non ci sia una
vera urgenza. Non date ascolto alla pubblicità ingannevole che vi offre "una
preparazione veloce" per la vostra vita "piena di impegni".
Rendetevi conto che il vostro corpo ha bisogno di cibi genuini prep-
arati nel modo più genuino possibile in modo da farlo funzionare al massimo. Più
vengono consumati cibi non genuini e sempre più gli organi del vostro corpo
saranno colpiti negativamente verso la degen-erazione e la malattia. Trattate il
vostro corpo come trattereste una Rolls-Royce non come un bidone della
spazzatura.
__________________________________________________ _______
Scritto da Simon Best, direttore e produttore
di "Electromagnetic Hazard Therapy",
e-mail : Simon Best <mailto:simonbest@em-hazard-therapy.com>
website : Hazard Therapy <http://www.em-hazard-therapy.com/>
Tradotto dalla Signora Paola Macelloni.

PUNTI DI VISTA
CONFLITTO DI INTERESSI
Simon Best il nostro esperto in elettromagnetica, ci ha dato nel testo suddetto
una testimonianza agghiacciante dei pericoli dei forni
a microonde.
Una dei testi giornalistici più informati su questo argomento specifico sembra un
racconto dell'orrore. Una solida testimonianza scientifica ci fa comprendere che
scaldare il cibo a microonde lo priva delle parti nutrizionali più importanti.
Mangiare del cibo cucinato in questo modo produce dei cambiamenti del sangue,
delle cellule e del sistema immunitario rendendo più facile che si verifichino
condizioni cancerogene.
Il cibo cucinato a microonde ha un sapore così disgustoso tanto che le industrie
alimentari hanno dovuto usare additivi, coloranti, sapori artificiali ed altra
spazzatura per fare in modo da far assomigli-are il più possibile al sapore
naturale, o come alternativa hanno aggiunto tali sostanze agli involucri e così
facendo gli additivi chimici passano direttamente nei cibo. Non ci dobbiamo
quindi sorprendere se quelle particelle di eleganti risparmia - tempo come ad
esempio i contenitori di plastica pronti per cucinare, finiscono nei cereali
della colazione quando si scaldano.
Ma se questa tecnologia è così pericolosa perché nessuno ha mai detto nulla?
La risposta è che quei pochi che hanno tentato di dire ad alta voce quale è il
problema hanno visto le loro informazioni venire soppresse dal le così dette
illuminate società occidentali come ad esempio la Svizzera.
Questa non è una storia semplicemente su i pericoli della tecno-logia
universalmente venduta al pubblico prima che ne venissero
studiati e compresi gli effetti. E' una classica dimostrazione di inter-essi
commerciali in collusione con un governo e di un sistema giudiz-iario che mette
al primo posto i profitti e non l'interesse pubblico.
Il caso dello scienziato svizzero Dottor Hans-Urich Hertel è un altro capitolo
vergognoso della storia della Svizzera. Per 10 anni la Svizzera è riuscita a
mettere a tacere la voce del Dottor Hertel usando una legge draconiana che
proibisce qualsiasi tipo di critica che poss-ano recar danno al commercio. Anche
se questa legge dovrebbe

riguardare solo le affermazioni che siano " false o ingannevoli", questo dipende
da chi è chiamato ha decidere.
Quello di cui si può accusare la legge svizzera è l'impedire la libertà di parola
e la soppressione di qualsiasi prova che avrebbe potuto potenzialmente essere di
ostacolo agli interessi di qualche compagnia o industria.
La cosa che da più fastidio è che gli svizzeri proclamano la loro libertà
commerciale come sacra e migliore di tutti. Benché il tribunale europeo, quello
che dovrebbe avere una voce autorevole più di quello delle singole nazioni, abbia
deliberato a favore di Hertel, il tribunale svizzero indugia prima di decidere se
intenda prenderne atta.
Lungi da me applaudire il comunismo, ma l'ironia di questa lunga storia sta nel
fatto che un regime totalitario e repressivo come era quello russo degli anni '70
sia stato l'unico a reputare giusto proibire una tecnologia che gli scienziati
avevano dichiarato pericolosa.
A meno che non crediamo che questo possa succedere in Inghilterra, sta per
passare una legge che proibirà di esprimere un giudizio critico su un prodotto se
ciò non sarà sostenuto da prove scientifiche. Questo sembra giusto se non
consideriamo come potrà essere ricevuta una ricerca come quella di Hertel. Ci
saranno dei professori con credenziali che fanno presa sulla gente che
probabil-mente sosterranno in tribunale che le prove non sono sufficienti e la
voce di Hertel potrebbe essere messa a tacere anche qui.
Qualche volta le leggi che sembrano fatte per proteggerci sono quelle a cui ci
dobbiamo opporre più fortemente. Questa nuova legge che dovrebbe aiutare a farci
individuare la verità sui prodotti nuovi e vietare alle multinazionali di fare
affermazioni false, potrebbe anche proteggere il commercio da dovere
sottomettersi a ricerca scientifica. Solo il tempo ci dirà quanti Hertel inglesi
avranno la bocca chiusa da una museruola.


__________________________________________________ ______
Scritto dalla Signora Lynne McTaggart, editrice della rivista
"What Doctors Don't Tell You" (Vol. no, No. 12),
Satellite House, 2 Salisbury Road, London SW19 4EZ, Inghilterra.
Tradotto dalla Signora Paola Macelloni.

leander
12-01-2006, 11:38:31
Grazie, Flo!
Peccato che sia un po' lungo, ma suggerisco di ritagliarsi 10 minuti per leggerselo. Merita.

poochie76
12-01-2006, 11:43:09
Hai notato che anche a me è comparsa la faccina come al Boss???
Ripicca del sistema per la mia battutaccia? :027:

silviaf26
13-01-2006, 10:20:05
Sabato 10 settembre, una donna è stata rapita da 5 uomini.
Dai referti medici e dai rapporti della polizia, risulta che la banda ha
violentato la donna prima di lasciarla libera.
Incapace di ricordarsi gli avvenimenti di quella sera, i test hanno
confermato in seguito i ripetuti stupri ai quali è stata soggetta la donna,
e tracce di Rohypnol nel suo sangue, nonchè del Progesterex, che è una
piccola pillola utilizzata essenzialmente per la sterilizzazione.
Questo tipo di droga è utilizzata attualmente dagli autori degli stupri in
pub, discoteche, etc., per violentare e sterilizzare le loro vittime.
Il Progesterex è utilizzato dai veterinari per sterilizzare animali di
grossa taglia.
Si dice che il Progestex sia utilizzato insieme al Rohypnol, la cosiddetta
"droga dello stupro". Come per il Rohypnol, tutto cio che bisogna fare é
lasciar cadere la pillola nella bibita bevuta dalla vittima.
La vittima stessa l'indomani non avrà più alcun ricordo degli avvenimenti
della notte precedente.
Il Progesterex, che si dissolve facilmente in qualsiasi bevanda, impedisce
che la vittima rimanga incinta in seguito allo stupro; in questo modo,
l'autore dello stupro non si deve preoccupare del fatto che un eventuale
test di paternità possa identificarlo come padre del bambino, e quindi
autore dello stupro stesso.
Gli effetti della droga NON SONO TEMPORANEI, ma PERMANENTI.
Il Progesterex è stato concepito per sterilizzare dei cavalli.
Qualsiasi donna che lo prenda NON POTRA' MAI PIU' AVERE FIGLI.
I violentatori possono ottenere questa droga contattando delle persone che
studino in una scuola di veterinaria o in qualsiasi università . E' molto
facile entrarne in possesso, e il Progesterex è sempre più diffuso.
Credeteci o no, ci sono anche dei siti Internet che spiegano alle persone
come usarlo.
Per favore COPIATE (non cliccate su "inoltra", altrimenti l'email diventerÃ
rapidamente illeggibile a causa di tutti gli indirizzi email che si
accumuleranno) e INVIATE questa mail ai vostri familiari e amici,
soprattutto alle ragazze.
Fate attenzione quando uscite dai locali e NON LASCIATE MAI LE VOSTRE
BEVANDE INCUSTODITE. Per favore fate lo sforzo di mandare quest'email a
tutti quelli che conoscete....Uomini, informate tutte le vostre amiche
(poichè la prossima vittima potrebbe essere vostra sorella o vostra figlia)


del Rohypnol sapevo ... invece non ero a conoscenza dell'altro (per la cronaca comunque per il test del DNA non occorre che la vittima resti incinta...)

leander
13-01-2006, 10:47:41
Grazie Silvia!
La divulgo immediatamente.

mark
13-01-2006, 12:15:54
Parole sante
“Gli italiani stanno molto meno male di come stanno veramente”. Berlusconi a Porta a porta, l’altra sera.
:021: :021: :021:

Pedro
13-01-2006, 15:33:37
Parole sante
...

Questa non l'ho capita....
Approvi questa affermazione?

BEA
13-01-2006, 15:37:45
:021: significa che la nostra Mark fa l'ironica sul pasticcio di parole!!! :027:

mark
13-01-2006, 16:44:56
:021: significa che la nostra Mark fa l'ironica sul pasticcio di parole!!! :027:

E' evidente però che non padroneggio l'arte dell'ironia....
:027: :027: :027:

BEA
13-01-2006, 16:48:56
sempre meglio di come "certa gente" padroneggia l'italiano e i termini di paragone!!! :027:

leander
13-01-2006, 16:54:44
sempre meglio di come "certa gente" padroneggia l'italiano e i termini di paragone!!! :027:

La "diversità" è una delle ricchezze del forum!
Il mondo è vario, per questo è bello! :?D?:
Oggi sono in vena di citazioni geniali... :021:

mark
13-01-2006, 17:29:25
Il mondo è vario, per questo è bello! :?D?:
Oggi sono in vena di citazioni geniali... :021:

Si ma le citazioni vanno fatte come si deve: IL MONDO E' BELLO PERCHE' E' VARIO!
I miti non si toccano!
:006:

leander
13-01-2006, 17:44:11
Il mondo è vario, per questo è bello! :?D?:
Oggi sono in vena di citazioni geniali... :021:

Si ma le citazioni vanno fatte come si deve: IL MONDO E' BELLO PERCHE' E' VARIO!
I miti non si toccano!
:006:

Oltre che in vena di citazioni geniali, mi sentivo anche CREATIVO... :025:

mark
13-01-2006, 17:48:16
Oltre che in vena di citazioni geniali, mi sentivo anche CREATIVO... :025:

Ok, allora...vieni avanti, creativo!
:006: :006: :006:

leander
13-01-2006, 18:07:42
Ok, allora...vieni avanti, creativo!
:006: :006: :006:



http://www.sempregrafica.com/gif/smiles/2.gif http://www.sempregrafica.com/gif/smiles/2.gif http://www.sempregrafica.com/gif/smiles/2.gif http://www.sempregrafica.com/gif/smiles/2.gif

Daiana
24-01-2006, 21:40:25
Vanna Marchi dice: "Perchè io non ho un soldo e ho bisogno di lavorare"...Ma va va..... :015: :015: :015:

occhidigatto
24-01-2006, 21:47:23
L'ho vista, piangeva pure :015: Continua la tv spazzatura :021:

Daiana
24-01-2006, 21:48:57
L'ho vista, piangeva pure :015: Continua la tv spazzatura :021:

Quella più che spazzatura è tv verità...meglio che tutti vedano che facce di bronzo hanno mamma e figlia! :015:

occhidigatto
24-01-2006, 21:56:36
Ma io mi chiedo, come fa la gente a farsi imbrogliare da 2 ciarlatane come loro???

Daiana
24-01-2006, 21:59:44
Ma io mi chiedo, come fa la gente a farsi imbrogliare da 2 ciarlatane come loro???

Quando uno è ignorante o disperato crede a tutto...e loro ne approfittano!

occhidigatto
24-01-2006, 22:02:23
Nel 2006 in Italia c'è ancora tanta ignoranza allo stato puro :013:

lello
30-01-2006, 13:27:32
Siamo un popolo di sognatori,pensare che si potrebbe fare a meno della macchina,del telefonino,della televisione;certo che vivremmo ugualmente,ma come?E quanti sarebbero disposti a farlo?E allora prendiamo coscienza che non contiamo nulla,che facciamo da sempre quello che ci viene propinato da chi sta al di sopra di noi,da coloro chehanno studiato per studiarci.Avete idea di quanti perderebbero il lavoro se non si costruissero armi,se potessimo fare a meno della benzina,se tutti andassimo a piedi,se nessuno avesse bisogno del telefono.potrei continuare per ore ma basta cosi?

chiara292
31-01-2006, 14:42:23
http://www.ansa.it/fdgimages04/1138651520_h_fu_RASI_20060130.jpg

La piccoletta salvata dalle acque di un laghetto, dove era stata gettata avvolta in sacchetto.. :016:

Ninni77
31-01-2006, 15:20:10
E tante donne SANE DI MENTE non riescono ad avere il figlio che desiderano... :021:

occhidigatto
04-02-2006, 21:04:00
Stamattina altro bimbo abbandonato in un cassonetto :015:

e Padre Fedele (buuuu) che è andato all'Erorika, la fiera del sesso, in cerca di "anime smarrite" :015:

occhidigatto
04-02-2006, 21:04:56
all'Erotika

icesweet
04-02-2006, 21:26:54
Si ma te lo sei beccato il frate a FORUM????seee seee con quella donna.....vanno allo stadio....ma a chi la vuole raccontare?????
questa e' pure na PORNODIVA!!!!! :021:
PIETOSO........
si la bimba in una busta di plastica!!!! :013: MA COME CAZZZ SI FARA'????? :013: :-? :015: meno male che passava quel ragazzo perche' dopo un ora sarebbe passato il camion dei rifiuti.... :016: :015:

occhidigatto
04-02-2006, 21:27:46
E' pazzesco, non c'è + religione :021:

occhidigatto
05-02-2006, 18:33:26
Sono stati avvistati, ieri notte, ufo a Milano :021:
( :027: ma fatemi il piacere vaaaa)

icesweet
05-02-2006, 18:35:14
E il suocero che ha accoltellato il genero???? :-? :013:
SIAMO DAVVERO PAZZI FURIOSI!!!! :( :021:

occhidigatto
05-02-2006, 18:36:19
Metti su italia1 e senti che notizie :021: sembra che la Lombardia sia presa di mira!

icesweet
05-02-2006, 18:37:54
CI MANCA LA BANDA!!!!! :?D?: :?D?: :?D?:

Daiana
05-02-2006, 20:52:39
Sono stati avvistati, ieri notte, ufo a Milano :021:
( :027: ma fatemi il piacere vaaaa)


Che ridere! E le danno anche al telegiornale ste notizie! :002:

Daiana
05-02-2006, 21:03:30
Propongo un pubblico ringraziamento al nostro Silvio perchè secondo la lettera inviata a tutte le famiglie e personalmente autografata, se usiamo internet è tutto merito suo! :015: :013: :015:
Chi l'ha ricevuta capisce, chi deve ancora riceverla capirà! :015:

lello
06-02-2006, 09:25:54
Che brutta bestia è la politica,a me non piacciono i politici di nessun colore.Mi piacciono molte persone che hanno fondato il loro successo sul lavoro,ma odio le persone famose per la politica.Sono un fans di Briatore,di Rossi ,e di altri ma li odierei se si desssero alla politica.Sono di un'altro pianeta???

Kamar
06-02-2006, 10:13:15
Propongo un pubblico ringraziamento al nostro Silvio perchè secondo la lettera inviata a tutte le famiglie e personalmente autografata, se usiamo internet è tutto merito suo! :015: :013: :015:
Chi l'ha ricevuta capisce, chi deve ancora riceverla capirà! :015:
Pure la letterda di Silvio ci deve arrivare ? :-?

Daiana
06-02-2006, 10:28:44
Propongo un pubblico ringraziamento al nostro Silvio perchè secondo la lettera inviata a tutte le famiglie e personalmente autografata, se usiamo internet è tutto merito suo! :015: :013: :015:
Chi l'ha ricevuta capisce, chi deve ancora riceverla capirà! :015:
Pure la letterda di Silvio ci deve arrivare ? :-?

Sì sì Kamar...arriverà a tutti credo...o volete dirmi che noi siamo gli unici fortunati?? :-? :-? :015:

icesweet
06-02-2006, 19:55:37
PER ORA SI... :027: :027: :027:

lello
07-02-2006, 08:58:11
Meglio una lettera da parte di Silvio ,che da parte di Luxuria

Daiana
07-02-2006, 21:49:39
Meglio una lettera da parte di Silvio ,che da parte di Luxuria

Della serie che dobbiamo sempre scegliere tra il peggio del peggio e quello che è leggermente meno peggio! :002:

poochie76
10-02-2006, 10:25:42
Monaci tibetani condannati per aver chiesto l’indipendenza



Lanzhou (AsiaNews/Kyodo) 8 febbraio 2006 – Una Corte di giustizia cinese ha condannato alla prigione cinque monaci buddisti tibetani, giudicati colpevoli di aver distribuito una lettera che chiede l’indipendenza del Tibet e la cancellazione delle Olimpiadi di Pechino del 2008. Lo denuncia il Free Tibet Campaign, gruppo residente a Londra che monitora la situazione dei diritti umani nella regione sud-orientale della Cina.

I cinque – tre monache e due monaci – sono stati giudicati dalla Corte intermedia della provincia del Gansu che ha condannato due monache, Tadrin Tsomo e Choekyi Drolma, ed un monaco, Dargye Gyatso, a tre anni di carcere. Gli altri due, Yonten Drolma e Jamyang Samdrub, sono stati invece condannati a 18 mesi.

La polizia provinciale li ha arrestati il 22 maggio dell’anno scorso per il loro presunto ruolo nella distribuzione ed affissione della “lettera di protesta” – di una pagina - nel monastero Labrang, nel mercato della contea omonima e “presumibilmente” nelle aree vicine. La lettera è apparsa molti giorni prima dell’arresto.

La lettera chiede la formale indipendenza della Regione autonoma tibetana e sostiene che Pechino non dovrebbe ospitare i Giochi olimpici fino a che “la questione tibetana non venga risolta in modo pacifico”. Secondo il Free Tibet Campaign, è “raro” che gli attivisti che lottano per l’indipendenza usino l’argomento delle Olimpiadi del 2008, le prime ad essere ospitate in Cina.

I cinque condannati provengono tutti dalla provincia del Qinghai: i monaci vivevano nel monastero Labrang, le monache nel convento Gendun Tengye Ling, a circa mezz’ora di macchina dal monastero.

“Nuovi testimoni – dice Yael Weisz-Rind, membro del gruppo di Londra – confermano le nostre paure di una crescente repressione nella provincia. Lo scenario dipinto dalle loro testimonianze mostra che la Cina sta compiendo nuovi sforzi per colpire la libertà di religione e quella di espressione in Tibet”.

“L’obiettivo – conclude – è quello di colpire i monaci e le monache ed intensificare la ‘campagna per l’educazione patriottica’ all’interno dei monasteri”.

www.italiatibet.org (http://www.italiatibet.org)

icesweet
11-02-2006, 10:52:38
A Genova aleggia davvero il panico totale, se non beccano questo biiiiipdi maniaco che aggredisce le ragazzine all'uscita della scuola e non, e ormai sono 21 aggressioni, NON SO COME ANDRà A FINIRE!!! :013: :-? :021:

occhidigatto
11-02-2006, 10:53:28
Paura!!!!!

icesweet
11-02-2006, 10:57:27
Parecchia....credimi!!!
Hanno fatto un identikit in base alle descrizioni delle ragazzine, ma ssembra che questo signore abbia già provveduto, a tinta e taglio di capelli...ovviamente avrà già cambiato i connotati!! :-? :( :013:

Daiana
11-02-2006, 12:08:05
Ieri sera a Mi manda Raitre c'era una coppia che ha raccontato una storia terribile! Erano andati in vacanza a Sharm in un villaggio Swan Tour con il bambino di 6 anni che partecipava al Miniclub...questo bambino dopo tre giorni non voleva più andare e aveva atteggiamenti strani...hanno scoperto che l'animatore lo aveva molestato e non solo a lui ma a tanti altri bambini, praticamente un pedofilo!!! :015:

icesweet
11-02-2006, 12:44:59
:013: :-?

chiara292
11-02-2006, 12:52:50
Madonna nn c'è + da fidarsi..è brutto dirlo, MA I PEDOFILI LI STROZZEREI CON LE MIE MANI!

Daiana
11-02-2006, 12:57:55
Non solo, ma è anche successo che dopo averlo detto alla Swan tour questi lo hanno licenziato semplicemente dicendo che se lo avessero denunciato in Egitto sarebbe rimasto in carcere a vita! E quindi??? Non è quello che meritava??? E poi questo per sei mesi ha continuato a molestare in giro e ad essere liceziato fino a che non ha molestato una bambina in crociera e ovviamente non ha avuto scampo!
Senza considerare che è stato assunto dopo due altri aresti per lo stesso motivo in Olando....che schifo! :015:

occhidigatto
11-02-2006, 16:50:42
Con un curriculum del genere mi chiedo come abbia fatto ad essere assunto in così tanti posti :015:

trottola
11-02-2006, 18:13:54
Madonna nn c'è + da fidarsi..è brutto dirlo, MA I PEDOFILI LI STROZZEREI CON LE MIE MANI!

meriterebbe di essere scorticato vivo.

icesweet
12-02-2006, 18:57:40
Ma come si fa ad essere così???? :-? :021: :013:
http://img48.imageshack.us/img48/5931/uomosecco3wq.jpg

icesweet
12-02-2006, 18:58:20
Mi auguro che sia un fotomontaggio!!!! :-? :013: :021: :021: :015:

Ninni77
12-02-2006, 19:29:01
Ma che stronzat.e mettono in rete? :(

icesweet
12-02-2006, 19:38:41
Ti rendi conto???? :-? :015:

Daiana
12-02-2006, 20:46:38
Fassino più o meno è così! :002: :002:

icesweet
12-02-2006, 20:48:12
:027:

Ninni77
12-02-2006, 21:34:35
Ma che sito è? L'avete visitato?

icesweet
12-02-2006, 21:49:05
NO...PERCHE'? :-? :013:

Ninni77
12-02-2006, 21:52:13
No, così! Visto che hai messo quella foto, pensavo avessi visitato il sito da dove l'hai pescata ;)

icesweet
12-02-2006, 22:46:56
Me l'ha mandata oggi un amico via mail.... :-? :021:
non conosco questo sito....ma perchè dici così??? :021: :-?

Ninni77
13-02-2006, 09:11:40
Era una domanda così strana? :-?

Comunque lo chiedo a te come lo chiederei a chiunque...
Il fatto è che io non vado in giro per il web alla ricerca di foto o siti particolari, non mi è mai interessato.
Allora mi chiedo (anzi, in questo caso, ti chiedo ;) ) da quale parte si inizia... cioè, cosa digiti sul motore di ricerca per trovare certe foto? Te lo chiedo perchè non ne ho idea :002:

Per esempio, se voglio trovare qualcosa su Londra o su Hello Kitty ( :013: ), vado su google e digito "Londra" o "Hello Kitty" ;)
Mi son sempre chiesta cosa si debba scrivere per trovare, invece, queste foto "spiritose" (in questo caso non lo erano :027: )...
Tutto qua! ;)

lello
13-02-2006, 10:04:12
A proposito di"siamo messi male",mi chiedo come deve sentirsi la coscienza quel giudice che ha concesso di uscire dal carcere,seppure in permesso giornaliero,quel criminale che ha ucciso il carabiniere a Comacchio?Tra l'altro il pregiudicato aveva ucciso una persona credo con 19 coltellate,omicidio per il quale dovrebbe scontare un bel po' di galera.Qual'è il criterio con cui si concedono certi privilegi a simili persone?Aggiungo che non è la prima volta che queste cose avvengono;troppo spesso sentiamo che dei pregiudicati in permesso continuano tranquillamente a delinquere,è mai possibile che questo accada?Sono convinto che queste cose non fanno altro che aumentare la sfiducia dei cittadini verso la giustizia,ammesso che ne abbiano ancora.

icesweet
13-02-2006, 13:17:14
Tranquilla Ninni nessun dito puntato...forse mi sono spiegata male... :021: ;)
Io in genere non vado a cercare foto strane su internet...questa come ti ho detto me l'ha inviata un amico e dal momento che era abbastanza inquietante, volevo chiedere a voi se vi sembrava un fotomontaggio o poteva essere reale.
Hai scritto: Siete andati su questo sito???sentendo così ho pensato che tu l'avessi visitato e ci fossero cose non belle da vedere... :-? :( :013:
tutto qua....per quello ti ho chiesto così...comunque nessun problema tutto risolto...effettivamente non mi sono mai posta il problema su cosa dover digitare, se mi capitano immagini buffe o strane, sono per caso a parte qualche sito famoso come www.nardonardo.it (http://www.nardonardo.it) oppure www.bastardidentro.it (http://www.bastardidentro.it), quelli li conosco ma sempre tramite amici...e cmq penso che se digiti su Google: IMMAGINI STRANE...magari qualcosa succede... :-? :027:

icesweet
13-02-2006, 13:17:35
Tranquilla Ninni nessun dito puntato...forse mi sono spiegata male... :021: ;)
Io in genere non vado a cercare foto strane su internet...questa come ti ho detto me l'ha inviata un amico e dal momento che era abbastanza inquietante, volevo chiedere a voi se vi sembrava un fotomontaggio o poteva essere reale.
Hai scritto: Siete andati su questo sito???sentendo così ho pensato che tu l'avessi visitato e ci fossero cose non belle da vedere... :-? :( :013:
tutto qua....per quello ti ho chiesto così...comunque nessun problema tutto risolto...effettivamente non mi sono mai posta il problema su cosa dover digitare, se mi capitano immagini buffe o strane, sono per caso a parte qualche sito famoso come www.nardonardo.it (http://www.nardonardo.it) oppure www.bastardidentro.it (http://www.bastardidentro.it), quelli li conosco ma sempre tramite amici...e cmq penso che se digiti su Google: IMMAGINI STRANE...magari qualcosa succede... :-? :027:

Ninni77
13-02-2006, 13:24:21
Tutto risolto??? Per me non c'era niente da risolvere... :021: Boh!

A parte tutto, io sono proprio ignorante in materia, e non conoscevo neanche i due siti famosi che hai citato tu :002:
Ora so qualcosa in più :)

chiara292
13-02-2006, 23:52:41
AUTO: CHIUDE DELPHI LIVORNO (GM), 400 LAVORATORI A CASA

(AGI) - Livorno, 10 Dic. - Cala la mannaia sulla Delphi, fabbrica livornese di componentistica auto, di proprieta' del gruppo americano General motors, che conta circa 400 dipendenti. La proprieta' ha confermato le sue intenzioni di chiudere lo stabilimento, ventilate nei giorni scorsi, alle organizzazioni sindacali ed alle istituzioni locali livornesi, che ha incontrato questa mattina a Firenze. I dipendenti, informati telefonicamente dell'esito dell'incontro, sono subito scesi in sciopero, rimanendo all'interno dello stabilimento. Forse gia' stasera si svolgera' un'assemblea in fabbrica.


Casino enorme.. :015:

poochie76
17-02-2006, 10:27:02
La «patatina» tira ancora.

Lo spot che aveva visto protagonista Maria Teresa Ruta torna a far parlare di sé. Perché il lato ironico e «doppiosensista» dello slogan non solo non è stato edulcorato, ma addirittura cavalcato con decisione, nonostante, pare, le perplessità del produttore della patata fritta in questione, all'inizio esitante ad abbracciare con decisione la linea tracciata dai suoi consulenti pubblicitari.
Linea che prevede come testimonial nientemeno che Rocco Siffredi, il più famoso pornoattore italiano.

Il nuovo spot è stato girato a Buones Aires e vede un Rocco in vestaglia di seta e occhiali d'oro stile Hugh Heffner, boss di Playboy, attorniato da modelle bellissime mentre declama le «doti» della patatina. La pubblicità sta andando in onda su reti Mediaset. Il claim, manco a dirlo è: «A chi piace la patatina».

--------------------------------------

Qualcuno ha visto qs pubblicità?
:015: :015: :015:

leander
17-02-2006, 10:29:52
Senti maaaaa... :002:
Non se n'era già parlato, con tanto di links al raffinatissimo filmato, nel topic "Divertente"?

Ninni77
17-02-2006, 10:35:19
Forse vado contro corrente rispetto al forum (dico "rispetto al forum" perchè qui, tra i miei amici, famiglia e lavoro, non è così), ma a me sembra divertente ;)
E molto meno volgare rispetto a quella su un modello di macchina uscito ultimamente (guarda caso, non ricordo il nome della macchina :006: ), in cui fanno vedere solo cul.i in movimento :015:

poochie76
17-02-2006, 10:37:14
Ops, sai non è uno dei miei topic preferiti :021:

Se vogliamo essere precisi però, io non lo trovo affatto divertente ed è un modo per affrontare il problema di come la pubblicità continui imperterrita ad utilizzare messaggi a doppiosenso rivolti sempre alla sfera sessuale.
Ergo, SIAMO MESSI MALE...CHE FARE?

Tiè! :025:

poochie76
17-02-2006, 10:39:37
Forse vado contro corrente rispetto al forum (dico "rispetto al forum" perchè qui, tra i miei amici, famiglia e lavoro, non è così), ma a me sembra divertente ;)
E molto meno volgare rispetto a quella su un modello di macchina uscito ultimamente (guarda caso, non ricordo il nome della macchina :006: ), in cui fanno vedere solo cul.i in movimento :015:


Non si tratta di volgarità, ma di messaggi subliminali, che incitano in modo inconsapevole a seguire i fenomeni di massa e a buttarla tutta sul sesso.
La cosa che mi ha lasciato più basita è stata la frase: "Fatevelo dire da me che me ne intendo" o qualcosa del genere...ora non ricordo con precisione! :015: :015:

BEA
17-02-2006, 10:42:39
Secondo me non è subliminale. E' molto chiaro!!!
Il problema è che con maria teresa ruta il messaggio "non passava" perchè sentire dire da lei "la patatina tira" non è credibile - e infatti la trovavo una pubblicità pietosa.
Ora invece il senso si capisce benissimo: è solo di cattivo gusto

E in fondo, è proprio così che stiamo messi ;)

Ninni77
17-02-2006, 10:45:18
Preferisco comunque i messaggi subliminali ai cul.i in movimento :002:

Quella con Maria Teresa Ruta non me la ricordo... :021:

BEA
17-02-2006, 10:45:49
Quella con Maria Teresa Ruta non me la ricordo... :021:

come volevasi dimostrare... :002:

poochie76
17-02-2006, 10:47:22
Non riesco a capire questa mania che continua ad imperversare sul mondo della pubblicità senza scrupoli!
A partire da R. Siffredi con la sua patatina fino alla Megane dai kuletti d'oro!
Addirittura l'altro giorno ero alla fermata dell'autobus ed un cartello pubblicizzava un corso di inglese al British Institute di Torino e sullo sfondo cosa c'era? Una figura di donna presa di spalle in slip: ma che cosa mi rappresenta? Quale accostamento può avere un kulo con un corso di inglese?

Ninni77
17-02-2006, 10:48:57
Bea il fatto è che non vedo molta tv, e soprattutto la pubblicità ;)
Di questa pubblicità in particolare, ne sono venuta a conoscenza qui sul forum, dal topic di Chiara, mi sembra :-?

Poi è capitato di vederla "al volo" e senza sonoro l'altra sera a cena. Solo ieri son riuscita a vederla e sentirla, in tutto due volte ;)

Quella con la Ruta non me la ricordo proprio... ma non per i motivi che hai pensato, giustamente o no, tu ;)

BEA
17-02-2006, 10:53:00
Ninni, nella pubblicità non importano i motivi: il messaggio passa o non passa. Quindi non importa se è un caso che tu abbia visto questa di Siffredi: sono cmq riusciti ad attirare l'attenzione. E' l'unica cosa che conta. E di conseguenza, tu l'hai vista.

E' lo stesso per il corso di inglese: il kulo in vista, fa si che ci si incuriosisca a leggere il manifesto. Altrimenti il ns cervello, abituato a vedere decine di pubblicità, lo scarterebbe a priori...

Ninni77
17-02-2006, 10:53:16
Addirittura l'altro giorno ero alla fermata dell'autobus ed un cartello pubblicizzava un corso di inglese al British Institute di Torino e sullo sfondo cosa c'era? Una figura di donna presa di spalle in slip: ma che cosa mi rappresenta? Quale accostamento può avere un kulo con un corso di inglese?

Ma veramente? :-?

poochie76
17-02-2006, 10:54:07
Ninni, nella pubblicità non importano i motivi: il messaggio passa o non passa. Quindi non importa se è un caso che tu abbia visto questa di Siffredi: sono cmq riusciti ad attirare l'attenzione. E' l'unica cosa che conta. E di conseguenza, tu l'hai vista.

E' lo stesso per il corso di inglese: il kulo in vista, fa si che ci si incuriosisca a leggere il manifesto. Altrimenti il ns cervello, abituato a vedere decine di pubblicità, lo scarterebbe a priori...


Sì purtroppo è proprio qs la loro macchinazione. :015:

BEA
17-02-2006, 10:57:58
Però è bello vedere che ve la prendete... anche se non siete andate a scuola dalle suore :006:

:027:

Ninni77
17-02-2006, 10:58:25
Magari il loro scopo è quello, e magari io sono stupida, ma a me certe pubblicità sì, possono anche colpirmi in qualche modo, ma non mi inducono certo a comprare il prodotto :002: Cosa ci guadagnano loro così? Io davvero non lo so :021:

Per esempio, devo comprare una macchina a breve, mi sto guardando tutte le pubblicità di macchine in tv ultimamente e, quella con i cul.i, mi ha colpito NEGATIVAMENTE! Cavolo, non riesco a ricordarne neanche il nome :013: (come anche delle patatine :002: ) Ripeto, cosa ci hanno guadagnato così? Che non prenderò neanche in considerazione quella macchina?
Boh!

poochie76
17-02-2006, 11:06:50
L'auto è la Megane :021:

Purtroppo le persone che non si fanno trascinare da qs tipo di pubblicità sono poche rispetto alla massa. Oltretutto viene fatta apposta per uniformare la popolazione secondo un unico standard: bellezza=denaro=successo ecc. ecc.
Sembra non toccarci, ma in realtà dagli hanno 80 ha già cambiato una generazione. :015:

leander
17-02-2006, 11:07:27
Ops, sai non è uno dei miei topic preferiti :021:

Se vogliamo essere precisi però, io non lo trovo affatto divertente ed è un modo per affrontare il problema di come la pubblicità continui imperterrita ad utilizzare messaggi a doppiosenso rivolti sempre alla sfera sessuale.
Ergo, SIAMO MESSI MALE...CHE FARE?

Tiè! :025:

Non fa una grinza..
Anzi, era un "distinguo" che mi aspettavo! :?D?:

poochie76
17-02-2006, 11:09:35
Sono tua nipote neh? :027:

leander
17-02-2006, 11:16:08
Sono tua nipote neh? :027:

Una delle predilette! :022:

Comunque, tornando al tema, personalmente faccio parte della minoranza che dici tu. Uno spot può colpirmi o piacermi, o per il bel kulo o per un bel tramonto o un bel paesaggio o una battura spiritosa o un bel gesto sportivo... ma il più delle volte non riesco ad associarci il prodotto. Ne parlo dicendo "sai, quello spot dove si vede..." piuttosto che "sai, lo spot della mozzarella Chissaquale...".
Quindi quasi mai sono indotto all'acquisto o al rifiuto in conseguenza dello spot che mi è piaciuto o no.

BEA
17-02-2006, 11:19:51
a dire il vero, è lì che scatta il subliminale

tu non ricordi il prodotto a cui associato lo spot che ti ha colpito, ma sicuramente si è creata in te la consapevolezza di conoscere quel prodotto, e quando meno te lo aspetti, la consapevolezza salta fuori :021: