PDA

Visualizza Versione Completa :

Dubrovnik (Ragusa), perla dell'Adriatico



Sailing
03-06-2013, 20:53:19
Ciao a tutti,
cercando nella sezione Europa ho trovato una striminzita paginetta su Dubrovnik, risalente al 2009: tra l'altro all'interno c'erano informazioni corrette allora, ma superate ora, visto che la situazione a Dubrovnik e anche nelle immediate vicinanze si è definitivamente (speriamo) normalizzata.
Ho pensato quindi di aprire una pagina nuova, in onore di una città decisamente rinata, alla quale auguro tanta fortuna vista la sua bellezza!
Io ho avuto la fortuna di vederla prima della guerra (correva l'anno 1983 o 84 se ricordo bene) e le immagini della guerra e del suo bombardamento, che tutti ricordiamo (.... beh, perlomeno i meno giovani) mi avevano riempito di angoscia, non solo ovviamente per la tragedia umana, ma per il fatto che in quell'occasione si bombardava una città senza nessuna strategia militare, se non quella di colpire a morte un luogo patrimonio dell'Unesco, solo per il gusto di non lasciare niente e nessuno, in tutta la zona, esente dagli orrori della guerra.
Confesso che ci sono tornato dopo tanti anni con un pizzico d'ansia, nel timore di vedere lavori di restauro maldestri e mal combinati. Ho dovuto ricredermi e, a parte ovviamente l'impatto turistico che sta diventando davvero molto forte rispetto ad allora, devo quasi ammettere che i lavori di restauro, avendo coinvolto un po' tutto il centro storico, hanno tirato la città a lucido, eliminando qualche stonatura che ricordavo da prima della guerra. Mi riferisco per esempio ai tetti, ora tutti belli in coccio tradizionale, mentre 20 anni fa spiccava qualche cacofonia cromatica e di materiali un pò fastidiosa.
La città ha una grande fortuna, che ne accresce la fama e bellezza: la si può ammirare da tutte le angolazioni possibili e immaginabili, ma soprattutto dall'alto. Proprio quando è ammirata dall'alto da il meglio di se, non si riesce a staccarle gli occhi di dosso, letteralmente!
Sono molti a considerarla la più bella città murata d' Europa e davvero anche io ho problemi a trovare di meglio....

Sailing
03-06-2013, 21:05:48
dicevo la guerra....
la guerra nei Balcani è stata disastrosa per Dubrovnik, non tanto per il numero di vittime, relativamente poche rispetto ad altri luoghi tristemente famosi come Mostar, Sarajevo, Sebrenica, etc... ma per lo scempio che si è fatto della città. Oltre il 65% degli edifici danneggiati, quasi tutti i tetti crollati. Diverse parti delle mura trecentesche veneziane rovinate. Eppure in una quindicina di anni hanno fatto il miracolo: i restauri sono stati eseguiti in tempo di record, ma soprattutto usando dove possibile i materiali originali ma soprattutto le tecniche originali. Uno sforzo che ha riportato la città al suo antico splendore.
Vi sono attualmente tre musei dedicati alla guerra o, meglio, un museo, una mostra fotografica e una sala dedicata ai caduti. La mostra fotografica, decisamente toccante, non parla però di Dubrovnik ma della guerra in generale. Il museo, dove si vedono foto dei danni al centro storico, è allestito proprio in quel forte napoleonico costruito sulla sommità della collina che domina la città: è da qui che sono state lanciate le bombe che l'hanno semidistrutta.
Alcune foto che mostrano la città com'era e com'è. Ovviamente le foto vecchie sono di cattiva qualità, perché sono fotografie di fotografie, già sbiadite dal tempo e dalla cattiva qualità di stampa.
Nella prima si vede la via principale chiamata "Stradun": ovvia la derivazione Veneziana dalla parola "stradon". La foto della guerra è a metà della strada, mentre la mia è fatta all'inizio. L'incendio era nella seconda casa che si scorge dopo il muro del monastero, sulla destra (dove ora ci sono le tende da sole, è la seconda casa con le tende)
La seconda coppia ritrae invece la colonna di Orlando (con la spada in mano). In quella fatta ai tempi della guerra, si vede la colonna protetta da tavole di legno: fortunatamente non è stata colpita da granate di una certa "importanza" altrimenti le tavole non l'avrebbero certo salvata....

leander
03-06-2013, 22:14:45
Ho pensato quindi di aprire una pagina nuova
Hai pensato bene. :077:
Avanti tutta, che poi ne facciamo un diario!

reietto
03-06-2013, 23:00:42
Ci sono anch'io. Dubrovnik mi intriga già da un po' quindi ti seguo con interesse. ;)
Le prime foto sono interessantissime :069:

Sailing
04-06-2013, 09:01:36
Avanti tutta, che poi ne facciamo un diario!

Work in progress... Ci saranno anche le bocche di Cattaro, meno conosciute ma ugualmente belle.

Sailing
04-06-2013, 09:04:33
Ci sono anch'io. Dubrovnik mi intriga già da un po' quindi ti seguo con interesse. ;)
Le prime foto sono interessantissime :069:

OFF TOPIC:
Ma..... il Giappone langue! :-? A quando l'uscita dal capitolo "in un prossimo futuro"? Dai, che lo yen si è indebolito di nuovo!

Sailing
04-06-2013, 09:17:59
Contrariamente a quello che molti pensano, Ragusa, nome Italiano di Dubrovnik, è stata ben poco, rispetto ad altre città Dalmate, sotto la dominazione Veneziana. "Solo" dal 1205 al 1358, ma se si pensa che la maggior parte delle città della Costa sono state sotto il dominio della Serenissima fino alla fine del 1700 , è davvero poco. Ragusa si è affrancata presto dai Veneziani ed è riuscita a mantenersi città -Stato indipendente per oltre 4 secoli, grazie all'abilità e alla diplomazia dei suoi governanti, che hanno mantenuto ottimi rapporti con tutti i possibili invasori, in primis appunto Venezia ma anche con i Turchi, ai quali pagava però un tributo per essere lasciata in pace.
Cadde all'inizio del 1800, con l'arrivo delle truppe Napoleoniche.
E' singolare infatti osservare come il leone di San Marco, onnipresente nelle città della costa Dalmata sottomesse dalla Serenissima, sia stato rimosso ovunque. Tuttavia, possiamo dire con un pizzico di orgoglio che Ragusa deve la sua attuale popolarità proprio ai Veneziani: sono stati loro a costruire le mura e va onestamente ammesso che è propria la cinta muraria ciò che rende "speciale" la città.
Purtroppo ho commesso l'imperdonabile errore di dimenticare il polarizzatore, quindi il mare non rende l'idea della sua trasparenza....

Sailing
04-06-2013, 09:29:10
Benché occorrano un paio d'ore per fare il giro delle mura (imperdibile: il costo di 90 kune è alto, circa 12 Euro, ma ne vale la pena), in realtà la cittadina è abbastanza piccola. Lo si capisce dalla foto dello "Stradun", la strada principale che va da sud a nord: la foto è fatta dall'alto delle mura e a ridosso del campanile visibile in fondo ci sono di nuovo le mura di cinta. Da questa foto si vede meglio la casa che stava bruciando nella immagine della guerra. E' la seconda con le tende da sole, sulla sinistra.
Una cosa che mi è piaciuta molto, è che evidentemente la città non consente a nessuno di piazzare fuori dai negozi baracche e baracchine (cosa che, ahimè, si vede in città come Venezia), massima concessione sono le tende da sole e, per i ristoranti, i tavoli all'aperto. Non si nota nessuna appendice architettonica, il che rende le linee delle strade molto pulite.
Da notare, per esempio, che il gelato di plastica in primo piano, che pubblicizza appunto la gelateria, è posizionato a ridosso del muro, non qualche metro fuori. Non è un caso, secondo me.
Solo nei vicoli che si inerpicano verso la collina viene lasciata maggiore libertà.

Sailing
04-06-2013, 11:19:06
A proposito di costi: per chi pensa di visitarla, va detto che Dubrovnik è purtroppo una delle città più care della Croazia, soprattutto per l'alloggio.
Gli hotel e le sistemazioni che si trovano via Internet sono in genere piuttosto care, si potrebbe ovviare all'inconveniente, per chi magari va in stagioni che non siano luglio e agosto, cercando un alloggio presso una casa privata sul posto: anche all'interno del centro storico si vedono spesso case con la scritta "apartment".
Per le visite, invece, esiste una ottima soluzione, la Dubrovnik Card. Ne esistono tre versioni da 1,3 e 7 giorni.
Dato che comprendono più o meno le stesse cose, secondo me sono interessanti solo quelle da 1 e da 3 giorni che costano rispettivamente 120 e 180 Kune ( circa 17 o 25 Euro). Includono entrambe la visita a 8 musei o luoghi storici - comprese le mura, per le quali il prezzo sarebbe di 90 kune!) - e un biglietto dell'autobus: nel caso della card da un giorno il biglietto vale per 24 ore dalla prima vidimazione, nel caso della card da tre giorni vale per 10 corse in autobus. Ottima soluzione per chi, come me, alloggiava fuori dalle mura cittadine.
Io ho scelto di stare fuori dalle mura perchè avevo l'auto, che ho usato per visitare le Bocche Di Cattaro. Il parcheggio sarebbe stata una complicazione.
Dunque la card è estremamente conveniente, anche se non comprende tutti i luoghi di interesse.
per quel che riguarda invece la ristorazioni, i prezzi non sono impossibili: certamente più alti rispetto al resto della Croazia, restano comunque al di sotto dei ristoranti Italiani, soprattutto se si prende il pesce, ovviamente caldamente consigliato: calamari e sardine fritte o alla piastra, branzini alla piastra, insalata dalmata di polipo, davvero ottimi!
Un pasto con portata unica di pesce e insalata (di solito le porzioni sono abbondanti) costa intorno ai 20 Euro, dieci o 20 Euro in più se si parla di pesce "pregiato".

reietto
04-06-2013, 15:01:07
Ci sono anch'io. Dubrovnik mi intriga già da un po' quindi ti seguo con interesse. ;)
Le prime foto sono interessantissime :069:

OFF TOPIC:
Ma..... il Giappone langue! :-? A quando l'uscita dal capitolo "in un prossimo futuro"? Dai, che lo yen si è indebolito di nuovo!

Langue siiii. :( In effetti avrei puntato il 2014 ma ora come ora con i casini economici non so se potremo. Io ci spero. ;)
Qui ho risposto alla tua domanda sui dati exif di alcune foto di Londra: viewtopic.php?f=33&t=1969&start=8210#p720392 (https://www.cisonostato.it/forum_viaggi/viewtopic.php?f=33&t=1969&start=8210#p720392)

Sailing
04-06-2013, 16:37:46
Sì, si li avevo visti, non ti ho risposto perché in realtà non c'è molto da dire, se non che la 7D è una gran macchina, secondo me la più indovinata della Canon tra quelle attualmente sul mercato come rapporto qualità prezzo! Tienila stretta! ;)

Sailing
04-06-2013, 17:47:06
Qualche altra foto fatta dall'alto delle mura. Notare come fossero previste anche delle canalette per la raccolta dell'acqua piovana, in caso di assedio. Questa zona è tra le più piovose della costa Dalmata, quindi in genere l'acqua dolce non era un problema.
Le mura erano molto più spesse nella parte rivolta verso l'entroterra, fino a sei metri, mentre la parte rivolta verso il mare in genere non superava i tre metri. A dimostrazione del fatto che chi le ha progettate e costruite temeva molto di più le incognite che provenivano da terra e aveva molta più "confidenza" con il mare!

Sailing
04-06-2013, 17:53:20
Un'interessante invenzione attribuibile ai ragusani è l' uso sistematico della Quarantena. Popolo di commercianti, furono tra i primi a capire la necessità di tenere isolati dalla città merci e anche viaggiatori per un certo periodo di tempo, per evitare il diffondersi di epidemie.
E' ancora ben conservato il primo esempio conosciuto in Europa di costruzione dedicata espressamente alla quarantena di merci e uomini, chiamato (ma va? ) "lazareti".
Non è un caso che fosse piazzato vicino al porto: chi arrivava via mare ma anche via terra, da paesi lontani, doveva prima di entrare in città passare un periodo all'interno di queste costruzioni... Oltre la Lazzaretto sono ben visibili anche i resti degli attracchi originali, ora utilizzati da moderne imbarcazioni in vetroresina.

Ricky
04-06-2013, 17:59:18
Ricordo che quando ho visto Dubrovnik sono rimasto letteralmente stregato... non mi aspettavo una cosa del genere, è splendida. Leggere di questa città mi fa sempre piacere. :077:

Ninni77
04-06-2013, 22:22:32
Fotoracconto molto interessante! Ti seguo :)

Sailing
05-06-2013, 09:44:11
Alcuni scorci della città

Sailing
05-06-2013, 09:45:44
ancora....

claudio
05-06-2013, 10:31:00
Ciao a tutti,
cercando nella sezione Europa ho trovato una striminzita paginetta su Dubrovnik, risalente al 2009: tra l'altro all'interno c'erano informazioni corrette allora, ma superate ora, visto che la situazione a Dubrovnik e anche nelle immediate vicinanze si è definitivamente (speriamo) normalizzata.
Ho pensato quindi di aprire una pagina nuova, in onore di una città decisamente rinata, alla quale auguro tanta fortuna vista la sua bellezza!
Io ho avuto la fortuna di vederla prima della guerra (correva l'anno 1983 o 84 se ricordo bene) e le immagini della guerra e del suo bombardamento, che tutti ricordiamo (.... beh, perlomeno i meno giovani) mi avevano riempito di angoscia, non solo ovviamente per la tragedia umana, ma per il fatto che in quell'occasione si bombardava una città senza nessuna strategia militare, se non quella di colpire a morte un luogo patrimonio dell'Unesco, solo per il gusto di non lasciare niente e nessuno, in tutta la zona, esente dagli orrori della guerra.
Confesso che ci sono tornato dopo tanti anni con un pizzico d'ansia, nel timore di vedere lavori di restauro maldestri e mal combinati. Ho dovuto ricredermi e, a parte ovviamente l'impatto turistico che sta diventando davvero molto forte rispetto ad allora, devo quasi ammettere che i lavori di restauro, avendo coinvolto un po' tutto il centro storico, hanno tirato la città a lucido, eliminando qualche stonatura che ricordavo da prima della guerra. Mi riferisco per esempio ai tetti, ora tutti belli in coccio tradizionale, mentre 20 anni fa spiccava qualche cacofonia cromatica e di materiali un pò fastidiosa.
La città ha una grande fortuna, che ne accresce la fama e bellezza: la si può ammirare da tutte le angolazioni possibili e immaginabili, ma soprattutto dall'alto. Proprio quando è ammirata dall'alto da il meglio di se, non si riesce a staccarle gli occhi di dosso, letteralmente!
Sono molti a considerarla la più bella città murata d' Europa e davvero anche io ho problemi a trovare di meglio....

Mi unisco al tuo "appello", Sailing.... anch'io ho visto Dubrovnik nel lontano 1989, prima del conflitto, e ne ho sempre avuto un ricordo bellissimo. Mi si stringeva il cuore alle notizie che descrivevano lo scempio fatto dai bombardamenti e dalle barbarie. Mi rincuorano le tue parole, che dicono di una situazione ristabilita, riportata allo splendore di una volta. E' bello potersi riavvicinare al ricordo, pensando che nulla (o quasi) è andato definitivamente perduto......

:107:

danibi
05-06-2013, 12:18:19
Fa piacere anche a me che Dubrovnik sia tornata al suo vecchio splendore.
L'ho visitata nel lontano 1978, così anche le Bocche di Cattaro che sono curiosa di rivedere, nonostante siano passati molti anni ne ho un ricordo splendido. :069:

Sailing
05-06-2013, 13:39:47
Sì, a coloro i quali non sono stati a Ragusa prima della guerra devo dire che possono rincuorarsi perché la città è tornata pienamente agli antichi splendori e non ho visto particolari stonature che possano portare a dire che prima della guerra era tutta un'altra cosa! Unica differenza è il flusso turistico che ora è decisamente aumentato, ma, si sa, quello è destinato ad aumentare in tutto il mondo (ho sentito parlare anche cinese, russo e ucraino, che ovviamente prima degli anni 90 non si sentiva di certo!).
Dal forte napoleonico, dove si erano stabiliti gli assedianti della città e dove ora è allestito il museo della guerra, queste sono le vedute verso il mare e verso l'entroterra alle spalle.

Sailing
14-06-2013, 15:45:12
Riprendo nel forum nuovo di zecca. Complimenti ai "papà" per il nuovo nato, soprattutto per il loro lavoro, che so non essere stato facile.
Questi giorni di pausa mi hanno portato vicino ad una nuova partenza (domani, beato me!;) quindi devo interrompere questo topic per sopravvenuti impegni.
Metto qualche foto delle bocche di Cattaro e rimando al diario chi fosse interessato a visitare questa bellissima regione.
L'ho già quasi finito... Ciao

Sailing
14-06-2013, 15:46:29
Ehm, approfitto per segnalare un problema: non riesco a caricare le immagini da computer! Altro lavoro per i sopracitati "papà"???

Ricky
14-06-2013, 15:48:23
Ehm, approfitto per segnalare un problema: non riesco a caricare le immagini da computer! Altro lavoro per i sopracitati "papà"???
Giusto, su quello stiamo lavorando...

puntodariete
19-06-2013, 10:30:34
Ciao, ottimo foto-racconto, se non fosse che non visualizzo nessuna delle foto :rolleyes:
Come mai?

Ricky
19-06-2013, 13:43:21
Ciao, ottimo foto-racconto, se non fosse che non visualizzo nessuna delle foto :rolleyes:
Come mai?
Grazie per la segnalazione che ci hai fatto anche dall'altra parte, stiamo cercando di risolvere il problema, legato al trasferimento dati dal vecchio al nuovo forum

ANTONELLA59
19-06-2013, 20:09:13
Bella Deubrovnik!
Anche io ci stavo pensando per fare qualche giorno ad agosto ma ho visto dei prezzi molto alti come diceva Saling. Ma tu dove sei stato?

Sailing
02-07-2013, 09:49:16
Scusa il ritardo nella risposta, ma ero via.
Io sono stato alle Bocche di Cattaro che sono lì vicine (ma bisogna passare il confine con il Montenegro) e appunto lì a Dubrovnik. Sono due mete che puoi mettere insieme perché abbastanza vicine anche storicamente e culturalmente. Nei paesini delle bocche di Cattaro vedi di più l'impronta veneziana e Kator (Cattaro, appunto) ha ancora le mure perfettamente conservate con tanto di Leone di San Marco