PDA

Visualizza Versione Completa :

[Disperazione] Londra, Parigi o Berlino:consiglio per lavoro



Faiah
26-05-2012, 13:21:46
Salve.

E' la prima volta che scrivo sul Forum! Anche se è già da un pezzo che leggo senza scrivere :)

Ciò posto, la mia situazione è molto complicata/penosa.
Tenterò di farla molto breve: ho ventidue anni, diplomato da tre anni al liceo.
Non ho mai lavorato, inviato miliardi (e sottolineo miliardi) di curriculum: mai una risposta.
Lavoro locale sempre andato a male (anche le mansioni davvero più utili) perché non conosco nessuno e, specie al sud, anche il ragazzino barista viene assunto tramite passa parola. Se non sei "quello che è stato presentato da..." neppure ti guardano (esperienza personale).
Dovevo andare all'università, ma non mi è stata garantita.
Ho sempre avuto moltissimi interessi, lato culturale, tutti falliti.
Avevo anche le idee MOLTO chiare su cosa avrei voluto fare nella vita: ciò includeva l'università, ma come ho scritto prima...
Migliaia di progetti, fin dalla prima adolescenza, iniziati e visti cadere tutti, ad uno ad uno, davanti ai miei occhi.
Sono una vittima, un superstite, ma non mi comporto da tale.

Adesso ho zero aspirazioni, e non mi aspetto NULLA dalla Vita.

DEVO andare via dall'Italia, e devo spostarmi in treno.

Quale città potrei scegliere tra Londra, Parigi e Berlino per trovare un lavoro umile (lavapiatti, pulizie) che, praticamente, eserciterò per il resto della mia vita?

Come detto, non mi aspetto assolutissimamente più nulla dalla vita, tant'è che potete darmi un consiglio spassionato.

_Aggiungo che: personalmente, mi fanno schifo tutte e tre (detesto l'Europa, infatti volevo andare fuori da essa).
Ho letto, però, che a Londra gli affitti sono alle stelle ed ho calcolato che con uno stipendio da lavapiatti, ad esempio, non mi rimarrebbe quasi nulla per vivere, essendo retribuito cinque sterline all'ora. Parigi, negli Arr. più esterni, sembra fattibile.

Parlo molto bene l'Inglese (...ok, GenAm, non proprio il British English) ed il Francese.
Il Tedesco non l'ho mai studiato.

Grazie in anticipo a tutti Voi.


Davvero!

sangiopanza
26-05-2012, 21:33:43
Bene, ti sei già dato una risposta: se non sai il tedesco, è evidente che Berlino passa in coda.

Faiah
26-05-2012, 23:42:40
Si: ma tra Parigi e Londra, allora?

Guardando gli annunci per affittare una stanza, Parigi a partire dall'undicesimo arrondissement, sembra verosimilmente stabile a quota duecentoquaranta euro mensili.

flafla
27-05-2012, 15:46:02
Sei ancora molto molto giovane e non mi sembra il caso di buttarsi così giù! Che in Italia sia molto difficile trovare lavoro (con diploma ma anche con laurea) è vero per tutti, a maggior ragione al sud.
Stai pensando di andare al'estero e sarebbe un'ottima scelta perchè al momento anche andando al nord Italia le cose non è che vadano bene per nessuno.
Londra è cara, è vero, ma allontanandosi dalle zone 1 e 2 gli affitti scendono sensibilimente, in 4° e 5° zona l'affitto è accessibile. Si tratta di farsi un viaggetto in metropolitana o treno urbano, ma hai 22 anni e non mi sembra un sacrificio bestiale. C'è gente di 60 anni che lo fa tutti i giorni in Italia, con treni che funzionano di m...., puoi farlo anche tu in una città in cui i trasporti funzionano benissimo. E poi, per risparmiare un po', i primi tempi si può prendere una stanza doppia, per poi passare alla singola una volta che ci si è stabilizzati con il lavoro.
Nel Regno Unito la disoccupazione è più bassa che nel resto d'Europa (anche la Francia non se la passa benissimo) e soprattutto è molto facile cambiare lavoro, in meglio, lasciando i lavori più "umili" o faticosi all'ultimo arrivato, che dopo un po' cambierà pure lui, migliorando anche insieme al suo miglioramento della lingua inglese.
Si inizia magari lavapiatti (ma se già parli bene l'inglese tu puoi iniziare anche come cameriere o meglio), poi si può diventare camerieri, poi receptionist, poi magari puoi iscriverti all'università e prendere una laurea; all'estero non è tutto così difficile come da noi, ma soprattutto è maggiore la mobilità sociale, per cui la tua frase


Quale città potrei scegliere tra Londra, Parigi e Berlino per trovare un lavoro umile (lavapiatti, pulizie) che, praticamente, eserciterò per il resto della mia vita?
è sbagliata se applicata ad un paese come il Regno Unito o gli USA. Non è l'Italia dove il 90% delle persone fa un mestiere simile a quello dei genitori e dove gli extracomunitari rimangono sempre a fare lavoracci. Lì l'extracomunitario lo vedi fare il bigliettaio o il macchinista nella metro o il cassiere al supermercato, qui ci vuole la raccomandazione anche per quello!
Inoltre non credere che lo stipendio di un lavapiatti sia comunque miserabile e, dopo l'arrivo dell'Euro, vivere a Roma non è molto più economico che a Londra (es. spesa al supermercato, cena fuori, ...). Io ho lavorato a Londra per un brevissimo periodo verso la fine dell'università, facevo la chambermaid, il mio stipendio mensile era di 100.000 Lire maggiore di quello che poi ho preso in Italia 2 e 3 anni dopo, da laureata!

Faiah
27-05-2012, 16:49:31
Salve Flafla.

Sul serio: dovrei quotare per intero il Tuo messaggio: non ho parole per esprimere il mio ringraziamento! :)
Semplice, lineare, diretto e verosimile: ESATTAMENTE LA RISPOSTA CHE CERCAVO! :)

Mi hai fatto riflettere davvero moltissimo in merito :)

Partiamo anche dal fatto che, in verità, non ho mai approfondito moltissimo riguardo nessuna tra le tre città che ho menzionato.
Di Londra e Parigi, comunque, conosco qualcosa in più giusto per via di alcune svariate ricerche più specifiche che avevo svolto in precedenza.

A questo punto, penso di aver già deciso.

Non ho davvero parole per esprimere la mia gratitudine Flafla: sto quasi per piangere! Nella Tua risposta, ho trovato esattamente l'esaustività che ricercavo da tempo, al fine di chiarire anche un minimo tutta una serie di piccole incertezze, dettate dal fatto di non essermi mai "immerso" all'interno di nessuna realtà Europea :)

Adesso, tutto mi appare DECISAMENTE molto più chiaro: non mi resta che armarmi di impegno e sacrificio, come al solito, e giocarmi il tutto per tutto :036:

Adesso, mi verrebbe da scrivere anche in merito ad altre questioni! Spero di poter continuare ad approfondire all'interno del thread!

Milioni di domande stanno affiorando! :036:

Grazie! >_>

Faiah
27-05-2012, 22:17:03
Rieccomi!

Dal momento che vorrei esporre alcuni quesiti di natura pratica su Londra, continuo in questo thread (andando fuori argomento) oppure sarebbe meglio aprirne uno ad hoc?

Inoltre, qualora qualcuno potesse aiutarmi via Skype, gliene sarei molto debitore :)
Chiaramente, nei limiti del consentito: non starò lì a rompere le scatole ogni cinque secondi :)

leander
27-05-2012, 22:25:45
Dal momento che vorrei esporre alcuni quesiti di natura pratica su Londra, continuo in questo thread (andando fuori argomento) oppure sarebbe meglio aprirne uno ad hoc?
Per un fatto di maggiore organicità (ma anche per tenere accorpate nel topic specifico informazioni che potrebbero essere utili anche ad altri), credo che sia opportuno proseguire su "INFO LONDRA" nel canale GRANDI CITTA'. Ma se hai ancora incertezze fra differenti città, puoi pure rimanere qui: non siamo così rigorosi da bacchettare il minimo scostamento dagli argomenti.
Ciao, in bocca al lupo per il tuoi progetti! :077:

Faiah
27-05-2012, 22:49:02
Grazie infinite Leander! :)

No, beh, allora (dal momento che ormai ho praticamente deciso :012: ) mi sposterò all'interno della Sezione che hai indicato.

Non ho parole per esprimere i miei più sinceri ringraziamenti! :)

reietto
28-05-2012, 00:03:49
sei giovane non buttarti giù, parti, datti da fare e vedrai che sarai felice.:)

Faiah
28-05-2012, 00:56:05
sei giovane non buttarti giù, parti, datti da fare e vedrai che sarai felice.:)

Così mi sciolgo come un ghiacciolo al Sole, troppo Gentile ed incoraggiante! >_>

Grazie infinite Reietto! :)

Faiah
28-06-2012, 22:25:52
Salve.

Scusate se riuppo il topic, spero di farlo non inutilmente.

In poche parole, sarei dovuto partire per Londra dopo le olimpiadi: precisamente, durante l'ultima settimana di Agosto.
Infatti, sto già iniziando a pianificare il tutto, cercare di ottenere sempre più informazioni possibili, etc.

Senonchè, negli ultimi giorni ho avuto modo di parlare col marito di una mia cugina, il quale lavora a Londra e che però, molto frequentemente (per via del suo lavoro, cioè rappresentanza ed impresa di prodotti biomedicali, o giù di lì), si ritrova in trasferta nella stragrande maggioranza delle Città del Regno Unito.

Diciamo, anche, che quelle principali, le visita molto spesso, quindi ha una conoscenza abbastanza appropriata delle varie realtà locali inglesi.
Insomma: una parola tira l'altra, ed io metto in ballo il fatto, dicendo quali fossero le mie intenzioni, parlando di tutto ciò che sia inerente etc...

Per farla breve, mi ha consigliato MOLTO vivamente, di prendere in considerazione Manchester come prima alternativa. Questo lo ha sostenuto a fine conversazione, sommando il tutto (mia situazione iniziale) + quello che potenzialmente potrei trovare.
Lui sostiene che sia una città sicuramente meno caotica (il che non mi dispiacerebbe, devo essere sincero: perchè si incastrerebbe un pò meglio al mio carattere), che le occasioni non mancano e che, tutto sommato, la situazione non sarebbe poi così "nera e traumatica". A livello di lavori altamente formativi, Manchester sembrerebbe se la cavi anche un pelino meglio rispetto a Londra, stando a quanto da Lui vissuto. Mentre, per quanto riguarda la tipologia di lavoro che inizialmente andrei a ricercare io, diciamo che si viaggia sulla stessa lunghezza d'onda di Londra. Però, mi ha fatto riflettere sul fatto che: dal momento che Manchester è un pò (poco) meno "internazionale" rispetto a Londra, potrei (e sottolineo il "potrei") magari trovare lavoro in meno tempo, dovendomi "scontrare" con una porzione leggermente minore di "concorrenza".

Mi ha anche mostrato alcune foto che lui stesso ha scattato dallo Smartphone, vedere come sono le strade, mi ha parlato un pò dei trasporti (non ne sapeva moltissimo, però, dal momento che durante le sue trasferte gli viene messa a disposizione un'automobile) e del fatto che, in generale, è un pò più calma rispetto a Londra, ugualmente aperta, lavorativamente valida e anche molto interessante.

Insomma, per farla breve, i pro (per quel che ho capito) sarebbero:

- Meno caos
- Vita meno cara
- Affitti meno cari (anche se gli stipendi sono un pò più bassini, ma sempre tutto molto rapportato)
- Culturalmente valida

Insomma, devo essere sincero: la sto seriamente valutando, perchè potrebbe anche accadere che vado a Manchester, mi piace, e non vada a Londra.

Ecco perchè chiedo un Vostro Gentilissimo parere su quanto detto, e facendolo Vi ringrazio SEMPRE e MOLTISSIMO di Vero Cuore :)

Faiah
29-06-2012, 20:29:55
Up.

Ricercando in giro, sto prendendo in considerazione anche Cardiff e Colechester.
Cosa ne pensate?

Quindi in totale tre: Manchester, Cardiff, Colechester.

Consigli in merito?

Sono sicuro la Vostra Opinione possa essere MOLTO utile :(

Faiah
01-07-2012, 12:15:06
Up

Proprio nessuno? :(

leander
01-07-2012, 13:12:57
Proprio nessuno?

Beh, non è che Manchester, Cardiff, Colechester (ma non sarà Colchester?) siano città di grosso appeal turistico sulle quali tanti utenti di un forum di viaggi si precipitino a dare risposte...
Siamo anche in un fine settimana estivo, quando statisticamente c'è un forte calo di visite al sito.
Pensa positivo, dai! :077:

Faiah
02-07-2012, 13:10:55
Avrei giurato sul fatto che Colchester si scrivesse con quella (dannata) "-e".
Mio errore cronico? Molto possibile.
Vergogna? Molta, moltissima, dal momento che avrei giurato anche sul fatto di averlo visto scritto ugualmente su Maps.

Quindi, non solo un errore: anche imprinting dell'errore.

Ad ogni modo, grazie ugualmente per via dell'aiuto. :)

flafla
02-07-2012, 13:18:50
Trovare persone che siano state in queste città non è facile come per Londra, a maggior ragione se si tratta di esperienze di lavoro e non di turismo. Io purtroppo non posso aiutarti.
Comunque puoi anche andare in una città e poi se non ti trovi bene spostarti in un'altra, all'estero non è tutto complicato come da noi, in Inghilterra si cambia casa e lavoro con più facilità.
Ancora in bocca al lupo!

leander
02-07-2012, 13:38:10
Vergogna? Molta, moltissima, dal momento che avrei giurato anche sul fatto di averlo visto scritto ugualmente su Maps.
Vergogna per una svista? Ma dai, non esageriamo!

Faiah
03-07-2012, 22:02:44
Scusate per il ritardo :(

@flafla: ancora, ancora, e di nuovo grazie per la Tua IMMENSA disponibilità :)

@leander: eh si, per me son cose gravi XD Lo so, sarò anche un pò esagerato, però...
Non so: mi sembra davvero il colmo il fatto di prendere in considerazione una Città all'interno della quale spostarmi, e sbagliarne il nome esatto!
Ad ogni modo, adesso è sicuro non sbaglierò mai più! :)

Attualmente, la mia "dipartita" è prevista durante la prima settimana di Settembre.

Pensavo, anche, che sarebbe bene "restituire" qualcosa al Foro: quindi, appunto, pensavo di parire un thread apposito (trascorso almeno un mese dall'arrivo) per esprimere le mie opinioni, punti di vista, consigli (etc...) a riguardo :)

Grazie ancora! ;)