PDA

Visualizza Versione Completa :

Lucio Dalla



Sailing
01-03-2012, 13:14:31
Leggo ora nel sito dell'Ansa che è morto Lucio Dalla, stroncato da infarto.
Devo dire che sono rimasto molto scosso, sono andato a verificare su altri siti, perchè non ci volevo credere, che tragedia!

leander
01-03-2012, 14:08:31
Ciao, Lucio! :(

danibi
01-03-2012, 15:19:29
Un altro grande che se ne va.

zuppalatte
01-03-2012, 16:22:31
"Lì dove il mare luccica e tira forte il vento....."


http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQAUOP6NUu9qlvnIPzhLyCGtnrXok4bP c8uvDTDtr0UdVL1odLmkQ

Mononeurone
01-03-2012, 17:51:15
Praticamente mi ha accompagnato dalla nascita...il mio primo concerto...

Myria
01-03-2012, 18:32:39
http://www.rockol.it/img/foto/upload/Lucio%20Dalla.jpg

At salut, Lucio, PICCOLO GRANDE UOMO! :(

leander
01-03-2012, 18:50:28
Ricordo un concerto di Lucio nell'estate 1981 allo stadio di Marassi.
Palco installato sotto la tribuna, prospiciente il prato e quindi la gradinata dei distinti. Era accompagnato dagli Stadio, in cui eccelleva la chitarra di Ricky Portera, fondati pochi mesi prima: tanto è vero che nella scaletta di quel tour fu inserito il loro brano di esordio "Grande figlio di put.tana".
Il repertorio era incentrato sui due album "Lucio Dalla" e "Dalla", con brani come Anna e Marco, L'ultima luna, Balla balla ballerino, L'anno che verrà, Cara, Futura, La sera dei miracoli. E scusate se vi sembra poco.
Al momento di eseguire "Cara", scese dal palco, attraversò tutto il prato e la cantò camminando sotto la gradinata. Completamente buio, solo uno spot di luce a illuminare quel piccolo grande Uomo. Sento ancora i brividi mentre lo scrivo.

A mio giudizio, "Cara" è la canzone più bella di Lucio Dalla.

http://www.youtube.com/watch?v=cYz8Pq3W-KE

Cosa ho davanti, non riesco più a parlare
dimmi cosa ti piace, non riesco a capire, dove vorresti andare
vuoi andare a dormire.
Quanti capelli che hai, non si riesce a contare
sposta la bottiglia e lasciami guardare
se di tanti capelli, ci si può fidare.

Conosco un posto nel mio cuore
dove tira sempre il vento
per i tuoi pochi anni e per i miei che sono cento
non c'è niente da capire, basta sedersi ed ascoltare.
Perché ho scritto una canzone per ogni pentimento
e debbo stare attento a non cadere nel vino
o finir dentro ai tuoi occhi, se mi vieni più vicino.........

La notte ha il suo profumo e puoi cascarci dentro
che non ti vede nessuno
ma per uno come me, poveretto, che voleva prenderti per mano
e cascare dentro un letto.....
che pena...che nostalgia
non guardarti negli occhi e dirti un'altra bugia
A..Almeno non ti avessi incontrato
io che qui sto morendo e tu che mangi il gelato.

Tu corri dietro al vento e sembri una farfalla
e con quanto sentimento ti blocchi e guardi la mia spalla
se hai paura a andar lontano, puoi volarmi nella mano
ma so già cosa pensi, tu vorresti partire
come se andare lontano fosse uguale a morire
e non c'e' niente di strano ma non posso venire

Così come una farfalla ti sei alzata per scappare
ma ricorda che a quel muro ti avrei potuta inchiodare
se non fossi uscito fuori per provare anch'io a volare
e la notte cominciava a gelare la mia pelle
una notte madre che cercava di contare le sue stelle
io li sotto ero uno sputo e ho detto "OLE'" sono perduto.

La notte sta morendo
ed e' cretino cercare di fermare le lacrime ridendo
ma per uno come me l' ho gia detto
che voleva prenderti per mano e volare sopra un tetto.

Lontano si ferma un treno
ma che bella mattina, il cielo e' sereno
Buonanotte, anima mia
adesso spengo la luce e così sia.

Ricky
02-03-2012, 13:58:34
Oggi su Sky Sport 24 l'hanno ricordato con questo video... che è di Ci Sono Stato!!!
https://www.cisonostato.it/video-viaggi. ... deo_id=526 (https://www.cisonostato.it/video-viaggi.php?id=2848&video_id=526)

reietto
02-03-2012, 14:25:32
Sono cresciuto con le cassette di Lucio, ho amato "Com'è profondo il mare" e tante altre belle canzoni. Caruso è la canzone che insieme ad altre immortali come "Imagine", "Volare", o Stand by me" rimarrà nei ricordi di tutti ma la mia preferita oltre a "Disperato Erotico Stomp" è

Quale allegria

Quale allegria
se ti ho cercato per una vita senza trovarti
senza nemmeno avere la soddisfazione di averti
per vederti andare via

quale allegria,
se non riesco neanche più a immaginarti
senza sapere se strisciare se volare
insomma, non so più dove cercarti

quale allegria,
senza far finta di dormire
con la tua faccia sulla mia
saper invece che domani ciao come stai
una pacca sulla spalla e via...
quale allegria,

quale allegria,
cambiar faccia cento volte per far finta di essere un bambino
con un sorriso ospitale ridere cantare far casino
insomma far finta che sia sempre un carnevale...
Sempre un carnevale.

Senza allegria
uscire presto la mattina
la testa piena di pensieri
scansare macchine, giornali
tornare in fretta a casa
tanto oggi è come ieri

senza allegria
anche sui tram e gli aeroplani
o sopra un palco illuminato
fare un inchino a quelli che ti son davanti
e son in tanti e ti battono le mani.

Senza allegria
a letto insieme senza pace
senza più niente da inventare.
Esser costretti a farsi anche del male
per potersi con dolcezza perdonare
e continuare.

Con allegria
far finta che in fondo in tutto il mondo
c'è gente con gli stessi tuoi problemi
e poi fondare un circolo serale
per pazzi sprassolati e un poco scemi

facendo finta che la gara sia
arrivare in salute al gran finale.
Mentre è già pronto Andrea
con un bastone e cento denti
che ti chiede di pagare

per i suoi pasti mal mangiati
i sonni derubati i furti obbligati
per essere stato ucciso
quindici volte in fondo a un viale
per quindici anni la sera di Natal

Ciao Lucio
R.I.P.

leander
02-03-2012, 15:16:45
la mia preferita oltre a "Disperato Erotico Stomp" è Quale allegria
Bravo, è anche nelle mie preferite.
Lo cosa curiosa è che la interpretò Ornella Vanoni nel doppio album "Io dentro, io fuori", uscito nel 1977 più o meno in contemporanea con "Come è profondo il mare", che contiene la versione di Lucio.

reietto
03-03-2012, 07:48:35
Ancora più curioso è che le canzoni che ho citato in "com'è profondo il mare" vengano una dopo l'altra, si passa da una canzone molto "audace" ad una poesia assoluta. Solo Dalla sapeva farlo.

leander
03-03-2012, 22:10:17
A "Che tempo che fa" Roberto Vecchioni ha letto e commentato il testo di "L'anno che verrà".
Un raro momento di grande televisione, molto intenso e commovente.
http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/me ... f.html#p=0 (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-474635dd-38b7-4aa9-bb71-1fdef78871b0-ctcf.html#p=0)

Myria
04-03-2012, 01:06:49
Ho seguito la trasmissione. Bravissimo Vecchioni nel commentare il testo, alla fine era profondamente commosso.
Come tutti, credo.