PDA

Visualizza Versione Completa :

Croazia e Bosnia 2011



simoil4
16-08-2011, 22:11:28
ciao dalla Croazia, più precisamente Dalmazia nord vicino Zara
prime impressioni a "caldo"
Zara carina ma nulla di più
Sibenik molto molto carina
Parco Krka meritevole (ne abbiamo vista solo una parte)
isole Kornati pazzesche
isole pasman e ugljan carine, dal mare bellissimo, meritano di starci qualche giorno

il resto
mare molto bello
temperature alte ma in campeggio in pineta si sta bene

ringrazio chi ci ha rubato macchina fotografica e videocamera. i ricordi di qs viaggio saranno (purtroppo) solo nella nostra mente.

simo

valya
16-08-2011, 22:27:30
ciao simo!!!! finalmente notizie fresche e attendibili sulla croazia!

ma sul serio sia macchina fotogr che telecamera?!?!!? che sf.iga! ma non potete comprare una macchinetta al volo??? sai che siamo curiosi!!! ehmmmm ... volevo dire...sai che è importante avere ricordi della vacanza al mare della piccola :025: :027: :047: ;-)

simoil4
16-08-2011, 22:47:24
abbiamo macchina usa e getta

che sfiga

anche occhiali da sole zaino e soldi

ciao

valya
16-08-2011, 23:00:36
ma avevate lasciato tutto in campeggio??? :-(

simoil4
16-08-2011, 23:06:17
ma avevate lasciato tutto in campeggio??? :-(

in roulotte
ce l'hanno aperta... bastardi.

penso anche di sapere chi è stato ma la polizia non ha potuto perquisire.
abbiamo solo fatto denuncia.

pace

Ninni77
16-08-2011, 23:08:41
Ci è successa la stessa cosa in Andalusia... camper (2) svuotati :015: Ti capisco.

chiara292
17-08-2011, 11:03:11
Ciao Simo, buon proseguimento :)

simoil4
17-08-2011, 15:11:51
vabbè pazienza.

c'erano però le foto di zadar e delle kornati, mi girano anche per questo motivo.

domani ci spostiamo a spalato, vediamo

a presto

simo

simoil4
29-08-2011, 16:53:54
ciao dalla Croazia, più precisamente Dalmazia nord vicino Zara
prime impressioni a "caldo"
Zara carina ma nulla di più
Sibenik molto molto carina
Parco Krka meritevole (ne abbiamo vista solo una parte)
isole Kornati pazzesche
isole pasman e ugljan carine, dal mare bellissimo, meritano di starci qualche giorno

il resto
mare molto bello
temperature alte ma in campeggio in pineta si sta bene

ringrazio chi ci ha rubato macchina fotografica e videocamera. i ricordi di qs viaggio saranno (purtroppo) solo nella nostra mente.

simo

tanto per finire....
l'isola di murter poco pubblicizzata ma molto molto carina, collegata alla terraferma con un ponte di 12m
spalato molto bella
trogir carina e molto bella la piazza con la cattedrale
salona pazzesca, i resti sono imponenti http://it.wikipedia.org/wiki/Salona
in generale gli scorci della costa da spalato a makarska sono notevoli, con alcune baie bellissime

bosnia
medjugorie non commento per rispetto di chi ha fede (noi ci siamo andati per curiosità e per portare vestiti ad un orfanotrofio lì vicino) ma non ditemi che la fede è quella.... ci sono solo italiani, cartelli in italiano, tutti parlano italiano
mostar molto ma molto bella
la bosnia mi sembra molto più verde rispetto alla croazia e la gente più cordiale

in definitiva
mare bello, e molto meglio quello delle isole;
prezzi quasi come noi (direi 10% in meno, ma alcuni prodotti tipo acqua molto più cari che da noi);
benzina 1,25 (contro i ns 1,55.....)
gente croata senza generalizzare poco gentile, non sorridono mai, molto freddi
gente bosniaca (solo un impressione visto la poca permanenza) diversa da quella croata più disponibile e gentile
mai più ad agosto, il caldo è assurdo
se dovessi tornare in croazia passerei una settimana su un isola, da quello che ho visto il mare è molto più selvaggio e i posticini molto più intimi
autostrade nuove, anche se l'impatto visivo (sembra di vedere un taglio di mezza montagna) è orrendo, molto ben fatte e veloci e costano meno che da noi

soddisfatto, ma non soddisfattissimo

simo

valya
29-08-2011, 20:12:32
grazie sintetico simo :-)

simoil4
31-08-2011, 13:12:30
mappa dei luoghi

CroaziaBosnia (http://maps.google.it/maps/ms?msa=0&ie=UTF8&ll=43.632099,16.484985&spn=1.081436,2.705383&z=9&vpsrc=0&msid=211449794586472164696.0004abca03f85e23a9411)

simoil4
31-08-2011, 13:15:09
a zadar c'è l'affascinante organo marino, unico nel suono genere al mondo


L'organo Marino

Il perfetto orchestra della natura

L'organo marino si trova nelle vicinanze del nuovo approdo per le navi da crociera nel complesso della riva di Zara. Questo posto è un insieme delle idee ed abilità umane collegate con l'energia del mare,delle onde,della bassa ed alta marea un posto per rilassarsi,pensare e parlare accanto ad un concerto dei toni mistici "dell'orchestra della natura".


Subito dopo che fosse finita la costruzione,l'Organo marino è divenuto un posto metaforico della città il quale con emozione visitano i cittadini e che è divenuto un punto d'obbligo in tutti gli itinerari turistici della città e della regione.
I scalini di pietra si estendono lungo i settanta metri della costa,divisi in sette sezioni di dieci metri ciascuna,al di sotto delle quali, al livello del mare della bassa marea,verticalmente alla costa sono stati incastrati 35 tubi di polietilene delle diverse lunghezze,diametro ed inclinazione,le quali si alzano di sbieco fino al lastricato della costa e finiscono nel canale(il corridoio di servizio).L'aria si porta spinta dalle onde da un profilo più largo ad uno più ristretto per avare l'accelerazione e produrre il suono nei pifferi(LABIUMI - fischietti)situati nel corridoi al di sotto della passeggiata,dai quali il suono (attraverso le aperture mistiche nella pietra)esce nello spazio della passeggiata. Lo strumento ha sette clasteri e cinque toni scelti prodotti dalle matrici del canto dalmato di gruppo. Come l'energia del mare è imprevedibile nel cambiarsi delle alte e basse maree,della dimensione,forza e direzione,così l'eterno concerto dell'organo marino è irripetibile nelle immense variazioni musicali,delle quali l'autore e l'interprete è la natura stessa.


L'organo marino è stato eseguito sul progetto dell'architetto di Zara Nikola Baši? con l'aiuto di molti esperti:il consultante per l'idraulica era il professore Vladimir Androšec dall'Università edile di Zagabria,i tubi sono stati eseguiti da Goran Ježina Di Murter,ed il conosciuto artigianato artistico per la produzione dei organi Heferer di Zagabria ha eseguito per ciascun tubo 35 fischietti (labiumi)e la loro incastrazione musicale è stata eseguita dal prof. Ivica Stama? di Zagabria.

da www.zadar.hr (http://www.zadar.hr)

Daiana
02-09-2011, 00:47:24
Cavolo, io lo sconsiglierei quel campeggio, se si viene svaligiati all'interno del campeggio sinceramente vuol dire che non c'è molta sicurezza!

simoil4
02-09-2011, 10:50:39
non saprei cosa dire. nel senso che io sono sicuro, per una serie di indizi, che è stato il mio vicino di piazzola, sloveno.
ho anche chiesto alla direzione di perquisire la sua roulotte, ma hanno fatto finta di nulla.

sicuramente una pecca di quel camping, oltre ai modi bruschi del personale della reception, è la poca, pochissima illuminazione notturna.
c'è addirittura il parco giochi per i bambini che è senza luce...

cmq per la cronaca il camping è: http://adria-more.hr/index.php?lang=it


mi ritengo fortunato, visto che poteva andare anche peggio?!?!?
http://www.ilgazzettino.it/articolo.php ... ez=NORDEST (http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=161514&sez=NORDEST)

Ricky
02-09-2011, 12:29:31
Che sfiga, Simo! :013:
Confermo comunque le tue impressioni sulle Kornati, su parco Krka, su Sibenik e Trogir etc: se vuoi ti metto qualche foto!!! :002: :002: :002: (dai, non te la prendere, a me capitò uguale tanti anni fa in Maremma: avevo una meravigliosa Olympus OM1 e una sfilza di obbiettivi...)

simoil4
02-09-2011, 12:46:35
Che sfiga, Simo! :013:
Confermo comunque le tue impressioni sulle Kornati, su parco Krka, su Sibenik e Trogir etc: se vuoi ti metto qualche foto!!! :002: :002: :002: (dai, non te la prendere, a me capitò uguale tanti anni fa in Maremma: avevo una meravigliosa Olympus OM1 e una sfilza di obbiettivi...)

si dai, posta le tue!!!! :002:

inguaribile
04-09-2011, 22:35:30
Sibenik e Split sono due cittadine stupende, che meritano senz'altro una visita.

simoil4
08-09-2011, 14:50:38
DIARIO DI VIAGGIO

Domenica 07.08.2011
Sono le 18.00 circa. La roulotte, dopo 2 giorni di lavoro è rimessa a nuovo, carica di bagagli e provviste. E' già agganciata alla macchina e quindi si parte.
Il tempo è pessimo, pioviggina.
L'obiettivo è quello di raggiungere al più presto l'autostrada per poi fermarci in autogrill a cenare in roulotte.
Infatti alle 20.00 siamo in mezzo a camionisti dell'est e non a mangiare il nostro riso freddo portato da casa. La pioggia si fa più insistente.
Ripartiamo con l'intenzione di fermarci a dormire nell'ultimo autogrill italiano, prima della barriera di Trieste.
Mai scelta fu più sbagliata! Infatti arriviamo poco prima di mezzanotte e i parcheggi sono stra-stra-pieni. Camper, roulotte, furgoncini ecc sono ovunque. A malincuore, stanchi, procediamo. Per fortuna la nana dorme nel suo seggiolino.
Usciamo a Basovizza per prendere la E61 in direzione Pesek-Fiume. Senza difficoltà (ottimo questo link: http://www.adriahome.com/modul.php?lang ... o-slovenia (http://www.adriahome.com/modul.php?language=it&main2=vignette-bollino-slovenia)) e senza rendercene conto siamo in Slovenia. La strada è abbastanza larga, solo qualche punto stretto e tortuoso. Dopo circa 1 ora siamo al confine croato, dove ci lasciano passare senza problemi!
Subito dopo la frontiera inizia l'autostrada, ci fermiamo al primo autogrill croato. Anche quà c'è gente che già dorme ma troviamo anche noi posto. Metto in sicurezza la rula e ce ne andiamo a nanna, non prima di un caffè per conciliare il sonno e di un bel indian bidies (è legale! http://trade.indiamart.com/details.mp?offer=1329166333).

simoil4
08-09-2011, 15:13:39
Lunedì 08.08.2011
Ripartiamo dall'autogrill verso le 05.30.
Arriviamo subito a Fiume, dove rivediamo i palazzoni periferici che sovrastano l'autostrada.
Seguiamo per Zagabria, fino a che l'autostrada, ben fatta e scorrevole si divide: a questo punto seguiamo per Split.
Il viaggio prosegue senza particolari problemi, non c'è traffico e alle 9 e 30 siamo alla nostra uscita: Zadar 2.
Paghiamo (ancora con Euro, non abbiamo cambiato alla frontiera) e dopo circa 30km siamo all'ingresso del nostro campeggio.

Non abbiamo prenotazione, quindi cortesemente chiediamo se c'è una piazzola libera. Bruscamente ci viene data una mappa del campeggio in mano e ci viene detto di cercare se c'è qualcosa di libero. Ci resto abbastanza male, non mi attendevo questa accoglienza.
Comunque troviamo un posto che ci aggrada, abbastanza vicino ai bagni, molto ombreggiato e tranquillo. Il campeggio comunque è quasi pieno.
Piazziamo la roulotte in breve tempo e siamo già a tavola a pranzare.
Dopo pranzo crolliamo tutti e tre, i km (quasi 800) e le ore di macchina (più di 10) si fanno sentire.

Nel pomeriggio andiamo al mare. Restiamo abbastanza delusi, ci aspettavamo una spiaggia più carina. Ci facciamo spennare al bar in riva al mare (4€ 2 caffè e un calippo) e comunque facciamo un bagno riposante. Manu è felice e gioca in acqua.

La nostra spiaggia vista dall'alto:
http://adria-more.hr/images/clanci/smjestaj/kozarica-avio_v.jpg

simoil4
08-09-2011, 16:03:56
Martedì 09.09.2011

Oggi andiamo a Zadar.
Ancora stanchi del viaggio del giorno prima partiamo troppo tardi dal campeggio, alle 10.30.
C'è traffico e ci mettiamo quasi 1h. Parcheggiamo appena fuori dalle mura. Il tempo è bello, fa caldo ma si sopporta.

Entriamo in città dalla "porta marina". Ci dirigiamo subito al mercato di Zadar, il più bello della zona dicono. In realtà e molto grande e fornito, ma purtroppo è solo ortifrutticolo con un paio di bancarelle di vestiti. Ci aspettavamo qualcosa di più. Comunque troviamo un chioschetto che vende i burek, da me amati sin dalla prima vancanza in Croazia, e pranziamo.

Zadar è molto carina, le vie, lastricate di marmo bianco sono piene di negozi e di gente. Il vero centro, dove si racchiudono i suoi monumenti principali, sono intorno al vecchio foro romano con la cattedrale di Sant'Anastasia e la chiesa di San Donato.

Da quì si arriva sul bel lungo mare, dove, all'estremità c'è il famoso, e unico nel suo genere, organo marino.


L'organo marino (Morske orgulje) di Zara è stato aperto al pubblico il 15 aprile 2005.[7]
Realizzato su progetto dell'architetto Nikola Baši?, si trova sull'angolo nord-occidentale della banchina che circonda il centro storico. È formato da 35 canne d'organo di diversa inclinazione, forma e lunghezza che pescano nel tratto di mare antistante e terminano in corrispondenza di uno scalone di pietra che interrompe la continuità della banchina digradando verso l'acqua.
Grazie al moto ondoso dell'acqua marina queste canne producono suoni continuamente diversi modulati secondo sette accordi e cinque tonalità.[8]

Lì vicino, sempre per opera dello stesso Basic, c'è il "saluto al sole".


Realizzato con l’impiego di trecento lastre di vetro multistrato disposte sott’acqua alla medesima altezza del lastricato della banchina, vanno a formare un cerchio di 22 metri di diametro.

Sotto le lastre di vetro sono stati collocati pannelli fotovoltaici che, con la loro luce, stabiliscono un rapporto di comunicazione simbolica con la natura, che è poi lo scopo d’entrambe le opere, comunicazione sonora nel caso dell’“Organo marino”, luminosa nel caso del “Saluto al Sole”. La sera, assieme al “più bel tramonto del mondo”, s’accendono anche i corpi luminosi del cerchio i quali, secondo uno scenario predefinito, producono un gioco di luci straordinariamente suggestivo al ritmo delle onde e dei suoni prodotti dall’“Organo marino”. I pannelli fotovoltaici durante il giorno assorbono l’energia solare, che poi trasformano in energia elettrica, trasferendola alla rete di distribuzione pubblica. Su una sorta di display informativo è possibile leggere in ogni momento i valori dell’energia elettrica prodotta (le previsioni parlano di 46.500 kWh l’anno).

Ritorniamo, dopo una sosta per "assaporare" l'organo marino (si può fare anche il bagno) nella città, andando un pò a caso, scovando qualche carino vicoletto sino a ritornare alla cattedreale.

Da quì, sempre un pò a casaccio, ritorniamo al parcheggio, ammirando una delle porte cittadine rimaste intatte, la cosidetta "Porta di terraferma".

http://croatia.hr/Images/t900x600-210/(210)croatia_dalmacija_zadar_0001.jpg
In primo piano si vede bene il saluto al sole

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/7/72/Zadar_Forum.jpg
Foro

Ricky
08-09-2011, 16:12:16
Benvenuto anche a Simo nei (foto)diari! :077: :013:

simoil4
08-09-2011, 16:16:44
Mercoledì 10.08.2011

Mare. Esploriamo la spiaggia che sta dinanzi al campeggio e ci accorgiamo subito dell'errore fatto l'altro giorno. Infatti appena dietro l'angolo la spiaggetta è molto più carina, e ci piace stare in relax a prendere sole e fare qualche bagnetto.
Comunque sia non siamo amanti del mare e della "vita da spiaggia", ma la "nana" apprezza l'acqua per cui...
L'acqua è limpida e pulita, ed immergersi con la maschera è un piacere: c'è una bella fauna marina con pesci di diverse dimensioni che stanno vicino a riva.

La sera, prima di andare a nanna, un bel sorso di uno dei liquori tipici di Zadar...

http://floxwines.com.au/products/images/CherryWineFlask700mlWEB_big.JPG

simoil4
08-09-2011, 16:17:25
Benvenuto anche a Simo nei (foto)diari! :077: :013:

:002: :002: :002: :002: :002:

Ricky
08-09-2011, 17:03:16
Uh, la maraska!!! :005:

Sailing
08-09-2011, 20:49:51
Mercoledì 10.08.2011

Mare. Esploriamo la spiaggia che sta dinanzi al campeggio e ci accorgiamo subito dell'errore fatto l'altro giorno. Infatti appena dietro l'angolo la spiaggetta è molto più carina, e ci piace stare in relax a prendere sole e fare qualche bagnetto.
Comunque sia non siamo amanti del mare e della "vita da spiaggia", ma la "nana" apprezza l'acqua per cui...
L'acqua è limpida e pulita, ed immergersi con la maschera è un piacere: c'è una bella fauna marina con pesci di diverse dimensioni che stanno vicino a riva.

La sera, prima di andare a nanna, un bel sorso di uno dei liquori tipici di Zadar...

http://floxwines.com.au/products/images/CherryWineFlask700mlWEB_big.JPG


bravo, bravo, bevi questa, sono clienti miei.... :027: :027: Buona eh?? :057:

reietto
08-09-2011, 23:26:34
Ci sono anch'io Simo. ;) Ti seguo con estremo interesse. ;)

Daiana
09-09-2011, 01:01:57
Simo, ma lo sai che il mio sogno da bambina era avere una roulotte? Pensa com'è contenta la tua bimba! :006:

simoil4
09-09-2011, 09:45:18
Simo, ma lo sai che il mio sogno da bambina era avere una roulotte? Pensa com'è contenta la tua bimba! :006:

eheh
felicissima! vivere in campeggio all'aria aperta credo che sia bellissimo per i bambini. idem avere una casa su... 4 ruote!
ne parla ancora adesso, per lei (è il 3° anno, ma le altre 2 volte era piccolina) è stata una bellissima esperienza!

valya
09-09-2011, 15:11:13
OT. Simo..che è København ?

simoil4
09-09-2011, 15:31:44
Giovedì 11.08.2011

Oggi è il giorno delle isole Kornati. http://it.wikipedia.org/wiki/Isole_Incoronate
Abbiamo letto un pò di riviste e guide ed abbiamo scoperto che le uniche imbarcazione autorizzate ad entrare nel Parco Nazionale partono da Murter: infatti le isole sono di proprietà degli abitanti di Murter, dove hanno anche piccole casette paradisiache.

Ci sono gite che partono anche da altri paesi, come per esempio Zara, ma si limitano ad un giro nelle isole che NON fanno parte del Parco Nazionale.

Quindi, di buon mattino, ci dirigiamo verso sud in direzione isola di Murter, che è collegata con la terraferma da un ponte di 12m.

L'isola è molto carina con baie nascoste e mare cristallino. Purtroppo non abbiamo tempo per fermarci e ci dirigiamo al porto.
Quì cerchiamo l'escursione organizzata con la nave "Barbarinac", nave a vela risalente al 1906.
http://murter-kornati.com/it/gite-parco ... barbarinac (http://murter-kornati.com/it/gite-parco-nazionale-kornati/nave-barbarinac)
Per fortuna c'è ancora posto e alle 9.00 siamo in partenza.

Il viaggio è piacevole, fa freschino ma stiamo bene.
In lontananza iniziamo a vedere le isole, ma ammiriamo la loro bellezza quando entriamo nel parco vero e proprio.
Le isolette sono di diverse dimensioni, alcune sono semplici scogli di pochi metri quadrati, altre più grandicelle.
Alcune sono senza vegetazione ma si notano i muretti a secco costruiti dagli abitanti di Murter per dividere le varie proprietà. Ogni tanto una cappelletta o una croce modifica l'affascinante monotonità del paesaggio.

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c5/Zut_kornati_1.jpg

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/1/17/Kornati_2.JPG/800px-Kornati_2.JPG

http://facileblog.it/files/15/files/2011/06/le_isole_kornati.jpg

Senza rendercene conto arriviamo alla prima sosta al paesino di Vruje, sull'isola di Kornat. http://www.vrulje-kornati.com/vruljeIT.html

http://www.vrulje-kornati.com/foto/vrulje/8x.jpg

Quì, dopo un giro esplorativo per i pochi vicoli del piccolo paese, pranziamo con ottime sardine alla piastra.... gnam!

Il tempo vola letteralmente, siamo di nuovo sulla nostra barca per raggiungere la paradisiaca baia sull'isola di Levrnaka. Il luogo è meraviglioso, il bagno che facciamo è spettacolare ed emozionante, l'acqua è la più limpida che vedremo in tutta la vacanza!
Quì c'è addirittura un piccolo e spartanissimo campeggio, dove 3-4 tende la fanno da padrone... beati loro!

http://www.jks.hr/wp-content/gallery/razno/levrnaka_resize.jpg

http://www.nauticabiograd.com/vs_foto5_sandro06/images/13%20Levrnaka%201.jpg

Volendo in circa 15min a piedi si raggiunge il belvedere, ma noi preferiamo "assaporare" l'emozione di un bagno in un'acqua così bella.


Ma si sà, le cose belle terminano e quindi ci rimettiamo in viaggio. Il ritorno è un pochino monotono, siamo stanchi. A Murter, carinissimo paese sull'omonima isola, ci concediamo una pausa ristoratrice in un caffè che da sul piccolo porticciolo.

Ottima giornata... e se penso alle foto che avevo fatto con la mia refelxxxxxxxxxxx :058: :058: :058: :058: :058: :058:

http://www.best-yacht-charter.com/upload/bilder/Region/Revier/Subrevier/Ort/Hafen/Murter.JPG
Murter

simoil4
09-09-2011, 15:33:31
OT. Simo..che è København ?

ahi ahi vale...

http://en.wikipedia.org/wiki/Copenhagen

ci sono i mondiali di ciclismo a fine mese, pensavo ad una toccata e fuga in moto...

http://www.copenhagen2011.dk/

fine OT :002:

simoil4
09-09-2011, 15:43:14
Venerdì 12.08.2011

Oggi mare + pesce.
Andiamo a Biograd, che dista pochi km da noi, per comprare il pesce fresco.

Passiamo la restante mattinata al mare.

Nel pomeriggio cuciniamo il polpo, e poi ancora mare.

Sono le 21.00, ci accorgiamo del furto.
Vado in direzione per chiamare la polizia e mi dicono che arriverà solo il giorno dopo.
Chiedo alla tizia della direzione, che parla italiano, di venire con me per chiedere ai miei vicini (sloveni) se hanno visto qualcosa. Loro ovviamente rispondono di no e dicono che sono andati tutto il giorno al mare (così ci viene tradotto)... in realtà alle 17 erano ancora nella loro roulotte............ non si può fare una perquisizione.

Siamo incazzati neri. Vogliamo andarcene. Ci calmiamo ma non dormiamo tutta la notte. Constatiamo, purtroppo che il valore del furto, tra macchina fotografica ed obiettivi, zaino, videocamera, occhiali da sole, soldi si aggira sui 2000€.

Il nostro vicino dell'altro lato è stato anche lui derubato, ma beato lui solo un cellulare e qualche vestito.

valya
09-09-2011, 15:45:47
ahhhhhhhhhhhhhh POLPO! POLPO! POLPO!
scusate, ormai tanti sanno di qs mia fissa da biologa!!!! :027: polpo= animale che si mangia polipo = animale che daà origine al corallo :055:

simoil4
09-09-2011, 15:47:05
ahhhhhhhhhhhhhh POLPO! POLPO! POLPO!
scusate, ormai tanti sanno di qs mia fissa da biologa!!!! :027: polpo= animale che si mangia polipo = animale che daà origine al corallo :055:

corretto... :013: :013: :013: :013: :002:

valya
09-09-2011, 16:01:00
eh eh eh grazie! ma per me è proprio un colpo al cuore.
scusate ancora :055:

Sailing
09-09-2011, 17:37:15
Nel pomeriggio cuciniamo il polpo, e poi ancora mare.



Mmmmh anche a me piace molto il POLIPO, soprattutto alla griglia!! :408: :006:
valya, pensa che una volta uno mi ha dato dell' "anologo" . Se l'enologo è esperto di enologia, l'anologo di cosa sarà esperto?? :-? :050:

Ma non sei riuscito a salvare neanche una foto, non so, una scheda finita messa via.... Quel che si suol dire oltre al danno la beffa!

ALE-LEO
11-09-2011, 14:04:28
ti seguo Simo. Mi spiace molto per il furto... :(
Però dai i posti sono bellissimi :069:

simoil4
09-02-2012, 16:19:58
dopo qualche mese... proseguo!
sabato 13.08.2011 nulla da segnalare, relax

Domenica 14.08.2011
Giornata molto interessante.
Partiamo la mattina presto in direzione del famoso parco nazionale del KRKA. http://www.npkrka.hr/#/pocetna/?lang=eng&p=

Prendiamo il traghetto da Skradin e ci dirigiamo verso la zona denominata Skradinski buk, dove ci sono le più famose ed alte cascate.
Quì un bellissimo percorso su passerrelle tra foresta e laghetti permette la visuale di tutte le cascate e cascatelle, tra cui la più famosa, Skradinski buk.
Il percorso comprende anche la visita interessante dei mulini ad acqua e i resti della centrale idroelettrica Cherca, del 1895.

Alla fine spettacolare bagno sotto la stessa cascata Skradinski buk, veramente molto piacevole.

Il parco tuttavia non termina quì, anzi, con un altro traghetto si può raggiungere la cascata di Roski slap e, ancora con un altro traghetto, il monastero krka.

Noi invece desistiamo e, dopo sosta rigenerativa (fa caldo anche oggi, anche se attenuato dall'ambiente), ci rechiamo a Sibenik.


Sibenik, con la bellissima cattedrale di San Giacomo, è una piacevole sorpresa.
Il centro storico è molto ben tenuto e molto carino, con stradine e vicoletti che si inerpicano sino alle rovine del castello. Rovine che visitiamo pure ma, oltre alla bellissima vista, sono maltenute e deludenti.

lunedì 15.08 lo passiamo tra lavatrici e mare.

martedì 16 invece decidiamo di prendere il traghetto e di visitare le isole di Pasman e Ugljan.

Sbarchiamo a Tkon e ci dirigiamo, sotto un caldo torrido, a visitare l'unico convento maschile di tutta la Croazia, il monastero di Cokovac. Purtroppo non si può entrare, lo ammiriamo da fuori e ammiriamo il bel panorama. Proprio un bel posto per costruirci un monastero!

La strada che attraversa l'isola è molto panoramica e godiamo a pieno di ciò. Passiamo il ponte che collega Pasman a Ugljan e ci dirigiamo all'estremità opposta, ai ruderi del castello di San Michele.
Esso in realtà è in condizioni disastrose, con addirittura un antenna posta al centro piena zeppa di parabole. La vista però è meritevole, sia sulle isole che su Zadar, che ci sta di fronte. Si intrevedono anche i monti che fanno parte del parco nazionale di Paklenica.

Ci dirigiamo ora a Preko, con obiettivo la spiaggia di Jaz. Spiaggia molto carina, e ci buttiamo il mare. Il caldo, mi spiace ripetermi, ma è asfissiante.

Riposati ci dirigiamo ora a Ugljan paese. Quì c'è una passeggiata sul mare molto piacevole che sfocia in una bellissima spiaggia con convento francescano annesso.

Stanchi ritorniamo sui nostri passi e, lentamente, ritorniamo a prendere il ferry che ci riporterà a Biograd, cittadina da cui siamo partiti la mattina.

In conclusione, le isole sono molto carine e meritano di essere visitate con più calma, e non sotto un sole cocente.

http://www.croaziainfo.it/pasman.html
http://www.ugljan.hr/ita/index.htm

simoil4
09-02-2012, 18:34:15
mercoledì 17 relax ed inizio preparativi trasferimento

giovedì 18 trasferimento a spalato.
il viaggio è comdo e scorrevole, arriviamo in circa 2 ore e mezza al nostro campeggio: http://www.campeggicroaziasplit.it/

campeggio comodo, con spiaggia interna. il mare bello ma non ovviamente come quello che si può trovare in altri luoghi croati. notevole e divertente il trampolino..

Ci sistemiamo per bene, e ci riposiamo.

Venerdì 19 andiamo a Trogir, poco distante da Spalato.

Prima di entrare nella città medievale facciamo un giro al bel mercato cittadino, dove diamo una piacevole occhiata ai prodotti locali, con qualche acquisto.

Trogir ha il centro storico su un isolotto. Molto carino, ben tenuto; un susseguirsi di vicoli lastricati di marmo bianco ormai consumato delimitato da mura medievali.
Centro culminante è la piazza con la Cattedrale di San Lorenzo, in splendido stile veneziano. Saliamo sul campanile da cui godiamo dello splendido panorama.
Passeggiamo senza meta ed arriviamo sul lungomare. Da quì, anche se poco convinti, andiamo a dare una veloce occhiata al castello del Camerlengo.
Ritorniamo verso il centro ma cambiando vicolo, però sempre a caso.
La scelta di partire presto la mattina si rivela azzeccata: evitiamo la ressa ed il gran caldo e ci godiamo appieno la cittadina.
Nel pomeriggio torniamo in campeggio, a riposare.

Verso le 16.30, quando "sembra" che il caldo sia meno asfissiante, ci rechiamo a Solin, che dista solo 6km dal nostro camping.

Solona, vecchia città romana, è oramai inglobata dalla periferia di Split. Non siamo molto convinti della visita, ma ci andiamo.
Invece la scelta è azzeccata. Ci siamo praticamente solo noi come turisti.
Il sito archeologico è molto ben tenuto, con pannelli esplicativi. Con l'ausilio di una mappa data all'ingresso la visita è veramente piacevole.
I resti sono notevoli, le antiche terme, una cattedrale del V secolo, l'acquedotto. In alcuni punti sul marmo si possono vedere chiaramente i solchi dei carri.
Il pezzo forte è però l'anfiteatro, molto ben tenuto... la scarpinata per arrivarci (e sole annesso) vale veramente la pena!!
Ultimo sito è il teatro, anch'esso in ottimo stato, proprio al confine con la strada.
Soddisfatti torniamo, con calma, all'auto e quindi al campeggio.

Trogir http://it.wikipedia.org/wiki/Tra%C3%B9
Salona http://it.wikipedia.org/wiki/Salona