PDA

Visualizza Versione Completa :

trasferirsi a Parigi?



prc1987
23-08-2009, 12:52:19
Salve,
scrivo sul forum perchè ho intenzione di trasferirmi a Parigi, ho 22 anni e non parlo tanto il francese, la mia idea sarebbe quella di stabilirmi nella ville lumiere in coabitazione cercando di trovare lavoro presso un qualsiasi risotrante anche come tutto fare, l'importante è poter aadempiere alla sopravvivenza cittadina imparando, al contempo, la lingua...
Avete esperienze in merito? Sapreste dirmi, magari, a chi rivolgermi o da che parte iniziare? E' un pò un consiglio generale quello che vorrei cogliere, capire se posso pianificare qualcosa dalla calda sicilia o devo davvero mettere in atto la migrazione per operare sul campo...

Un caro saluto e grazie a chi leggerà e, speriamo, s'interesserà!
g.

valya
26-08-2009, 00:15:38
un sito molto utile, usatisismo per molte città e pure per parigi è
http://paris.en.craigslist.org/

trovi offerte di lavoro, puoi mettere la tua richiesta, trovi appartamenti ecc... magari ti può essere utile.

claudiamontmartre
18-09-2009, 15:42:51
Ciao! Ho vissuto a Parigi per qualche anno e quando sono arrivata non parlavo neanche una parola di francese ma avevo già un lavoro e quindi tutto è diventato più semplice.
In ogni caso Parigi è una città con un'alta densità di popolazione che all'inizio è un vero shock. Ci sono tantissime persone in quella che in realtà non è una grandissima città, almeno all'interno delle mura - la banlieu, la periferia, invece è enorme.
Ci sono persone di tutti i tipi, di tutte le razze e si sentono un sacco di lingue ma non c'è una vera e propria integrazione di tutte queste razze. In realtà la Francia come molti altri paesi d'Europa sta resistendo alle altre culture e creando conflitti introducendo leggi come quella del divieto di ostentare simboli religiosi. Questa è la legge che ha oobligato le ragazze mussulmane a togliere il velo per andare a scuola o a ritirarsi dalla scuola se non volevano farlo ed altre cose ancora.
La città è anche piuttosto sicura se si rimane all'interno della città e si evitano certe zone come alcune parti del 18° o del 17° arrondissement che sono regni per tossicodipendenti.
La banlieu non te la consiglio perché lì è come essere nel Bronx negli Stati Uniti.
Comunque gli italiani sono molto apprezzati. Io ti consiglio di di andare su per 2 settimane e cominiciare a cercare lavoro (ci sono molti ristoranti italiani) e vedere come butta. Se cerchi un posto dove stare per quel periodo, invece che stare in un albergo di infima categoria (gli alberghi economici a Parigi sono di solito anche poco raccomandabili) affitta un appartamento così potrai anche cucinarti in casa e risparmierai. Si possono affittare appartamenti per un breve periodo con un minimo di 3 notti. Io uso un'azienda, sempre la stessa, che da un servizio impeccabile ed ha appartamenti e monolocali per tutti i gusti e tutte le tasche. Ecco il link al loro sito: http://www.paris-apartment-rent.com/